close

Le Iene: Brignano attacca Mammuccari. Volano gli stracci (video)

Il vecchio astio nato tra Enrico Brignano e Teo Mammucari non accenna a placarsi e Brignano, ospite la scorsa domenica da Victoria Cabello a Quelli che il calcio, non ha esitato a restituire al suo collega, attuale conduttore affianco a Ilary Blasi di Le Iene, una pungente critica, per nulla velata.

Per chi non lo sapesse e avesse solo ascoltato le dichiarazioni fatte da Enrico Brignano durante l’intervista fattagli da Victoria Cabello a Quelli che, la “guerra” tra il comico e Teo Mammuccari è nata già circa sei mesi fa e la scintilla è stata lanciata dall’attuale conduttore di Le Iene.

Mesi fa, infatti, in un’intervista rilasciata al settimanale Chi, Mammucari ha palesato la sua volontà di non lavorare con Brignano, affermando:

Enrico Brignano a Quelli che“Qualche anno fa fui vicino a condurre Le Iene. La scorsa stagione, invece, mi chiamò Davide Parenti, il fondatore del programma, e mi disse che non ero giusto vicino a Brignano. Lo ringraziai di averlo detto perché non l’avrei mai fatto vicino a Brignano, a lui devi mettere di fianco l’attorino altrimenti scappa, non può fare il monologo di un’ora e mezza. No, non potevamo convivere, se gli fai due battute che sono fuori dal copione va in panico”.

Lì per lì Enrico ignorò le dichiarazioni del suo collega, non controbattendo in alcun modo. La vendetta, però, come sappiamo, è un piatto che va servito freddo… e in modo del tutto inaspettato, Brignano, durante l’intervista con Victoria afferma:

“Io ho portato i monologhi nel programma, cosa che Mammucari non sa fare. Gioca a fare quello che non sa fare, poveraccio. Frecciatina? Ma che frecciatina! Ci vorrebbe una spingarda a pompa! Non è capace di fare i monologhi, e questo lui lo sa, e lo sa anche il suo commercialista”.

Insomma, abbiamo capito che abbiamo a che fare con due persone senza peli sulla lingua! Eccovi qui di seguito il video dell’intervista.

httpv://www.youtube.com/watch?v=0wzLRkGvhkg

 

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi