Categorie
Cucina

Rainbow cake: la ricetta per una dolce torta arcobaleno

È scoppiata la cake design mania e tutti sono estasiati e rapiti da questa nuova arte culinaria; torte maestose ricoperte di pasta di zucchero dai mille colori, dalle mille e simpaticissime forme invadono quotidianamente i programmi televisivi, le nostre pagine Facebook, i nostri eventi speciali.

Tutti vogliono cimentarsi nella preparazione di queste coloratissime torte ma pochi riescono ad avere dimestichezza con la pasta di zucchero e, soprattutto, con i mille utensili da adoperare. Se però non volete rinunciare ad un colorato compleanno allora optate per la Rainbow cake; semplice, fantasiosa e sicuramente più economica.

Ingredienti per l’impasto:

-225g di burro

-525g di zucchero                                                                                     rainbow cake

-330g di farina

-4 cucchiaini di lievito in polvere

– 1 pizzico di sale

–  2 cucchiaini di vanillina

-360ml di latte

– 5 albumi

– coloranti alimentari.

In una ciotola unite zucchero, farina setacciata, lievito, sale e latte. Iniziate a mescolare e contemporaneamente versate il burro sciolto in precedenza. In un’altra ciotola montate a neve i 5 albumi e poi incorporateli delicatamente al composto fino ad ottenere un impasto omogeneo e senza grumi. A questo punto dividete l’impasto in 6 ciotole diverse e per ognuna versate il colorante che più vi piace, mescolate accuratamente per avere un impasto dal colore omogeneo. Trasferite i composti in sei tortiere rivestite con carta da forno e infornate a 200° per circa 15 minuti.

Ingredienti per la farcitura:

-250g di panna fresca

-250g di mascarpone

-4 cucchiai di zucchero

Versate il tutto in una ciotola e aiutandovi con una frusta montate gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto e spumoso.

Montare la torta è semplice e divertente, basta posizionare i pan di spagna di diverso colore e intervallarli con la deliziosa farcitura. Terminata la procedura potete scegliere se ricoprire la torta con la pasta di zucchero o semplicemente con la panna. Sbizzarritevi dunque e rendete speciali le vostre feste con la Rainbow Cake J.

Categorie
Cucina

Torta Sacher: la ricetta della torta al cioccolato per antonomasia

L’estate è finita, la prova costume è passata e per un po’ di tempo tutti possiamo permetterci di fare qualche eccezione in più a tavola, grazie ai nostri affezionati maglioni e le nostre amiche felpe che riescono sempre a camuffare quel chiletto di troppo. Se un’eccezione va fatta, però, va fatta come si deve; quale miglior peccato di gola, allora, della torta al cioccolato per antonomasia? Ovviamente stiamo parlando della Torta Sacher!

La Torta Sacher è una torta della tradizione austriaca che combina tra di loro due semplici e golosissimi ingredienti, ovvero il cioccolato e la marmellata di albicocche. La tradizione narra che ad inventare questa torta fu un ragazzo di soli 16 anni, Franz Sacher, che un giorno, mentre sostituiva il pasticciere del quale era aiutante, sperimentò questo dolce per il principe Von Mitternich Winnesburg, riscuotendo un enorme successo.

Ma andiamo al dunque e scopriamo insieme come preparare questo storico dolce.

Ingredienti per 12 persone:

torta sacher8 uova

400 g di cioccolato fondente tritato

200 g di farina

200 g di burro ammorbidito

200 g di zucchero

100 g di marmellata di albicocche (o una quantità maggiore a piacimento)

Preparazione: preriscaldate il forno a 180° e ungete una teglia da forno del diametro di 24 cm, in modo che il tutto sia pronto una volta finito l’impasto. Mettete la metà del cioccolato tritato in un contenitore e scioglietelo a bagnomaria, continuando a girarlo; intanto, lavorate a crema il burro mescolato allo zucchero, al quale poi andrete ad aggiungere il cioccolato sciolto, gli 8 tuorli e infine gli albumi montati a neve.

Mescolate il composto con un cucchiaio dall’alto verso il basso, per  non smontare gli albumi e, infine, sempre mescolando, aggiungete la farina setacciata. Versate il composto nello stampo, infornatelo e fatelo cuocere per 1 ora circa, controllando, dal 40esimo minuto in poi, la cottura con uno stuzzicadenti.

Sfornate la torta e, una volta fatta raffreddare nello stampo, riponetela su un piatto e tagliatela in due orizzontalmente. Spalmate su un disco metà quantitativo della marmellata, coprite con l’altro disco e spalmate la marmellata restante sulla parte superiore della torta, bordi compresi (se la marmellata e troppo densa riscaldatela in un pentolino).

Sciogliete il cioccolato restante a bagnomaria, versatelo sull’intero dolce e spalmatelo con il dorso di un cucchiaio di legno in modo da ricoprirlo uniformemente. Volendo, nel momento in cui sciogliete il cioccolato fondente per la copertura, potete aggiungere 200 g di zucchero e 100 ml di acqua, per addolcire l’amaro del fondente.

Riponete la vostra torta nel frigorifero a far rassodare il cioccolato per almeno 1 ora. Servite tagliando le fette con un coltello al quale avrete riscaldato la lama! 🙂

Categorie
Cucina

Crostata di frutta: ricetta e preparazione di una deliziosa bontà estiva

Finalmente il caldo e il sole, nella maggior parte dello Stivale, conciliano la voglia di cibi, dolci e salati, che si addicono propriamente all’estate. E cosa c’è di più estivo di frutta fresca e colorata? Quello che vi proponiamo oggi è una gustosa crostata di frutta, semplice e gustosa, ma soprattutto fresca e colorata.

Gli ingredienti sono molto semplici, basta avere della pasta frolla, della crema pasticcera, della frutta fresca e soprattutto tanta fantasia. Bisogna cuocere prima la basa di pasta frolla, facendo attenzione a non fa scivolare giù i bordi di pasta dalla teglia; per evitare che accada si può mettere della carta da forno sopra alla sfoglia di frolla, così da farla cuocere e mantenere i bordi un po’ più alti.

Una volta cotta, la base del dolce va riempita di crema pasticcera abbastanza dura, e poi si procede con la parte più divertente: la decorazione con la frutta. Da un punto di vista estetico sarebbe bello utilizzare frutta dai colori diversi e vivaci, come fragole, arance e Kiwi, per un risultato cromatico impeccabile, tuttavia è preferibile la frutta di stagione, per cui anche utilizzando solo le fragole è possibile realizzare una torta bella, fresca e soprattutto buona.

La frutta può essere sistemata in maniera concentrica, realizzando tanti cerchi con i pezzi di frutta, o anche in maniera più geometrica, sistemando la frutta lungo diagonali. La cosa importante è crostata di frutta ricettache la superficie di crema sia completamente rivestita di frutta. Finita l’operazione di decorazione, sarebbe necessario applicare sulla frutta della gelatina vegetale che permette alla frutta di non ossidarsi e di rimanere sempre di un bel colore vivace. Lasciare poi in frigo per qualche ora e servire.

Un consiglio utile può essere quello di preparare la crostata almeno una mezza giornata prima di quando si prevede di mangiarla, in modo da dare alla crema la possibilità di ammorbidire il fondo di frolla e permettere una divisione a fette più semplice e ordinata.

Categorie
Cucina

Come fare una torta al cioccolato da favola

Adoro il cioccolato, è piú forte di me! Mi manca quando non lo mangio da un po’ e al supermercato, quando passo dal reparto dedicato, mi perdo tra le tante confezioni colorate e ritorno bambina.

Prediligo quello fondente, nero, superiore al 65%. Lo trovo appagante, mi tiene compagnia la sera quando guardo un film davanti la tv, o il giorno mentre lavoro. Già un paio di cubetti mi fanno tornare il buonumore.

Da tempo cercavo una ricetta che ne esaltasse il gusto vellutato e l’aroma forte e intenso. Poi un’illuminazione: ho provato a fare, senza troppe aspettative a dire il vero, una torta al cioccolato la cui ricetta mi é capitata casualmente sotto gli occhi leggendo un romanzo quest’estate. Una volta tolta dal forno il profumo inebriava la casa e quando l’ho assaggiata ho capito che era lei! La perfetta torta al cioccolato 🙂

Voglio condividere con voi questa ricetta favolosa e semplicissima, fatemi sapere peró che ne pensate e se anche per voi é La Torta al Cioccolato per eccellenza.

Ecco gli ingredienti:

175 gr di burro

175 gr di zucchero fino

2 uova grandi

5 cucchiai colmi di cacao nero in polvere

175 ml di latte

225 gr di farina setacciata con un mezzo cucchiaino di bicarbonato

125 gr di cioccolato fondente a pezzi

Vediamo il procedimento. In una terrina amalgamate al burro morbido lo zucchero e le uova intere, una alla volta. Usate una frusta, il bello di questa ricetta che non si usano altri strumenti a parte il sempre efficace “olio di gomito. In un’altra ciotola mettete il cacao in polvere e versate pian piano metà del latte, fino a creare un impasto denso e senza grumi, poi finite di versare il resto del latte. Riprendete la terrina con l’impasto di zucchero, uova e burro, e versate al suo interno parte della farina col bicarbonato, poi parte del latte col cacao, poi di nuovo la farina… E così via, intescambiando i due preparati fino ad ottenere un unico impasto.

La ricetta è finita, semplice no? Concludiamo mettendo il tutto in una teglia (di circa 24 cm di diametro, se più larga verrà un po’ più bassa, ma ugualmente buona) se volete imburrarla e spolverarla con farina (zucchero no, altrimenti risulta troppo dolce) andrà bene ma io preferisco utilizzare un foglio di carta forno con cui fodero la teglia (cosa che vi consiglio), poi spargete sulla superficie dell’impasto il cioccolato in pezzi e infornate per circa un’ora (anche meno, tenete d’occhio il forno) a 180 gradi.

Potete mangiarla così com’è, accompagnata da un ciuffetto di panna in ogni piattino, oppure farcirla con una crema alla mandorla o all’arancia, o ancora spolverarla di zucchero a velo e cannella. Io la preferisco al naturale, una bella fetta di torta al cioccolato ed una tazza di caffè caldo e la vita mi sorride. Provate anche voi!

 

Categorie
Cucina

Torta secca allo yogurt: un dolce estivo leggero e gustoso

Finalmente l’estate è arrivata e con essa il primo vero caldo, il sole e la voglia di mare. Con il mare arriva anche la paura della prova costume e la necessità, per alcuni, di fare più attenzione a tavola. Ma chi dice che fare attenzione vuol dire eliminare tutte le cose buone dal nostro menù?

Ecco infatti una ricetta facile facile per un gustoso dessert estivo a base i yogurt fatto in casa.

Ecco ciò che ci serve: lievito vanigliato, yogurt bianco senza zucchero, zucchero, farina, olio d’oliva, uova, vanillina, latte e un limone fresco.

Torta secca allo yogurtQuesta ricetta non prevede la misurazione degli ingredienti in grammi ma usa l’unità di misura di un bicchiere, per cui munitevi di un bicchiere da cucina e siate sicuri di misurare ogni ingrediente con lo stesso. Cominciate con lo sbattere per bene tre tuorli d’uovo insieme ad un bicchiere di zucchero. Più sottile è lo zucchero migliore sarà il risultato del composto montato. Si consiglia inoltre di comprare uova biologiche che impediranno al vostro dolce di assumere quella innaturale tonalità arancione che in genere hanno le uova che si comprano naturalmente.

Il colore del composto deve variare da un giallo paglierino ad un bianco giallino molto chiaro. Una volta ottenuta una sostanza chiara e spugnosa, procedete aggiungendo con il mestolo di legno un bicchiere di yogurt bianco senza zucchero e un bicchiere scarso di olio d’oliva. Dal momento che l’olio d’oliva è molto profumato e pesante da digerire, anche se più salutare del burro, si consiglia di essere abbastanza parsimoniosi con questo ingrediente.

Amalgamare bene il tutto. A parte lasciar sciogliere il lievito vanigliato (una bustina) in mezzo bicchiere di latte intero e aggiungere al composto. Poi aggiungere la vanillina e gradualmente tre bicchieri rasi di farina, mescolando delicatamente con il mestolo in legno. Infine in una ciotola asciutta e pulita, montare a neve gli albumi delle tre uova a nostra disposizione e aggiungere al composto fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea.

Versare in una teglia precedentemente imburrata e rivestita di farina e lasciar cuocere in forno caldo a 180° per circa 30-35 minuti. Si consiglia di preparare la teglia prima di cominciare ad impastare, perché  lavorando con lieviti estremamente delicati (il lievito vanigliato) bisogno procedere abbastanza in fretta.

Una volta cotta, la torta sarà ottima per le prime colazioni, con un retrogusto acidulo molto particolare, tipico dello yogurt, oppure potrà essere il coronamento di un bel pasto se accompagnato da gelato alla vaniglia e frutti di bosco. Basta solo avere fantasia e il gioco è fatto.

Categorie
Cucina

La torta mimosa più buona del mondo: gustosa e poco calorica!

Ecco una gustosa ricetta per la Torta Mimosa, rapida, semplice, gustosa e poco calorica! Dunque, per prima cosa bisogna realizzare la base di pan di spagna. La ricetta base comprende uova, zucchero, farina e lievito vanigliato. Le dosi variano a seconda delle necessità, diciamo che orientativamente per un dolce che possa coronare un pasto per dieci persone le dosi possono essere le successive:

  • 6 uova
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 6 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaino raso di lievito vanigliato

E’ importante la precisazione che per misurare farina e zucchero è necessario lo stesso cucchiaio, o cucchiai di uguale misura, colmandoli per bene.

torta mimosa ricetta passo passo ingredientiSi comincia sbattendo a dovere zucchero e uova fino a che lo sbattitore non “scrive” nel composto, cioè fino a che il composto non è abbastanza spumoso e denso da mantenere per un po’ i segni dello sbattitore. Una volta ultimato questo procedimento, accendere il forno a 150° e procedere con l’incorporamento della farina e del lievito molto lentamente con un cucchiaio di legno. Versare la farina lentamente e procedere mescolando dal basso verso l’alto in modo tale da non ‘smontare’ il precedente impasto.

Una volta completata questa operazione che va eseguita con molta delicatezza, versare il tutto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata e infornare, lasciando in forno chiuso per 30-40 minuti. Non preoccupatevi se il forno è tiepido, il pan di spagna va cotto in maniera lenta, lasciandolo asciugare delicatamente al forno. Intanto si può preparare la crema per la farcitura. Per un pan di spagna di sei uova bisogna preparare almeno un litro di crema, ecco gli ingredienti necessari:

  • 1 litro di latte
  • 4 tuorli d’uovo
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina

Anche in questo caso vale il discorso riguardo al cucchiaio, è un tipo di misurazione empirica ma infallibile. Mescolare in una pentola zucchero e farina e unire i tuorli d’uovo. Mescolare con delicatezza incorporando poco a poco la farina e lo zucchero e aggiungendo il latte in maniera molto graduale. Una volta che il composto è completamente omogeneo aggiungere tutto il latte rimasto e mettere la pentola su un fornello piccolo a fiamma bassa aggiungendo tre scorze di limone fresco.

Mescolare di continuo fino a che il composto non si addensa e comincia a bollire leggermente. Nell’ultima fase di addensamento si potrebbero formare dei grumi, è quindi consigliabile mescolare con maggiore energia e spegne il fornello, continuando a mescolare. A questo punto avete pronto il pan di spagna e la crema, vi serve solo il bagna e potrete procedere: in un pentolino su fuoco vivace mettere acqua zucchero e scorze di limone a piacere e lasciar bollire fino a che l’acqua non diventa giallina per effetto delle bucce di limone.

Tagliare a due terzi il pan di spagna, svuotare un po’ la parte più spessa e mettere da parte il ripieno. Bagnare la base con il bagna precedentemente preparato e innaffiare a piacere con del liquore (il vermut bianco è l’ideale). Versare la crema, facendo prima attenzione a togliere le bucce di limone, e richiudere la torta con il disco superiore. Bagnare anche quest’ultimo e ricoprire tutto di un sottile strato di crema avanzata. Sbriciolare finemente il pan di spagna messo da parte e ricoprire tutta la superficie della torta.

Decorare a piacere con limoni o foglie di limone e far raffreddare. Buon appetito!

Categorie
Cucina

Torta panna e nutella: la ricetta per i palati più golosi!

Anche se si avvicina l’estate la voglia di cioccolata ahimè rimane… Allora ecco una torta semplicissima da tenere in frigo con cui farete impazzire grandi e piccini: la torta panna e nutella!

Ingredienti per il pan di spagna:

–          3 uova

–          150 gr di zucchero

–          150 gr di farina

–          3 cucchiai di cacao amaro

–          ½ bicchiere di latte

–          ½ bicchiere scarso di olio

–          1 bustina di lievito per dolci

–          Panna da montare

–          Nutella

Tutto sta nel preparare il pan di spagna!

Torta panna e nutella ricettaIniziamo rompendo le uova, separando tuorli e albumi. Aggiungiamo lo zucchero ai tuorli, che andremo a sbattere fino a quando non sentiremo più il “fruscio” dello zucchero che si sarà totalmente sciolto (già qui potete aiutarvi aggiungendo un po’ di latte).

In seguito aggiungiamo i 150 gr di farina, i 3 cucchiai di cacao amaro (vi consiglio di setacciarlo con un colino per evitare i grumi), l’olio e gli albumi che avremo provveduto a montare a neve (vanno aggiunti alla fine per evitare che lavorandoli si smontino di nuovo). Per quanto riguarda il latte (io a volte ne aggiungo anche una quantità leggermente superiore) potete scegliere di aggiungerlo semplicemente al composto quando si aggiungono gli altri ingredienti, oppure facendoci sciogliere la bustina di lievito che deve essere sempre l’ingrediente finale!

A questo punto versate il composto in una teglia ben imburrata e infornate per 20 minuti a 160° (ovviamente forno preriscaldato).

Il segreto di questa torta sta proprio nella cottura del pan di spagna: siccome il pan di spagna non va bagnato perché è molto soffice di suo, bisogna stare attente a non farlo cuocere troppo per evitare che si secchi; quindi, appena trascorsi i 20 minuti, fate la famosa prova dello stuzzicadenti per controllare se la cottura è ultimata.

Inoltre (sempre per il fatto che il pan di spagna non va bagnato) vi consiglio anche di utilizzare una teglia grande in modo che la torta non venga troppo alta!

Una volta che la base è pronta aspettate che si raffreddi per toglierla dalla teglia e dividerla, farcite spalmando uno strato di nutella e uno di panna montata (il tutto a volontà!).

Infine per quanto riguarda la decorazione potete scegliere se coprirla di panna o semplicemente con dello zucchero a velo.

Categorie
Cucina

Un dolce d’autunno: la torta di zucca

Uno degli ortaggi più caratteristici dell’autunno e che si presta a svariati tipi di preparazione, sia dolci sia salati, è la zucca. Se ne mangiano anche i semi, da cui si ottiene un olio usato nella cosmesi, oltre che in cucina.

torta di zuccaRicca di caroteni, vitamina A, B, C e minerali, ma con pochissime calorie (18 Kcal/100 grammi e 0.1 grammi di grassi su 100), è un alimento spesso presente nelle diete ipocaloriche.

Può essere adoperata in piatti leggeri, elaborati, dolci o salati, in ogni caso il suo gusto dolciastro è gradito dalla maggior parte degli italiani (e non solo). Basta pensare al risotto con crema di zucca, ai tortelli di zucca, o alla crema di zucca per farsi venire l’acquolina in bocca!

Qui, però, parleremo di un dessert fatto con questo frutto color arancio, da preparare per colpire i propri ospiti (senza però sforzarsi eccessivamente). La ricetta è presa da Spelucchino ed è la seguente (dose per 4 persone):

300 gr. di pasta frolla
1 kg di zucca
2 uova
70 gr. di zucchero
50 gr. di burro
100 gr. di panna fresca
15 amaretti secchi
1 cucchiaino di amaretto di saronno

Tagliare la zucca a fette (con la buccia) e infornarla in forno in una teglia foderata con carta da forno per 30 minuti a 180° (il tempo di cottura può variare da forno a forno e soprattutto dalle dimensioni dei pezzi di zucca, da tagliare in modo uniforme).

Una volta morbida, togliere la zucca dal forno, lasciare intiepidire ed eliminare la buccia. Frullare la polpa, in modo da ridurla in purea.

Aggiungere alla zucca lo zucchero, le uova, la panna e gli amaretti sbriciolati finemente ed infine l’amaretto di Saronno.

Mescolare con un cucchiaio il composto per amalgamare bene tutti gli ingredienti (se il composto risultasse troppo morbido aggiungete ancora degli amaretti).

Imburrare e infarinare una tortiera e stendere la pasta frolla dallo spessore di circa mezzo centimetro.

Foderate la tortiera facendo sbordare la pasta frolla e avendo cura di eliminare la parte in eccesso. Versare al centro il composto di zucca, e con l’aiuto di una spatola distribuire l’impasto in modo uniforme.

Infornare in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti, anche in questo caso il tempo di cottura è indicativo e può variare da forno a forno.

Lasciare raffreddare e servire a piacere con dello zucchero a velo.

 

Tempo di preparazione: 35 minuti

Tempo di cottura: 50 minuti