close

Da Torino e New York: la Mole e la Mela per esporre la cultura italiana negli USA

Si svolge nell’ambito dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti l’evento che ha visto a New York protagonista la città di Torino. A raccontare l’iniziativa e la nuova veste culturale del capoluogo piemontese è il Sindaco della città in persone, Piero Fassino, nella Grande Mela.torino arte

E uno dei modi in cui vogliamo valorizzare questo investimento è aprirci alle collaborazioni internazionali”, con queste parole Fassino presenta la sua città, dando il via a quattro giorni di eventi legati alla manifestazione che vede gemellare ancora una volta Vecchio e Nuovo Continente, con una comunicazione privilegiata tra Italia e USA.

In occasione dell’apertura dell’evento si è organizzato un symposium al MoMA PS1 dal titolo ‘Gran Torino – The City of Contemporary Art’, giornata di convegni alla quale hanno partecipato tutti i più importanti esponenti della cultura torinese: Gam, Fondazione De Fornaris e Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt.

Nel corso dell’incontro la città di Torino si propone di illustrare il suo ‘sistema-arte’ che vede un importante incontro tra pubblico e privato con musei, fondazioni, collezionisti e gallerie. A coronare questo proposito c’è l’installazione a Time Square di un maxi schermo che racconta la città alla piazza più famosa di New York e degli Stati Uniti.

Al convegno erano presenti : il direttore dell’Istituto italiano di cultura a New York Riccardo Viale, il sindaco di Torino Piero Fassino, il segretario generale della Fondazione Crt Massimo Lapucci, la direttrice torinese della galleria Gagosian Valentina Castellani e il direttore della Gam Danilo Eccher.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi