close

Terremoto in Iran e si torna a parlare dell’HAARP

Dopo la forte scossa di terremoto in Iran vicino alla centrale nucleare di Bushehr, che segue quello avvenuto al confine tra Russia, Cina e Corea del Nord, esattamente nella zona più calda del Mondo in questo momento, i dubbi su una possibile non casualità dei terremoti aleggiano sul Web, dove ci sono decine di discussioni, cui partecipano centinaia di utenti che si interrogano sul reale ruolo della natura e dell’uomo in questi sismi che ricadono in zone “di guerra”.

Tutti quanti puntano il dito sull’HAARP la gigantesca infrastruttura costruita dagli Stati Uniti in Alaska, che secondo molti servirebbe per creare campi elettromagnetici con cui alterare quello terrestre, riuscendo a causare fenomeni naturali come i terremoti in precise parti del globo terrestre.

Altri, invece, ritengono questa gigantesca terremoto sud iran centrale nucleare Bushehr dannidistesa di antenne un immenso orecchio con cui il Pentagono riesce ad intercettare le comunicazioni nel Mondo.

Insomma, tante voci e ben poche certezze, visto che sull’installazione in Alaska vige il più stretto riserbo, pur essendoci un sito ufficiale che spiega poco o nulla, del perché queste antenne siano sorte proprio nel punto più a nord che gli Stati Uniti potessero raggiungere.

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

1 Comment

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi