close

Donne che non tremano: L’Aquila ricordata in una mostra fotografica

Arriva a L’Aquila  Donne che non tremano, la mostra fotografica itinerante che con i suoi oltre 30 scatti, realizzati da Giampiero Corelli proprio nella città terremotata, allestita presso il Ridotto del Teatro Comunale de L’ Aquila presso, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Un progetto nato dalla collaborazione del fotografo di Ravenna Giampiero Corelli e  la giornalista di Sky Tg 24 Ilaria Iacoviello, che arrivata sul luogo il giorno stesso del sisma, ovvero il 6 aprile 2009, è rimasta colpita dalla gente con cui ha costruito un rapporto d’amore.

“Da parte mia, il desiderio di descrivere quanto avevo visto e vissuto. Ci avevo provato più volte, senza mai trovare la chiave giusta. Ma sapevo che le parole che mi interessavano erano tenacia e determinazione, speranza e rinascita”;

Donne che non tremano L'Aquilaqueste le parole della Iacoviello, che incontrando, poi, in Afghanistan, per puro caso, il suo amico fotografo perso di vista ormai da più di 15 anni, ha capito che grazie a lui avrebbe potuto dare “spazio dunque alle emozioni che le immagini meglio di qualsiasi altra parola posso trasmettere. Immediate e sincere”.

Un incontro davvero “predestinato”, come ha affermato la giornalista, visto che Corelli già da anni era impegnato in diversi reportage sulla documentazione dell’universo femminile, cosa che ha portato il fotografo a voler documentare anche la storia del terremoto che Ilaria Iacovello gli aveva raccontato.

Le fotografie della mostra sono racchiuse in un cofanetto, sono in bianco e nero e in formato 13×19. Sul perché di questa scelta, la giornalista ha spiegato:

“Le storie, che io ho raccontato e Giampiero ha fotografato, non sono da sbandierare. Per questo abbiamo raccolto il nostro lavoro in un cofanetto, dove ogni foto è una cartolina da custodire e tirar fuori solo quando lo si desidera” e il fotografo ha aggiunto “Ho scelto di esporle così piccole perché ci si possa entrare davvero dentro”.

Sarà possibile visitare la mostra al Ridotto del Teatro Comunale de L’ Aquila fino al prossimo 17 marzo, poi dal 26 marzo 6 al 31 e dal 4 al 6 aprile; orari: 10-12 e 16-18.

 

 

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi