close

Un appello per Rossella: vittima della ‘ndrangheta non c’è nemmeno una sua foto!

Le morti che avvengono per mano della malavita organizzata, delle mafie, sono morti che spesso non lasciano dietro di sé nessuna traccia. Nessun resto del corpo, nessun indizio per i suoi mandanti e nessuna informazione su chi ha compiuto l’omicidio.

Nel caso di Rossella Casini, però, non solo la malavita ha fatto scomparire ogni traccia del suo corpo, ma anche ogni suo dettaglio e ricordo, dato che non si riesce a trovare nemmeno una sua foto.

Rossella era una  studentessa come tante, una studentessa fiorentina di psicologia che all’età di 25 anni scomparve a Palmi (Calabria). Era il 22 febbraio del 1981 e da allora nessuna notizia su di lei è stata più rinvenuta. Nessun corpo è stato trovato, nessun messaggio è pervenuto… nulla!

Solo più tardi, nel 1994, il pentito Vincenzo Lo Vecchio raccontò di Rossella, spiegando che la giovane ragazza era stata vittima della ‘ndrangheta: rapita, violentata, interrogata, uccisa, fatta a pezzi e poi fatta sparire. Da li l’inizio di un processo quasi infinito, durato circa nove anni e concluso con l’assoluzione degli imputati.

Oggi il suo ricordo è riportato in vita da rossella Casini appello foto ndranghetaFrancesca Chirico nel libro “Io parlo. Donne ribelli in terra di ‘ndrangheta” e tenuto vivo dal presidio di Viareggio che l’associazione antimafia Libera le ha dedicato.

Tuttavia né Francesca Chirico e né l’associazione di Don Ciotti hanno una foto di Rossella Casini. Da qui nasce l’appello di Repubblica Firenze, che chiede a chiunque nella sua vita abbia conosciuto Rossella di trovare una sua fotografia: un modo per ricordarla e per non dimenticare…

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi