close

Anna Oxa a Ballando con le Stelle: è polemica per la “samba vegana”

C’è un po’ di incertezza sulla prossima partecipazione di Anna Oxa allo show del sabato sera di Rai Uno Ballando con le stelle. La camaleontica cantante italiana, che quest’anno fa parte del cast della trasmissione condotta da Milly Carlucci, è stata infatti protagonista sabato scorso di una violenta critica che l’ha vista arrabbiata, offesa e assente nella seconda parte della gara.

La Oxa ha messo in scena, insieme al suo maestro Samuel Peron, una samba definita “vegana”. L’esibizione decisamente particolare non è stata presa bene dalla giuria, il suo intervento parlato precedente all’esibizione non è stato capito (a detta di Anna) e il backstage è stato teatro di violenti insulti che hanno messo la Oxa così di cattivo umore che la cantante si è rifiutata di prendere parte alla seconda parte della gara della serata.

Non è la prima volta che un concorrente della trasmissione crea problemi, ricordiamo infatti che in una delle passate edizioni Lorenzo Crespi abbandonò lo show perché considerava i maestri Anna Oxa Ballando con le stellenon all’altezza di insegnamenti che potessero portarlo a vincere. All’epoca l’errore nacque da una ignoranza di fondo: Crespi credeva che il termine “amatori” con cui sono identificati i maestri di Ballando, fosse l’equivalente di “amatoriali”, concetto sbagliatissimo, perché gli “amatori” sono a tutti gli effetti i professionisti.

Per quanto riguarda il caso Oxa, sembra che le incomprensioni tra le dinamiche stesse della trasmissione e una personalità così forte come quella della cantante collidano e non poco: Anna non si sottomette allo stile del ballo, cercando il suo elemento espressivo in ogni esibizione, cosa che sabato scorso ha fatto scoppiare una lite il cui esito potremo scoprire solo la prossima settimana, quando scopriremo se Anna Oxa tornerà in pista o meno.

A seguire il video dell’esibizione della “samba vegana”:

httpv://www.youtube.com/watch?v=oGaMLI1o3bE

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi