Categorie
Musica & Spettacolo

Vasco Rossi si confessa dopo la paura

“Ho pensato al suicidio”, questa la dichiarazione shock di Vasco Rossi, che, con altrettanto candore confessa che è stato l’amore dei suoi fan a salvarlo.

Dopo le paure per la sua salute, la scorsa estate, Vasco Rossi ha rischiato di morire a causa di un batterio killer. Ma dopo tre giorni di coma, con l’affetto della famiglia intorno e quello dei fan via social, il rocker ha ritrovato la forza e la curiosità, accantonando anche la sua decisione di lasciare la musica. E’ questa infatti la vera notizia che renderà felicissimi tutti i suoi fan: Vasco Rossi torna in concerto, proprio questa estate, e per adesso in due date evento a Torino e Bologna, dal 9 giugno.

vascoDopo un 2012 di paura e incertezza, Vasco può finalmente, con serenità, raccontare la brutta situazione che ha affrontato.  Lo scorso 11 settembre il rocker è finito in terapia intensiva perdendo conoscenza per tre giorni. Poi ha affrontato venti giorni di cure e riabilitazione. Quando la paura sembrava passata, tra ottobre e novembre Vasco si è aggravato, cominciando a perdere l’uso del braccio e a non essere più autosufficiente. Ma, quello che sorprende delle dichiarazione che Rossi ha fatto a Repubblica, è che la cosa che più lo ha aiutato in quei terribili momenti, insieme all’affetto della sua famiglia, è stato Facebook, suo “compagno di viaggio di questi due anni”.

In questo periodo infatti Vasco ha curato molto la sua pagina ufficiale, trovando affetto sostegno e conforto nei tantissimi messaggi dei fan. E poi parla del tour, in cui ha inserito le canzoni più dure di impegno sociale, che scritte venti anni fa, hanno ancora valore oggi. “Ho intenzione di morire su un palco, io, mica in un letto d’ospedale”, chiude da vero rocker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *