close

Alle Scuderie del Quirinale una mostra celebra il bimillenario della morte di Augusto

Nel bimillenario della sua morte, città di Roma celebra con una mostra il suo primo, e forse più grande imperatore. E’ stata infatti inaugurata nei giorni scorsi una mostra alle Scuderie del Quirinale, interamente dedicata a Augusto, una magnifica esposizione che conta circa 200 opere straordinarie, per lo più statue a tutto tondo e busti, che raffigurano il primo imperatore romano discendente dal grande condottiero Giulio Cesare e, secondo il mito, dal dio della guerra Marte.

Particolarmente orgoglioso della mostra è Eugenio La Rocca, ex sovrintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma, che da anni cercava di mettere in piedi il progetto: “Erano decenni che cercavo di fare questa mostra, ma non c’ero ancora riuscito” ha infatti dichiarato La Rocca in fase di presentazione dell’esposizione, e continua: “E’ stato un grandissimo sforzo da parte di tutti visti i tempi e i costi che richiede un’operazione del genere”.

Lo studioso è stato sostenuto e assistito, nell’allestimento e nella realizzazione di questo sogno, da Claudio Parisi Presicce, Annalisa Lo Monaco, Cecile Giroire, Daniel Roger.

Per l’occasione tantissime strutture museali, nazionali e scudquirinternazionali, hanno offerto il loro contributo artistico, mettendo a disposizione delle belle sale delle Scuderie del Quirinale, le opere da loro conservate. Molti reperti preziosi arrivano addirittura dal gelosissimo Museo del Louvre, che ha messo a disposizione della mostra diverse opere che hanno contribuito a realizzare un ritratto inedito di Cesare Ottaviano Augusto.

La mostra sarà accessibile presso le Scuderie fino al 18 gennaio 2014.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi