I ricercatori italiani hanno scoperto che, quando si tratta di malattie, gli uomini e le donne reagiscono in maniera differente. Hanno affermato che ci sono cinque settori, in cui vi sono sostanziali differenze tra i sessi, per cui i medici devono vigilare sulla varietà dei sintomi.

I risultati dello studio mostrano che quando gli uomini hanno un attacco cardiaco, il dolore al petto che si irradia  lungo il braccio sinistro è il sintomo standard. Al contrario, le donne, che stanno per avere un attacco cardiaco, mostrano nausea e dolore al basso ventre.

uomo donnaLa professoressa Giovannella Biaggio, primario di medicina generale nell’Azienda ospedaliera di Padova, ha dichiarato che le donne spesso non hanno ricevuto il trattamento, di cui hanno bisogno, nella presenza di questi sintomi. Ha affermato notevoli differenze tra i due sessi in cinque aree – “malattie cardiovascolari, cancro, malattie del fegato, osteoperosi e farmacologia”. Per quanto riguarda le malattie cardiovascolari, la sintomatologia per le donne è diversa da quelli degli uomini e, spesso, non viene presa sul serio con i giusti esami.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Clinical Chemisty and Laboratory Medicine, ha anche evidenziato come  il cancro al colon colpisca le donne in tarda età, rispetto agli uomini e il tumore appare in diverse zone. Ci sono anche diverse reazioni tra i sessi di fronte alla chemioterapia su un certo numero di tumori.

Se si tratta del fegato, le donne sono più propense ad avere la cirrosi biliare primaria e sia essa che l’epatice cronica C hanno un rischio più elevato, per la presenza degli ormoni femminili. Per somministrare farmaci in maniera sicura ed efficace, il dosaggio e la durata di un trattamento deve dipendere dal sesso del paziente in considerazione.