Categorie
Cinema

Isola dei Famosi: il day after della vincitrice Antonella Elia

Dopo il trionfo di Sabrina Mbarek al Grande Fratello, un’altra donna si aggiudica questa volta il reality più trash dell’anno, ché ché ne dica il conduttore Nicola Savino. Stiamo parlando di Antonella Elia che ha battuto gli altri concorrenti e alla fine si è portata a casa il premio in denaro e la coppa (davvero orribile) dell’Isola dei Famosi 9.

Nella serata finale dell’Isola, Antonella ha eliminato uno ad uno gli altri finalisti, ad iniziare da Aida Yespica, che tutti davano per vincente, vista anche la presa che la soubrette riesce ad avere sul pubblico maschile e gli innumerevoli articoli apparsi su Web e stampa che esaltavano il suo fisico davvero invidiabile (in particolare il lato b), soprattutto dopo una gravidanza. Al che, in studio, sono subito scattate proteste e vivaci polemiche, anche perché diciamocelo chiaramente Antonella Elia è riuscita a mettersi a turno davvero tutti contro.

E la cosa è andata via via degenerando nel corso della serata, fino allo scontro finale tra Antonella e Manuel Casella poi battuto in maniera nettissima al televoto. Infatti, mentre la vincitrice dell’edizione 2012 esultava molti dei naufraghi e degli ospiti lasciavano lo studio, perché in completo disaccordo con il voto del pubblico “sovrano” come direbbe l’ex conduttrice Simona Ventura.

Oltre alla vincitrice nel corso della serata hanno fatto discutere gli atteggiamenti da prima donna di Valeria Marini e Guendalina Tavassi, che hanno mal digerito il trionfo di chi, andando in giro per l’Isola non mostrando tette e culo, ha alla fine convinto gli italiani e le italiane soprattutto. Cosa che invece loro hanno fatto fino all’ultimo, visto che si sono presentate alla serata finale fasciate in due mini abiti che lasciavano ben poco all’immaginazione dei presenti e che hanno fatto di tutto per mostrare le proprie forme “generose”. Tant’è che i cosidetti up-skirt si sono sprecati.

Resta comunque il fatto che alla fine abbia vinto chi sull’Isola dei Famosi ha mostrato semplicemente quello che è senza alcun filtro. Infatti, Antonella Elia pur apparendo a tratti estremamente isterica e fastidiosa è sempre stata quello che è nella propria quotidianità; dote che sembra piacere agli italiani più dell’acidità di chi punta tutto sul fisico e poco altro. Chissà che la ex spalla di Corrado durante il Pranzo è servito, non torni in TV con la sua aria un po’ così per regalarci qualche commento fuori dai denti!

 

[youtube id=”A3AWmDUIJ1M” width=”620″ height=”360″]
Categorie
Cinema

Grande Fratello: finale annullata, blitz della Polizia nella casa!

Dopo le minacce di cui è stata vittima Alessia Marcuzzi su Facebook, di cui vi abbiamo già dato notizia, l’edizione 2012 del Grande Fratello è stata scossa da un altro evento inaspettato. Infatti, all’interno della casa di Cinecittà, in questo momento, è in corso un blitz della Polizia. All’interno della casa sarebbero state portate di nascosto alcune dosi di droga, non si sa ancora quale dei cinque finalisti sia coinvolto in questa vicenda. Ma si sta scavando nel passato di ognuno per capire chi abbia osato così tanto.

Mediaset onde evitare guai peggiori, ha deciso di bloccare la messa in onda della finale, prevista per stasera alle 21 su Canale 5, almeno fino a quando le Forze dell’Ordine non avranno concluso le indagini e portato a galla la verità. I ragazzi della casa non hanno opposto resistenza. A parte la paura, che ha provocato un lieve malore a Patrick, che è stato portato al Policlinico Gemelli per accertamenti, i cinque reclusi rimasti (Gaia, Franco, Martina, Patrick e Sabrina) sono tuttora nella casa e relativamente tranquilli, si sono detti tutti estranei alle accuse ad essi contestate.

Mentre si procede al riconoscimento dei partecipanti, il nucleo cinofili sta setacciando la casa a caccia delle dosi di droga che un concorrente avrebbe usato in due occasioni, pensando di essere fuori dalla portata delle telecamere. Purtroppo, per lui a guardare il Grande Fratello ci sono anche Carabinieri e Polizia. Vi aggiorneremo a breve non appena avremo ulteriori dettagli sull’operazione in corso, e soprattutto, su quale dei concorrenti verrà accusato e portato in carcere.

[toggle title=”Per saperne di più…”]Buon primo aprile dalla Redazione di PinkDNA.it – Questa news è uno scherzo, buono per far sobbalzare dalla sedia qualche amica/o, quindi, condividila![/toggle]


Categorie
Musica & Spettacolo

Sanremo 2012: la classifica finale ragionata di PinkDNA

Il Festival di Sanremo è terminato, come tutti saprete ormai, con il trionfo di Emma Marrone e della sua Non è l’inferno. Oggi sarà per stanchezza, sarà perché Celentano alla fine ha fatto il bravo bimbo e perché le tre finaliste hanno dato anima e corpo trasmettendo alle proprie canzoni quell’intensità che nelle prime serate non avevamo ancora percepito, ma di polemiche neanche l’ombra.

Emma vince Sanremo 2012Certo a Domenica In, tramutata per l’occasione, in una sorta di estensione delle serate Sanremesi c’è stato qualche scossone, come quello che riguardava “il non voto dell’orchestra”, che sembra non aver gradito nessuna canzone delle 10 finaliste, ma la giornata è passata liscia tra il solito Libero che spara contro Celentano e la Rai, ormai nemica giurata e gli altri giornalisti che parlavano per lo più di musica. Per questo a bocce ferme, ma ancora imbevute della stanchezza che cinque giorni di Sanremo soltanto sanno regalare, ecco la nostra personalissima classifica ragionata sui protagonisti dell’Ariston, che potete anche tranquillamente chiamare pagellona sanremese:

Emma Marrone: 10
Sarà pure arrivata dal trionfo di un talent show, ma la ragazza sa come farsi valere. Il suo festival è un crescendo di grinta, convinzione e voce, la serata finale con la sua interpretazione si mette dietro Arisa e Noemi, grazie soprattutto al carattere e a quella emozione che la fa arrivare a cantare in lacrime. Non sbaglia nulla e anche se la canzone non è eccelsa ha meritato questa vittoria e questo dieci! Da qui per lei comincia il paradiso… altro che inferno

Arisa e Noemi: 9
Cominciamo con la seconda classificata: Arisa canta maluccio per tutte le sere del festival, poi arriva in finale e tira fuori un’esibizione da manuale della musica, ci mette creatività e quella “versatilità” che solo la sua voce riesce ad avere. La notte si illumina, ma non basta l’amore della Basilicata per portarla al successo finale, resta comunque una grande interpretazione. Tocca a Noemi aprire la finale tutta al femminile, lei sa che deve dare il massimo viste le due rivali, canta in maniera impeccabile, gioca con la sua voce e riempie l’Ariston quando va su di tono. Discorso a parte per i look delle due, davvero discutibili… Almeno Emma nell’ultima serata da questo punto di vista è stata impeccabile! 

Pier Davide Carone: 8
La sua Nanì, guidata da Lucio Dalla, se fosse stata cantata da un volto più noto avrebbe quanto meno raccolto il premio della critica, finito inspiegabilmente a Bersani. Il ragazzo ha talento e buone doti vocali, sicuramente saprà farsi valere sin da subito in radio e poi in futuro. Ha patito l’handicap di essere davvero un volto nuovo senza “zoccolo duro” pronto a far di tutto pur di portarlo alla vittoria. 

Nina Zilli: 7
Sì, sette… a noi è piaciuta e come questa giovane cantante dall’anima black. Cerca di emulare Amy Winehouse e forse ogni tanto si scorda chi è, ma tutte le sere che è salita sul palco ha messo in mostra doti vocali uniche ed eccezionali, tanta grinta e serenità. La canzone non è un’opera d’arte, ma resta sopra la media per “l’irriverente eleganza” che Nina ci mette sempre.

Dolcenera: 6
Sufficiente per come canta, per come è maturata e per il duetto del giovedì sera in cui dimostra di avere coraggio e voce per osare ben oltre quanto forse lei stessa pensa. Sta diventando donna e di questo dovrebbe ricordarsi ogni volta che esce a fare shopping per rifornire il suo guardaroba, troppo dark e mascolino.

Eugenio Finardi e Samuele Bersani: 5
Alla pari con un bel 5 pieno, ma con motivazioni differenti… Finardi ha fatto il salto della quaglia e canta da guru spirituale, ma le sue corde “forti” sono altre a nostro avviso, troppo soft per essere riconoscibile e apprezzabile. Samuele Bersani, invece, porta esattamente una delle sue canzonette degli esordi, ma non ci mette quella verve giovanile che l’ha portato al successo. Insomma, per entrambi l’età si fa sentire ed impone un netto cambio di rotta.

Gigi D’Alessio e Loredana Berté: 4
Escluso il 10 per Loredana quando canta Almeno tu nell’universo, pensando alla sorella scomparsa Mia Martini, la coppia non funziona. La canzoncina ha anche il ritornello giusto che ti entra in testa e lo canticchi mentre gironzoli per Sanremo in attesa di veder cominciare la serata successiva, ma questo non basta per Sanremo e nemmeno per noi.

Francesco Renga: sv
Impalpabile. Ho fatto persino fatica a ricordare chi fosse il decimo finalista. Canticchia, gorgheggia, si muove… ma non convince, non emoziona, sa un po’ di 100% acrilico. Mentre alla gente piacciono quelle emozioni naturali, vere che lui ha saputo raccontare spesso con canzoni che toccavano il cuore e provocavano la pelle d’oca.

Artisti internazionali: 10 e lode
Su cinque serate, solo una è memorabile quella dei duetti! Da Patti Smith a Noa, passando per Brian May, la musica si fa largo e non ha bisogno di interruzioni per conquistare il pubblico. Se Sanremo è Sanremo, questa è la serata simbolo della buona musica, quella che piace e che ti lascia qualcosa dentro.

 

Presentatori, comici e altre presenze all’Ariston

Geppi Cucciari: 10
La cosa migliore che si è vista sul palco dell’Ariston che non fosse un/una cantante. Entra conquista il pubblico con la sua brillantezza, mai scontata, mai fuori posto; sempre pungente ed efficace come dovrebbe essere un comico che vuol fare satira. Scende con le scarpe in mano, in punta di piedi, esce dall’Ariston come un’eroina e un’artista che arrivata in silenzio graffia e lascia un segno indelebile. Geppi sei grande!

Rocco Papaleo: 9
Ha fatto tanta gavetta, ricordo a mala pena la sua parte da secchione in “Classe di ferro” nei lontani anni ’90. Da lì è cresciuto, così come si è evoluto e adeguato in queste cinque sere, chiude con all’attivo splendidi monologhi, qualche battuta davvero indovinata e qualche muscolo in più, visto che non disconosce le sue origini e se c’è da spostare un pianoforte si “muove” in prima persona. Rocco è l’emblema di cosa l’Italia deve inseguire: il talento e la qualità, perché alla fine il successo arriva. Stupenda la sua spontaneità quando davanti ai miti della musica, si comporta come uno qualsiasi di noi!

Luca e Paolo: 8
Hanno fatto cominciare il festival con buone battute, ma troppe ovvietà e in maniera insopportabilmente scurrile. L’anno scorso hanno dato quel tocco di pepe piacevole, quest’anno hanno steccato la prima sera. Poi nella serata conclusiva mettono su le maschere da pagliacci e fanno un monologo teatrale da antologia, con animo. Sono una grande coppia capace di passare da Camera Café a progetti ben più seri. Potrebbero condurre Sanremo con Geppi Cucciari, ci sarebbe da ridere davvero… di gusto.

Adriano Celentano: 7
Si può discutere un artista del genere? No… Quindi, si prende un bel voto perché non è un caso che quando in onda c’è lui gli ascolti salgono. E tra le tante cose che dici c’è sempre qualcosa da cui trarre spunto per riflettere, non è un santone, ne tanto meno un guru, ma quando è su un palco sa farsi valere anche da chi vorrebbe zittirlo e stizzirlo con urla e mugugni. Ieri sera ha dimostrato di avere ancora il pieno controllo di ciò che fa, per questo crediamo proprio che anche la prima sera non sia “scoppiato” a caso.

Gianni Morandi: 6
Trattasi di sufficienza “Honoris Causa“, cinque giorni di Festival stordirebbero un rinoceronte, figuriamoci dopo la tempesta di polemiche come ne uscirebbe un essere umano normale. Conferma di essere un maratoneta capace di resistere alle asperità del percorso, ma non chiedetegli di tirar tardi la sera dopo le 23 per lui c’è solo un bel letto caldo e niente di più. Altro tallone d’Achille l’inglese e la Rai ci mette troppo ad affiancargli un’interprete. 

Ivana Mrazova: da 0 a 100
Bella da far imbarazzare Barbie quando scende le scale con quel vestito rosa confettino, ma quando ride perde tutto lo charme, così come quando tenta di ballare e fa la figura del palo di lap dance. Insomma, è ancora giovanissima e sicuramente si farà, ma sul palco dell’Ariston non ha brillato poi molto la luce dell’est. Ha il fisico e la sincerità (imbarazzante) dalla sua, vedremo come crescerà…

PS Ma di ragazze italiane così possibile che proprio Morandi e gli altri autori non ne abbiano trovato?! No, perché un paio io le conosco!

Belen Rodriguez: 4
Infastidita dall’avvenenza e dalla “stazza” di Ivana, tenta di tirar fuori il meglio di se, mostra la farfalla e il C-String. La sfida la prima sera indossando il suo vestito e ne esce devastata alla seconda, quando la Mrazova le dice “Io ce l’ho più grosse”. Si comporta da prima donna, ma il talento latita e a parte culo (inesistente) e tette (rifatte) della Belen sanremese di quest’anno restano solo le macerie di chi ha osato troppo ed è rimasto scottato.

I Soliti Idioti: 3
Avranno fatto un film visto da milioni di persone, faranno pure una serie diverte che i ragazzi seguono. Ma sono l’antipasto prima della cena, non un primo piatto corposo. Risultano indigesti come la Nutella sull’osso buco. Prima di osare avvicinarsi ancora all’Ariston che trovino un autore in grado di creare una gag che regga!

Dirigenti Rai: 2
Tanto rumore per nulla… Commissari, dimissioni, sfuriate e alla fine Celentano torna sul palcoscenico, tira fuori una calma da far invidia e saluta tutti lasciando Morandi in lacrime e il pubblico zittito. Dovrebbero imparare qualcosa da questa lezione, ma sappiamo già che non succederà.

Elisabetta Canalis: sv
Voto a questo e allo scorso Sanremo, sarà che alla fine è una ragazza timida e che i sentimenti per lei contano. Ma dopo la scarna performance dello scorso anno e quella della prima serata del 2012, si sveglia la seconda sera e dà segni di vita e di vitalità. Protegge Ivana dalla furia ceca di Belen, sorride, scherza e indovina i tempi… Insomma, c’ha messo un po’ a carburare ma alla fine lascia un buon ricordo, ma un paio d’ore non possono essere giudicate con un voto positivo, per cui stiamo sul vago.

 

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Ascolti record per la finale, Sanremo 2012 ringrazia Celentano e le donne

Guardando i dati Auditel, in merito allo share della serata finale di Sanremo c”è un dato inconfutabile; alla fine il Festival che piaccia o meno resta l”evento più seguito della televisione italiana (magari anche perché quando c”è le altre reti alzano bandiera bianca). I dati di ascolto della serata in cui Emma si è aggiudicata la vittoria finale su Arisa e Noemi, sono eccezionali, con percentuali quasi bulgare nella seconda parte. Ma leggiamo un po” il rapporto Auditel su Sanremo: la prima parte è stata seguita da 14 milioni e 456.000 telespettatori con uno share del 50,93%.

Adriano Celentano Sanremo 2012La seconda parte, e questa si è davvero una sorpresa ha tenuto incollati davanti al teleschermo ben dodici milioni di spettatori, con uno share pari al 68,73%. Insomma, cifre da capogiro che sicuramente avranno rincuorato i dirigenti Rai, che hanno dovuto ricorrere a Celentano per resuscitare uno spettacolo sin troppo monotono e troppo lungo: cinque giorni di Sanremo sono un”eternità difficile da reggere per gli addetti ai lavori, figuriamoci per i telespettatori.

Già Celentano, non possiamo ignorare che i risultati migliori per questo Festival, anche se paragonato a quello dello scorso anno sono state proprio quelle in cui il molleggiato ha fatto i suoi monologhi e cantato la sua musica. Sicuramente, Adriano Celentano è un one-man-show capace di attrarre fans e detrattori e di tenerli incollati allo schermo per poterlo, poi, il giorno dopo osannare o criticare. Così, casino come accaduto anche ieri sera durante la sua esibizione all”Ariston, da una parte fischi e mugugni; dall”altra persino chi, quando duetta con Morandi gli urla: “Siete un pezzo d”Italia“. Alla fine con il suo modo di fare da “profeta” in patria mette a nudo tutte le contraddizioni e le ipocrisie del nostro paese, mandando in crisi per qualche minuto persino il nostro sistema di valori cattolici e invitandoci a ragionare su tutto, perché il Paradiso non è qui e la vita prima o poi finisce per tutti.

Geppi Cucciari Sanremo 2012Ma ieri sera sul palco c”è stata la miglior comica degli ultimi 150 anni, capace di surclassare persino Luca e Paolo, che ieri hanno fatto uno splendido e serioso (oserei dire) monologo da pagliacci dell”opera. Geppi Cucciari non ha bisogno di mostrare farfalle, ne di ricorrere alle scurrilità, lei è intelligente e sagace, punzecchia, ricama, disintegra personaggi e canzoni con grande semplicità, ma senza mai scadere nel qualunquismo. Così, già dopo la sua prima apparizione c”è chi la vorrebbe l”anno prossimo a condurre sul palco con due bei maschioni al fianco; sicuramente sarebbe un Festival di Sanremo meno monotono di quello visto quest”anno. Quando si presente con il contratto di Celentano sul palco è l”apoteosi. Insomma, l”accento pink a questo festival non è mancato per fortuna. E ancor di più, grazie a Dio il talento di Geppi assieme alle voci di Emma, Arisa e Noemi ha fatto svanire in una serata la farfalla di Belen, che ci ha tormentato per tre giorni. Geppi e le altre ci hanno reso l”onore di essere donne, quelle con le palle che mandano avanti le proprie famiglie e questo Paese, abituato a pensar troppo alle farfalle per badare al nostro talento. Forse questa serata finale può essere un altro colpo agli stereotipi e ridare a noi donne la dignità che meritiamo per le nostre competenze e capacità.

Quindi, quando si leggono i dati auditel di questa serata c”è da sottolineare, che “oltre Celentano, c”è di più…“.

 

Categorie
Musica & Spettacolo

La classifica finale di Sanremo 2012: trionfa Emma

Serata finale di Sanremo 2012, totalmente in rosa quella di ieri sera all’Ariston, visto che in finale arrivano tre splendide donne: Emma, Arisa e Noemi. Tutte e tre si giocano la finale cantando al massimo delle proprie potenzialità, le emozioni corrono sulle note delle loro canzoni. Comincia Noemi con la sua Sono solo parole, interpretazione magistrale, perfetta. Noemi gioca con la sua voce ed entusiasma l’Ariston, ma subito dopo di lei arriva Emma Marrone sul palco, comincia cantare già visibilmente emozionata, come sottolinea anche Morandi, ma è quell’emozione che le fa dare tutto e così ecco un’Emma superlativa prendersi il teatro e lo spazio cantando Non è l’inferno, eh beh per lei da lì a poco si apriranno le porte del paradiso.

Infine, tocca ad Arisa che tramuta La notte in un’opera d’arte, canta canta e canta benissimo regala emozioni e forse la miglior versione della sua canzone ascoltata sinora… Poi passano i minuti, si fanno pronostici… Fino all’arrivo di Ivana con quella busta che conferma, che alla fine vince la predestinata Emma Marrone.

Ma vince anche una ragazza che si è emozionata ed ha emozionato tutti, ha una voce prorompente e un carattere forte, una sorta di Gianna Nannini riveduta e corretta. Vedremo se sarà una rosa che crescerà e stupirà tutti, oppure, se sarà solo un fuoco di fiamma da talent show.

Prima del premio ad Emma è stato consegnato il premio della critica, attribuito dai giornalisti a Samuele Bersani e al suo Pallone bucato; se ci fosse stata una vera critica forse il premio sarebbe dovuto andare a Pier Davide Carone e alla sua Nanì, un po’ alla De André. Ultima chicca poi, Nina Zilli porterà la musica italiana ad Eurosong una sorta di giochi senza frontiere della musica europea! E per questo Sanremo è davvero tutto…

Ed ecco la classifica con le prime sei posizioni del Festival di Sanremo quest’anno:
1) Emma

2) Arisa
3) Noemi
4) Gigi D’Alessio e Loredana Bertè
5) Pierdavide Carone e Lucio Dalla
6) Dolcenera

E non possiamo che concludere, con la fantastica ed emozionante interpretazione finale di Emma, dopo aver ricevuto il premio come vincitrice di Sanremo 2012:

httpv://www.youtube.com/watch?v=jjB6a76hqrU

Categorie
Musica & Spettacolo

Sanremo 2012 serata finale – In diretta dall’Ariston 18-02

Ore 01.25 – Grazie a tutti…
Siamo sopravvissuti a questo Festival! Grazie per essere state con noi! A presto e complimenti ad Emma! Buona notte.

Ore 01.15 – E’ l’ora della festa per… Emma
Vince Emma Marrone, come tutti prevedevano. Alla fine il talento nato ad Amici batte tutti. E’ lei la trionfatrice del Festival di Sanremo 2012.

Ore 01.15 – Ai giornalisti piace Bersani
Ivana in abito bianco, compare sul palco, con in mano la busta della vincitrice che è… Attendere prego. Prima il premio della critica “Mia Martini” che va a Samuele Bersani.

Ore 01.00 – Geppy saluta Sanremo e chiude il Festival
geppi cucciari sanremoLa Cucciari si presenta in una abito blu scollatissimo e poi comincia a distribuire frecciatine. Ce n’è per tutti da Morandi malato di morbo del gobbo elettronico, Ivana dovrà fare una puntata di medicina 33, Adriano Celentano si abbonerà a Famiglia Cristiana e all’Avvenire… e così via… Fino al ricordo della volontaria italiana rapita da 153 giorni, grandiosa Geppy!

Ore 00.55 – The winner is…
Sale la tensione… Televoto stoppato  tra poco sarà proclamata la vincitrice del Festival di Sanremo 2012.

Ore 00.45 – Canta Rocco Papaleo: Come vivere…
Rocco Papaleo Come Vivere Sanremo 2012E alla fine Rocco sembra proprio ce l’abbia fatta a cantare la sua canzone, ed eccolo apparire in vestito bianco a mo’ d’impresario di un circo. 

 

 

 

 

Ore 00.40 – Walter Chiari a Sanremo…
sanremo ospiti serata finale Walter ChiariSarebbe stato bello avere lui davvero qui… Dobbiamo accontentarci del cast che rappresenterà la sua vita in una fiction il 26-27 febbraio. Walter Chiari sarà interpretato da Alessio Boni e le donne della sua vita da Bianca Guaccero, Caterina Misasi, Dajana Roncioni.

Ore 00.25 – Tre regine delle emozioni
Le ultime tre interpretazioni sono state fantastiche, grandi donne, splendide voci e tante emozioni… Anche se quella che mi ha toccato di più è La notte di Arisa, che nei momenti topici tira fuori quel tocco da fuori classe, che le consente una voce capace di variare e trasformarsi in maniera sorprendente.

Ore 00.20 – Arisa si gioca la vittoria con l’ultima interpretazione
arisa sanremo 2012 finaleChiude il terzetto pink che si gioca Sanremo 2012 Arisa; la giovane lucana dopo il successo dello scorso anno, se supportata dai propri conterranei rischia di far saltare il banco dei bookmaker, che hanno dato per certo il trionfo di Emma. Vediamo se sarà La notte della gioia per lei…

 

 

 

Ore 00.15 – Emma dalle lacrime al trionfo?
Emma sanremo finale 2012La giovane fiorentina arriva al microfono visibilmente emozionata… Vediamo se riesce a ripetere la performance di poco fa. Non è l’inferno… 

 

 

 

 

Ore 00.10 – E risentiamoci le tre finaliste… Comincia Noemi
noemi sanremo 2012 finaleAdesso non resta che godersi queste tre canzoni, sorseggiando un buon té, in attesa del verdetto finale. La prima a salire sul palco è Noemi, balzata al primo posto dopo il voto dei giornalisti. 

 

 

 

 

Ore 00.05 – Wow… interpretazione teatrale…
Luca e Paolo fanno un monologo di sostanza dimostrando grande versatilità. E adesso balletto con la bella Ivana Mrazova, che come sempre dimostrerà le sue doti statiche. Morandi le fa i complimenti, a parte divertirsi come una bambina in un parco giochi, Ivana non ha di certo le doti di una ballerina o di una donna di spettacolo. Una valletta carina, dolce, che fa tenerezza, ma la bellezza ceca non buca, ne mostra doti straordinarie. Perché al suo posto non c’ una bellezza nostrana?

Ore 00.00 – Luca e Paolo di nuovo sul palco…
luca e paolo sanremo pagliacciVolti da pagliacci e monologo dei due comici, che si rivolgono al Dio dei comici che gli ha donato il loro pane quotidiano: il pubblico… Beh godiamoci questa loro esibizione, che sembra molto più elegante di quella della prima serata. 

Ore 23.55 – Post Golden Share al primo posto Noemi
Tre donne per la vittoria finale: Arisa, Emma e Noemi. Un vero piacere per noi di PinkDNA! Mentre ci giungono notizie che la Basilicata tutta è mobilitata per Arisa, quindi per Emma e Noemi sarà davvero dura batterla. Anche se messi fuori gioco D’Alessio e la Berté, la fiorentina Emma Marrone può recuperare un po’ di voti. Mi spiace moltissimo per Nanì rimasta fuori dal podio, ma stasera, come avevamo già detto, le donne hanno dato davvero il massimo, offrendo performace di alto livello. 

Ore 23.50 – La classifica prima della golden share e del salto della quaglia
classifica provvisoriaGianni ha in mano la busta con la classifica parziale, Mollica gongola in sala stampa per il potere assoluto della sala stampa.
Ma ecco la classifica: sesto posto – Dolcenera, quinto posto – Pier Davide Carone, al quarto posto – Noemi, al terzo posto – Gigi D’Alessio e Loredana Berté, secondo posto – Emma, al primo posto – Arisa. Si vota in sala stampa, per scegliere i primi tre, speriamo si punti su Carone e si scalzi il duetto più pericoloso degli ultimi 150 anni. 

Ore 23.40 – Amarcord
Cranberries sanremoCon i Cranberries sul palco sembra di tornare indietro di un bel po’ di anni… Dolores O’Riordan ha mantenuto intatta la sua voce da Zombie! Questa canzone anche a distanza di anni resta sempre un motivo da canticchiare con piacere e soddisfazione. 

Ore 23.35 – Stop al televoto!
I giochi sono fatti… chi saranno i tre finalisti?!

Ore 23.30 – Gianni, ma quando dormi?
A parte durante la serata… Mentre la nottata la passa pensando agli errori, questa la confessione di Morandi a Geppy. Dopo Sanremo il Gianni nazionale vuole anche il posto di Viale Mazzini, terrore nelle prime file… 

Ore 23.25 – Geppy for President
L’esilarante sarda adesso vuole presentare Morandi, visto che sono stati presentati tutti, eccetto lui. Benvenuti a questa rassicurante serata finale, sulle note della Signora in giallo, Geppy conquista l’Ariston. Lasciatemi salutare un ragazzo che amava i Beatles e i Rolling Stones, ma l’amore non è mai stato corrisposto. Il più grande conduttore degli ultimi 150 anni: Gianni Morandi

Ore 23.15 – Morandi è sfiancato…
vincitore festivalMorandi ansima ed è vistosamente provato dal duetto con Celentano e probabilmente dalla cinque giorni sanremese che ammazzerebbe un rinoceronte. Finalmente sul palco per il suo momento di gloria arriva Casillo, il Justin Bibier de no’artri. Uno che vince Sanremo giovani e non sa Azzurro andrebbe squalificato e privato della possibilità di cantare nei confini nazionali…

Ore 23.10 – Famiglia Cristiana rosica…
Sarà che si aspettavano delle scuse su tutta la linea, che puntualmente non sono arrivate, ma adesso fare i bambini dicendo che l’abbraccio tra i due sia una cosa stucchevole, beh… Forse Celentano non ha proprio tutti i torti! Evviva l’ipocrisia cristiana a questo punto!

Ore 23.10 – Abbracci e commozione
Lungo abbraccio tra Gianni Morandi e Adriano Celentano che scompare subito dietro le quinte. Morandi visibilmente commosso al centro del palco. 

Ore 23.05 – E giù con l’ovazione…
Ariston in brodo di giugiole… I due mattatori seduti sulle scale, continuano a cantare. Le facce dei dirigenti sono visibilmente più rilassate, mentre molti giornalisti si mangiano le mani, perché adesso tocca inventarsi qualcosa per riempire il paginone di domani che tutti avevano conservato, visto che stasera c’era il ritorno di Celentano. Tocca parlare di musica…

Ore 23.00 – Siete un pezzo d’Italia (si sente dal pubblico)
Scommettiamo che l’obiettivo di mamma Rai  è stato raggiunto? Share al top e tutti felici e contenti, persino Celentano è stato “morbido” più di quanto ci si sarebbe potuto aspettare. E Adriano e Gianni fanno un bel duetto… 

Ore 23.00 – Arriva Gianni sul palco…
morandi celentanoMorandi ringrazia Celentano… i due soli sul palco, il teatro sembra uno stadio con due tifoserie contrapposte. Oh no… un’altra scenetta preparata no… Non mi dite che rispunta pure Pupo

Ore 22.55 – Niente prediche… ma esempi quotidiani
Il molleggiato, continua sulla linea di smontare la linea editoriale di Famiglia Cristiana e Avvenire, sottolineando come non servano prediche ma esempi concreti, che ricordino la vita di Gesù. Di sicuro, lo share sta crescendo stasera. 

Ore 22.50 – E domani ci divertiamo
Ce n’è ancora per Famiglia Cristiana e Avvenire. Comunque, Celentano che spiega cosa fosse Gesù non è che sia proprio una cosa che ci si poteva aspettare stasera. Sembra quasi un’apologia, ma il pubblico rumoreggia e nel teatro si confrontano applausi e mugugni. Come andrà a finire?!

Ore 22.45 – La corporazione dei media!?
celentanoCelentano se li tira tutti contro parlando di corporazione dei media, che gli sono andati tutti contro neanche avesse fatto un attentato. Primo bersaglio Travaglio, che non ha capito niente e distoglie dal capire noi tutti, estrapolando frasi dal discorso fatto. Insomma, Celentano non si tira indietro e attacca a testa bassa, perché lui vuole solo chiacchierare con quei 16 milioni di italiani che lo stanno guardando. 

Ore 22.40 – Il ritorno del Noleggiato
Eh beh stasera chi subirà i colpi della corazzata Celentano? Prima cantatina all’ammerigana. E poi…

Ore 22.40 – Morandi tappa buchi per preparare la coreografia
Morandi si presta a riempire questo momento di empasse, coinvolgendo il pubblico e canticchiando la sua C’era un ragazzo che come me… Questo significa solo che sta arrivando Celentano II la vendetta!

Ore 22.35 – E c’è spazio anche per Montalbano junior
Più che la serata finale di Sanremo sembra una sorta di evento promozionale per le nuove serie Tv e per i programmi della Rai… Va bene sfruttare il fatto che c’è tanta gente davanti la TV, ma il troppo storpia…

Ore 22.25 – Chi manderà in finale il televoto?
cuccarini morandi papaleoConcluse le esibizione dei big non resta che attendere il responso del televoto, sommato a quello dell’orchestra, fratto quello dei giornalisti che fanno la regola del 3, insomma un metodo semplice per selezionare i tre finalisti… Evviva la trasparenza. E adesso arriva il “giovane” vincitore Casilllo che ieri sera come da previsioni non ha potuto festeggiare e cantare sul palco dell’Ariston. E sul palco anche la Cuccarini tira acqua alla sua Domenica in… 

Ore 22.2o – Chiude la serata Renga…
rengaArriva Francesco Renga con La tua bellezza a chiudere il giro dei 10 finalisti… quindi, tra poco arriva il ciclone Celentano

Ore 22.15 – Finardi… Finardi… ma non era stato eliminato?
Questa è una delle canzoni che sinora mi ha convinta meno… Finardi stupiscimi all’ultimo minuto! 

Ore 22.15 – E quando arriva la notte…
La cantante lucana non delude, anche lei stasera sembra avere le corde vocali in piena forma. Mancano ormai pochi minuti per vedere spuntare sul palco dell’Ariston Adriano Celentano, tutti sono ansiosi di scoprire cosa farà stasera il molleggiato. E invece, torna Geppy Cucciari (la migliore delle cinque giornate, rapida, efficace e geniale) che si prende in giro dicendo che lei ed Ivana sono le prove della creatività di Dio. Ivana è la valletta consigliata da nove dentisti su dieci (causa gengivite acuta). 

Ore 22.10 – Black Arisa…
Arisa finalmente non indossa un “sacco”, il vestito nero non è all’altezza di quello sfoggiato da Nina Zilli o di quello di Emma, speriamo almeno la voce accenda La Notte

Ore 22.05 – Barbie è invidiosa di Ivana
La Mrazova non sarà brillantissima e abile nella dialettica, ma con questo vestito da bambolina e con quel viso fa impallidire persino l’emblema della femminilità mondiale. Barbie stasera sta a rosicà davanti a questa “foca” (soprattutto quando sorride). 

Ore 22.00 – Sono solo parole, ma con una bella voce
Noemi non delude si gode questa serata e se la canta alla grande, più la si ascolta questa canzone più ti entra in testa. Per Emma non sarà così semplice vincere, stasera il Festival ha uno spessore diverso, forse il sale della finale ha alzato il ritmo

Ore 22.00 – Noemi tifa bologna?!
Capelli rosso fiammante e vestito blu elettrico stile Sabrina Ferilli potremmo dire, Noemi arriva così sul palco per giocarsi l’accesso alla finale. Vediamo se è all’altezza delle sue compagne di viaggio che stasera hanno dato davvero tutto. 

Ore 21.55 – Tocca alla canzone migliore Nanì
caronePier Davide Carone avrà pure un sorriso che non fa impazzire, ma la canzone e la sua voce legano in maniera eccellente. Eccetto le voci femminili che hanno dimostrato anche stasera di meritare la finale, questa è l’interpretazione maschile migliore, sempre che Renga non ci stupisca tra poco. Comunque è bello vedere Lucio Dalla far finta di dirigere non si sa cosa…

Ore 21.55 – Pronta per il ballo delle debuttanti
Parodia del duetto Celentano-Canalis, Ivana impersona la Basilicata, con un vestito color confettino, elegante con spacco centrale vertiginoso, meno male che non ci sono farfalle da far volare questa volta. 

Ore 21.50 – E’ arrivato il pacco dei pacchi…
Arriva sul palco dell’Ariston Max Giusti per promuovere il ritorno dei pacchi da domani sera su Raiuno con Affari Tuoi

Ore 21.40 – Dolcenera sembra quasi una vera donna

dolceneraStasera tutte le ragazze hanno fatto (finalmente) scelte stilistiche apprezzabili rispetto alle sere precedenti. Ci vediamo a casa, se cantata bene non è affatto male. Di sicuro lei non è seconda ad Emma per grinta, vediamo che tira fuori dal cilindro…

Ore 21.35 – Arriva il panino con la frittata…
Papaleo porta un bel panino con la frittata sul palco, poi arriva Samuele Bersani che piace a molti colleghi, ma non a me… Questa canzone è come il panino un po’ appiccicosa per essere la vincitrice del Festival. Il Pallone di Bersani però sicuramente avrà fortuna alla radio essendo un motivetto orecchiabile. 

Ore 21.30 – Emma domina l’Ariston
Potenza vocale oltre i canoni comuni e anche grande presenza scenica, Emma fa suo il teatro e non cede di un millimetro nella performance vocale, l’artista migliore capace anche di commuoversi alla fine dopo aver dato tutto. Una bella donna…

Ore 21.25 – Sarà lei a sbaragliare la Zilli e Carone?!
Una Emma in versione Marilyn Monroe con un lungo vestito nero e i capelli finalmente acconciati in maniera femminile. Una delle papabili vincitrici gioca anche sul look questa sera. 

Ore 21.25 – Arriva il contratto di Adriano Celentano
Su un carrellino arrivano i faldoni del presunto contratto di Celentano, con tutte le regole per il pubblico… Si passa dalla possibilità di duplicare il pane e il tonno a quella di invadere la Polonia. Geppy saluta e se ne va, la miglior esibizione comica del Festival… e non a caso la fa una donna. Speriamo di rivederla più tardi di nuovo!

Ore 21.20 – Chiudiamo Playboy, quelle donne non esistono
Saluta Mazza, Mazzi e quello che vi ha fatto il Vaticano questa settimana “Mazzo”, grande Geppy. La Fornero costringerà Morandi a condurre il Festival perché non può andare in pensione. Geppy vorrebbe che chiudesse Playboy perché quelle donne non esistono se non lì, su studio aperto e sul palco dell’Ariston. Sono cose che confondo i nostri poveri uomini… 

gianni morandi geppi cucciari in ginocchio da teOre 21.15 – Forza Geppy porta un po’ di vera intelligenza femminile
Scalza come nella migliore tradizione di chi esordisce al Festival, ma solo perché è tradizione che manchi qualcosa indosso alle donne che arrivano sul palco (grande)! Geppy Cucciari arriva ed è subito illuminante! Morandi l’aiuta ad infilare le scarpe, ovviamente subito diretta sulla farfallina al Velen 😉 Non perdetevi questo momento! Geppy ci sa fare meriterebbe programmi ben più importanti, dovrebbe rubare il posto alla Dandini, un po’ troppo stanca e statica. E non dice nemmeno le parolacce… 

Ore 21.15 – Ok il mood della serata saranno le tette di Ivana
La Mrazova fa delle pericolose flessioni del busto in avanti e l’abbondante decolleté straborda dal bel vestito, ma un po’ troppo “ridotto” soprattutto in zona seno. Sicuramente,quando appare la bella ceca sul palco gli ascolti stasera aumenteranno!

Ore 21.10 – Toto vincitore sui social network
Mina Zilli (e ci tengono a sottolineare che non è un refuso)  e Carone sulla breccia dell’onda, subito a ruota Emma supportata come un Dio dai suoi fedelissimi, Renga-Arisa e Noemi che per molti sono sullo stesso piano in fatto a qualità. Tra questi nomi probabilmente ci sono i tre finalisti di questo Festival 2012. 

Ore 21.10 – E adesso sale sul palco il fantastico duo
Gigi D’Alessio e Loredana Berté… saranno in playback anche stasera?!  La Berté mette il ricevitore del microfono in bella vista, cosa avrà voluto dire? Se ne sono accorti tutti che ieri faceva fatica a Respirare, figuriamoci a cantare mentre ballava (parola grossa). 

Ore 21.05 – Alla quinta serata hanno capito come far funzionare i microfoni
Finalmente, le canzoni si sentono in maniera degni… Le cose sono due o i cantanti hanno deciso di giocarsi la finale a piena voce, oppure, i tecnici Rai c’hanno messo cinque giorni a capire come far funzionare il sistema dell’Ariston e quello che invia l’audio alle TV di tutti gli italiani. 

Ore 21.00 – Apre le danze Nina Zilli
Cara Nina finalmente un look che lascia apprezzare quello che sei, un po’ sirenetta un po’ femme fatele, molto elegante. La sua Per sempre apre la finale per votarla codice televoto 14. 

Ore 20.55 – Obama chiama, Papaleo risponde…
Si continua a citare il Presidente degli Stati Uniti, che dovrà sfidare i Matia Bazar; un caro saluto ai quattro esclusi e un accenno al fatto che Casillo non abbia potuto cantare ieri dopo mezzanotte. La risata di Ivana è sempre più inquietante, potrebbe fare da effetto sonoro per un film dell’orrore. 

Ore 20.55 – Dopo i baci e le frasi storiche 
Chi romperà il ghiaccio?! Ma naturalmente Gianni Morandi, che ringrazia per l’apertura il corpo di ballo. Arrivano Rocco Papaleo e Ivana Mrazova fasciata in uno splendido vestito nude look che lascia ben poco all’immaginazione. Morandi è nfoiato proprio quest’anno… Papaleo confessa di essere un attore, visto che ha una lupetto nera da mimo direi, dicendo che è l’Al Pacino della Basilicata. Insomma, si fanno quattro chiacchiere in compagnia, giusto per non imprimere un po’ di ritmo alla serata…

Ore 20.45 – Comincia la finale di Sanremo 2012
Apertura con un nutrito corpo di ballo sul palcoscenico e con bandiere della pace e una accenno di inno nazionale. Love love love… coppie di tutte le età si baciano nell’Ariston, All you need is love… Forse i vertici Rai sperano che si intenerisca anche Celentano con questo inizio di serata. 

Ore 20.40 – Anteprima al gusto di… 
Solita clip dedicata al backstage, in particolare ai ragazzi del balletto e al coreografo Daniel Ezralow per passare al trucco utilizzato nella seconda serata di Sanremo. 

Ore 20.30 – Ultime anticipazioni sanremesi
Sul balconcino Ivana Mrazova e Rocco Papaleo, la Lei si gode l’Orso d’oro prima di godersi l’exploit di Celentano. Rocco Papaleo vincitore del Festival? Diciamo che è leggermente sulla mediocre media di quest’anno. 

Ore 20.20 – Evento storico per il cinema italiano
Beh diamo una bella notizia per il mondo dello spettacolo italiano, il film Cesare deve morire girato nel carcere di Rebibbia vince l’Orso d’Oro al 62ma edizione del Festival di Berlino. I fratelli Paolo e Vittorio Taviani riportano in Italia l’Orso berlinese dopo ben 21 anni. Il premio del pubblico va sempre ad un film italiano Diaz, Non pulire questo sangue di Daniele Vicari.  

Ore 20.15 – Sanremo: sostiene Mollica
Ed eccoci qui in attesa del solito collegamento illuminante al TG1 di Mollica dal balconcino sanremese. Vedremo di chi sarà in compagnia. C’è solo Gianni Morandi sul balconcino, ovviamente tutto l’intervento è imperniato su Celentano, con il batti e ribatti Mazzi-Lei sulle qualità intellettuali del molleggiato. Clip dedicata alla Celentano mania che si sta diffondendo a Sanremo. Per Morandi meglio questo Festival dell’anno scorso… sarà. E per finire, ecco un bel servizio sulle scommesse sul vincitore del Festival di Sanremo, un esempio molto edificante…

Ore 20.00 – Come funziona il sistema di voto per la finale di Sanremo
Stasera i 10 big finalisti che si esibiranno dovranno sottostare anche al voto dei giornalisti, infatti oltre al televoto e al voto dell’orchestra, stasera sarà valido il voto di tutti i giornalisti accreditati che potranno fare la guerra a chi vorranno, visto che saranno informati della classifica parziale e, dunque, potranno far pesare il loro voto per far salire quarto, quinto e sesto classificato sul podio. Infatti, in finale andranno solo tre artisti e l’ordine di apparizione sarà deciso con sorteggio alla fine del televoto. L’ordine delle esibizioni di stasera è stato invece già sorteggiato, rompere il ghiaccio la voce dirompente di Nina Zilli, poi Gigi D’Alessio e Loredana Berté, poi Emma, Samuele Bersani e Dolcenera; quindi, presumibilmente dopo il monologo di Celentano saliranno sul palco Pier Davide Carone con Lucio Dalla, Noemi, Arisa, Eugenio Finardi e Francesco Renga. Quindi, chiusura del televoto e finalina a tre. 

Ore 19.50 – Festival di Sanremo 2012, tutte le anticipazioni sulla serata finale
Oltre al ritorno di Adriano Celentano di cui abbiamo già parlato stasera torneranno anche Luca e Paolo per regalarci qualche sorriso, si spera con un linguaggio meno colorito di quello utilizzato lunedì. Poi sarà la volta dell’esordio di Geppi Cucciari, che porterà sicuramente il suo brio femminile e qualche battuta sagace, come finora non se ne sono viste. Poi spazio a Dolores O’Riordan e ai suoi Cranberries, di cui non si sente parlare da un po’ ma che sicuramente saranno all’altezza delle mediocre canzoni di quest’anno. 

Ore 19.45 – Cosa non si farebbe per un punto di share in più…
Addetto al gobbo di fiducia, prove top secret, ecco come sta preparando il suo monologo in questa serata finale Adriano Celentano. Visti gli ascolti in calo rispetto all’edizione dello scorso anno, i vertici Rai hanno deciso di mettere sul piatto le loro teste e di puntare tutto su un altro monologo del molleggiato, che alimenti un lungo strascico di polemiche che animi anche domenica, magari con un intervento del Papa durante l’Angelus, che scomunica Morandi e compagnia! Anche perché la scelta era se far tornare Celentano o dire a Belen di presentarsi nuda sul palco! Dopo le polemiche di martedì e le risposte dei direttori di Famiglia Cristiana e Avvenire, vedremo stasera quali bordate partiranno dal palco dell’Ariston, quello che è certo è che per 40 minuti buoni la Lei, Mazza e Marano staranno in prima fila con elmetto e giubbotto antiproiettile; oltre che con le cinture di sicurezza ben allacciate per restare attaccati alle rispettive poltrone!

Categorie
Musica & Spettacolo

X-Factor ecco i finalisti

Arrivano dopo una magistrale interpretazione di Morgan della canzone “Lontano lontano” di Luigi Tenco, i tre finalisti dell’edizione targata Sky di X-Factor. Grande qualità e grande equilibrio tra i quattro semifinalisti (Francesca, Nicole, Antonella, i Moderni), fino all’ultimo voto e a pochi minuti dalla mezzanotte ecco “l’insindacabile” giudizio del pubblico.

I giudici di X-Factor

I tre finalisti del programma “migrato” dalla Rai in cerca di libertà e qualità (e ce n’è stata davvero tanta) sono: Antonella della squadra di Arisa, eterea e perfetta nell’esibizione di questa sera con tanto di difficile balletto; Francesca della squadra di Simona Ventura, entusiasta per la giovanissima e talentuosa cantante della sua squadra; i Moderni della squadra di Elio, felicissimo per questi eclettici ragazzi non sempre intonati, ma di sicuro spettacolari. Resta fuori dalla finale la giovanissima Nicole, visibilmente commossa tra le braccia di Simona Ventura e prima ancora era stata eliminata Jessica, che ha però avuto l’opportunità di cantare il proprio inedito.

I tre finalisti giovedì prossimo si “giocheranno” un contratto da 300.000 euro con Sony Music, per poter produrre il proprio disco. Vedremo nell’ultima puntata del talent show chi trionferà e se riuscirà a seguire i passi di Marco Mengoni e di Giusy Ferreri, cui X-Factor ha aperto le porte del successo.