close

Vescovi tedeschi: sì alla pillola del giorno dopo, in caso di stupro

Dopo le dimissioni di Benedetto XVI l’attenzione sulla Chiesa Cattolica è tornata altissima, poiché tra pochi giorni si dovrebbe celebrare il conclave che decreterà chi sarà il nuovo Papa. E oggi dalla Germania arriva una notizia che desta scalpore, ma che pone la chiesa (tedesca per lo meno) in una posizione più attenta a quanto accade nella società odierna.

Vescovi_Pillola_StuproInfatti, la conferenza episcopale tedesca, presieduta da monsignor Robert Zoellitsch si è pronunciata sull’utilizzo della pillola del giorno dopo. Ciò è accaduto dopo diverse proteste di donne, che violentate non hanno ricevuto supporto e la somministrazione della pillola del giorno dopo dalle strutture che fanno capo alla Curia tedesca.

Ciò ha aperto un forte dibattito in Germania, sia tra i vertici ecclesiastici che tra i fedeli. Ed oggi arriva la notizia che nei casi in cui l’ovulo non sia stato ancora fecondato, in caso di stupro è possibile utilizzare la pillola, poiché la vita si crea solo dopo la fecondazione dell’ovulo. Una prima apertura, che sicuramente farà discutere, ma che finalmente riconosce il diritto di una donna che ha subito una violenza sessuale di fermare una gravidanza indesiderata. Vedremo quali saranno le reazioni della Chiesa Italiana a questa presa di posizione della Conferenza Episcopale Tedesca, ma di sicuro la capacità di lettura dei vescovi tedeschi, ritenuti riformatori, sembra essere di gran lunga superiore a quella dei vertici ecclesiastici del nostro Paese.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page