Categorie
Bellezza & Salute

Problemi di alopecia? Ecco il rimedio proposto dalla scienza

Arriva dal British Journal of Dermatology la risposta ai problemi create dall’alopecia. Il disordine che comporta la caduta dei capelli come disturbo principale potrebbe essere curato con delle iniezioni di sangue “corretto”. In parole povere si tratterebbe di sottoporre il paziente ad iniezioni di plasma arricchito di piastrine, partendo da una base di sangue del paziente stesso.

Il sangue, prelavato a trattato in laboratorio per diventare plasma arricchito di piastrine (Prp), verrebbe poi iniettato di nuovo nel cuoio capelluto del paziente, per generare e stimolare la produzione di cellule staminali che faciliterebbero la rigenerazione dei capelli.

Lo studio è stato portato avanti in maniera sperimentale su 45 soggetti divisi in tre gruppi: ad ogni gruppo è stato somministrato nell’ordine il Prp, un altro trattamento e un semplice placebo.

Dopo tre iniezioni nell’arco di 12 mesi i risultati problemi alopecia rimedi scienzasono stati incredibili: una significativa ricrescita di capelli si è registrata nei pazienti che erano stati curati con il Prp.

L’ambulatorio di Dermocosmetologia e Fisiopatologia cutanea diretto dalla dottoressa Valeria Dente in Italia ha adottato per primo la cura, definita una via di mezzo tra la cura in pillole e il trapianto, ma con un’efficacia certificata e sicura per il paziente.

Categorie
Arte e Cultura

Auguri di buon compleanno a Rita Levi Montalcini: sono 103 anni!

Rita Levi Montalcini è una donna che non ama molto far parlare di sé, lei preferisce che a raccontare la sua vita siano le cose che fa in laboratorio. A lei e allo staff da lei guidato si devono tante scoperte scientifiche in campo medico e biochimico, proprio per questi meriti dal 2001 è un Senatore emerito della Repubblica Italiana e durante le fasi calde degli anni passati è sempre stata presente al suo posto per votare e ascoltare. Insomma, una donna da tenere a mente come esempio, perché forse più di ogni altra ha saputo esprimersi e competere in un mondo maschilista. Con la sua mente e con il suo acume ha abbattuto ogni resistenza ed è divenuta un personaggio scientifico tra i più stimati al mondo.

Rita Levi Montalcini dovrebbe essere il modello per tutte noi donne, che diciamo che oltre le gambe c’è di più… Mettiamo da parte Belen e le altre, l’essere donne è anche altro, non solo un seno rifatto. La Montalcini ha dimostrato di vivere con piena coscienza ogni età, così arrivata a 90 anni, nel 1999 pubblica “L’asso nella manica a brandelli” in cui mette in luce, che anche se il corpo invecchia non è detto che la mente non resti lucida e attiva, anzi formata dall’esperienza diventi ancor più “utile” nella vita e nella professione. L’importante è capire che se il fisico decade, la nostra mente se ben allenata può restare giovane.

E se oggi siamo qui a parlare di lei, per festeggiare i suoi 103 anni, la sua mente possiamo dirlo forte è rimasta intatta; tanto da consentirle ancora di andare in laboratorio e di confrontarsi con i suoi colleghi più giovani. Rita Levi Montalcini, deve insegnarci che i valori cui rifarsi per vivere bene 100 anni e più sono altri.