Categorie
Sport

Open d’Australia: Flavia Pennetta torna a casa

La nostra Flavia torna a casa. La Pennetta, orgoglio azzurro del tennis, è stata battuta ai quarti di finale nel corso degli Open d’Australia. La Flavia nazionale, la numero 28 nel ranking mondiale, è stata eliminata in uno scontro a senso unico contro la cinese Na Li (numero 4) che l’ha battuta per 2 set a zero con parziali di 6-2 6-2.

La partita si è conclusa dopo un’ora e sette minuti, con la cinese che ha portato la vittoria a casa e si è guadagnata la semifinale. Na Li era già stata finalista a Melbourne nell’edizione del torneo 2011 e 2013, e ha vinto con un punteggio schiacciante ma in un tempo discreto, cosa che ci indica il fatto che la Pennetta ha combattuto bene, come suo solito, nonostante la superiorità dell’avversaria vista nel risultato finale.flavia-pennetta

Mentre Flavia Pennetta prende l’aereo per tornare a casa, Li Na si prepara adesso per lo scontro di semifinale, in cui se la dovrà vedere con la canadese Eugenie Bouchard, ‘solo’ numero 30 nel ranking, ma con una fame di vittoria e una grinta da diciannovenne, tanto che ai quarti ha eliminato la numero 14, la serba Ana Ivanovic, per 5-7 7-5 6-2. Sarà una bella lotta.

Intanto Flavia torna a casa, sconfitta sul campo ma comunque con un buonissimo piazzamento che le consente ancora una volta di far parlare di sé, di portare all’attenzione del Paese la bellezza del tennis e di mettersi sempre più in gioco, facendo del suo nome non più solo un numero sul ranking mondiale ma un’avversaria a ragione temuta anche dalle grandi lassù in alto.

Categorie
Sport

Australian Open: Serena Williams battuta dalla Ivanovic e dai problemi alla schiena

4-6, 6-3, 6-3 questo il risultato con cui la serba Ana Ivanovic agli Australian Open è riuscita a battere Serena Williams, ritenuta ormai invincibile, colpa probabilmente di un mal di schiena che ha “bloccato” la potenza della statunitense.

Serena_Williams_Val_VagtEra data da tutti come la sicura vincitrice degli Australian Open visto il suo stato di forma e la sua capacità di sgretolare le altre ragazze del ranking WTA in campo; eppure qualcosa è andato storto e Serena Williams è stata eliminata da Ana Ivanovic numero 14 del ranking, ma già in passato nelle primissime posizioni. La bella Ana dopo aver perso il primo set per 6-4 sembra abbia approfittato di un problema alla schiena della Williams per batterla con un doppio 6-3. Sta di fatto che gli oltre 30 errori gratuiti di Serena e il ritmo elevato tenuto dalla Ivanovic negli scambi hanno tracciato il solco tra vittoria e sconfitta. Vedremo quest’oggi se dall’Australia arriverà qualche altra eliminazione eccellente, magari ad opera della nostra Pennetta!

Categorie
Sport

Tennis: la nazionale femminile batte la Russia e vince la FedCup

Sara Errani e Roberta Vinci portano al successo la squadra femminile di tennis italiana impegnata nella finale di Cagliari di FedCup contro la Russia: netto il risultato 3-0, quanto basta per avere la meglio sulle 5 sfide previste, quattro singolari e il doppio.

Errani_RadwanskaLa Russia sarà pure stata senza le teste di serie, ma le ragazze italiane hanno messo in campo tutto l’impegno e la passione per vincere questa FedCup, versione della Coppa Davis al femminile, in cui si affrontano le nazionali del tennis mondiale. Un titolo voluto e meritato che arriva già dopo le prime tre sfide con tre partite perfette da parte di Sara Errani e Roberta Vinci, quest’ultima caparbia e tosta ieri quando messa in difficoltà dalla russa Alexandra Panova. Risultato secco e netto che potrebbe essere ancora più rotondo, visto che il punto di forza delle nostre ragazze è il doppio che si giocherà pomeriggio, con la coppa già a casa.

Parole al miele verso la squadra anche da Corrado Barazzutti, che senza mezzi termini definisce questo successo storico, elogiando l’impegno e il talento di queste ragazze che stanno rilanciando e dando lustro a tutto il movimento del tennis tricolore.

Categorie
Sport

Tennis: Serena Williams campionessa agli US Open

Serena Williams vince gli US Open e raggiunge Roger Federer nel numero di titoli Slam vinti: 17. La super campionessa del tennis che da oltre 10 anni domina il circuito ha battuto per la seconda volta di seguito Victoria Azarenka, dopo che nel 2012 la finale e l’esito erano stati gli stessi.

L’anno scorso ad applaudire la Williams c’era anche l’ex presidente Bill Clinton, e quest’anno Serena porta a casa il quinto titolo di New York, entrando nella storia del tennis e dei primati iridati. E pensare che la sua prima volta è stata nel 1999, quando aveva appena 17 anni!

La finale, la più lunga dal 1981, è durata due ore e 45 minuti, e ha visto le due atlete scontrarsi come due leonesse. E’ stato un match in cui il primo set, dove la Williams ha dominato schiacciando la Azarenka, ha fatto presagire una partita di rapido svolgimento e a senso unico. Invece la tenacia della bielorussa, e anche un attimo di serena williamssbandamento della rivale, hanno riaperto un match influenzato anche dal forte vento che soffiava sull’Arthur Ashe Stadium.

Tanti errori da parte delle contendenti: 35 per Serena, 27 per la Azarenka, bilanciato però dai 36 vincenti dell’americana contro 17 della bielorussa. La rimonta è stata straordinaria, ma la Williams ha tenuto duro, portando a casa la vittoria dopo una lunga partita e un ultimo set da brivido.

Categorie
Sport

Agnieszka Radwanska: nudo integrale su ESPN Magazine per la tennista

La tennista Agnieszka Radwanska si consola per la sua eliminazione al Wimbledon e, gettandosi alle spalle la sconfitta ad opera di Sabine Lisicki, posa nuda per ESPN Magazine.

La 24enne tennista polacca Radwasnka ha deciso di mettere momentaneamente da parte la sua racchetta e la divisa da campo, per far uscire il lato di sé in assoluto più femminile.

Agnieszka RadwanskaNata a Cracovia, Agnieszka è una tennista di succeso, la cui forza non viene attribuita tanto al suo servizio o alla potenza da bordo campo, quanto al suo ottimo gioco sotto rete e la sua intelligenza tattica. A prescindere dalla sua bravura, però, la Radwanska spicca anche per il suo aspetto fisico e la sua bellezza, tant’è che più di una volta ha già fatto parlare di sé per il suo aspetto estetico.

La tennista questa volta ha dato a tante persone un ottimo motivo per guardarla, e lo ha fatto posando totalmente nuda per ESPN Magazine e quando diciamo nuda si intende come mamma l’ha fatta.

Non possiamo che limitarci ad ammirare la sua bellezza oltra alla sua bravura, che già conoscevamo.

 

Categorie
Sport

Wimbledon: in finale Lisicki vs Bartoli. Il tennis mondiale cambia volto

Finale Wimbledon inedita e tra “riserve”. Perché si, quest’anno l’erba olandese non vedrà in finale nemmeno una tra le prime 10 del ranking mondiale. L’unica in lizza infatti era la Agnieszka Radwanska (numero 4) che ha dovuto soccombere in semifinale con Sabine Lisicki, nipotina di Steffi Graf e prima tedesca ad arrivare in finale dal 1999.

La Lisicki non aveva mai prima d’ora partecipato ad una grande finale, ed esserci arrivata proprio a Wimbledon, perla degli Slam, è per lei sicuramente una grande emozione, soprattutto dopo i sei mesi di stop per il grave infortunio alla caviglia nel 2010. Sabine ha combattuto con i denti (6-4 2-6 9-7) contro la finalista dell’anno scorso, la polacca Radwanska, e si è guadagnata a buon diritto il suo posto in finale, contro la francese Marion Bartoli, che ha piegato con un 6-2 6-1 secco la Kirsten Flipkens.

Per Marion invece è la seconda finale di Wimbledon, dopo quella nel 2007 che la vide sconfitta di fronte a Venus Williams. Per entrambe però è una grande opportunità, nessuna delle due ha mai finale wimbledonvinto uno Slam, e vincere Wimbledon sarebbe davvero in buon inizio! La numero 15 contro la numero 23, era da tempo che una finale prestigiosa non vedeva un ranking così “basso”, anche se lo spettacolo è assicurato e finalmente, dopo il 1998, quando Jana Novotna  spuntò il primo major della carriera, avremo un’altra novellina sul tetto del tennis mondiale.

Due ragazze giovani (23 e 28 anni) e cariche, genuinamente felici della loro finale, senza pretese eppure con tanta voglia di combattere per vincere, quella che ci aspetta sarà sicuramente una grande finale!

Categorie
Sport

Wimbledon: semifinali inedite sull’erba olandese

Dopo la grande sorpresa di Wimbledon, che ha visto fuori dal torneo le prime tre del ranking mondiale, tocca oggi alle quattro semifinaliste del singolo femminile lottare per raggiungere le vetta del più prestigioso torneo di questo Slam 2013. La semifinali inedite di oggi vedranno la polacca Agnieszka Radwanska, numero 4, contro la tedesca Sabine Lisicki, numero 23 da una parte, mentre la belga Kirsten Flipkens, numero 20, contro la francese Marion Bartoli, numero 15.

Insomma con Serena Williams, Azarenka e Sharapova fuori dal torneo, a conquistare l’erba olandese sarà sicuramente un’europea e mentre lo scontro tra Bartoli-Flipkens sembra più equilibrato, sembra invece che la Lisicki abbia una bella gatta da pelare, dovendosi scontrare contro la numero 4 Radwanska, vice campionessa uscente che lo scorso anno si è arresa alla corazzata Williams.

Un incontro decisamente interessante dal momento che tra le due i precedenti sono i parità: il primo, per Sabine, conquistato con il sudore e con i denti due anni fa sul cemento di Stafford, il secondo, facilissimo per Aga l’anno scorso a Dubai. Tuttavia non dimentichiamo che la maggiore potenza di Lisicki, e la sua grande carica emotiva per aver eliminato Serena al quarto turno potrebbero fare la differenza, senza però dimenticare l’intelligenza della polacca, che non a caso guarda da un solo gradino di distanza il ranking mondiale.

Sabine vanta un bel primato nonostante sia “solo” wimbledon23esima nel ranking mondiale: nelle ultime quattro edizioni di Wimbledon, ha eliminato altrettante campionesse uscenti dal Roland Garros, e se dovesse arrivare il finale eguaglierebbe la sua connazionale Steffi Graf, portando la Germania in finale a Wimbledon, cosa che non succedeva dal 1999 per opera della Graf appunto.

L’altra semifinale, Bartoli-Flipkens, vede due atlete aiutate dal tabellone, ma anche cariche e pronte a far bene, come hanno dimostrato per tutte le eliminatorie. Entrambe hanno un passato a Wimbledon: la francese per essere arrivata in finale nel 2007, la belga per aver vinto il torneo juniors. Una sfida inedita e molto interessante.

Categorie
Sport

Roland Garros: Rafa Nadal nella storia, ottavo successo sulla terra rossa

Storico trionfo in finale di Rafael Nadal al Roland Garros. Sulla terra rossa di Parigi ottavo successo per lo spagnolo contro il connazionale Ferrer, con una partita dominata 6-3 6-2 6-3.

Rafa_Nadal_Roland_GarrosNessuno come lui. Il fenomeno della terra rossa Rafael Nadal adesso è ufficialmente negli annali del tennis, avendo vinto per l’ottava volta il Roland Garros. Nessuno prima di lui era mai riuscito nell’impresa di vincere per 8 volte una prova del Grande Slam. E a 27 anni siamo certi che potrà solo migliorare questo dato.

Il connazionale Ferrer resiste solo per i primi sei game, poi Nadal prende il largo variando molto il gioco e tenendo l’avversario ad un metro dalla linea di fondo, così da non consentirgli mai di entrare in partita. Ed un Nadal commosso ed emozionato quello che riceve l’ottava insalatiera del torneo francese. Adesso, lo aspettano altre prove, dopo i 7 difficili mesi lontano dai campi da tennis per infortunio.

 

Categorie
Sport

Roland Garros: Errani – Vinci alle 12 in campo per il titolo del doppio

Alle 12 occhi puntati sul centrale di Parigi dove nella finale di doppio del Roland Garros, le italiane Sara Errani e Roberta Vinci cercheranno di portare a casa il titolo contro Vesnina e Makarova.

Sara_Erra_Roberta_Vinci_Roland_GarrosDopo la sconfitta in semifinale contro la numero uno al Mondo, Serena Williams, per Sara Errani c’è subito l’occasione di riscattarsi con una gioia. Infatti, tra poche ore lei e Roberta Vinci disputeranno al finale del doppio femminile, sulla terra rossa di Parigi, per aggiudicarsi il titolo del Roland Garros.

Le avversarie sono la Vesnina e la Makarova, che le italiane hanno già battuto in diverse occasioni. Per cui, ci sono tutte le condizioni per un successo. Anche se, forse, Sara Errani nella prossima stagione dovrebbe pensare di eliminare le fatiche del doppio, così da potersi concentrare e dare il massimo, sia a livello mentare che fisico, nel singolare.

Poiché con avversarie fisiche come la Williams o la Stosur bisogna essere tonici e non si può arrivare con sulle gambe un quarto di finale tiratissimo e una semifinale di doppio altrettanto faticosa.

Categorie
Sport

Tennis: la Sharapova si ritira. Per la Errani arriva la semifinale – Ultim’ora

Di sicuro il venerdì 17 non deve essere un giorno sfortunato per la nostra Sara Errani che incassa il ritiro ai quarti di finale della russa Sharapova e approda senza giocare alla semifinale degli Internazionali di Roma di tennis.

Sara_Errani_SemifinaliPeccato per il pubblico non certo per Sara Errani che incassa l’accesso alle semifinali del Torneo di Roma, grazie al forfait dato dalla bellissima e fortissima campionessa russa Maria Sharapova. La Errani che grazie all’accesso alle semifinali da prossima settimana sarà quinta nel ranking WTA, adesso attende di conoscere chi sarà la sua avversaria e pensare ad una finale con un’italiana nel foro italico gremito non è un’utopia!