close

Via libera a 40 miliardi per i pagamenti alle imprese dallo Stato

In una lunga conferenza stampa il Presidente del Consiglio, Mario Monti e i ministri Grilli e Passera illustrano il piano che consentirà tra il 2013 e il 2014 di sbloccare pagamenti ad imprese creditrici nei confronti della Pubblica Amministrazione, per circa 40 miliardi di euro, una somma di capitali talmente ampia da poter consentire a molte imprese di rifiatare, pur restando altri 60 miliardi (circa) di crediti vantati da banche e altre imprese, che dovranno essere pagati a partire dal 2015.

Monti_Passera_Crediti_ImpreseIl Ministro del Tesoro Grilli, spiega che i pagamenti saranno possibili per 14 miliardi come fondi già disponibili nei diversi enti, che comunque il Governo dovrà erogare, e 26 miliardi di euro invece provenienti dalla collocazione di Titoli di Stato in borsa, per un valore complessivo di 40 miliardi di BOT, così da consentire anche altre manovre di cassa. In questo modo l’Italia potrà dare respiro a tante imprese che vantano altissimi crediti verso lo Stato e al contempo non sforare gli obiettivi imposti dall’Europa in fatto di deficit e debito pubblico.

Grilli, poi, illustra come avverranno i pagamenti e i diversi passaggi tra Stato ed enti: “Entro il 30 di aprile tutte le amministrazioni dovranno farci pervenire l’elenco e la richiesta di spazio finanziario. Entro il 15 di maggio provvederemo alla ripartizione degli spazi e delle risorse finanziarie pervenute“. Insomma, sembra essersi finalmente sciolto uno dei nodi che stringe tante aziende in crisi, che vantano crediti e finalmente potranno tornare a “respirare”.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi