close

La Gabanelli dice no al Quirinale. Il Movimento 5 Stelle punta su Rodotà?

“Io sono una giornalista, e solo attraverso il mio lavoro – che amo profondamente – provo a cambiare le cose, ad agire in prima persona, appunto.” Sono queste le parole con cui Milena Gabanelli conclude la lettera in cui spiega perché dice no alla candidatura al Quirinale, di cui era stata investita dopo le Quirinarie del Movimento 5 Stelle. Il rifiuto di Milena era nell’aria e se da una parte è un vero peccato, dall’altro dimostra una volta di più se ce ne fosse stato bisogno, la statura morale di questa donna.

Milena Gabanelli al QuirinaleLa Gabanelli ammette che non è stata una riflessione serena e che la scelta di non accettare l’investitura, per essere votata come futuro Presidente della Repubblica, è stata complessa e sofferta. Adesso resta in pista il nome di Gino Strada, anche se il fondatore di Emergency, sottolinea che non sta a lui scegliere ma agli esponenti del Movimento 5 Stelle.

Così, sembra aprirsi la strada per la vera mina vagante, che riuscirebbe a spiazzare e coagulare molte forze del centrosinistra: Stefano Rodotà. Colui, che lo stesso Beppe Grillo ha tirato in ballo, per cercare un accordo con Bersani per il Quirinale. Accordo, che almeno dalle ultime indiscrezioni che arrivano da Roma sembra essere sfumato, poiché il PD e il PDL sarebbero sulla strada della convergenza su un nome nuovo, fuori dallo schema Amato-D’Alema.

Tag:, , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi