Categorie
Gossip

The Canyons, il regista su Lindsay Lohan: sono sconcertato e deluso

Lindsay Lohan è stata criticata dal regista di “The Canyons” per il mancato sostegno del film. Paul Schrader, che in precedenza aveva lodato l’attrice 27enne definendola come una “star di talento ma imprevedibile”, ora disapprova il suo atteggiamento indifferente alla promozione del film.

Ha dichiarato pubblicamente su Facebook: “sono sconcertato e deluso dal rifiuto di L.L. nel promuovere The Canyons. Lei è una produttrice del film, è suo al 25%. Ha ricevuto recensioni meravigliose (tra le negative) per la sua performance. L’ho assunta quando nessun altro lo avrebbe fatto. Ha lottato per mantenere il suo ruolo, quando volevo licenziarla per inaffidabilità. Non ha altri film in gattabuia (sic)”. Lindsay Lohan – che ha già posato nuda per la rivista Playboy – appare come una pornostar nel thriller accanto a James Deen.

Il regista pensa che Lindsay Lohan abbia schivato gli Lindsay Lohanincontri con la stampa, perché pare che la star non abbia un buon rapporto con il collega James Deen. Ha spiegato:

posso solo supporre che Lindz consideri Canyons come parte di un reprobo passato, che deve dimenticare, per andare avanti. Non si è mai a proprio agio quando si lavora con James Deen e forse questo ancora la infastidisce. Presumo che i suoi amici, la sua famiglia e i suoi rappresentanti le abbiano consigliato di considerare Canyons come una grossolanità”.

Lindsay Lohan risponderà a tali provocazioni o rimarrà in silenzio?

Categorie
Gossip

The Canyons: Lindsay Lohan assente al Festival di Venezia

Lindsay Lohan, la protagonista di “The Canyons”, non si è presentata insieme alle altre celebrità al Festival del Cinema di Venezia; è rimasta a casa per motivi personali, a meno di un mese dalla fine dei suoi 90 giorni di riabilitazione.

Il film nasce dalla collaborazione tra Paul Schrader e l’autore di “American Psycho”, Bret Easton Ellis. Al fianco di Lindsay Lohan, ha recitato il pornodivo James Deen, che è stato presente all’evento insieme allo sceneggiatore e al regista alla prima anteprima europea a Venezia.Lindsay Lohan

Alla conferenza stampa, Schrader ha commentato l’assenza dell’attrice: “per 16 anni sono stato un ostaggio di un’attrice imprevedibile e di grande talento. Aveva detto che sarebbe stata qui oggi, non l’ha fatto e non parlerò della sua vita privata perché ci vorrebbe tanto tempo”. Tuttavia, insieme al resto del cast, Schrader ha elogiato il suo lavoro di attrice, confrontandola persino alla famosa Marilyn Monroe. Il regista ha dichiarato: “non sono le stesse come attrici, sono molto diverse. Ma entrambe hanno avuto le loro difficoltà nel separare la vita professionale dalla loro vita privata”.

The Canyons”, finanziato grazie alla piattaforma di crowfunding Kickstarter, è stato il secondo film ad essere presentato il 30 agosto nella Sala Grande, suscitando molto scalpore.

Categorie
Cinema

The Canyons e Lindsay Lohan: sbranati dalla critica!

Probabilmente Lindsay Lohan avrà, nuovamente, un brutto colpo emotivo ora che sembra abbia finito il periodo di riabilitazione e dopo che il suo nuovo film “The Canyons”  è stato definito dalla critica come “imperfetto” e “noioso”, in occasione della premiere a New York.

Il thriller erotico, scritto dall’autore di “American Psycho”, Bret Easton Ellis, è stato proiettato lunedì  al Film Society del Lincoln Center di Manhattan.

Lindsay Lohan non ha potuto partecipare, lunedì sera, all’evento da red carpet, poiché era al centro di riabilitazione, in California; e, sicuramente, ora non sarà contenta di leggere e sentire le recenti recensioni del film.

Todd McCarthy di The Hollywood Reporter ha etichettato il film come “un’imperfetta e noiosa rappresentazione unidimensionale di personaggi della Hollywood periferica, che non sono degni nè di essere visti sullo schermo nè di essere considerati nella vita reale”, un film ricco di “cliché melodrammatici” e personaggi con “mancanza di personalità”.

David Denby, del New Yorker, scrive: “Lohan è una Lindsay Lohan nuovo ragazzo Avi Snowvera attrice, ma in questo film lei è sbuffante, affaticata ed imprecisa, e piange molto .. Non si capisce se piange per interpretare il ruolo del personaggio, se si lamenta per dover partecipare ad un film di così basso livello, o è in lutto per i suoi problemi”.

Eric Kohn di Indiewire.com ha criticato, in maniera particolare, le prestazioni sessuali della Lohan: “Lohan è come se fosse blanda e immobile come un oggetto”, aggiungendo, “il suo aspetto robotico congela ogni situazione”.

 

Categorie
Cinema

Lindsay Lohan: sesso e scene hard in The Canyons (video trailer)

Lindsay Lohan continua a far parlare di sé e dopo le dichiarazioni del regista Paul Shrader che l’ha paragonata alla Monroe ora ecco arrivare le parole della critica sul nuovo film The Canyons: pellicola che vede Lindsay Lohan nuda, sensualissima e protagonista di scene hard con il prono attore James Deen.

Scene di sesso troppo esplicito e una Lindsay Lohan troppo scatenata con il pornodivo James Deen. E’ questo che la maggior parte della critica online e offline sta dicendo del film e dell’atteggiamento della Lohan. In realtà, però, non è l’hard il centro del film… o melgio non proprio…

La trama vede al centro della pellicola un film noir che si snocciola fra le vite di cinque ragazzi sui vent’anni in cerca di successo, di quella chiave che gli consenta di svoltare la propria vita e cambiarla Lindsay Lohan scene hard video The Canyonsin meglio.

A condire il tutto c’è ovviamente un elevato tasso di erotismo, che sembra sfociare con le scene sopra descritte.

Al momento non è dato sapere molto d più, quel che possiamo fare è lasciarvi al video del trailer rilasciato:

httpv://www.youtube.com/watch?v=AENDAxKLxLY