Alzi la mano chi ha trascorso le vacanze ad Ibiza o a Barcellona e non ha fatto ritorno con le mitiche Espadrillas ai piedi! Le semplici calzature, tipiche della cultura spagnola e realizzate in fresca tela con suola in corda, divengono un vero e proprio must have dell’estate 2013.

Comode e originali, le Espadrillas, erano la scarpa emblema degli anni ’60, indossate persino da Grace Kelly e da Brigitte Bardot, le quali miravano ad esaltare un look semplice abbinandolo ad una scarpa cool. Realizzate nei lontani Paesi Baschi, erano calzature tipicamente usate da quella fascia di persone umili: contadini e venditori ambulanti i quali non disponevano di una somma consistente di danaro per poter acquistare un paio di scarpe quanto meno risolutivo.

L’unica soluzione era individuata nelle calzature in canvas che nella metà del XX secolo divennero popolari in tutto il mondo e adoperate anche dal fashion system. Oggi, sono molti i brand che puntano sull’Espadrillas, rivisitata e abbellita è declinata in mille modi diversi per esaltare la bellezza di outfit, personalizzandolo.

Moschino, Chanel e Valentino hanno ceduto al fascino espadrillasdella calzatura proponendola con un mood chic e bon ton, mentre Missoni e Louboutin hanno pensato di dotare la scarpina di un bel tacco 12, per le amanti delle vertigini.

Molte sono le ragazze che preferiscono il modello flat: a righe, monocolore o a fantasia, rimanendo fedeli alle origini delle Espadrillas; altre optano per la zeppa, mentre i ragazzi possono sbizzarrirsi liberamente tra i tanti modelli in camoufflage o multicolor presenti negli store.