close

Justin Bieber vivo per miracolo: sventato piano per ucciderlo

Questa volta le beliebers hanno rischiato davvero grosso; il loro beniamino, Justin Bieber, può ritenersi davvero fortunatissimo ad essere ancora vivo!

E’ stato, infatti, sventato giusto in tempo dalla polizia il piano di alcuni malviventi, che avevano progettato di uccidere e castrare Justin subito dopo il concerto tenutosi lo scorso mese al Medison Square Garden di New York.

La notizia è stata rivelata da una televisione locale di Albuquerque, dove è stato raccontato il piano di questi malviventi che volevano assassinare il cantante canadese dopo la sua esibizione. La mente del piano è Dana Martin, uomo già condannato all’ergastolo per lo stupro e l’uccisione di una ragazza di 15 anni, avvenuto nel 2000.

Martin aveva ingaggiato due uomini, Mark Staake e il nipote Tanner Ruane, a cui aveva ordinato di strangolare sia Bieber che la sua guardia del corpo con delle cravatte, e poi di castrare il cantante.

Justin Bieber concerto madison square gardenPer fortuna di Justin, ma anche di tutte le sue fan, all’ultimo momento la mente del piano si è pentito di ciò che aveva architettato , raccontando tutto alla polizia, che quindi è riuscita a sventare giusto in tempo il piano. Mark Staake e Tanner Ruane sono state, dunque, prontamente arrestati; Mark anche prima della soffiata di Martin, visto che appena è entrato a New York è stato messo in manette per dei vecchi crimini.

Scooter Braun, il manager di Justin Bieber, in merito all’accaduto ha dichiarato: “Prendiamo tutte le precauzioni necessarie per assicurare la sicurezza di Justin e dei suoi fan”.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi