Categorie
Cucina

Il latte fresco: alimento sano che non può mancare sulla nostra tavola

C’è un alimento che non può mancare nella colazione degli italiani: il latte fresco. Ogni mattina milioni di nostri concittadini vogliono gustare la freschezza e la genuinità di questa bevanda, che arriva direttamente dalle migliori fattorie del nostro Paese, preservando tutto il suo gusto e le sue qualità organolettiche. Lo rivela anche una recente indagine realizzata da Doxa per Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane). Secondo tale ricerca, il 35% degli italiani sceglie il latte tra le bevande da sorseggiare di prima mattina per avere un avvio di giornata ricco di energie ed equilibrio.

latte latticini aumento patologie cancroUna scelta che diventa ancora più calzante quando il latte è fresco. Assaporare un alimento di questo tipo è un vero e propria toccasana. Lo è per molteplici ragioni: innanzitutto, per il suo insostituibile gusto, ma cosa ancora più importante per gli enormi benefici che porta al nostro organismo. Gli scrupolosi processi di pastorizzazione lo rendono un alimento di altissima qualità, preservando così il sapore autentico del latte e tutte le sue componenti nutrizionali.

È enorme, infatti, la quantità di calcio e proteine contenute in un semplice bicchiere di latte fresco. Si tratta di sostanze indispensabili per una crescita sana e per la salute del nostro organismo. Ecco perché non esiste colazione più nutriente di una a base di latte fresco, qualche biscotto (meglio se bio e privo di grassi idrogenati) ed un frutto.

La produzione italiana di latte fresco di alta qualità è fra le migliori a livello mondiale. Freschezza è sinonimo di qualità ed il latte fresco italiano ne è la perfetta dimostrazione, visto che arriva sulle nostre tavole in tempi brevissimi e senza perdere nessuna delle sue proprietà nutrienti.

Categorie
Cucina

Gli anelli olimpici di Sochi

In occasione delle Olimpiadi Invernali di Sochi vi proponiamo una ricetta divertente e colorata: i biscotti a forma di cerchi olimpici per essere ancor più legati ai nostri atleti

Ingredienti per la frolla:

– 250g di farina 00

– 125g di burro                                                                                                              biscotti-giochi-olimpici

– 100g di zucchero

– 2 tuorli

– 1 pizzico di sale

– 1 bustina di vanillina

Per la glassa all’acqua:

– 150g di zucchero a velo,                 – 2 cucchiai di acqua calda,                                  – coloranti alimentari: rosso, verde, blu, giallo e nero

 

Iniziamo immediatamente con la pasta frolla per i nostri biscotti, inserite nel mixer la farina precedentemente setacciata , il burro freddo, la bustina di vanillina e un pizzico di sale. Frullate il tutto e poi versate la sabbiatura ottenuto su una spianatoia creando la classica fontana. Versate poi al centro lo zucchero e due tuorli. Impastate il tutto, realizzate un panetto da avvolgere nella pellicola trasparente e deporre in frigo per circa 30 minuti.

Passato il tempo necessario stendete la frolla, realizzate i cerchi con un coppapasta e poi realizzate il buco con un coppapasta di misura più piccola. Continuate così fino a terminare l’impasto e poi disponeteli su una teglia foderata con la carta da forno, cuoceteli poi in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti. Una volta cotti fateli raffreddare.

Per realizzare la glassa all’acqua prendete una ciotolina, versatevi lo zucchero a velo e aggiungete un po’ di acqua calda mescolando con un cucchiaino per avere un composto fluido. Dividete poi il tutto in cinque ciotoline, tante quante gli anelli olimpici, e aggiungete la quantità necessaria di colorante.

Non vi resta che spennelare di diversi colori la superficie dei vostri anelli. Componeteli proprio come quelli Olimpici e serviteli per una merenda da campioni!

Categorie
Cucina

Devil’s food cake per i più peccaminosi

La Devil’s food cake, che oggi vi proponiamo, è una peccaminosa torta americana al cacao e cioccolato. Tre basi di pandispagna e altrettanti strati di cioccolato fondente per una torta tutta calorie

devils-food-cakeIngredienti per i tre strati di pandispagna:

-425g di farina 00

-4 uova a temperatura ambiente

-2g di sale

– 425g di zucchero

-65g di cacao amaro in polvere

-1 bustina di vanillina

-340gdi burro

-5g di bicarbonato

-175 ml di acqua

 

Ingredienti per la farcitura:

-750 ml di panna fresca       – 750g di cioccolato fondente

 

Iniziate versando in un contenitore il burro tagliato a dadini, con lo sbattitore fatelo ammorbidire e quando sarà cremoso aggiungete lo zucchero e la vanillina continuando a sbattere. Aggiungete poi un uovo alla volta senza smettere di sbattere il composto con lo sbattitore. In una ciotola a parte versate poi il cacao in polvere, precedentemente setacciato, e l’acqua bollente per ottenere una crema liscia e senza grumi da lasciare raffreddare.

Unite la crema di cacao all’altro composto e poi aggingete il sale, la farina, e il bicarbonato tutti setacciati in precedenza. Amalgamate il tutto e poi imburrate e infarinate 3 tortiere della stessa dimensione. A questo punto versate l’impasto in parti uguali nelle tortiere ed infornate a 180° per circa 30-35 minuti.

Nel mentre preparate la farcitura, prendete un tegame in cui versare la panna fino a farle sfiorare il bollore e poi aggiungete il cioccolato fondente, mescolate bene fino ad ottenere una crema senza crumi ma compatta. Togliete la farcitura dal fuoco e mettetela in frigo per farla apprendere. Prendete i 3 strati di pandispagna al cioccolato e tra l’uno e l’altro versate la farcitura e stendetela con una spatola, quando poserete l’ultimo dei 3 dischi ricoprite l’intera torta con la farcitura al cioccolato, non livellate il composto ma lasciate i segni irregolari della spatola così da renderla più vivace.

Categorie
Cucina

Baci di dama salati per un antipasto di gran classe

Oggi vi proponiamo la ricetta per un antipasto sfizioso ed elegante al tempo stesso. Avete mai provato i baci di dama salati? Oggi trasformiamo i piccoli dolcetti piemontesi in fantastici stuzzichini da addentare in qualsiasi occasione

Ingredienti:

– 80g di parmigiano reggiano                                  baci di dama salati

– 1 pizzico di sale gross

– 80g di burro freddo tagliato a dadini

– 20-30ml di vino bianco

– 100g di farina di tipo 00

– 100g di farina alle mandorle

– 60g di philadelphia

– erbe aromatiche

– noce moscata quanto basta

– pepe rosa

– sale fino

Prendete il classico robot da cucina e versate all’interno il parmigiano, 1 pizzico di sale grosso, il vino bianco, e i due tipi di farina. Fate amalgamare il tutto fin quando non si crea un impasto compatto ed omogeneo. Subito dopo prendete dei piccoli pezzi di impasto e, con il palmo delle mani, formate tante palline regolari che andrete a sistemare in una teglia foderata con carta da forno. Infornate a 180° per 20 minuti.

Intanto preparate la farcitura ammorbidento la philadelphia, o qualsiasi altro formaggio cremoso vi piaccia, e dividetela in contenitori diversi così da poter creare diverse farciture. In uno lasciate solo il formaggio, nell’altro incorporate le erbe aromatiche tagliate finemente e senza esagerare, nell’altro aggiungete un po’ di pepe rosa e di noce moscata.

A questo punto prendete un biscotto salato versatevi un po’ di crema al formaggio e richiudete. Continuate così fin quando non accoppierete tutti i biscotti.

Servite a vostro piacimento i baci di dama e fate leccare i bassi ai vostri invitati.

Categorie
Cucina

Si vola in Spagna con la Crema Catalana

Oggi facciamo un salto nell’amatissima Spagna proponendovi un dolce gustoso e goloso: la famosissima Crema Catalana

Ingredienti:

– 500ml di latte

– 4 tuorli d’uova                                                     crème brûlée

– 100g di zucchero

– 1 limone

– 1 pezzo di cannella

– Maizena (amido di mais) 25g

– zucchero di canna

– noce moscata

 

Iniziamo la preparazione sciogliendo la Maizena (amido di mais) in un po’ di latte freddo, grattuggiate la buccia del limone e mettete il tutto in un tegame insieme al resto del latte, metà dello zucchero e della cannella. Portate il tutto ad ebollizione mescolando per sciogliere lo zucchero e poi togliete il tegame dal fuoco. A questo punto, prendendo un’altra ciotola, lavorate insieme i tuorli d’uovo e lo zucchero rimanente aggiungendo anche un po’ di amido di mais precedentemente sciolto nel latte freddo.

Solo dopo aver mescolato attentamente aggiungete, filtrandolo, il latte bollente, mi raccomando non smettete mai di smescolare altrimenti si formano fastidiosissimi grumi. Mettete poi il composto in un tegame e portatelo ad ebollizione a fuoco vivace continuando a mescolare, lasciatelo cuocere per circa due minuti e poi spegnete il fuoco.

Versate dunque la crema catalana, ancora calda, nelle apposite pirofiline e appena raffreddata inseritela in frigorifero per un paio d’ore. Prima di servirla a tavola cospargete la crema con lo zucchero di canna ed utilizzare il piccolo attrezzo, simile ad una fiamma ossidrica, per far sciogliere lo zucchero.

A questo punto sedetevi e gustatevi la Crema Catalana come se foste in Catalogna.

 

 

Categorie
Cucina

CousCous alle verdure. Una ricetta che dà colore

Il couscous alle verdure è un piatto di derivazione nordafricana e mediterranea che darà un po’ di colore alle vostre giornate invernali

Ingredienti:

– couscous precotto 250g,                                                               cous-cous-alle-verdure

– 2 noci di burro

– 270ml di acqua

– 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

– 1 carota

– 1 melanzana

– 1 pomodoro

– 2 zucchine

– sale q.b.

– 1 peperoncino

– basilico

– 1 cipolla

 

Potete iniziare con la preparazione del couscous mettendo l’acqua in una pentola larga e capiente da portare in ebollizione. Versatevi poi un cucchiaio di sale, il couscous a pioggia, due cucchiai di olio mescolate il tutto e spegnete la fiamma. A questo punto livellate il couscous con un cucchiaio e lasciate riposare per due minuti in modo che la semola assorba l’acqua.

Trascorso il tempo necessario aggiungete due noci di burro e fate cuocere, a fuoco dolce, per altri due minuti poi spegnete il fuoco e, con l’aiuto di una forchetta, sganate il couscous.  Terminato questo passaggio lavate e tagliate a tocchetti verdure e peperoncino, metteteli a rosolare in una padella insieme a 5 cucchiai di olio e alla cipolla tagliata fine.

Fate stufare a fuoco lento fin quando tutte le verdure non saranno appassite e cotte. Versaltele poi in un contenitore insieme al couscous e guarnitelo con delle belle e fresche foglie di basilico.

Categorie
Cucina

Frittelle dolci… buone da leccarsi i baffi!

Se volete prendere per la gola fidanzati, mariti, figli e amici, non c’è piatto migliore delle frittelle dolci, buone in qualsiasi periodo dell’anno e squisite da leccarsi letteralmente i baffi.

La ricetta è semplice e veloce, cercate solo di procurarvi:

– 3 uova

– 500g di zucca gialla

– un po’ di sale

– 150g di zucchero                                   index

– 2 arance

– 250g di farina

– zucchero a velo.

Il primo passo è quello di pulire la zucca eliminando buccia, filamenti e semi, tagliatela poi a fette e fatela lessare in poca acqua salata. Terminato il tempo usuale di cottura passatela fino a trasformarla in una crema vellutata.

In una pentola aggiungete poi  la polpa della zucca e le uova precedentemente sbattute, iniziate a mescolare e aggiungete la farina setacciata, lo zucchero e la scorsa delle arance. Continuate ad amalgamare il tutto aggiungendo la farina fin quando non otterrete un impasto solido da cui ricavare delle polpettine da schiacciare con le mani, per renderle irregolari, e da friggere in una padella antiaderente appena unta di burro.

A questo punto componete il vostro piatto, spolverate allegramente con zucchero a velo e servitele anche bollenti!

Categorie
Cucina

Datteri ripieni di mascarpone e noci. Un assaggio in vista del Natale

Il natale sta arrivando, i giorni passano in fretta e quindi non deve assolutamente coglierci impreparati. Ecco perchè iniziamo a proporvi già da oggi delle gustosissime e simpatiche ricette per le feste più sentite. Oggi vi consigliamo i datteri ripieni di mascarpone e noci, piccoli scrigni di golosità che vi aiuteranno a prendere letteralmente per la gola i vostri commensali.

Ingredienti:

-12 datteri

– 50g di zucchero a velo                                                                                                    datteri_450ingr

– 1/2 cucchiaino di cannella

– 6 noci

– 100g di mascarpone

– 1 cucchiaio di rum

La ricetta è veramente semplice, potete iniziare versando in una scodella zucchero a velo e mascarpone mischiandoli per farli amalgamare, quando il composto sarà liscio e senza grumi potete aggiungere la cannella e un cucchiaio di rum per poi iniziare nuovamente a mescolare. Prendete poi i datteri apriteli a metà lasciandoli uniti da un solo lato, togliete i noccioli e con l’aiuto di una sacca da pasticcere, munita di bocchetta dentellata, farcite i datteri con la crema al mascarpone. Aggiungete poi sulla gustosa cremina dei piccoli pezzetti di noci sgusciate.

Fate riposate il tutto in frigo per circa due ore e poi sbizzarritevi nella composizione dei piatti… sempre che i golosi datteri non finascano prima 🙂

Categorie
Cucina

Biscotti a forma di bustina da thé: dolci coccole per un freddo inverno

Con l’arrivo del freddo e del brutto inverno si tende a stare spesso in casa e per ingannare il tempo ci si diletta nella realizzazione di golosissimi dolci o si invitano gli amici per condividere una calda tazza di thé. Proprio per questi incontri pomeridiani oggi vi consigliamo dei biscottini gustosi e simpatici.

Ingredienti:

– 250g di farina 00

– 125g di zucchero a velo

– 2 tuorli

– 125g di burro

– 1 busta di vanillina

– 2g di sale

– 100g di cioccolato fondente.

Inserite in un mixer il burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti e la farina, frullate il tutto fino ad ottenere un composto farinoso. Traferite il tutto in una terrina, unite lo zucchero a velo setacciato, la vanillina, due tuorli e un pizzico di sale. Amalgamate il tutto con le mani prima in una terrina e poi su una spianatoia infarinata fino ad ottenere un impasto compatto. Formate poi una palla, copritela bene con la pellicola e fatela riposare in frigo per circa mezz’ora.

Trascorso il tempo indicato stendete la pasta frolla con un biscotti bustine da themattarello fino ad ottenere uno strato non molto sottile, prendete poi un coltello, ritagliate dei rettangoli e poi smussate due angoli per creare la classica forma della bustina da thé.

A questo punto trasferite le bustine su una teglia ricoperta con carta da forno e , con l’ausilio di uno stuzzicadenti, create un buco nella parte superiore del biscotto. Ponete i biscotti in forno per 15-16 minuti a 180° in forno statico.

Nel mentre fate sciogliere a bagnomaria i 100g di cioccolata fondente mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi, quando tutto è sciolto trasportate il cioccolato in una ciotola, prendete poi i biscotti e intingete di dolce cioccolato solo la parte finale della bustina.

Per ogni biscotto poi prendete un filo grosso, fatelo passare nel buco effettuato il precedenza e attaccatevi delle etichette da thè fai da te e divertitevi con gli amici a riscaldare il vostro inverno.

 

Categorie
Cucina

Il segreto per un cuore sano? Condire la pasta con sugo di pomodoro

Secondo i ricercatori spagnoli, il segreto mediterraneo per la longevità e un cuore sano è il semplice sugo di pomodoro. Il soffritto a base di pomodoro, cipolla, olio d’oliva e, occasionalmente l’aglio, è mangiato ampiamente in tutto il Mediterraneo, ma, secondo gli scienziati, potrebbe aiutare a prevenire un attacco di cuore o ictus.

I ricercatori spagnoli hanno scoperto che il sugo di pomodoro contiene ben 40 antiossidanti, noti col nome di polifenoli, che hanno la funzione di proteggere il cuore dallo “stress ossidativo”. I polifenoli sono naturali molecole antiossidanti, che si trovano nei vegetali; ma, per ottenere il massimo dei benefici sulla salute, bisogna consumare gli ingredienti combinati nel sugo, piuttosto che mangiarli separatamente.

Gli scienziati dell’università di Barcellona hanno testato varie salse commerciali, prodotte in normali aziende agricole. Rosa Lamuela ha dichiarato: “i soffritti, che contengono l’olio extra vergine di oliva, presentano le migliori proprietà antiossidanti, in quanto sono ricchi di composti fenolici. Quelli con migliori proprietà antiossidanti pasta pomodorosono quelli che contengono acido protocatecuico, per esempio la quercetina. Le differenze riscontrate tra i campioni di soffritto possono essere dovute ai loro diversi ingredienti – pomodoro , aglio, cipolla , olio d’oliva – e alle diverse proporzioni utilizzate per cucinarli”.

I ricercatori hanno utilizzato una tecnica, chiamata spettroscopia di massa ad alta risoluzione, trovando nel soffritto, anche un certo numero di altri composti salutari e protettivi, tra cui i carotenoidi, un altro tipo di antiossidanti.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Food Chemistry”.