Categorie
Programmi TV

Masterpiece: buona la prima del talent per scrittori

Mentre sul Web è polemica, con il 5% di share in seconda serata Masterpiece si prende la sua piccola fetta di pubblico. I tre giudici Andrea De Carlo, Giancarlo De Cataldo e Taiye Selasi portano in finale il romano Lilith Di Rosa, 34 anni, operatore TV.

masterpiece-Prima_PuntataNel panorama dei talent show, che vanno dalla cucina al canto e ballo, mancava effettivamente qualcosa di dedicato al mondo della narrazione e della scrittura, così ecco Masterpiece che nella sua prima puntata mette a confronto un po’ “autori” in cerca di “pubblicazione”. Il format sembra mutuato da Masterchef ed X Factor, talent show di grandissimo successo su Sky, con voce narrante, momenti di suspance e giudici “inferociti”, ma non troppo perché siamo sempre nel soave e tranquillo mondo della scrittura creativa e della letteratura italiana.

Tra i 12 talenti in gara, con estrazioni e profili molto differenti tra loro, in questa prima puntata i giudici Andrea De Carlo, Giancarlo De Cataldo, Taiye Selasi coadiuvati dall’ospite di serata Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale della casa editrice Bompiani che pubblicherà al termine del talent il Masterpiece, hanno “mandato” in finale il romano Lilith Di Rosa, che dovrà ora attendere gli altri sfidanti per il titolo di Masterpiece.

Mentre sul Web infuria la polemica tra puristi ed innovatori: tra coloro che vogliono la scrittura come arte sacra che non può essere presentata in TV con un talent show e chi invece, vede Masterpiece come la presentazione al grande pubblico di un mondo troppo spesso sommerso. Vedremo se il talent di Raitre guadagnerà pubblico con il passare del tempo, oppure, se appassirà entro breve.

Categorie
X Factor

X Factor 7, i #Freeboys come i One Direction: la rete si infiamma!

Mentre i One Direction finiscono il loro megagalattico tour 2013 ed i fan di tutto il mondo piangono ricordando le emozioni ricevute dai loro beniamini sui vari palchi e ne tengono alto il nome con l’hashtag #ThankYouOneDirectionAndCrewForTMH, i #FreeBoys abbandonano quello di X Factor, forse troppo prematuramente, lasciando l’amaro in bocca a molti.

Il secondo Live Show, giovedì scorso, si è concluso con l’eliminazione dei FreeBoys, risultati i meno votati dal Quinto Giudice: il pubblico da casa, in quanto Morgan, non prendendo una decisione, ha demandato la responsabilità al sistema del Tilt.one direction tour 2013

Questo però non ha scoraggiato i 3 giovani talenti, Enrico Nadai, Simone Frulio e Kevan Gulia, né i loro fan che continuano a sostenerli sui Social Network e che li hanno sempre sostenuti fin dai tempi di Io Canto. E’ da allora che i FreeBoys tengono i loro “piccoli” concerti in teatri e club e scrivono le loro canzoni. Il primo giugno scorso infatti, è uscito il loro primo singolo: Indelebile, che si può attualmente acquistare ai concerti, sul sito ufficiale ed in download digitale ITunes.

Più volte Morgan, in trasmissione, ha commentato: “I One Directions esistono da tempo, i FreeBoys sono qualcosa di già visto”, Ma Simona Ventura, loro giudice in X Factor, li proteggeva e difendeva a spada tratta. Ma nonostante ciò, il trio continua ad avere appiccicata addosso l’etichetta di “boyband” e di certo questa ha favorito la loro fuoriuscita dal talent.

freeboys e le fan freegirlsLe #freegirls negano tutto, le fan dei FreeBoys su Twitter stanno lottando commento su commento per imporre il loro pensiero: “I FreeBoys non sono i nuovi OneDirection ma i primi FreeBoys”. E anche il loro produttore, Beppe Stanco, si è speso su Facebook, ringraziando di cuore tutte le fan e precisando alcune cose.

“Noi siamo orgogliose delle nostre fan!!! Noi siamo orgogliosi delle FreeGirls!!!
E non lo dico perché sono le fan dei #FreeBoys, lo dico perché le FreeGirls sono delle TeenAger e come tali sono le più autentiche!
Loro si fanno trasportare esclusivamente dalle emozioni, dal cuore che batte per una canzone, dal cuore che batte per una voce o per un insieme di voci… dalle parole di una canzone… le parti più belle le trascrivono sul diario, su un quaderno, su un foglio bianco da portare sempre con loro!!!
Loro non hanno pretese, loro non giudicano, loro non sputano fango su un altro cantante solo per “partito preso”!!!
[…] Loro non hanno pregiudizi, se una canzone piace… piace e basta!!
Cercheremo di cambiare questo modo di pensare e abbiamo bisogno di tutte VOI !!! Grazie per esserci accanto tutti i giorni, grazie di tutto!!!

Beppe Stanco”freeboys x factor 7 twitter

Una cosa è certa, sentiremo ancora parlare di questi ragazzi, giovani talenti che non si risparmiano, che hanno voglia di imparare e grandissimo potenziale.

Categorie
X Factor

#XF7: Gli #HomeVisit, le squadre, i giudizi ed i 12 talenti

Iniziano così i giorni del giudizio, gli Home Visit, che porteranno direttamente alla selezione della rosa dei 12 talenti che parteciperanno alla settima edizione del talent show più popolare della TV.

Si parte dalla categoria degli Under Uomini che partono alla volta di Berlino, alla scoperta del loro giudice e del loro giudizio professionale. Ad aspettarli c’è Morgan in compagnia della tenebrosa ex moglie, Asia Argento, che ha lasciato i ragazzi senza parole. asia argento x factor 7

Poi si torna in Italia, con la categoria degli Over 25, guidati dal grande Elio, che li porta nel cuore della musica classica, nella fabbrica di violini di Cremona. Insieme ad Elio, Mr Airplay: Linus.

Voliamo in Irlanda, direttamente a Dublino. Piove e tira vento ma le giovani della categoria Under Donne sono emozionatissime di vedere il loro giudice Mika che fa loro un ennesimo regalo: Marco Mengoni sarà con lui a selezionare le tre fortunate che andranno al Live. Con loro troviamo anche il chitarrista di Ligabue, Federico Poggipollini.

Infine la categoria Gruppi, incontra Simona Ventura a Torino, accompaggnta dal mitico Boosta, aka Davide Dileo, tastierista e fondatore dei Subsonica.

violetta under donne x factor 7I Gruppi sono i primi ad esibirsi e Simona è entusiasta. Ci spera con tutte le sue forze che vinca uno dei suoi quest’anno. Conosciamoli meglio. In ordine di comparizione abbiamo: gli StreetClerks con “Fix You” dei Coldplay, le Dynamo cantano “Non c’è che musica in me” di Giorgia, i FreeBoys cantano “Forever young” nella versione dei Onedirection, gli Extra con “Un giorno migliore” dei Lùnapop, Mr Rain e Osso cantano “Diamonds” di Rihanna, infine gli ApeEscape si esibiscono con “Pugni chiusi” de I Ribelli.

A Dublino partono scalpitanti le ragazze: Roberta apre le esibizioni delle ragazze con “Oggi sono io” di Alex Britti, Gaia canta “Girl with one eye” di Florence Welch, Violetta ci prova con “Jackson” di Johnny Cash, Chiara ha scelto “I’m yours” di Jason Mraz, Valentina canta “Nobody’s perfect” di Jessie J e l’altra Valentina chiude le esibizioni con “Mi sei scoppiato dentro il cuore” di Mina.

E’ la volta di Elio ed i suoi Over 25. Sono i più grandi della competizione, ma l’emozione colpisce tutti e non fa sconti. Apre le esibizioni Sebastiano, con “Anche per te” di Lucio Battisti, Fabio ci prova con “Come together” dei Beatles, Chiara canta “I put a spell on you” nella versione di Joss Stone, Valeria si esibisce sulle note de “Il mare immenso” di Giusy Ferreri, Alan si cimenta con “Ordinary people” di John Legend, chiude Adriana con “Canned heat” dei Jamiroquay.

Ultime esibizioni, quelle degli under uomini, al cospetto di Morgan e la sua adorata Asia. Conosciamo i giovani talenti: il primo ragazzo a esibirsi è Michele, che canta “Feeling good” di Nina Simone, Galup che rivisita “King of the bongo”, Andrea ci prova con “Home” dei Depeche Mode, Lorenzo ha scelto “Eppur mi son scordato di te” di Lucio Battisti, Marco canta “Some nights” dei Fun, Andrea con “Just friends” di Musiq Soul Child.

Categorie
Masterchef

Master Chef USA: Luca Manfè è il vincitore ed è italiano!

E’ un italiano il Master Chef USA: si chiama infatti Luca Manfè, viene dalla provincia di Pordenone, da Aviano per l’esattezza, ed ha 31 anni. E’ stato lui a conquistare i giudici del talent show americano “MasterChef USA” e ha confermato ancora una volta che la cucina italiana continua ad avere un appeal straordinario in tutto il mondo.

Luca Manfè ha piegato alla sua causa gli spietati giudici del talent: Graham Elliot, Joe Bastianich (giudice anche nel format italiano di  “MasterChef”) e nientemeno che il temibile Gordon Ramsay, famigerato per il suo carattere poco amabile.

Il giovane cuoco ha convinto la giuria con il suo continuo impegno e con la grande voglia di imparare che lo ha contraddistinto, unitamente ad un senso di appartenenza che ha caratterizzato da subito le sue scelte in cucina. In omaggio alle sue origini friulane infatti, Luca ha preparato per la semifinale del talent un piatto tipico della regione, il frico, a base di formaggio e patate.

L’azzardo, andato a buon fine, gli ha permesso di sfidare in Master Chef USA Luca Manfèfinale Natasha Crnjac, mamma e casalinga di San Diego, che si è però dovuta fermare davanti alla bravura di Luca Manfè. “Vincere MasterChef è un sogno che si avvera” ha raccontato Luca, che insieme al titolo, porta a casa anche un assegno da 250 mila dollari e la possibilità di pubblicare un libro di ricette tutto suo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=NtLR42pudE8

Categorie
Sanremo 2013

Sanremo 2013: il vero vincitore è Morgan con X Factor

La 63esima edizione della manifestazione canora che esalta in toto la musica italiana, il Festival di Sanremo, si è conclusa ieri sera con la finalissima dei Big, i cantanti “già famosi”, con la vittoria del bravo Marco Mengoni, emozionatissimo e stralunato dopo la proclamazione, ha nascosto le lacrime fino all’ultimo, tra lo stress del palcoscenico e le forti sensazioni provate per la vittoria.

La sera prima, venerdì 15, c’è stata la premiazione del miglior brano interpretato dai Giovani partecipanti al Festival, ovvero la canzone di Antonio Maggio, anche lui visibilmente scosso per la forte emozione ma che non è riuscito a trattenere le lacrime.

Entrambe le canzoni vincitrici molto belle, orecchiabili, commerciali soprattutto, infatti sono sicura che le sentiremo passare alle radio per molto tempo. Anche i due giovani cantanti arrivati primi nelle due categorie, Big e Giovani, sono freschi, spontanei, che riescono a trasmettere emozioni pulite e senza troppi filtri “economici”.

Onore al merito quindi, ma forse non tutti sanno Antonio Maggio e Marco Mengoni escono entrambi dalla “scuola X Factor” e, combinazione, entrambi facevano parte della squadra di Morgan.

da-x-factor-a-sanremo---mengoni-e-maggio

In anni diversi ovviamente. Antonio Maggio faceva parte degli Aram Quartet nella categoria gruppi, avente come giudice assegnatario Morgan nella prima edizione di X Factor Italia nel 2008. Gli Aram Quarter vinsero quell’edizione del talent show.

Marco Mengoni ha partecipato alla terza edizione di X Factor nel 2009, anche lui nella squadra di Morgan che quell’anno aveva la categoria 16-24 (i giudici erano ancora in 3 e gli under 25 non erano divisi per genere), classificandosi primo e vincendo il contratto discografico messo in palio.

Insomma, giovani si ma non neofiti in quest settore. Bisogna riconoscere la capacità di talent scout al bravo Morgan che ha avuto orecchio e ha puntato fin dal principio sui cavalli vincenti. Antonio e Marco hanno già calpestato palcoscenici importanti e vinto premi di un certo spessore, da soli o in gruppo. Questa avventura di Sanremo è stata la loro incoronazione a principi del pop, della musica leggera italiana e la gente che li ha votati ha riconosciuto in loro tutto il potenziale di artisti interessanti, ottimi cantanti e interpreti capaci.

Auguriamo ad entrambi una lunghissima vita musicale, sempre sull’onda del successo.

 

 

Categorie
Cinema

X Factor 6: prima finale. Chi vince è lo share da record!

E’ partita la prima finale della sesta edizione di X Factor. I quattro ragazzi rimasti in gara, Chiara, Davide, Ics e Cixi, stasera si sfideranno fino all’ultima nota, senza rimpianti e ripensamenti. E sarà anche colpa/merito loro se le canzoni arriveranno al pubblico a casa, quinto giudice e sovrano delle decisioni, perché, almeno nella prima manche, i brani sono scelti da loro poiché reputati cavalli di battaglia.

L’attuale edizione di X Factor ha soddisfatto in maniera inaspettata e sorpreso gli autori del talent show e ha portato a casa tantissimi record, di ascoltishare, ma anche record “social”, ovvero relativi ai commenti sui social network, quindi sul sito ufficiale, su Facebook, su Twitter… e poi tantissimi applausi virtuali tramite l’app scaricatissima dal web e ai voti tramite sms.

Insomma, un’edizione all’insegna degli obiettivi raggiunti, dei record sbaragliati, del successo inaspettato. La gente apprezza lo spettacolo, il talento dei ragazzi, la spudoratezza dei giudici, la buona musica e l’entusiasmo dei sentimenti che passano attraverso lo schermo, grazie anche alle azzeccatissime ricostruzioni scenografiche del visionario Luca Tommassini, a cui è affidata la direzione artistica.

La prima finale è iniziata con il “saluto musicale” di tutti i concorrenti di quest’anno, tutti sul palco del teatro, tutti emozionati.. ma anche con uno sguardo di amarezza. Dopotutto avrebbero potuto esserci loro li stasera a portare il loro inedito e a combattere per un posto sul podio. Ma tant’è.

Parte subito la sfida e Cixi è la prima a cantare il brano da lei scelto, e con You need me but I don’t need you di Ed Sheeran fa impazzire i giudici. Poi tocca a Chiara che canta il suo “best of” portato anche nei provini, ovvero Teardrop dei Massive Attack. E poi la volta di Davide che ha deciso di portare una canzone a cui è particolarmente legato, Spaccacuore di Samuele Bersani. Infine Ics, che “interpreta/cita” il grandissimo e immortale Smooth Criminal di Michael Jackson.

Poi c’è stato un momento di grande emozione, un brivido è corso lungo la schiena risentendo i successi dell’amatissimo Lucio Dalla. I concorrenti hanno sentito con profonda intensità i brani interpretati ed il pubblico ha apprezzato molto.

E’ il momento degli inediti. I ragazzi sono tesi come corde di chitarra ma la voglia di sconfiggere l’emozione è troppo forte, e lo è ancora di più il desiderio di vincere e far vedere a tutti quanto valgono. E allora Chiara, Davide, Cixi e Ics fanno sentire a tutto il mondo di che pasta sono fatti.

Infine i medley racchiudono la vera essenza della musica presente in ciascuno dei concorrenti, che ormai sono arrivati in finale e la bravura è palese. Nessuno può dirgli niente, sono bravi, coraggiosi e umili.

Ma stasera ne rimarranno solo tre, i fortunati che arriveranno alla finalissima di domani.

Chi uscirà? I più dicono Cixi… Staremo a vedere.

Categorie
Musica & Spettacolo

X Factor 6: stasera la prima finale. Ospite Kylie Minogue

C’è fibrillazione nell’aria. Stasera e domani alle 21.10 su Sky Uno, in diretta dal Teatro della Luna di Assago, andrà in scena l’ultimo atto di X Factor 2012. Le due finali sono state decretate per acclamazione vista l’edizione del 2012 che è da record, sia di ascolti che di partecipazione sui social network.

E alla fine di queste due super-serate verrà incoronato il vincitore di questa sesta edizione, il nuovo volto italiano della musica pop. Chi sarà ad arrivare fino in fondo tra Chiara, Cixi, Ics e Davide? Solo il pubblico avrà voce in capitolo, solo il quinto giudice sovrano sceglierà chi far passare.

Erano in 60 mila, stasera saranno in 4… poi in tre domani… infine ne rimarrà solo uno!

I finalisti sono tesi ed emozionatissimi, presi dalle prove fino all’ultimo minuto. Il lavoro che hanno alle spalle è enorme, hanno faticato tanto e adesso raccolgono i dolci frutti della notorietà. Stasera, in particolare, saranno impegnati, oltre che con il loro brano inedito, anche con uno, in chiave drum’n’bass, che celebra la grandezza di un artista rimasto nel cuore di molti: Lucio Dalla. Inoltre ci sarà anche un duetto con grandi nomi della musica come MikaSkye (ex cantante dei Morcheeba) e Lisa Hannigan. Come super ospite internazionale la mitica Kylie Minogue.

Domani sera, invece, saranno solo in 3 a sfidarsi e a contendersi il primo posto sul podio. E anche domani si esibiranno nel loro inedito, in duetti che promettono fuochi e fiamme, e infine in un medley fenomenale delle tre canzoni che hanno rappresentato, fin dalla prima puntata, i loro cavalli da combattimento, i loro best of, insomma.

E poi come ospite ci sarà il bravissimo Eros Ramazzotti, che tra l’altro ha scritto e arrangiato il brano inedito di Chiara. Beh, se chiara è data vincitrice papabile e Ramazzotti sarà ospite della finalissima… non vorrà mica autoincoronarsi?

Lo scopriremo seguendo le finali su Sky uno!!! 😉

Categorie
Musica & Spettacolo

X Factor 6: Hell Factor continua anche giovedì 15 novembre

E così giovedì scorso, nel quarto live show, rinominato ormai Hell Factor vista la doppia eliminazione, hanno lasciato definitivamente il palco del Teatro della Luna e il talent, le Donatella e Romina. Per i compagni di viaggio, ormai rimasti in otto, è stata una doccia fredda, è sempre dura perdere per strada i pezzi di una carovana che parte compatta e agguerrita fin dall’inizio. Ma si sa, X Factor è un gioco ad eliminazione, ne resterà solo uno, solo chi avrà il vero “fattore X”.

La corsa alla finale, ormai più vicina che mai, si fa sempre più spietata e anche nella puntata di giovedì prossimo, gli otto concorrenti, aspiranti talenti, rimasti si sfideranno nelle solite due manche che decreteranno, a seguito dei voti dei giudici e del pubblico a casa, l’eliminazione di altri due cantanti, che una volta esclusi, non potranno più cantare il loro inedito durante la messa in onda del programma.

Le eliminate, nel frattempo, riacquistano la libertà “sospesa” nel periodo di coabitazione nel loft di X Factor, ricercando un equilibrio che le riporti alla realtà nel modo meno traumatico possibile. Nei giorni passati insieme, non hanno avuto legami con l’esterno, nè contatti telefonici, quindi uscire dopo questa “apparente reclusione” lascia le ragazze un po’ spaesate.

Ci auguriamo per loro che l’uscita da X Factor sia solo l’inizio di una strada ricca di soddisfazioni e di successo. Noi continuiamo però a seguire Hell Factor anche la prossima settimana, e ci tireremo (cattiva che sono!!!) i cantanti che ci stanno antipatici… io dico che esce di sicuro Yendry e poi uno fra Daniele e i Frères Chaos. Ad ogni modo, in qualsiasi modo finirà giovedì prossimo, avremo la classifica completamente stravolta.

E chissà come sarà la giacca del bravo Ale Cattelan… Lo scopriremo giovedì alle 21.10 su Sky1.

Categorie
Musica & Spettacolo

X Factor 6: via gli Akmè, dentro Alessando ma in Rete si grida al complotto

Alessandro Cattelan giovedì scorso ha presentato la seconda serata live del talent show più amato dagli italiani. La trasmissione su Sky uno ha registrato un record di ascolti e i commenti su Twitter e la App dell’applausometro, scaricabile gratuitamente da I Tunes, hanno dimostrato l’affiatamento del pubblico e la vicinanza ai diversi “apprendisti pop star”. Tante sono state le novità e naturalmente, l’esclusione dal talent di uno dei cantanti ma, colpo di scena, il rientro di un “talentuoso” eliminato in sede di “Home Visit”, ma scendiamo nel dettaglio.

Arisa, Morgan, Simona ed Elio hanno presentato i loro “protetti” con introduzioni molto sentite e i concorrenti hanno cantato suddivisi in due manche. A dare il via alla serata, a capo dei primi sei, è stata Nice, che si è contraddistinta con la sua voce efficace che emoziona, a seguire ci sono stati: le Donatella, Romina, Daniele, gli Akmè e chiude la manche Ics

I giudici commentano, ridono e scherzano. I giovani cantanti apprezzano e sembrano seguire col sorriso le discussioni ma si vede che sono tesi. Primo “talento” in sospeso: gli Akmè, che dovranno scontrarsi con gli ultimi in lista della seconda manche e rischiano l’eliminazione.

Dopo la pausa si riparte con la musica, e c’è la notizia di un rientro di un partecipante già eliminato agli Home Visit. I concorrenti sono 4, uno a categoria, e sono: Up3Side, Alessandro, Gaya e Michele. Si sfidano e parte il voto, tutto in 600 minuti. Dopo gli accorati appelli dei giudici, a passare è Alessandro, che va ad aggiungersi alla squadra di Simona Ventura, per la gioia di quest’ultima.

Ricomincia la sfida ufficiale e la seconda manche riapre i battenti. Inizia a cantare Yendry, ma la ragazza ha qualche problemino di salute (pare le abbiano riscontrato alcuni noduli alla gola) e non da il meglio di se, ma il pubblico la capisce e la premia, infatti non verrà nominata. A seguire Chiara (foto) e qui scatta la polemica in Rete. Al termine della sua esibizione, ben fatta non c’è che dire, i giudici erano estasiati: Simona si complimenta con molta enfasi, Elio apprezza la capacità di riuscita e l’attenzione maniacale ai toni più bassi, ma è Arisa a far insospettire il popolo del Web, con la sua esclamazione: “Quando diventerai una cantante famosa io comprerò un tuo disco per imparare a cantare, perché sei meravigliosa!“, termina Morgan con l’elogio alla sua talentuosa cantante e al suo personale arrangiamento della canzone appena cantata. Tutti i giudici per Chiara, quasi sapessero già che sarà lei la prossima vincitrice di X Factor 6. I commenti negativi si sono moltiplicati a vista d’occhio da quel momento, soprattutto sul sito ufficiale del talent. Ne riporto alcuni come esempio:

“Non capisco come sia potuta accadere una cosa del genere, soprattutto come dei giudici possano aver fatto questo, ma io dico qui veramente ci stiamo impazzendo tutti? Arisa poi più  di Morgan.. uno che sale sulla sedia, l’altra che dice mi compro i dischi così imparo a cantare.. ma vi rendete conto della figura che avete fatto in qualità di giudici? mancano ancora diverse puntate e qui tra le righe e’ già stata proclamata la vincitrice… troppo palese la cosa…”

gli spettatori sono sconcertati e iniziano a dubitare della bontà del programma:

“qui mi sembra che la puntata finale sia stata ieri… io dal canto mio ho provato a mettermi nei panni dei ragazzi che erano dietro le quinte mentre tutti osannavano Chiara, avete provato solo per un momento a mettervi nei loro panni? posso immaginare quello che passava per le loro teste e la delusione di dire a se stessi IL NOSTRO X FACTOR MI SA CHE FINISCE QUI… …purtroppo e’ stato inevitabile il pensiero che tutto sia boicottato li dentro, voglio sperare che non sia così, voglio provare a credere che Morgan non si sia saputo regolare dettato solo dal suo modo stravagante che ha.. mi auguro che ogni cosa vada al suo posto.. perché mi sembra che ci sia troppo brusio intorno a Chiara…”

e alcuni, sull’onda emotiva suscitata dall’accaduto, la buttano a ridere, azzardando ipotesi molto fantasiose:

“Non essere ingenua! E’ chiaro a tutti che dietro Chiara c’è la Goldman Sachs!”

Scherzi a parte, sarà vero tutto quello che si dice in Rete? Esisterà realmente questo fantomatico complotto? E Chiara sarà la vincitrice annunciata della sesta edizione di X Factor? Sarà il caso di continuare a seguire il programma per scoprire come andranno realmente le cose…

Ma continuiamo con la puntata di giovedì scorso, dopo Chiara è stata la volta dei Frères Chaos, di Davide e di Cixi. Fatti i commenti, le carte si scoprono: i Frères Chaos sono i secondi a rischio eliminazione. Entrambi gli sfidanti appartengono alla categoria di Arisa che è scura in viso e con gli occhi lucidi.

La sfida ha il suo corso naturale e dopo aver cantato e aver dato il meglio sul palco del Teatro della Luna, tocca ai giudici decretare il secondo eliminato di questa edizione di X Factor. Ultima a votare è stata proprio Arisa che elimina gli Akmè. Dispiaciuta chiede scusa al trio canoro ma i ragazzi sanno che è soltanto un gioco.

Infine chiudiamo con gli ospiti musicali. Mentre la prima serata live è stata contraddistinta dalla presenza del grandissimo cantante pop britannico, Robbie Williams, giovedì scorso ospiti molto apprezzati sono stati i Club Dogo, gruppo milanese che fa musica pop-rap e che si è fatto conoscere a livello nazionale col brano “P.E.S.” compreso nell’album “Noi siamo il club“, che quest’estate ha invaso tutte le radio più importanti. Ed è proprio questo tormentone che hanno cantato live insieme a Giuliano Palma. Settimana prossima invece ci saranno i tanto attesi dalle fan del gruppo, i One Direction, giovane pop band britannica che farà fare ad X Factor il picco di ascolti.

Categorie
Musica & Spettacolo

X Factor 6: qualche curiosità in attesa del Live Show

Ed eccoci arrivati anche quest’anno con la rosa dei 12 talenti, tutti aspiranti all’ambito titolo di vincitore della sesta edizione di X Factor, il talent show più amato da grandi e piccini. Il 18 ottobre è vicino e i finalisti fremono dall’eccitazione e non vedono l’ora di calpestare il famosissimo palcoscenico del Teatro della Luna di Assago che ha portato fortuna a tanti prima di loro. Ma diamo un po’ di numeri.

In 60 mila si sono presentati alle prime Audizioni, sparsi in 4 grandi città: Roma, Milano, Rimini e Bari. Ne sono usciti vittoriosi solo in 100, i quali hanno partecipato ai tanto temuti Bootcamp che ne ha “fatti fuori” tantissimi, tirando in salvo solo i mitici 24 che si sono sfidati agli Home Visit a suon di canzoni cantate sia a cappella che accompagnati dal piano dei vocal coach che ogni giudice ha scelto per se e per i suoi “protetti”. Da qui ecco venir fuori i fantastici 12 ( tre per ogni categoria), che con molta fatica ed emozioni alle stelle, hanno combattuto fino all’ultimo per accaparrarsi un posto d’onore.

Conosciamo meglio questi 12 talenti che sentono avere il fattore X più degli altri colleghi meno fortunati (e probabilmente meno bravi… forse).

Per comodità seguiamo la foto da sinistra verso destra, prima la riga sopra poi sotto. Iniziamo dalla categoria “gruppi vocali“, che Arisa ha scelto in una splendida villa sul Lago di Como. I tre gruppi fortunati sono:

gli Akmè, formato da tre amici, Rosanna (29), Vito (21) e Vitantonio (21), tutti originari della provincia di Bari, senza esperienze precedenti eccetto qualche festa di piazza, hanno preso dai giudici di X Factor 4 si.

le Provs Destination, ora Donatella, è composto dalle gemelline Provvedi, Giulia (la bionda) e Silvia (la mora) di 18 anni originarie di Modena. Zero esperienze musicali o televisive, non suonano alcuno strumento ma Arisa è letteralmente pazza di loro. Hanno conquistato 4 si.

i Frères Chaos, gruppo costituito da due fratelli originari della provincia di Fermo, Fabio e Manuela Rinaldi, rispettivamente di 24 e di 19 anni. Cantano insieme dal 2005 ma si sono costituiti come gruppo solo l’anno scorso. Noti già in Gran Bretagna, hanno colpito i giudici portando a casa 4 si.

Passiamo alla categoria “under donne” che Elio ha accuratamente selezionato in un’altra maestosa villa a Robecco sul Naviglio, ecco le ragazze:

Cixi (Eleonora Bosio) è la più piccolina di questa edizione, 16 anni di Torino, ma ha una gran voce, già impostata, potente, grintosa. E’ figlia della web-generation, infatti ha un suo canale YouTube (Cixichannel) dove passa gran parte del suo tempo. Ha preso 3 si ed 1 no da Simona Ventura.

Noemi (Fonemi) Lucco Borlera, in arte Nice, 19 anni di Torino, ha preso la sua prima lezione di canto all’età di 12 anni ma si sente che la musica ce l’ha nel sangue. E’ risultata essere la preferita sia di Elio che del suo vocal coach. Dai giudici ha ottenuto 4 si.

Yendry Fiorentino, 19 anni di Santo Domingo dove ha trascorso i primissimi anni di vita. Ora vive nella provincia di Torino con la mamma che è anche la sua prima fan. Ha un sogno nel cassetto: conoscere il suo grande idolo Beyoncé. Ha preso 4 si dai giudici.

Morgan ha selezionato i suoi 3 “over” nell’incantevole salone dell’Auditorium Paganini di Parma:

Chiara Galiazzo, 26 anni di Padova. Giovane fuori ma vintage dentro, ama indossare i vestiti della nonna e andare in giro per mercatini. Non ha esperienze precedenti. Ha preso 4 si e Morgan la adora.

Ics (che ha perso il “Morgan”), 29 anni della provincia di Bologna, vero nome Alessandro Grimaldini. E’ l’anima rap del talent show e su di lui Morgan ha puntato parecchio. Appassionato di latino americano, ha preso si da tutti tranne che dalla Ventura.

Romina Flaconi, romana di 27 anni, ha iniziato a cantare alla tenera età di 4. Ha tentato la fortuna con Sanremo Giovani, dove si è classificata quarta. Vuole rimettersi in gioco e realizzare i suoi sogni facendosi conoscere dal pubblico.  4 si per lei.

Infine Simona Ventura, in Costa Smeralda, ha scelto i suoi “under uomini“, categoria di cui è entusiasta:

Daniele Coletta, 20 anni, romano. Ama la musica talmente tanto che è partito per gli Stati Uniti per inseguire il suo sogno e studiare presso un’accademia di canto. Si è aggiudicato 4 si dai giudici. Non ha esperienze precedenti.

Davide Merlini, è della provincia di Vicenza, ha studiato fino ai 17 anni e poi ha lasciato i libri per prendere in mano la sua vita. Ha sempre lavorato nel campo dell’installazione delle caldaie. Oggi a 20 anni vuole seguire il cuore e cantare. Per lui 4 si.

Nicola Aliotta, 18 anni originario di Roma. Capelli ricci e lunghi, è la mascotte della Ventura. La sua voce particolare ha colpito subito i quattro giudici i quali hanno ricambiato con 4 si.

E adesso… chi avrà la meglio tra i 12? Noi abbiamo i nostri preferiti e azzardiamo un pronostico sui 3 fortunati che arriveranno in finalissima… stay tuned! 😉