Categorie
Bellezza & Salute

Le donne e i cambi di look che danno alla testa!

Prima bionde, poi rosse poi lisce e poi ricce, noi donne, si sa, abbiamo un’indole abbastanza lunatica, la quale molte volte influisce anche sul nostro look. Quante di noi hanno cambiato colore di capelli così rapidamente da far fatica a riconoscersi dinanzi uno specchio; eppure siamo le uniche, a differenza dei maschietti, alle quali piace osare, sfoggiando a distanza di pochi mesi acconciature, tagli e colorazioni diversi sui nostri capelli.

Rinnovarsi è un po’ la giusta carica che ci permette di andare avanti e affrontare al meglio la quotidianità; cambiare il taglio o il colore dei capelli influisce molto sul nostro umore e ci permette di acquistare una buona dose di autostima in più che va ad incentivare anche il nostro operato giornaliero.

Chi lo dice che noi donne modifichiamo la nostra capellicapigliatura a seguito di una delusione amorosa? Niente di più falso! A noi piace continuamente cambiare e rinnovarci, d’altronde chi rimane ancorato ad un’idea fissa dimostra di non spiccare per le doti intellettive ed invecchia precocemente.

Per cui care ragazze rinnovare il proprio look costantemente vi darà una marcia in più; ricordate sempre di fare una maschera nutriente prima di qualsiasi tinta, in modo che i pigmenti aderiscano meglio al capello e di effettuare un ultimo getto di acqua fredda, a fine shampoo, per rendere i capelli più luminosi 😉

Categorie
Bellezza & Salute

Il gelato fa bene all’umore, lo dicono gli esperti. Viva il gelato!

Arriva direttamente dal noto marchio Antica Gelateria del Corso un attento studio sul tipo di gelato prediletto dal mondo dei golosi (e non solo) e su quale riscontro avrebbe il gelato sul nostro stato psico-fisico.

gelato fa bene umore studio espertiChe il gelato sia un alimento sinonimo di estate, questo è innegabile; così come è inconcepibile passare un’intera stagione estiva senza tuffare le nostre papille gustative nei piaceri dei tanti gusti che le gelaterie (artigianali e non) sanno regalare.

Tuttavia la cosa bella da sentirsi dire, specie dagli esperti, è che il gelato fa bene all’umore. Certo, detta così non ci sembra proprio la scoperta dell’acqua calda. Io, care lettrici, l’ho sempre sostenuto (e sinceramente credo anche voi) che un buon gelato è capace di far andar via ogni pensiero cattivo. Certo, si parla di gelati seri ehh… gusti pesanti, ben cioccolatosi e con panna a gogo.

Ma bando alle ciance: se sono gli esperti a dire che il gelato fa bene, un gelato in più questa estate possiamo certamente permettercelo no?

Secondo lo studio cioccolato e bacio sono ideali per chi ha un po’ il morale basso, così come la panna invece è consolatoria; caffè e tiramisù sono indicati per chi vuole ricaricare le batterie, mentre pistacchio, amarena e i gusti più esotici (come mango, kiwi, ecc) sono un’ottima alternativa per chi vuole rilassarsi (magari sotto un ombrellone e sulla sdraio in spiaggia); la crema è il gusto degli innamorati, mentre le persone contente (in genere) tendono a mescolare i gusti, anche molto diversi fra loro.

Ma non è tutto, perché gli esperti intervistati gelato donne salute benehanno dato un’analisi ben più dettagliata di come il gelato influisca sulla psiche: secondo il 73% degli specialisti gustare un gelato dà benefici prettamente psicologici, creando un piacere psicofisico (31%), determinando un ritorno all’infanzia (27%) ed emozionando (24%).

Una piccola coccola che ci prendiamo e che ci fa fare un passo indietro ai tempi dell’adolescenza”, così definisce il gelato Francesca Saccà, psicologa e psicoterapeuta, che continua dicendo: “il gelato permette di tornare all’infanzia: è qualcosa che ci rendeva felici da bambini. Al di là del piacere dovuto alle caratteristiche legate al gusto, c’è anche questo aspetto psicologico”.

E per concludere ecco cos’altro ha scoperto Antica Gelateria del Corso. Partiamo dalla tipologia: cono, coppetta o stecco? Secondo i dati raccolti il primo è preferito da coloro che sono alla ricerca di condivisione (36%), evasione (32%) e conferme negli altri (25%); diversamente la coppetta viene scelta dagli amanti del relax(41%); mentre lo stecco sarebbe associato a chi vuole provare forti emozioni (45%) o non vuole perdere troppo tempo (38%).

Insomma, che sia cono, coppetta o stecco e che il gusto sia limone, crema, cioccolato, bacio di dama, puffo, gianduia e chi più ne ha più ne metta, non possiamo che concludere dicendo: ad ognuno il suo gusto ma… viva il gelato!

Categorie
Cucina

Un tortino al cioccolato per accendere la passione

Finalmente è primavera, il tempo migliora, il sole splende, gli alberi fioriscono, ma arrivano anche i fastidi e la spossatezza che porta con sé il cambio di stagione. E se volessimo dare una mano al nostro umore in questo momento? Cosa c’è di meglio dei dolci e del cioccolato per tirarci su il morale e darci la carica?

L’ideale sono i dolci al cioccolato, meglio se semplici, rapidi e gustosi. Ecco quindi una ricetta per dei tortini al cioccolato che unisce queste tre caratteristiche e vi permetterà di fare un’ottima figura in compagnia di parenti, amici e magari anche del vostro lui.

Prima di tutto gli ingredienti: 125 gr. di cioccolato fondente (almeno al 70% di cacao); 30 gr. di burro; 4 uova; 80 gr. di zucchero; 350 gr. di farina. Per cominciare bisogna far sciogliere a bagnomaria il cioccolato, facendo attenzione a non lasciare grumi ed aggiungendo il burro, per evitare che la cioccolata si ri-solidifichi raffreddandosi. Poi si separano i tuorli dagli albumi e si sbattono energicamente i primi con 40 gr. di zucchero. Una volta raggiunta una consistenza spumosa si aggiunge delicatamente la farina; dopo aver amalgamato il tutto si aggiunge al composto anche la cioccolata fusa con il burro.

A questo punto bisogna solamente montare a neve gli albumi con i restanti 40 gr. di zucchero e unire delicatamente i due composti per evitare che le chiare perdano la montatura. A parte imburrare delle terrine della dimensione di un muffin e ricoprire i bordi di farina per evitare che il composto si appiccichi in fase di cottura. E’ consigliabile svolgere questa operazione prima di cominciare a preparare l’impasto, così che una volta che questo è pronto si può direttamente cominciare a versarlo nelle terrine.

Una volta riempite le terrine lasciando un centimetro di spazio dal bordo, infornare a 180° a forno già caldo per 8 minuti. Dopo aver sfornato i nostri dolcetti, capovolgere le terrine su un piatto e decorare a piacere con gelato alla vaniglia, glassa di cioccolato o ciuffetti di panna montata. Se tutte le operazioni sono state correttamente eseguite, specialmente la fase di cottura, il risultato sarà un fumante e profumato tortino al cioccolato con cuore morbido e cremoso. Servire il tutto quando il dolcetto è ancora caldo e raccogliere i complimenti dei presenti. Ovviamente non bisogna esagerare; anche se la ricetta prevede poco burro e il cioccolato utilizzato è fondente, quindi più leggero, si tratta pur sempre di una bomba calorica che verrà però facilmente smaltita con le chiacchiere, le passeggiate nei parchi o nelle campagne soleggiate oppure i dopocena romantici!