Miley Cyrus: meglio soffocare che lavorare per la Disney

“Preferirei piuttosto soffocarmi con la mia stessa lingua” (I would rather choke on my own tongue), è questo il commento della sempre presente Miley Cyrus in merito ad un articolo, apparso su una rivista statunitense che la vuole come prossima interprete di Campanellino in uno spettacolo Disney incentrato sulla figura di Peter Pan.

La cantante non è infatti sembrata contenta della notizia, anche perché a leggere il trafiletto, intitolato “Miley: chiamatemi Campanellino”, sembra che sia stata proprio lei a proporsi come interprete per la fatina dispettosa di Peter Pan. Sicuramente non è bello sentirsi attribuire parole che non si è detto, ma la Cyrus ha sicuramente reagito con una violenza verbale un po’ eccessiva. Che di mezzo ci sia qualche rancore contro la Casa di Topolino? Eppure, nonostante gli scandalucci dell’epoca (gli scatti hot a poco più di 16 anni, con successive scuse pubbliche) e lo sviluppo successivo della carriera di Miley, sembra però che la Disney abbia permesso alla Cyrus (all’epoca ancora Hannah Montana) di diventare milionaria ben prima della maggiore età, per cui, a cosa è dovuto questo rancore? Forse semplicemente al rifiuto, per la sua attuale immagine pubblica, di vedersi accostata di nuovo ad un prodotto principalmente per bambini come un musical per teatro su Peter Pan. Peccato però, perché con le sue belle gambe, la sua energia e i suoi capelli biondo platino, sarebbe stata proprio adatta per interpretare la fatina gelosa e dispettosa dell’Isola che non c’è!

One Response
  1. delia

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi