Nonostante i fumatori siano consapevoli dei danni provocati dalle sigarette, e leggano ogni giorno la frase ammonitrice sui pacchetti “il fumo uccide”, per molti di loro la nicotina continua ad essere una dipendenza difficile da eliminare. Se sei tra queste persone e stai pensando di smettere, ma non sai come fare, leggi queste piccole accortezze per rendere questo pensiero una realtà sana sia per il tuo organismo, che per il tuo portafoglio.

Bisogna porsi degli obiettivi concreti, che realizzino il vostro desiderio:

1. Stabilire un giorno: il primo passo è quello di scegliere la data di inizio. Solo così si dimostra di avere davvero il desiderio di smettere di fumare;

2. Dire a tutti le proprie intenzioni: dire alla propria famiglia, amici e colleghi che si vuole smettere di fumare è un modo utile, per costruire una propria rete di sostegno e assumersi le proprie responsabilità. Sarà più facile contrastare le tentazioni, che sorgono quando i propri cari sono incoraggianti e ti sostengono. Un altro vantaggio si può trarre, parlando con chi ha smesso di fumare e imparare da loro. Essi possono fornire ottimi suggerimenti, che offrono una marcia in più;

3. Prevenire le sfide: smettere di fumare è smettere-di-fumare-come-faredifficile. Pertanto, bisogna prevedere e pianificare le sfide, che si affronteranno durante il periodo di astinenza. Un modo per farlo è quello di adottare nuove strategie, per evitare quelle situazioni, che scatenano la voglia di una sigaretta. Ad esempio, se si ha l’abitudine di fumare dopo pranzo o dopo il caffè, bisogna prendere altri abitudini, come una passeggiata;

4. Annullare la tentazione: un passo importante è quello di rimuovere le sigarette e altri prodotti di tabacco, da casa, dall’auto e da dove si lavora. Assicurarsi di non lasciare “tracce”, per eliminare ogni tentazione;

5. Parlare con uno specialista: avere suggerimenti da parte del dottore, su come smettere di fumare, può essere fondamentale. Non sei la prima persona a chiedere consigli, su come porre fine alla dipendenza dal fumo, e il tuo medico potrebbe avere molta esperienza a riguardo: potrebbe fornirti farmaci, per ridurre la voglia di sigarette e gestire i sintomi di astinenza.