PinkDNA

Amore

Il piacere erotico di una “sana” sculacciata

Oggi vorrei parlarvi di un tema un po’ scottante… o meglio, un po’ eccitante. Perché sì, care amiche, a molte donne piace essere sculacciate. A scanso di equivoci voglio chiarire che non parlo di pratiche sado-maso, quelle dove il piacere è associato al dolore… lasciamo perdere quel genere.

Qui, voglio parlare di un desiderio che sembra appartenere a tantissime donne, anche se sarà molto difficile che lo confessino. Purtroppo, non siamo ancora abbastanza libere nel parlare delle nostre fantasie o pratiche sessuali, soprattutto se queste escono dalla classica posizione del missionario e cercano di toccare nuove vette dell’erotismo.

Le statistiche ci dicono che alle donne piace molto più essere sculacciate che sculacciare; eccita di più il ruolo passivo di quello attivo. Sarà forse la conferma del fatto che la donna ama maggiormente assumere un ruolo sottomesso e che, quindi, lo stereotipo della donna sottomessa deriva dalla realtà stessa e non è semplicemente un prodotto culturale? Oppure, questo piacere della passività e della punizione è esso stesso prodotto culturale che abbiamo introiettato facendolo diventare qualcosa di nostro, mentre è solo espressione di una società maschilista, nella quale la donna è sempre stata considerata una peccatrice da punire? Beh, lasciamo stare tutte queste domande cultural-esistenziali e torniamo alle nostre “sane” sculacciate.

Provate a immaginare… se durante il coito lui vi prende da dietro e prima di penetrarvi vi dà qualche bella sculacciata tanto da farvi diventare il sederino bello rosso con un bruciore diffuso… Ecco che così facendo l’eccitazione sale a mille e il vostro sesso si apre come una rosa. Succede.

Oppure, se lui è in grado di sostenere dei preliminari più lunghi, potrebbe anche mettervi a pancia in giù sulle ginocchia e via con una bella sculacciata, come a volte fanno (o facevano) i genitori con i figli monelli.

È il desiderio di essere punite ad eccitare, può sembrare una contraddizione a livello razionale, ma sappiamo che gli impulsi sessuali hanno ben poco di razionale. Non dovete farvene una colpa se sentite questo desiderio di essere sculacciate, vorrei rassicurarvi su questo. Certo, a mio parere, non si dovrebbe mai trascendere la misura, nel senso di arrivare a pratiche forti dove il dolore diventa la fonte del piacere. Sinceramente, io non amo queste pratiche, ma so che ci sono persone a cui piace e nemmeno questi dovrebbe sentirsi in colpa, basta però che la pratica sia accettata e voluta da entrambi. La violenza e la costrizione sono da bandire, soprattutto nel sesso che è un’attività che deve dare piacere ad entrambi.

Ma torniamo al nostro desiderio di metterci piegate con il sederino scoperto e aspettare che lui o lei  ci colpisca. In questo momento state leggendo questo post e non penso siate nella posizione suddetta (quindi avete ancora una certa lucidità :)). Ecco, allora, provate ad ascoltare non solo quello che si muove nel vostro basso ventre, ma anche quello che sentite nell’intimo e provate a porre attenzione alle immagini che si affacciano alla vostra mente.

Avete dei ricordi, delle immagini di certe cose che vi sono capitate o che vi è capitato di vedere; e quali movimenti interiori vi suscitano queste immagini e questi ricordi? Cercate di capire cosa vi succede e per quale motivo vi eccita così tanto essere sculacciate. Questo è importante per conoscere un po’ di più voi stesse. Perché c’è sempre un motivo per cui una cosa ci piace.

Ora, non voglio fare esempi perché sono cose molto delicate e personali e non è che ci mettiamo a parlare di queste nella pubblica piazza del web, ma ognuna di voi, nel segreto della propria stanza o del proprio ufficio, darà le risposte.

Conoscersi meglio fa vivere meglio. Il desiderio di una “sana” sculacciata potrebbe essere un’occasione per conoscere più a fondo i nostri impulsi e i nostri bisogni e magari renderci conto che a volte o spesso non vengono soddisfatti e rimangono solo a livello di fantasie, perché magari non abbiamo il coraggio di esprimerli al nostro/a partner per paura di essere giudicate. E così rimangono lì, non espressi e mai soddisfati.

3 Comments

landina

6 Aprile 2013

Anche a me piace moltissimo, con il mio ragazzo lo facciamo spesso, pero’ bo dipende, tipo dalla situazione perkè è una cosa molto psicologica, se è fatto cosi senza un pretesto non mi dice nulla, esempio se mentre facciamo sesso mi inizia a dare sculacciate senza motivo non mi piace.
E’ una cosa che riporta le donne all’essere bambine, e nello stesso tempo a sentire la dominazione dell’uomo su di loro, cioè che lui puo’ fare della donna cio’ che vuole e punirla quando vuole. A me piace che sia fatto al di fuori del rapporto sessuale per poi finire con il sesso, che la cosa sia reale (ovviamente è un gioco ma non deve sembrarlo) tipo io faccio qualcosa che fa arrabbiare il mio ragazzo, tipo arrivo tardi a casa o altre cose, oppure faccio un po di capricci, e lui si arrabbia veramente e mi stende sulle ginocchia e mi sculaccia fino al quando mi escono le lacrime dal dolore e per tanto tempo, mi piace che è calmo e deciso e anche dolce, che mentre mi punisce mi dice che lo fa per me e mi spiega i motivi, e mi dice che siccome faccio la bambina lui mi deve trattare da bambina ecc e mi piace quando me le fa kontare, una volta finito mi sgrida un pokino e mi da una punizione poi facciamo pace a facciamo taaaaaaanto sesso. E’ una cosa che mi fa impazzire, e dopo questa pratica il sesso diventa fantastico perke sono eccitatissima e mi viene tantissima voglia di lui, che mi protegge e mi fa capire quando sbaglio.questa è la psicologia della sculacciata, quasi sempre a le donne piace cosi, piace essere dominate e riportate a quando erano bambine, piace quando la cosa e’ reale, infatti a me non piacciono tanto i giochi di ruolo tipo che lui è il maestro o il padre ecc perchè si sente troppo il gioco.

Reply

giulia93bl

31 Maggio 2014

Io devo confessarti che cosi non ho mai provato. Ma no non penso che mi piaccia anche se la sotto magari la pensa in modo diverso, ma mi piace quando io gli faccio capire che in quel momento lo voglio fare. O meglio voglio che mi punisca.
Si, magari gli chiedo cosa ho fatto per farlo arrabbiare. Oppure quando mi dice di stare zitta e io nn riesco a farlo o non voglio continua di brutto. Mi piace quando si stende a fianco a me mi guarda e vede quanto mi eccito. Lo mordo e mi schiaffeggia piu forte perche gli faccio male, ma nulla di troppo serio. Pesante. E che non gli dia la liberta di punirmi. Sono io che mi sottometto per lui perche mi piace.
Mi piace anche vedere che lui lo fa per il mio desiderio.

Reply

Fabian

11 Giugno 2015

Sculacciare è qualcosa che va al di là del dare dolore, comporta lasciarsi andare completamente sulle ginocchia di una persona che sai ti punirà, ti farà sentire la sua attenzione, il suo bisogno di comunicarti che in fondo, nonostante questa situazione, ti trova attraente e desidera vederti “danzare”

Reply

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*