close

Verdure che passione: i consigli per renderle gustose anche a chi non le ama

Chi di noi non ha a che fare almeno una volta nella vita con la cucina? E chi non si è mai trovata (o trovato) di fronte ad ospiti con ‘i vizi’ in fatto di cibo? In genere capita sempre che nel gruppo di amici che si invita a cena ci sia quell’unica persona che magari non mangia qualcosa perché non gli piace, oppure non mangia le carote, o i broccoli, o ancora i cavoli.

come cucinare le verdureDove ci sono esigenze di salute (in caso di allergie o intolleranze) è bene assecondare i gusti degli ospiti, ma se si dovesse trattare solo di una questione di gusti, perché non provarci lo stesso e dare una nuova faccia ai nostri piatti a base di verdure? I consigli da seguire sono pochi e semplici. Prima di tutto è necessario specificare che per quanto riguarda le verdure da mangiare cotte, come i cavoli, i broccoli, la verza ecc. è buona norma lasciarli cuocere molto poco, lasciando i gambi interni un po’ croccanti. In questo modo le proprietà nutrizionali dell’alimento si mantengono meglio e il sapore sarà più definito.

In alcuni casi la verdura può essere utilizzata direttamente cruda, anche per piatti caldi; un buon esempio è la torta rustica di scarole, farcita con le scarole condite all’insalata a crudo e poi infornata. La verdura mantiene così la sua naturale umidità, senza inzuppare la pasta (sfoglia o brisè) di copertura. La verdura oltre che per contorno, è l’ideale per condire la pasta, soprattutto se si utilizza un mixer, o un frullatore, in modo da ridurre il broccolo o il cavolo ad una pappetta omogenea che condirà a mo’ di pesto la nostra pasta asciutta.Ovviamente se si lascia soffriggere con olio aglio e peperoncino, il risultato è assicurato.

Infine, come per quasi tutti gli alimenti, e in special modo per le verdure, il condimento è fondamentale, purché non si tratti solo di olio, ma anche di peperoncino, pepe e spezie per tutti i gusti. E poi, da non dimenticare, l’ingrediente fondamentale è la vostra fantasia!

Tag:, , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi