Categorie
Servizio Pubblico

Servizio Pubblico: Matteo Renzi voterebbe per dimissioni Cancellieri

Netto Matteo Renzi sulla questione delle dimissioni di Annamaria Cancellieri: io se fossi un parlamentare del Partito Democratico voterei per le dimissioni. Questa la risposta alle provocazioni di Michele Santoro e Maurizio Belpietro. Adesso cosa accadrà?

Matteo_REnzi_SantoroDavanti alle pressanti domande sul caso Cancellieri il Sindaco di Firenze non si tira indietro e dice che quando si voterà la mozione di sfiducia del Movimento 5 Stelle, se fosse un parlamentare del PD lui voterebbe per la rimozione del ministro, anzi auspicherebbe le dimissioni, perché comunque un Ministro della Giustizia non può essere “sospettato”.

Continua la pressione su Renzi di Belpietro e Cacciari, letteralmente scatenati contro il Sindaco di Firenze, accusato di essere privo di contenuti e di non avere in testa una forma di partito. Oltre che di essere incapace di dettare la sua linea, visto che sulla Cancellieri il PD in Parlamento si è espresso in maniera opposta a quanto dichiarato stasera da Matteo Renzi.

Categorie
Servizio Pubblico

Servizio Pubblico: Matteo Renzi a tutto campo attacca Berlusconi e il M5S

Matteo Renzi ospite di Michele Santoro a Servizio Pubblico nel rispondere a Cacciari spara ad alzo zero su Berlusconi e la nipote di Mubaral e sulle sirene del Movimento 5 Stelle. Il Sindaco di Firenze regge l’impatto con Travaglio e tutti gli altri ospiti.

Matteo_REnzi_SantoroRenzi cerca di domare le fiere nell’arena di Michele Santoro e risponde a tono ad ogni domanda, persino quando Belpietro gli ricorda che ormai con Renzi c’è tutta la nomenclatura del PD da Agazio Loiero a Nicola Latorre, passando per Franceschini e Fassino, insomma il vecchio PD ha abbracciato il Sindaco di Firenze.

Renzi messo in mezzo al fuoco incrociato di tutti gli ospiti ritira fuori la nipote di Mubarak e la storia dell’esistenza delle sirene cui crede una deputata del Movimento 5 Stelle, cercando di ricordare a tutti che il PD non è forse così male guardando quello che c’è nel panorama politico italiano.

Categorie
Servizio Pubblico

Servizio Pubblico: domani Santoro interroga Matteo Renzi

Matteo Renzi sarà ospite di Servizio Pubblico e al centro del mirino di Michele Santoro e Marco Travaglio, con tanto di hashtag  per raccogliere le domande dei telespettatori, già attivo in queste ore! Come se la caverà il Sindaco di Firenze e futuro segretario del Partito Democratico?

Matteo_Renzi_Servizio_PubblicoCi sarà il Sindaco di Firenze e candidato alla segreteria del PD, Matteo Renzi, al centro dell’arena di Servizio Pubblico domani sera e certamente Michele Santoro e Marco Travaglio non saranno teneri, anzi, probabilmente utilizzeranno la stessa strategia usata con Silvio Berlusconi, anche per testare le capacità dialettiche di Renzi.

Inoltre, a stimolare la discussione ci saranno le domande dei telespettatori di Servizio Pubblico, che tramite l’hashtag #dimmimatteo (già sottilmente provocatorio) potranno interagire con Matteo Renzi e avere le risposte alle domande in diretta.

Insomma, si preannuncia una puntata di Servizio Pubblico degna di quella del 10 gennaio, quando l’ospite in studio era Silvio Berlusconi, rivitalizzato dalla discussione con Santoro e Travaglio.

Categorie
Sara Tommasi

Sallusti e gli scenari fantapolitici: Alfano guidato dalla Merkel

Alessandro Sallusti ospite di Servizio Pubblico, stuzzicato da Michele Santoro su quanto accaduto ieri al Senato, scomoda scenari da fantapolitica in cui forze “esterne” con in testa la Merkel hanno cercato di far fuori Silvio Berlusconi, sfruttando le pedine Alfano e colombe del PDL.

Sallusti_Servizio_PubblicoParlando della “tentata” crisi di Governo che di fatto ha visto Berlusconi costretto ad una retromarcia, come mai prima, il direttore di Libero, Alessandro Sallusti tira fuori un’originale teoria di fantapolitica, che ha ovviamente come protagonista l’incubo del Cav: Angela Merkel. Sarebbe stata infatti la Merkel assieme ad altri poteri forti dell’Europa a premere sulle colombe, favorendo la costruzione di questa nuova maggioranza nel PDL.

Il tutto per evitare che Berlusconi potesse vincere le nuove elezioni subito dopo la caduta del Governo Letta. Una tesi sicuramente originale, ma che non trova (almeno per le notizie che possiamo avere) riscontri nei fatti. Mentre arrivano notizie che Alfano rinfrancato dalla vittoria abbia chiesto a Berlusconi “la testa” dello stesso Sallusti, della compagna e pitonessa Santanché, di Bondi e Brunetta, cioé dei falchi più falchi del Popolo della Libertà.

Notizia cui Sallusti ribatte, come se l’indiscrezione fosse uscita direttamente dalla bocca di Angelino Alfano, con veemenza dicendo che Alfano non capisce nulla perché pretende di “eliminare” persone che non sono alle sue dirette dipendenze. Insomma clima tesissimo nel centrodestra dove i falchi rimasti a becco asciutto, sembrano voler continuare la battaglia contro le colombe.

Categorie
Sara Tommasi

Servizio Pubblico: Santoro striglia Letta sulla vicenda immigrati

Santoro apre la trasmissione di stasera con la canzone di Giorgio Gaber “Io non mi sento italiano” e si rivolge al Presidente del Consiglio Letta vergognandosi per la strage di migranti di oggi a Lampedusa.

Michele Santoro con tono greve parte da Gaber per colpire allo stomaco il pubblico ed Enrico Letta, perché la strage di migrante di questa notte a Lampedusa deve essere indigesta per tutti, anche se in questo momento sarebbe più semplice non sentirsi italiani. Le responsabilità Santoro le addossa a chi ha governato con un partito estremista come la Lega che non ha consentito di trattare nel modo corretto il fenomeno dell’immigrazione.

Insomma, apertura tutta dedicata al grave lutto di quest’oggi. Anche se poi, la puntata vera e propria apre con un servizio che riassume la giornata campale di ieri di Silvio Berlusconi: dalle frizioni del mattino, fino alla folla che insulta Berlusconi che esce dal Senato.

Ecco la canzone di Gaber da ascoltare e comprendere bene in questo preciso momento storico:
httpv://youtu.be/aidnX13K8mk

Categorie
Servizio Pubblico

Servizio Pubblico diretta streaming e Twitter del 3 ottobre

Da Lampedusa e la triste storia delle centinaia di migranti morti nel naufragio dell’ennesima carretta dei mari, sino alla lettura di Travaglio e Sallusti di quanto accaduto ieri in Parlamento, ecco i temi di Servizio Pubblico di questa sera.

Mentre va avanti la trasmissione su Twitter impazza la discussione tra gli appassionati della trasmissione di Michele Santoro, ecco una sintesi della discussione con i 10 tweet più condivisi dagli ascoltatori di Servizio Pubblico nell’hashtag #serviziopubblico

Utente Retweet Tweet
@Serv_Pubblico 92 Benedetta, una nostra spettatrice, ci segnala questa foto del 2008

#degregorio #berlusconi #serviziopubblico http://t.co/Q3Rtx8FAT2

@Serv_Pubblico 33 I figli di Mangano #vauro #serviziopubblico http://t.co/oBO6fgaOnL
@VauroSenesi 30 Ehi ho chiesto a Belpietro del suo “attentato” ma non gli è piaciuto #EroPreoccupato 😀

diretta–>serviziopubblico.it #serviziopubblico

@Serv_Pubblico 28 Il sindaco di #Lampedusa Giusi Nicolini: «Dobbiamo chiedere dei corridoi umanitari. Non vogliamo più contare i morti» #serviziopubblico
@Serv_Pubblico 25 Il sindaco di Lampedusa: «Questi che vengono sono tutte persone che hanno diritto ad asilo politico» #serviziopubblico
@fattoquotidiano 24 #ServizioPubblico #Vauro e il congresso del #PD -> (VIGNETTA) http://t.co/BhHiCVGzJJ
@Serv_Pubblico 20 «Io non mi sento italiano ma purtroppo lo sono» #santoro #serviziopubblico
@francofontana43 19 #serviziopubblico  @giusi_nicolini mette il dito sulla piaga: “il reato di clandestinità mette in difficoltà chi vuole portare soccorso”
@Serv_Pubblico 19 “Io non mi sento italiano” #gaber #serviziopubblico
@Serv_Pubblico 18 La pitonessa #vauro #serviziopubblico http://t.co/7xxNNRyLgO

 

Ecco il video della diretta del programma di Michele Santoro:

Categorie
Cinema

#serviziopubblico: Santoro bordate a MPS e punzecchia Beppe Grillo

Servizio Pubblico comincia con il classico monologo di Michele Santoro, che stasera si scatena e si diverte mettendo a nudo la fragilità di un uomo con l’impermeabile sotto la pioggia (Bersani?) in una piazza di Siena; uomo che si chieda se il suo momento è passato anche questa volta. Quella di Santoro è un’analisi cinica e realistica della situazione della banca Monte dei Paschi di Siena e di tutto quanto accaduto nelle stanze del Consiglio di Amministrazione e della Fondazione che hanno  gestito la terza banca italiana.

Santoro_BeppeGrilloSantoro paragona i derivati ad un tappo, messo lì a turare una falla che altrimenti avrebbe potuto far crollare tutto il sistema bancario italiano, che evidentemente dice il conduttore di Servizio Pubblico non è così sano come vogliono farci credere. E dopo aver raccontato secondo lui cosa sia successo a Siena, ecco l’attacco che non ti aspetti: Beppe Grillo ha paura.

Già Grillo, dice Santoro adesso ha paura dei morti, perché quelli che riteneva morti invece sono tutti vivi e ancora tutti ai loro posti. Santoro adombra dubbi sulla capacità di resistere e sfondare di Grillo e del suo Movimento 5 Stelle.

Un attacco pensato? Oppure, una mera provocazione per invitare Beppe Grillo nella sua arena come alcune voci lasciano intendere? La risposta forse l’avremo solo fra qualche settimana, quando scopriremo dove Grillo deciderà di ricomparire in TV per tentare di fare il pieno di voti; anche se un apparizione del comico in televisione sarebbe come smentire una delle sue principali tesi: la TV è finita.

Categorie
Cinema

Santoro a muso duro contro Nicole Minetti: esperta di casini

Questa sera a Servizio Pubblico, Michele Santoro ha sferrato un attacco (molto poco elegante) a Nicole Minetti, infatti, mentre parlava con l’esponente della Lega Nord in studio, l’Europarlamentare Matteo Salvini, che proponeva di tassare la prostituzione in Italia per mettere 4 miliardi di euro nelle casse dello Stato. Il conduttore ha preso la palla al balzo per attaccare l’ex consigliera della Lombardia dicendo che “ci sarebbero da aprire un po’ di casini e si potrebbe chiedere alla Minetti che è un’esperta” e davanti all’intervento di Salvini che dice che è meglio non parlare di chi non è presente; Santoro rincara la dose dicendo che “intendeva in senso professionale”.

Un attacco sessista e di cattivo gusto, poiché pur non essendo Nicole Minetti un consigliere regionale e una donna da ammirare, se fossero vere solo la metà delle cose di cui è accusata, paragonarla ad una maitresse o ancora peggio ad una prostituta appare esagerato ed offensivo. Di sicuro, domani non mancherà la risposta di Nicole Minetti e magari una querela per diffamazione.

Di sicuro, questa volta Santoro poteva evitare questa battuta poco riuscita e fuori luogo. Ma si sa, la Minetti ormai è per molti il bersaglio più facile e piacevole da colpire.

Categorie
Cinema

Berlusconi: pieno di ascolti (9 milioni) per Santoro. Travaglio brilla (video)

C’era da aspettarselo, ieri sera la puntata di Servizio Pubblico su La 7, con protagonista Silvio Berlusconi, ha fatto registrare un record di ascolti, che spazza via quelli precedenti della rete. Sono stati quasi 9 milioni gli italiani che hanno seguito il recital che vedeva Michele Santoro e Marco Travaglio versus Silvio Berlusconi. Lo share è stato superiore al 33% e gli spettatori 8.670.000.

La sfida però non ha regalato le emozioni sperate, e per molti la sconfitta definitiva del Caimano ad opera del suo acerrimo antagonista Santoro, che è sembrato sin troppo nervoso pur avendo il vantaggio di giocare in casa, ricordava l’Italia della finale europea contro la Spagna arrivata con troppa pressione addosso e incapace di fermare le furie rosse, rappresentate dalle battute e dalla sicumera Berlusconiana, capace ancora una volta di polarizzare ed orientare la trasmissione nella direzione desiderata dal Cavaliere.

Unico momento in cui il Cavaliere ha sofferto gli attacchi di Travaglio, cui però è riuscito a rispondere con egual moneta, scatenando le ire di Santoro, esploso in una delle sue solite reazioni eccessive e furiose. Mentre Travaglio ha saputo mantenere la calma e con le sue considerazioni finali ha messo in luce quei punti e la chiave di lettura giusta, che la trasmissione è stata incapace di interpretare, risultando a tratti farsesca e pesante, priva di qualsiasi valore informativo.

 

Ecco il video della “seconda lettera” di Travaglio a Berlusconi, l’unico punto della trasmissione che ha davvero messo in difficoltà il cavaliere:

httpv://youtu.be/-BYdzfEk8DE

Categorie
Cinema

Silvio Berlusconi: per la vittoria sfida persino Santoro

E dopo aver assistito ieri sera ad uno dei momenti televisivi che passerà alla storia, con lo spettacolo di Roberto Benigni sulla Costituzione italiana (La più bella del mondo), ecco che si preannuncia un altro evento indimenticabile: Silvio Berlusconi potrebbe essere prossimamente ospite di Servizio Pubblico e tornare a fronteggiarsi con Michele Santoro.

Perché quando il cavaliere Silvio Berlusconi decide di scendere in campo lo fa a 360 gradi… e dopo un’iniziale trilogia che lo ha visto, inizialmente protagonista di una chiacchieratissima intervista nello studio do Domenica Live con Barbara D’Urso (durante la quale ha ufficializzato il suo fidanzamento con Francesca Pascale), un’altrettanta freschissima ospitata da Paolo Del Debbio nel programma Quinta Colonna e l’imminente partecipazione dell’ex premier nello studio di Bruno Vespa a Porta a Porta; presto potremmo rivedere Berlusconi e Santoro nello stesso studio, a dirsene magari per l’ennesima volta di santa ragione!

La notizia è stata lanciata da La Stampa e confermata da una fonte di Palazzo Chigi, citata da Repubblica. L’ex presidente del Consiglio, dunque, secondo quanto riportato, per attirare tutta l’attenzione dei media su di se (e chi meglio di lui sa come farlo) sarebbe disposto anche ad andare berlusconi santoronella tana di un suo vecchio nemico, Michele Santoro, con il quale il cavaliere, nel 2001, si è scontrato pubblicamente sul piccolo schermo, durante la diretta di Raggio Verde.

Ieri ci sarebbero stati i primi accordi tra Santoro e Berlusconi, che starebbero definendo i primi dettagli della partecipazione dell’ex premier al programma.

La tanto, a questo punto, attesa puntata dovrebbe andare in onda il prossimo 10 gennaio (non prima a causa della vacanze natalizie), ovviamente su La7.

httpv://www.youtube.com/watch?v=PgUFclMkPhk