PinkDNA

Arte e Cultura

Van Gogh Museum di Amsterdam: mostra fra arte ed ecosostenibilità

Riapre dopo soli sette mesi di chiusura per restauro il Rijksmuseum di Amsterdam, il venticinquesimo museo più visitato al mondo. In occasione di questa riapertura e del 160esimo anniversario della nascita di Vincent Willem van Gogh, è stato inaugurato anche il Van Gogh Museum, una mostra stabile dedicata al più grande pittore olandese che in appena 10 anni di attività ha completamente rivoluzionato il mondo della pittura e la concezione dell’arte per tutti gli anni a venire.

La rassegna, dal titolo Van Gogh at work, si costruisce su due capisaldi: da una parte l’esposizione vera e propria, dall’altra invece il nucleo originale e interessante della mostra, ovvero l’esposizione degli aspetti tecnico-scientifici che ricostruiscono il processo creativo del grande genio di Zundert.

La mostra infatti espone oltre 200, tra opere, museo van gogh amsterdamdisegni e lettere, ma anche i risultati di una ricerca portata avanti dal 2005 da un gruppo multidisciplinare di esperti voluto dall’Agenzia dei Beni culturali dei Paesi Bassi, con tema proprio il work in progress del maestro.

A questa già interessante novità per il Rijksmuseum si associa quella della sua ristrutturazione. L’edificio ha cominciato una operazione di restauro nel 2010, operazione finalmente conclusasi con la realizzazione di un edificio completamente ecosostenibile, con un sistema di termoregolazione naturale e personalizzato per ogni sala.

I finanziamenti per la ristrutturazione, che nel 2014 vedrà anche la nascita di una nuova sala d’ingresso, sono stati già in parte stanziati.

 

1 Comment

Tommaso Zijno

19 Maggio 2013

Perdonami, credo tu abbia fatto un po' di confusione. 1)Il Rijksmuseum è rimasto chiuso per ben 10 anni. 2)A riaprire dopo 7 mesi è stato il Museo Van Gogh.

Reply

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*