Categorie
Curiosità

Il tuo partner è appiccicoso? Attenzione, potrebbe tradirti!

Spesso è difficile credere che un compagno appiccicoso e troppo presente nella vita di una donna, possa tradire o avere poco rispetto per la propria partner, ma un nuovo studio dimostra il contrario. In realtà, gli uomini, che sono insicuri e hanno difficoltà nel fidarsi della propria compagna, sono maggiormente inclini al tradimento.

La ricerca, che è stata condotta da un team, presso la Florida State University e riportata sulla rivista Psychology Today, ha esaminato 200 coppie di neo-sposini, per un periodo di 4 anni.

Durante lo studio, i partecipanti sono stati invitati a compilare un questionario, relativo ai sentimenti verso il proprio partner e al livello di fiducia. Coloro che hanno manifestato un ossessivo bisogno d’affetto e una certa paura di abbandono da parte del proprio compagno, erano più propensi a tradire.

I risultati sono stati attribuiti ad un altro teorema psicologico, amore coppia cilecca partner uomoche si occupa di stili di attaccamento nell’infanzia. Coloro che hanno sperimentato un rapporto stabile con i genitori sviluppano uno stile di attaccamento “sano”, che si traduce, in età adulta, nella fiducia nell’altro. Al contrario, coloro che hanno sviluppato uno stile di attaccamento insicuro, temono l’abbandono o cercano di mantenere l’indipendenza, evitando di essere respinti.

Secondo Michelle Russell, la psicologa che ha condotto lo studio, coloro che temono l’abbandono hanno maggiori probabilità di tradire e di essere traditi; spiega: “l’ansia dell’attaccamento rappresenta una minaccia per l’intimità, che porta i coniugi a cercare partner alternativi”.

Categorie
Gossip

Harry Styles: bisessuale e in un rapporto con Nick Grimshaw? Assolutamente no!

È noto per essere un donnaiolo, ma ultimamente i media hanno messo in discussione la sessualità di Harry Styles. Nel numero di settembre della rivista GQ, la star ha affermato che trova divertenti le speculazioni sulla sua sessualità. Nell’intervista sulla rivista, in cui il gruppo appare sulla copertina, al 19enne è stato chiesto di commentare il suo rapporto “ambiguo” con il dj Nick Grimshaw.

Harry ha dichiarato: “non stiamo insieme, no. Siamo solo amici”. Alla domanda se lui è bisessuale, Harry ha affermato, rassicurando le  sue ammiratrici: “Bisessuale? Io? Non ci penso nemmeno. Sono abbastanza sicuro di non esserlo”. Tuttavia, la star ha preso bene le dicerie, aggiungendo: “alcune di loro sono divertenti. Altre sono ridicole. Mentre altre ancora sono fastidiose. Io non voglio essere una di quelle persone che si lamenta per le dicerie. Non mi piace quando una celebrità và su Twitter e dice: ‘Questo non è vero’”.

Ma mentre Harry è single, alcuni degli altri componenti del gruppo sono felicemente impegnati, e hanno ammesso che essere fedeli è semplice, perché non hanno tempo per le “groupies”. Liam Payne ha dichiarato: “Groupies? Non abbiamo mai tempo per le feste! Non sono nemmeno single. Questi discorsi mi mettono nei guai”. Harry Styles parla di Taylor SwiftNiall Horan, che recentemente è stato visto uscire con Zoe Whelan, ha dichiarato: “Torniamo a casa subito dopo uno spettacolo. Vorrei che avessimo il tempo per le ragazze e feste, ma non è così”.

Louis Tomlinson, 21, che ha una relazione con Eleanor Calder da quasi due anni, ha sostenuto che tradire non ha senso: “Il tipo di ragazza che dormirebbe con te, in un batter d’occhio, non è il mio genere  di ragazza comunque”.

I “One Direction” hanno certamente dimostrato la loro maturità, nonostante la giovane età.

Categorie
Amore

Vuoi un rapporto di successo? Dimentica di chiedere scusa e sii pronta al compromesso

La prossima volta che state per discutere con il vostro partner, invece di chiedere scusa, provate a rinunciare un po’ al vostro “potere relazionale”. Una nuova ricerca dal Baylor University ha scoperto che, invece delle solite scuse, la chiave per un rapporto di successo è dare più indipendenza al proprio partner, ammettere le proprie colpe e essere disposti al compromesso.

I risultati della ricerca sono basati su due studi di persone sposate o conviventi, svolte da Keith Sanford, professore associato di Psicologia e Neuroscienze, presso il College of Arts and Sciences nel Texas. Sanford ha dichiarato: “è comune tra le coppie essere sensibili nel condividere il potere e il controllo, quando si uomini donne rapporti emotività amore sentimentiprendono decisioni nel rapporto”.

I risultati dello studio hanno scoperto che ciò che le coppie vogliono l’una dall’altro è di risolvere i conflitti, e, per le donne, non sentirsi abbandonate e oppresse da un partner critico o esigente.

Categorie
Gossip

Lewis Hamilton su Nicole Scherzinger: ho perso una persona davvero molto speciale nella mia vita

Nicole Scherzinger sembra sorridente negli impegni che la vedono come giudice ad Xfactor, dopo la rottura dal fidanzato Lewis Hamilton. Tuttavia, il pilota della Formula 1 ha espresso, pubblicamente, il suo rammarico per la separazione dall’ex membro delle Pussycat Dolls, affermando che ha perso qualcuno di “veramente speciale”.

Ha dichiarato: “sto cercando il più possibile di essere positivo, ma sto attraversando un momento molto, molto difficile, perché ho perso una persona davvero molto speciale nella mia vita. Il mio mondo si è capovolto”.

Sembra che Hamilton stia cercando di riprendersi, buttando tutte le sue energie sul lavoro; ha riferito su Sky Sport: “ho il compito di motivare il mio team. E se mi mostro giù di morale, Lewis Hamilton Nicole Scherzinger XFactorinfluenzo tutti i meccanici con la mia energia negativa e non voglio. Così sto cercando di rimettermi in sesto e tenere la testa alta, ma è difficile”.

La scorsa settimana, è stato rivelato che la coppia ha deciso di chiudere ogni legame, dopo cinque anni insieme, ed è stato riferito che anche Nicole ha “il cuore spezzato”. Una fonte, vicina a lei, ha dichiarato: “avevano parlato di matrimonio, quindi potete immaginare quanto è stato tutto questo  sconvolgente per lei”.

Categorie
Amore

Una perfetta e duratura relazione: ecco dei preziosi consigli

La routine può danneggiare il vostro rapporto, così come può avere un grave impatto sulla vostra salute mentale. Quando si litiga con il proprio partner o c’è la distanza, tutto sembra diventare più frustante e si pensa solo al negativo. Il modo migliore per avere un rapporto sano è quello di comunicare con il proprio compagno, in maniera efficace e aperta.

Proteggette il vostro rapporto e la vostra salute, con questi 7 semplici consigli comunicativi:

  1. parlate tutti i giorni: bisogna avere una conversazione vera, aperta, onesta con il proprio partner ogni giorno, quanto più possibile. Sei con la persona che ami, e dovresti essere in grado di discutere su ogni cosa, senza paura di essere giudicati. Provate a fare una passeggiata, dopo cena, per parlare di tutto ciò che vi passa per la mente, magari mano nella mano – l’affetto è anche importante!
  2. complimentarsi l’uno con l’altro: tutti amano i complimenti. In questo caso, i complimenti devono essere fatti, al di là dell’aspetto fisico. Se tuo marito è un grande cuoco, digli che apprezzi la sua cucina, e se tua moglie sa ascoltare, è giusto che lei lo sappia. I complimenti, fatti col cuore, hanno un grande impatto sulla persona e sulla relazione;
  3. essere premurosi: se il tuo compagno rapporto coppia amore feliceha un importante incontro di lavoro o un progetto, chiamalo o mandagli un messaggio, per fargli sapere che lo pensi e che gli auguri buona fortuna. Se la tua compagna è malata a casa, vai a trovarla con un piccolo regalo. I piccoli gesti sono fondamental, per dimostrare la vostra presenza;
  4. discutere ragionevolmente: se vi trovate nel bel mezzo di una discussione, siate ragionevoli e rimanete calmi. Se sei frustrata perché il tuo compagno non ha mantenuto una promessa, parlane con calma ed esprimi i tuoi sentimenti a riguardo;
  5. non tenersi tutto dentro: se non si parla apertamente dei problemi al momento, si rischia di fare un putiferio la prossima volta;
  6. saper ascoltare: è molto importante per rendersi partecipi in una discussione;
  7. esprimere il proprio amore: ascoltare o dire parole romantiche è la cosa più gratificante, in una coppia.

 

Categorie
Gossip

Kim Kardashian: rapporto in crisi con Kanye West. Da due uomini a nessuno?

Dopo aver lottato disperatamente per il divorzio da Kris Humphries, esponendo false accuse e facendo capo alla sua gravidanza traumatica – Kim Kardashian ha finalmente ottenuto quello che voleva. Ma, ancora, non è soddisfatta. Il 19 Aprile, il giudice ha accolto la richiesta di divorzio della coppia. Ma ora Kim deve affrontare un altro problema: la sua relazione sofferente con il padre del bambino, che sta per nascere, Kanye West.

Un insider ha spiegato: “Kanye è assente, da quanto lei ha saputo di essere incinta. A stento lui parla con lei, affermando di essere impegnato nelle registrazioni a Parigi”.

Da quando la coppia ha annunciato di aspettare un bambino il 30 dicembre, Kim e Kanye hanno passato almeno 85 giorni  a distanza. La fonte dichiara:

Kanye rifiuta di registrare negli Stati Uniti, perché ha più possibilità a Parigi. Lui ha detto a Kim che i pensieri al bambino possono influire negativamente la sua creatività. Ma in verità, Kanye è il tipo di ragazzo che desidera tanto una ragazza, ma quando l’ha ottenuta, per lui è finita”.

Kim intuisce chiaramente le incertezze di Kim Kardashian Rapporto crisi Kanye WestKanye; la fonte afferma: “la freddezza di Kanye questi ultimi mesi la stanno distruggendo. Lei teme che dovrà crescere il bambino da sola  – o peggio ancora che dovrà tornare in tribunale, per la custodia del figlio”.

Tuttavia, nonostante i vari problemi riportati, il 22 Aprile la coppia è stata avvistata e paparazzata a SoHo, mentre erano impegnati a fare shopping. L’insider aggiunge che la famiglia di Kim crede che lui “sia senza cuore” e che “tutti stanno pregando affinchè lui ritorni a New York e ritorni ad essere l’affettuoso ragazzo, che era un tempo. Per Kim, essere una madre single sarebbe il suo peggior incubo!”.

Categorie
Gossip

Robert Pattinson e Kristen Stewart: rapporto ancora in crisi?

Sembra proprio che fra Kristen Stewart e Robert Pattinson ancora le cose non si siano risolte del tutto.

O meglio questo è quello che vogliono farci credere i giornali di gossip stranieri, che hanno preso la mancanza di Pattinson agli Oscar come un chiaro segnale dei problemi fra i due.

Cosa è accaduto? E’ presto detto. Nella notte degli Oscar 2013, conclusasi pochi giorni fa, fra i tanti ospiti presenti c’era anche la bella Kristen Stewart in stampelle. Perchè in stampelle? La versione ufficiale non si sa, ma sembra che il suo zoppicare fosse dovuto ad un infortunio al piede (o alla caviglia per altre fonti).

Ad ogni modo la notizia non è tanto questa, bensì che il bel Robert Pattinson non fosse accanto a lei nella notte degli Oscar. Provate a pensarci: se voi foste fidanzate, non vorreste il vostro ragazzo accanto a voi in un’occasione del genere?

Tuttavia anche di questo vi abbiamo riferito e vi abbiamo anche spiegato che Robert è impegnato ufficialmente sul set del suo prossimo film in Australia.

Ma il gossip, si sa, non riposa mai, ed alcune robert pattinson kristen stewartfonti estere riportano che alcuni attriti fra i due protagonisti di Twilight ci sono. Sarà che la loro saga è stata dipinta come uno dei film più brutti della storia, sarà che forse non si sono ancora dissolti i fantasmi del passato, ma ancora Kristen e Robert non si sarebbero riavvicinati proprio del tutto.

Staremo a vedere, quando Robert avrà finito di registrare le scene del film, se cambierà qualcosa. Certo è che se la stampa estera parla di crisi, qualcosa nell’aria dovrà pur esserci no? Non resta che attendere…

Intanto vi chiediamo la vostra idea: che ne pensate? Come vedete la coppia Robert Pattinson + Kristen Stewart?

Categorie
Amore

Rapporto di coppia: il decalogo per far funzionare la relazione

Secondo un noto psicologo statunitense, Carl Rogers, sono quattro le condizioni essenziali sulle quali si fonda una buona relazione amorosa.

Prima fra tutte la comunicazione, intesa come la condivisione dei propri pensieri, sentimenti, emozioni e l’accettazione di quelli dell’altro.

Seguono l’impegno, inteso come partecipazione attiva alla risoluzione dei conflitti e la dissoluzione dei ruoli, intesa come essere diversi liberamente, nella propria verità e nella propria essenza, a prescindere dalle aspettative altrui.

In ultimo, ma non per questo di minore importanza, è necessario diventare due sé distinti, cioè aiutarsi reciprocamente nella realizzazione autentica di sé stessi.

Ma esistono anche regole di buon senso per far sì che un rapporto di coppia funzioni, quali sono?

1)     Comunicare in  regole rapporto coppia amore maniera aperta e leale:
il conflitto rappresenta un momento naturale all’interno della vita di coppia e diventa fondamentale in questi casi rispettare le ragioni ed i punti di vista dell’altro. Un conflitto ben gestito rappresenta un momento di confronto, di conoscenza dell’altro e quindi crescita per la coppia: è importante ricordarsi che la vittoria di uno dei partner corrisponde alla sconfitta di entrambi.

2)      Riconoscere i propri errori: ammettere i propri sbagli ed impegnarsi a non ripetere l’errore commesso.

3)      Rinunciare alla perfezione: bisogna imparare ad accettare i propri limiti e quelli dell’altro, ricordandosi che nessuno è perfetto.

4)      Sviluppare il senso del “noi”: condividere tutto ciò che porta alla creazione ed al rafforzamento del legame affettivo, senza far prevalere forme di egoismo.

5)      Alimentare la passione: non dar mai nulla per scontato! Al contrario è fondamentale desiderare e sentirsi fisicamente, sessualmente ed emotivamente attratti, rendendosi sempre desiderabili agli occhi del partner.

6)      Creare intimità di coppia: più una coppia sarà intima più sarà unita, la fiducia reciproca e la spontaneità nel mostrarsi così come si è rappresenta un forte collante della coppia.

7)      Essere coerenti: evitare che ci siano contraddizioni tra ciò che viene detto e ciò che viene fatto.

8)      Dare spazio all’amore: dare spazio alla comunicazione dei sentimenti quotidianamente e lo si può fare utilizzando la comunicazione verbale o anche attraverso un pensiero gentile;

9)      Imparare a perdonare: amare è anche perdonare; far prevalere l’orgoglio può voler dire sentire il dolore per non aver l’altro vicino.

10)    Impegnarsi verso l’altro: impegno inteso come assunzione di responsabilità nei confronti del partner; vuol dire fedeltà, fiducia e disponibilità; vuol dire aiuto nel suo percorso di crescita personale e presenza emotiva nei momenti difficili della vita.

 

Categorie
Amore

Nel luogo profondo è racchiuso il piacere di una donna

Il luogo profondo al quale mi riferisco è il cosiddetto deep spot, nome che il sessuologo americano David Shade ha dato al punto, o meglio a due punti, all’estremità della vagina, proprio prima della cervice uterina. Sembra che il nostro esperto abbia scoperto che questo deep spot se stimolato a dovere provochi orgasmi intensi nella donna.

amore donna punto g rapportoHo detto prima due punti perché il deep spot presenta un punto anteriore, diretto verso l’uretra, e uno posteriore, diretto all’ano, che è quello più eccitante. E non a caso è eccitante, questo deep spot posteriore, poiché la stimolazione anale, in generale, è molto eccitante, se fatta come si deve si intende. Infatti, la posizione consigliata per avere un buon effetto sul deep spot è proprio quella della donna a carponi.

Insomma, secondo gli studi del nostro sessuologo e le esperienze delle coppie che hanno provato questo tipo di coito, sembra proprio che il deep spot sia un “luogo” di piacere ancora più intento del famigerato punto G.

Ma tutte noi sappiamo quanta fatica comporti ad un uomo trovare questo famigerato punto G (e alcuni discutono anche della sua reale esistenza)… e viene da chiederci perciò quanta fatica comporterebbe ad un uomo trovare questo deep spot.

Il problema di fondo è che questi studi di sessuologia il più delle volte sono portati avanti da uomini, i quali hanno una visione “spot” delle cose, mentre le donne sono molto più “aperte” e complesse. In una donna non si può ridurre il piacere ad un punto… quando gli uomini capiranno questo forse riusciranno a farci godere un po’ di più.

Cari maschietti, se proprio volete dei consigli infallibili seguite le seguenti istruzioni:

1)      Le donne amano essere corteggiate… quindi, corteggiatele a lungo e sempre.

2)      Se una donna è proprio “arrapata” sarà lei a saltarvi addosso, ma se non è così dovete provvedere voi ad accenderla… quindi, indugiate a lungo sui preliminari, sappiate controllare il vostro attrezzo tenendolo “in caldo” senza farlo esplodere anzitempo.

3)      Cercate di scoprire i gusti erotici della vostra partner e ricordatevi che tutto il corpo di una donna partecipa al piacere, non un singolo punto.

4)      La donna ha tempi più lunghi di un uomo. Se voi venite dopo un minuto e lei generalmente dopo tre o cinque… beh, questo vuol dire che lei non gode quando voi godete…. se poi dopo vi addormentate sfiniti è la fine.

5)      Non aspettatevi di sentire una donna urlare di piacere, se lo fa il più delle volte finge. L’acme femminile è quasi muto o comunque sommesso; il nostro “arrivare” è simile ad una implosione, non a una esplosione.

In conclusione, ricordate sempre che non basta penetrare e sbattere, non è questo e non è di sicuro solo questo a fare godere una donna. Il corpo di una donna è un mondo complesso e misterioso, complesso e misterioso per la donna stessa, occorre avere la volontà e la pazienza di scoprirlo, pian piano, con passione e con amore. Se riuscirete in questa impresa allora sì che potrete dire di avere conquistato la donna.

Categorie
Amore

La qualità della gelosia è strettamente legata alla qualità dell’amore

La volta scorsa ho parlato della gelosia come qualità morale, come una qualità tra altre qualità che va a formare la nostra persona nella sua interezza. Negavo il principio secondo il quale la gelosia viene considerata una sorta di patologia della sfera psicologica, per cui la gelosia è causata da disistima, vuoto esistenziale, insicurezza, ecc.

gelosia qualità coppia amore carattere tradimentoPer comprendere cosa sia la gelosia dobbiamo capire cosa significa amare… immagino la vostra perplessità, più che lecita dal momento che sono millenni che si indaga sul tema dell’amore e ad oggi non abbiamo ancora una risposta definitiva e mai l’avremo, perché l’amore non esiste.

Capisco che è un’affermazione forte, ma cercate di seguirmi nel ragionamento.

Quando dico che l’amore non esiste, intendo dire che non esiste come “cosa”, come “realtà” a se stante. L’amore non è in alcun luogo, l’amore è semplicemente una parola per definire un certo tipo di relazione tra due persone (o più persone). Si parla di amore materno, di amore universale, di amore per gli animali, ecc. Il “sostantivo” amore ha bisogno di una specificazione, che nel nostro caso è amore di coppia.

Ma dire amore di coppia, o amore coniugale, non basta ancora. Questo amore coniugale è stato troppo spesso e troppo a lungo semplificato e “stereotipizzato”.

L’amore coniugale, o amore di coppia, andrebbe, per ogni singola coppia, specificato, andrebbero descritte le modalità di espressione di questo amore, innanzitutto. Perché è la “qualità” dell’amore a darci la misura della “qualità” della gelosia. Se l’amore di coppia vuole essere un amore esclusivo, inevitabilmente tutti coloro che insidiano questa esclusività sono visti come delle minacce… ed è giusto che sia così, perché così è. L’esclusività ha delle implicazioni e delle conseguenze molto forti, delle quali occorre essere pienamente consapevoli.

Questo non significa che non bisogna avere rapporti con altri, ci mancherebbe, ma tutti gli altri rapporti dovranno avere delle modalità tali da non minacciare l’amore di coppia esclusivo, il quale è tanto forte quanto fragile e di conseguenza va custodito e preservato, quello che dovrebbe fare la fedeltà, appunto.

Quindi, in questa ottica, la gelosia non è altro che la reazione a una potenziale minaccia.

Prima di reagire, tutte noi, facciamo delle valutazioni, gelosia amore coppiavalutiamo se effettivamente ciò a cui siamo profondamente legate, cioè l’amore esclusivo, sia minacciato, sia in pericolo, se rischiamo di perderlo. Dopo queste valutazioni, e solo dopo sottolineo, possiamo permetterci di “reagire”, cioè di fare scattare la gelosia. Se lo facessimo prima la gelosia sarebbe qualcosa di infondato e molto probabilmente di patologico.

Ma voi direte, cosa c’entra tutto questo con la gelosia come qualità morale?

Siccome dicevo che le qualità morali sono quelle qualità legate alla vita complessiva di una persona, voi capite bene come la gelosia sia legata al nostro modo di vivere l’amore, che è il nostro modo di relazionarci all’altro. Diventare consapevoli della qualità del nostro modo di amare ci porterà a diventare consapevoli del nostro modo di reagire alle minacce e ci permetterà di diventare consapevoli della nostra gelosia.

E allora la domanda da farci… come vedete noi qui di domande ce ne facciamo molte… la domanda da farci non è tanto “sono gelosa non sono gelosa, lo sono tanto o poco”, quanto piuttosto chiederci: come amo il mio partner o la mia partner e come lui o lei ama me”, “qual è la qualità del nostro amore”?

Se riuscissimo a dare una risposta soddisfacente sulla qualità del nostro amore, riusciremmo anche a dare una risposta sulla qualità della nostra gelosia e, in definitiva, a comprendere un po’ più noi stesse, riusciremmo ad essere un po’ consapevoli di noi stesse, di ciò che stiamo facendo e di cosa semmai vorremmo fare o non fare.