Categorie
Gossip

Tom Cruise: Katie Holmes e Nicole Kidman amiche in segreto

Chi ha detto che una donna non può andare d’accordo con l’ex moglie di suo marito? Al contrario … possono anche nascere amicizie, se non addirittura “collaborazioni”. Questo è il caso di Katie Holmes e Nicole Kidman.

Ormai entrambe ex mogli dell’affascinante Tom Cruise, nonché entrambe vittime della “maledizione dei 33 anni” (tutti e tre i divorzi di Tom Cruise sono avvenuti quando le rispettive compagne avevano 33 anni), le due donne hanno avuto dei contatti durante tutta la durata del matrimonio tra Tom e Katie.

E’ il settimanale Us Weekly a diffondere la notizia. Una fonte della rivista ha affermato che Nicole è stata di supporto a Katie nelle ultime settimane, ma che comunque i loro contatti vanno avanti già da molto tempo; le due parlavano segretamente quando la Kidman chiamava a casa per parlare con i figli.

Noi ormai sappiamo che già da tempo la storia tra Tom e la Holmes non andava a gonfie vele, oltre che per Scientology anche a causa di un Cruise dispotico … a questo punto quale migliore confidente di una persona che ha vissuto la stessa identica situazione?

Magari sarà stata proprio Nicole a far capire a Katie che le cose non sarebbero mai cambiate, in modo da spronare la Holmes a mettere la parola fine al suo matrimonio dopo 5 anni senza aspettare i 10 come la Kidman.

Katie avrà anche perso il marito, ma in compenso forse ha trovato un’amica.

Categorie
Amore

Più ti tradisce e più sei cool: quando le corna fanno moda!

Tradire è un fenomeno di massa, essere traditi una moda vera e propria. A partire dai vip americani per finire alle comuni famiglie italiane, la maggior parte delle coppie si trascinano da anni per via di un tradimento. Si, perché in tempi di difficoltà economiche, neanche i vip si possono più permettere un divorzio e, quindi, si preferisce far finta di nulla o vivere da “separati in casa”.

tradimentoLo confermano gli avvocati matrimonialisti: “è più facile alzare un muro in casa propria, che non subire le conseguenze economiche e psicologiche di un divorzio legale. Così il nostro ruolo di avvocati diventa più effimero poiché ci troviamo a dividere beni materiali di piccola consistenza con parcelle minime per i nostri clienti”. Più economici sono sicuramente i cyber-detective: persone specializzate nel scoprire il traditore tramite Web. Eh sì, Facebook spopola anche quando si tratta di “corna”. È stato, infatti, definito il primo social network, nonché mezzo di comunicazione utilizzato per tradire. A seguire ci sono i messaggi e le telefonate, più rischiose perché ci si può dimenticare di cancellarli. Per questo motivo nascono i cosiddetti detective della Rete.

A volte sono gli stessi coniugi traditi che, con un po’ di coraggio, si cimentano nell’impresa; altre volte sono veri e propri investigatori che non si appostano più sotto casa, ma cercano di arrivare alla verità tramite il network. Come fanno? Basta diventare amici degli amici del traditore e della sospettata amante: la verità verrà a galla da un “commento di troppo” postato nella bacheca.

Per quanto riguarda sms e telefonate è una passeggiata! Spesso ci si dimentica il cellulare in cucina (un atto inconscio della sincerità umana) e lì scatta il desiderio dell’altra persona di controllare tutto ciò che può essere sospetto.

Inserisco brevemente un racconto di una mia conoscente: “In auto, come spesso capita a tutti, mi cade una penna sotto il sedile, la cerco disperatamente e… da sotto il tappetino salta fuori un cellulare che non ho mai visto prima. È il cellulare con cui il mio compagno si sente da ben dieci anni con l’amante”. Un piccolo esempio di come uomini e donne possano facilmente sbagliare. Per permettersi un’amante ci vuole furbizia e molta memoria!

È importante non lasciar mai traccia delle comunicazioni telefoniche o digitali; incontrarsi in posti isolati, lontani da occhi indiscreti e inventare ottime scuse (mai negli stessi giorni e alla stessa ora, per non destare sospetti) con il proprio coniuge.

Ultima soluzione consigliata da esperti del settore investigativo: se non vuoi spendere soldi per smascherarlo, vai una settimana in vacanza e lascia tuo marito con l’amante… presto si stancherà di fargli da cameriera e lo mollerà!