close

Terremoto: notte di scosse lievi in tutta Italia, anche sul Pollino

Abruzzo, Umbria, Lazio, Emilia Sicilia e Calabria sono queste le regioni che nella notte sono state colpite da scosse di lieve entità. Sembra proprio che sia tutto il Paese a muoversi in questo periodo, poiché proprio ieri mattina in Calabria altre due scosse superiori al secondo grado della scala Richter avevano messo in agitazione la popolazione prima nell’area occidentale della regione e poi sul Mar Ionio. Il terremoto, dopo quanto avvenuto in Emilia e Calabria quest’anno e in Abruzzo nel 2009, c’è grande attenzioni per i fenomeni sismici che attraversano tutto il Paese.

La prima scossa, che ha aperto la “serie” notturna di eventi sismici che ha attraversato la penisisola, è stata quella fatta registrare dai sismografi dell’INGV nell’area del Gran Sasso, una scossa di 2.1 gradi Richter, poi ne sono seguite altre di intensità similare (anche se va ricordato che ogni punto in più sulla scala richter aumenta quadraticamente e non in modo lineare), che hanno toccato Le Camoniche, La Val Nerina, i Colli Albani, la Pianura Padana, nelle zone già colpite dal sisma quest’anno, nel Golfo di Catania e proprio pochi minuti fa  (8:12) è stata registrata un’altra scossa di 2.7 gradi di magnitudo nell’area del Pollino in cui lo sciame sismico sembra andare avanti ininterrotto ormai da mesi, provocando paura e tensione tra gli abitanti dei comuni in provincia di Potenza e Cosenza.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi