Categorie
Bellezza & Salute

Cioccolata e vino rosso: rimedi contro il diabete?

Ecco una bella notizia per gli amanti del cioccolato! Pare proprio che cioccolata, vino rosso e fragole siano molto più che un semplice peccato di gola. Potrebbero aiutare nella prevenzione del diabete.

chocolate-and-wineUno studio, pubblicato sul Journal of Nutrition, ha rivelato, per la prima volta, che l’elevato contenuto di flavonoidi nella frutta a bacca può regolare i livelli di glucosio nel sangue e scongiurare il diabete di tipo 2. I flavonoidi sono composti antiossidanti presenti nelle piante, così come nel tè, nel vino rosso e nel cioccolato e possono proteggere contro una vasta gamma di disturbi, come le malattie cardiache, l’ipertensione, alcuni tipi di tumore e la demenza.

Inoltre, lo studio ha scoperto che il principale effetto protettivo si ottiene da elevate assunzioni di antociani, che sono presenti nelle fragole, ribes, more e mirtilli.

I ricercatori della University of East Anglia e del King’s College di Londra rivelano che un’elevata assunzione di questi ingredienti regola la quantità di glucosio nel sangue e abbassa l’infiammazione, anche se cronica, che può portare a malattie.

L’équipe ha studiato quasi 2.000 volontanie sane, che hanno completato un questionario alimentare, progettato per stimare la totale assunzione di flavonoidi nella dieta. I campioni di sangue sono stati analizzati per valutare la regolazione del glucosio e dell’infiammazione e la resistenza all’insulina, una caratteristica del diabete di tipo 2.

La professoressa Aedin Cassidy della Norwich Medical School, che ha condotto la ricerca, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che coloro che consumano una quantità elevata di antociani e flavonoidi, avevano una minore insulino-resistenza. Un’elevata resistenza all’insulina è associata al diabete di tipo 2, perciò quello che stiamo osservando è che le persone che mangiano cibi ricchi di questi due composti – come bacche, erbe, uva rossa, vino – hanno meno probabilità di contrarre la malattia. Abbiamo anche rilevato che coloro che assumono il maggior numero di antociani, avevano meno probabilità di soffrire di infiammazione cronica, associata a molti problemi di salute, tra cui il diabete, l’obesità, malattie cardiovascolari e cancro.

E coloro che consumano la maggior parte dei composti di flavonoidi hanno migliorato i livelli di una proteina (adiponectina), che aiuta a regolare una serie di processi metabolici tra cui i livelli di glucosio . Quello che non sappiamo ancora esattamente è quanti di questi composti sono necessari per ridurre potenzialmente il rischio di diabete di tipo 2”.

Categorie
Cucina

Torta Sacher: la ricetta della torta al cioccolato per antonomasia

L’estate è finita, la prova costume è passata e per un po’ di tempo tutti possiamo permetterci di fare qualche eccezione in più a tavola, grazie ai nostri affezionati maglioni e le nostre amiche felpe che riescono sempre a camuffare quel chiletto di troppo. Se un’eccezione va fatta, però, va fatta come si deve; quale miglior peccato di gola, allora, della torta al cioccolato per antonomasia? Ovviamente stiamo parlando della Torta Sacher!

La Torta Sacher è una torta della tradizione austriaca che combina tra di loro due semplici e golosissimi ingredienti, ovvero il cioccolato e la marmellata di albicocche. La tradizione narra che ad inventare questa torta fu un ragazzo di soli 16 anni, Franz Sacher, che un giorno, mentre sostituiva il pasticciere del quale era aiutante, sperimentò questo dolce per il principe Von Mitternich Winnesburg, riscuotendo un enorme successo.

Ma andiamo al dunque e scopriamo insieme come preparare questo storico dolce.

Ingredienti per 12 persone:

torta sacher8 uova

400 g di cioccolato fondente tritato

200 g di farina

200 g di burro ammorbidito

200 g di zucchero

100 g di marmellata di albicocche (o una quantità maggiore a piacimento)

Preparazione: preriscaldate il forno a 180° e ungete una teglia da forno del diametro di 24 cm, in modo che il tutto sia pronto una volta finito l’impasto. Mettete la metà del cioccolato tritato in un contenitore e scioglietelo a bagnomaria, continuando a girarlo; intanto, lavorate a crema il burro mescolato allo zucchero, al quale poi andrete ad aggiungere il cioccolato sciolto, gli 8 tuorli e infine gli albumi montati a neve.

Mescolate il composto con un cucchiaio dall’alto verso il basso, per  non smontare gli albumi e, infine, sempre mescolando, aggiungete la farina setacciata. Versate il composto nello stampo, infornatelo e fatelo cuocere per 1 ora circa, controllando, dal 40esimo minuto in poi, la cottura con uno stuzzicadenti.

Sfornate la torta e, una volta fatta raffreddare nello stampo, riponetela su un piatto e tagliatela in due orizzontalmente. Spalmate su un disco metà quantitativo della marmellata, coprite con l’altro disco e spalmate la marmellata restante sulla parte superiore della torta, bordi compresi (se la marmellata e troppo densa riscaldatela in un pentolino).

Sciogliete il cioccolato restante a bagnomaria, versatelo sull’intero dolce e spalmatelo con il dorso di un cucchiaio di legno in modo da ricoprirlo uniformemente. Volendo, nel momento in cui sciogliete il cioccolato fondente per la copertura, potete aggiungere 200 g di zucchero e 100 ml di acqua, per addolcire l’amaro del fondente.

Riponete la vostra torta nel frigorifero a far rassodare il cioccolato per almeno 1 ora. Servite tagliando le fette con un coltello al quale avrete riscaldato la lama! 🙂

Categorie
Cucina

Muffin al cioccolato: ricetta per una colazione facile e gustosa

Quando si avvicina il weekend o, comunque, un po’ di tempo libero, quello che piace fare alla maggior parte di noi donne casalinghe e dedicarci alla cucina e soprattutto ai dolci! Perché, allora, non preparare una buona colazione (volendo fa anche da merenda o dessert) facile e gustosa? Ecco, allora, la ricetta dei golosissimi muffin al cioccolato!

muffin cioccolatoIngredienti per 6 persone (12 muffin):

200 gr di cioccolato fondente tritato

60 gr di zucchero

8 cucchiai di farina

4 tuorli d’uovo

5 albumi d’uovo

500 ml di latte bollente

Preparazione: iniziamo, innanzitutto, accendendo il forno a 200°, per far si che si preriscaldi; dopo di che, lavoriamo con una frusta da cucina, o uno sbattitore elettrico, zucchero e tuorli, finché non otterremo una crema gonfia e uniforme, che andremo a versare in un pentolino. Aggiungiamo alla crema la farina e il latte bollente, senza smettere di mescolare e lasciamo cuocere a fiamma bassa, fin quando il composto non si sarà inspessito.

A questo punto, togliamo la crema dal fuoco e, dopo aver unito i tuorli   il cioccolato tritato, mescoliamo con un cucchiaio di legno, per poi lasciar raffreddare il tutto per qualche minuto. Aggiungiamo gli albumi montati a neve, mescoliamo ancora una volta, dall’alto verso il basso e andiamo a riempire con il composto dei pirottini di carta, ad un’altezza che  non superi i 2/3 della loro capienza.

Disponiamo i muffin in una teglia e inforniamo nel forno preriscaldato per circa 30 minuti. Sfornate i dolci, lasciate raffreddare e servite il vostro capolavoro in tavola! 😉

Categorie
Bellezza & Salute

Stress e cioccolato: lo zucchero rende ancora più depressi

Un giorno ti senti particolarmente stressato? Un biscotto è la giusta soluzione. Senti carenza di affetto? Una barretta di cioccolato potrebbe aiutarti. Ti senti solo e a casa ti annoi? Un bel gelato è la cosa migliore. Se tutto questo vi suona familiare, sappiate che non siete gli unici a pensarlo! Non c’è niente di più bello e di più efficace che qualcosa di dolce, per sollevare il morale, quando si è giù di tono.

Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che lo zucchero può peggiorare la situazione, in cui una persona si trova, aumentando la sensazione di panico e di agitazione. E non è tutto! Secondo la società Food for The Brain, un gruppo di medici, scienziati, nutrizionisti, psichiatri e psicologi che analizzano il legame tra cibo e salute mentale, non vi è alcuna correlazione tra le alterazioni del comportamento e i livelli di zucchero nel sangue.

Deborah Colson, una terapista nutrizionale, ha dichiarato: “lo scarso equilibrio di zucchero nel sangue è spesso il fattore più importante nelle persone che soffrono di sbalzi d’umore, depressione, ansia ed emotività – ossia quando qualcuno sembra stare benissimo un minuto prima e quello dopo si ritrova in lacrime. Avere grandi oscillazioni di zucchero nel sangue diminuisce la capacità delle persone di far fronte allo stress”.

Ma è davvero lo zucchero che ci rende stressati? James Duigan, un personal trainer, ha spiegato: “gli zuccheri raffinati e gli alimenti processati rilasciano lo zucchero nell’organismo troppo velocemente. Ciò aumenta la quantità di insulina, che incita il corpo ad immagazzinare il grasso, piuttosto che bruciarlo, e altera i cioccolata fondente beneficilivelli di zucchero nel sangue. Più irregolari sono i livelli di zucchero, più irregolari sono i nostri stati d’animo – sentiamo fame, ci sentiamo arabbiati, depressi, sconvolti”.

Ed è per questo che non bisogna esagerare con cioccolata, dolci e caramelle – delle soluzioni sostitutive e più efficaci per lo stress potrebbero essere: i frutti di bosco, ricchi di vitamina C e di fibre, che aiutano a regolarizzare i livelli di zucchero; le verdure verde scuro, ricche di vitamine e sali minerali; tacchino, che contiene triptofano, un aminoacido che rilascia l’ormone della felicità, la serotonina e le noccioline, ricche di vitamina B e ottime per ridurre lo stress.

Categorie
Bellezza & Salute

Estate a prova di scottature con cioccolato, carote e pomodori!

Il miglior modo per prevenire ustioni o scottature è di evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde e applicare sempre la lozione protettiva sulla pelle. Ma la ricerca dimostra che alcuni alimenti possono anche svolgere un ruolo importante per la nostra pelle. E mentre è sempre bene evitare di prendere il sole dalle 11:00 alle 15:00 e mettere la protezione solare, si può anche scegliere di seguire una dieta sana e intelligente.

Nina Goad, dell’Associazione Britannica dei Dermatologi, ha dichiarato: “gli studi hanno dimostrato che i vari alimenti possono fornire la giusta protezione. Tuttavia il livello di protezione è marginale e nessun ingrediente può essere il sostituto di altri metodi convenzionali di protezione solare”.

La dietologa Juliette Kellow rivela quali alimenti sono importanti:

  1. pomodori: sono in cima alla lista. Hanno il colore rosso per via del licopene, un antiossidante che rende la pelle più resistente alla luce solare. I ricercatori hanno anche scoperto che una dieta ricca di pomodori, incrementa i livelli di procollagene, che mantiene la pelle giovane ed elastica. Alte fonti di licopene sono pompelmo rosa e anguria;
  2. carote: sono ricche dell’antiossidante beta-carotene, che protegge contro le scottature. Frutta e verdura del colore arancio, come patate dolci, zucca, mango, albicocche e melone cantalupo, e verdure verdi, quali spinaci e broccoli sono ricchi dell’antiossidante;
  3. alimenti con vitamina E e C: queste vitamine abbronzatura estate cioccolato dieta carote pomodorisono altri due antiossidanti, che proteggono la pelle dalle scottature e dai danni dei raggi ultravioletti. Buone scelte alimentari possono essere: agrumi, frutti di bosco, peperoni, ribes e kiwi;
  4. il grasso: l’aggiunta di olio di oliva, noci tritate e semi di avocado nell’insalata non solo mantengono la pelle più sana e protetta, ma sono anche ricchi di grassi monoinsaturi. Il grasso aiuta il corpo ad assorbire più licopene e beta-carotene dal cibo;
  5. noci brasiliane: sono ricche di vitamina E, grassi monoinsaturi e selenio, che protegge la pelle dai danni provocati dai raggi ultravioletti;
  6. cioccolato: ecco la notizia migliore! un pò di cioccolato fondente sembra agire come un leggero filtro solare. Gli scienziati di Londra hanno scoperto che mangiare 20 gr. di cioccolato con un’alta percentuale di cacao, ogni giorno, per 12 settimane aiuta ad incrementare la resistenza della pelle, esposta ai raggi solari. E tutto questo grazie ai flavanoli – contenuti nel cacao.
Categorie
Cucina

Dolci di Pasqua: nidi di uova con cioccolato al latte e cereali

Indecise su cosa preparare per Pasqua? Volete un dolce che sia differente dalle solite colombe comprate in negozio e volete provare a mettervi ai fornelli sperimentando qualche nuova e facile ricetta?

E allora perchè non provare i nidi di uova con cioccolato al latte e cereali? Una ricetta gustosa, originale e velocissima, tipica della tradizione inglese, ma che siamo certe farà leccare i baffi anche a tutti i vostri invitati.

Vediamo di seguito gli ingredienti e le modalità di preparazione: bastano solo 25 minuti e il risultato goloso è assicurato!

Ingredienti:

  • 200g. di cioccolata al latte
  • 85 gr. di cereali sminuzzati
  • 2 confezioni di uova di cioccolato confettate (da 100gr.)

nidi di uova di pasqua cioccolato e cereali

 Metodo di preparazione:

  1. Sminuzzare la cioccolata e fonderla a bagnomaria. Versare la cioccolata sui cereali e mescolarli bene, in modo da uniformare il tutto;
  2. Con un cucchiaio versare i cereali col cioccolato in 12 pirottini; con l’aiuto di un cucchiaino creare una concavità all’interno formando un nido;
  3. Piazzare 3 ovetti di cioccolato su ogni nido.
  4. Lasciarli raffreddare in frigo per 2 ore.
Categorie
Cucina

Biscotti gourmands: piccole goloserie per dolci momenti

Golosità per ogni momento dolce, che sia dedicato ad una festa, un compleanno, una ricorrenza o semplice voglia di un dolcetto, sono certamente i biscotti fatti in casa.

Oggi vi proponiamo la ricetta dei Biscotti gourmands: una interessante variante di biscottini golosissimi firmata Monica Casadei di Art culinaire (qui potete leggere l’intervista esclusiva per PinkDNA: Intervista a Monica Casadei: la cuoca creatrice di Art culinaire):.

Vediamo in primis gli ingredienti e la decorazione e passiamo poi alla preparazione.

 

Ingredienti:

450 gr di farina 00
160 gr di zucchero
125 gr di burro
1 cucchiaio di olio di oliva
1 uovo grande
3/4 di lievito chimico in polvere
2 bustine di vanilline
1 limone
1 pizzico di sale

Decorazione:
1 tavoletta di cioccolato fondente e bianco
cocco
nocciole
mandorle

biscotti dolcetti cioccolato ricetta

Procedimento:
Ponete in una ciotola la farina, lo zucchero, le vanilline, il pizzico di sale, il lievito e la buccia grattugiata del limone. Aggiungete il burro a pezzetti, l’olio e mescolate. Versate poi il tuorlo e l’albume montato a neve ferma e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Riponete l’impasto avvolto nella pellicola trasparente nel frigorifero per almeno mezz’ora.

In seguito dividete l’impasto in tanti filoni dello spessore di 2 centimetri e iniziate a tagliare i vostri biscotti riponendoli in una teglia rivestita con della carta da forno.

Infornateli a 180° per circa 15 minuti, testate la cottura con l’aiuto di uno stuzzicadenti (che dovrebbe risultare asciutto), sfornateli e fateli raffreddare.

Intingeteli infine nel cioccolato fuso a bagnomaria, spolverizzate con le decorazioni, fate asciugare e poi servite.

Categorie
Cucina

Come fare una torta al cioccolato da favola

Adoro il cioccolato, è piú forte di me! Mi manca quando non lo mangio da un po’ e al supermercato, quando passo dal reparto dedicato, mi perdo tra le tante confezioni colorate e ritorno bambina.

Prediligo quello fondente, nero, superiore al 65%. Lo trovo appagante, mi tiene compagnia la sera quando guardo un film davanti la tv, o il giorno mentre lavoro. Già un paio di cubetti mi fanno tornare il buonumore.

Da tempo cercavo una ricetta che ne esaltasse il gusto vellutato e l’aroma forte e intenso. Poi un’illuminazione: ho provato a fare, senza troppe aspettative a dire il vero, una torta al cioccolato la cui ricetta mi é capitata casualmente sotto gli occhi leggendo un romanzo quest’estate. Una volta tolta dal forno il profumo inebriava la casa e quando l’ho assaggiata ho capito che era lei! La perfetta torta al cioccolato 🙂

Voglio condividere con voi questa ricetta favolosa e semplicissima, fatemi sapere peró che ne pensate e se anche per voi é La Torta al Cioccolato per eccellenza.

Ecco gli ingredienti:

175 gr di burro

175 gr di zucchero fino

2 uova grandi

5 cucchiai colmi di cacao nero in polvere

175 ml di latte

225 gr di farina setacciata con un mezzo cucchiaino di bicarbonato

125 gr di cioccolato fondente a pezzi

Vediamo il procedimento. In una terrina amalgamate al burro morbido lo zucchero e le uova intere, una alla volta. Usate una frusta, il bello di questa ricetta che non si usano altri strumenti a parte il sempre efficace “olio di gomito. In un’altra ciotola mettete il cacao in polvere e versate pian piano metà del latte, fino a creare un impasto denso e senza grumi, poi finite di versare il resto del latte. Riprendete la terrina con l’impasto di zucchero, uova e burro, e versate al suo interno parte della farina col bicarbonato, poi parte del latte col cacao, poi di nuovo la farina… E così via, intescambiando i due preparati fino ad ottenere un unico impasto.

La ricetta è finita, semplice no? Concludiamo mettendo il tutto in una teglia (di circa 24 cm di diametro, se più larga verrà un po’ più bassa, ma ugualmente buona) se volete imburrarla e spolverarla con farina (zucchero no, altrimenti risulta troppo dolce) andrà bene ma io preferisco utilizzare un foglio di carta forno con cui fodero la teglia (cosa che vi consiglio), poi spargete sulla superficie dell’impasto il cioccolato in pezzi e infornate per circa un’ora (anche meno, tenete d’occhio il forno) a 180 gradi.

Potete mangiarla così com’è, accompagnata da un ciuffetto di panna in ogni piattino, oppure farcirla con una crema alla mandorla o all’arancia, o ancora spolverarla di zucchero a velo e cannella. Io la preferisco al naturale, una bella fetta di torta al cioccolato ed una tazza di caffè caldo e la vita mi sorride. Provate anche voi!

 

Categorie
Bellezza & Salute

La cioccolata aiuta a dimagrire? Secondo una ricerca scientifica pare di si

Chi ha detto che il cioccolato fa ingrassare? E se invece oltre a tutte le sue note proprietà benefiche che agiscono sull’umore, sulla circolazione e sul cuore, riuscisse anche a favorire il dimagrimento? Detto in questi termini sembra assurdo ma in realtà è proprio il risultato di una ricerca dell’Università della Columbia di San Diego, che con una ricerca compiuta su un campione di 1.000 persone ha rilevato dati molto interessanti pubblicati su Archives of Internal Medicine.

cioccolata dimagrire peso dietaIn poche parole chi mangia più cioccolato è risultato più magro! I ricercatori americani hanno infatti concluso che, anche se la quantità di grassi e zucchero che compongono la cioccolata non sono un toccasana per la bilancia, quest’alimento divino, specie se fondente, è in realtà anche ricco di sostanze che favoriscono la perdita di peso.

A far fede a queste tesi ci sono gli indici di massa corporea (BMI è il rapporto tra il peso e l’altezza moltiplicata per se stessa: se inferiore a 25 indica un peso normale) delle 1.000 cavie: ad ognuno è stato chiesto qual è il proprio consumo settimanale di cioccolato e, contrariamente a quello che si è sempre sostenuto, a quantità maggiori di cioccolata consumata, corrispondevano indici di massa corporea più bassi. Ovviamente chi di noi, interrogato su quanti ‘peccatucci’ di gola commette, è completamente sincero nella risposta? Resta appunto da verificare questo, ovvero quante delle persone più in carne abbiano detto la verità sulla quantità di cioccolata consumata settimanalmente.

Per cui la scusa “mangio cioccolato per dimagrire” è ancora lontana dalla verità, ma qualche studio più approfondito potrebbe portare la gioia eterna nel cuore e nel palato dei più golosi!

Categorie
Cucina

Un tortino al cioccolato per accendere la passione

Finalmente è primavera, il tempo migliora, il sole splende, gli alberi fioriscono, ma arrivano anche i fastidi e la spossatezza che porta con sé il cambio di stagione. E se volessimo dare una mano al nostro umore in questo momento? Cosa c’è di meglio dei dolci e del cioccolato per tirarci su il morale e darci la carica?

L’ideale sono i dolci al cioccolato, meglio se semplici, rapidi e gustosi. Ecco quindi una ricetta per dei tortini al cioccolato che unisce queste tre caratteristiche e vi permetterà di fare un’ottima figura in compagnia di parenti, amici e magari anche del vostro lui.

Prima di tutto gli ingredienti: 125 gr. di cioccolato fondente (almeno al 70% di cacao); 30 gr. di burro; 4 uova; 80 gr. di zucchero; 350 gr. di farina. Per cominciare bisogna far sciogliere a bagnomaria il cioccolato, facendo attenzione a non lasciare grumi ed aggiungendo il burro, per evitare che la cioccolata si ri-solidifichi raffreddandosi. Poi si separano i tuorli dagli albumi e si sbattono energicamente i primi con 40 gr. di zucchero. Una volta raggiunta una consistenza spumosa si aggiunge delicatamente la farina; dopo aver amalgamato il tutto si aggiunge al composto anche la cioccolata fusa con il burro.

A questo punto bisogna solamente montare a neve gli albumi con i restanti 40 gr. di zucchero e unire delicatamente i due composti per evitare che le chiare perdano la montatura. A parte imburrare delle terrine della dimensione di un muffin e ricoprire i bordi di farina per evitare che il composto si appiccichi in fase di cottura. E’ consigliabile svolgere questa operazione prima di cominciare a preparare l’impasto, così che una volta che questo è pronto si può direttamente cominciare a versarlo nelle terrine.

Una volta riempite le terrine lasciando un centimetro di spazio dal bordo, infornare a 180° a forno già caldo per 8 minuti. Dopo aver sfornato i nostri dolcetti, capovolgere le terrine su un piatto e decorare a piacere con gelato alla vaniglia, glassa di cioccolato o ciuffetti di panna montata. Se tutte le operazioni sono state correttamente eseguite, specialmente la fase di cottura, il risultato sarà un fumante e profumato tortino al cioccolato con cuore morbido e cremoso. Servire il tutto quando il dolcetto è ancora caldo e raccogliere i complimenti dei presenti. Ovviamente non bisogna esagerare; anche se la ricetta prevede poco burro e il cioccolato utilizzato è fondente, quindi più leggero, si tratta pur sempre di una bomba calorica che verrà però facilmente smaltita con le chiacchiere, le passeggiate nei parchi o nelle campagne soleggiate oppure i dopocena romantici!