Categorie
Sport

Tennis: la nazionale femminile batte la Russia e vince la FedCup

Sara Errani e Roberta Vinci portano al successo la squadra femminile di tennis italiana impegnata nella finale di Cagliari di FedCup contro la Russia: netto il risultato 3-0, quanto basta per avere la meglio sulle 5 sfide previste, quattro singolari e il doppio.

Errani_RadwanskaLa Russia sarà pure stata senza le teste di serie, ma le ragazze italiane hanno messo in campo tutto l’impegno e la passione per vincere questa FedCup, versione della Coppa Davis al femminile, in cui si affrontano le nazionali del tennis mondiale. Un titolo voluto e meritato che arriva già dopo le prime tre sfide con tre partite perfette da parte di Sara Errani e Roberta Vinci, quest’ultima caparbia e tosta ieri quando messa in difficoltà dalla russa Alexandra Panova. Risultato secco e netto che potrebbe essere ancora più rotondo, visto che il punto di forza delle nostre ragazze è il doppio che si giocherà pomeriggio, con la coppa già a casa.

Parole al miele verso la squadra anche da Corrado Barazzutti, che senza mezzi termini definisce questo successo storico, elogiando l’impegno e il talento di queste ragazze che stanno rilanciando e dando lustro a tutto il movimento del tennis tricolore.

Categorie
Musica & Spettacolo Senza categoria

Selena Gomez: la Russia le annulla i concerti perché a favore dei gay

La cantante e attrice statunitense, Selena Gomez, è stata respinta dalla Russia! L’artista nei prossimi giorni avrebbe dovuto tenere due concerti, uno a San Pietroburgo e un altro a Mosca, ma entrambi sono stati annullati a causa del suo sostegno alla comunità LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender).

Tristissimo episodio non solo per tutti i fan di Selena Gomez, ma per il mondo intero; la cantante statunitense non potrà tenere le sue tappe dello Stars Dance Tour né a Minsk (Bielorussia), né a Kiev (Ucraina), né a San Pietroburgo e né a Morca, in selena gomez bindi mtv movie awardsquanto la Russia le ha negato il visto d’ingresso.

Il tutto sarebbe da ricondurre alle durissime leggi anti-gay applicate all’interno del Paese, che a quanto pare non lasciano spazio a chi sostiene le persone omosessuali. La questione non solo ha creato già in passato una mobilitazione dell’opinione pubblica a livello mondiale, ma ha causato, poche settimane fa, il rifiuto da parte di Wentworth Miller, dichiaratamente omosessuale, all’invito per la partecipazione ad un evento cinematografico.

Selena, reduce da un concerto allo stadio San Siro di Milano, sarebbe ora ancora nella città Lombarda, dove, secondo il gossip, si starebbe dedicando allo shopping insieme alla sua stylist!

 

Categorie
Gossip

Wentworth Miller di Prison Break è gay: coming out dell’attore

Conosciuto dall’intero pubblico soprattutto come il Michael Scofield di Prison Break, l’attore e sceneggiatore statunitense Wentworth Miller ha finalmente fatto il suo coming out, rivelando a tutti di essere omosessuale, in occasione del rifiuto dell’invito al Festival del cinema di San Pietroburgo.

Già da anni si parlava della presunta omosessualità dell’attore, sex symbol, Wentworth Miller, ma senza mai nessuna conferma. Anzi, nel 2007 lo stesso attore di Prison Break durante un’intervista aveva dichiarato:

“Non sono gay, ma questo rumor è duro a morire. Mi piacerebbe avere una fidanzata e una famiglia, ma finora non ho ancora incontrato quella giusta. Al momento mi sto solo concentrando sul lavoro”.

wentworth miller prison breakOra, invece, il coming out!

Wentworth ha risposto all’organizzatore del Saint Petersburg International Film Festival, che lo aveva invitato a partecipare all’evento, con una lettere in cui si legge tra le altre cose:

“Grazie per il vostro gentile invito […] Ho visitato la Russia in passato ed ho anche parenti russi, sarei stato molto felice di accettare. Tuttavia, come omosessuale, devo declinare”

L’attore ha poi continuato scrivendo che è molto preoccupato dell’atteggiamento della Russia nei confronti degli omosessuali e che questo è il motivo che lo ha portato a declinare l’invito e a mantenere questa scelta fin quando questa sarà la situazione nel Paese.

 

Categorie
Cinema

Anna Karenina al cinema: grande attesa per il classico di Lev Tolstoj

La regia di Joe Wright, che ricordiamo per diversi film ambientati per lo più in Inghilterra e che rimarranno indimenticabili (Orgoglio e pregiudizio), firma il nuovo capolavoro “in costume”, riportando su pellicola il romanzo di Lev TolstojAnna Karenina.

Nei panni della protagonista, la bella Keira Knightle, ormai abituata a questo tipo di ruoli, che interpreta Anna Karenina, ruolo che nel 1935 fu di Greta Garbo, magistralmente diretta da Clarence Brown. Un altro pilastro del cinema lo ritroviamo nei panni di Alexei Karenin, ovvero Jude Law. Inoltre troviamo Aaron Johnson che interpreta il conte Vronsky, Kelly MacDonald nel ruolo di Dolly, Matthew MacFadyen nei panni di Oblonsky e Domhnall Gleeson è Levin.

anna-karenina-filmSiamo nella Russia assolutista degli Zar di fine Ottocento, Anna Karenina è la moglie di Karenin, alto funzionario dello Zar. Impegnata a  dare una mano al fratello fedifrago per recuperare quel poco che rimane del suo matrimonio con Dolly, dopo gli innumerevoli tradimenti dello stesso, nel viaggio in treno Anna si imbatte in Aleksej, figlio della contessa Vronsky e promesso di Kitty (sorella minore di Dolly) e se ne innamora perdutamente.

Anche Aleksej si perde negli occhi di Anna e tra loro scoppia una passione travolgente che segnerà il loro destino per tutta la vita. I due vivranno a pieno il loro amore perdendo il prestigio, i diritti nobiliari ed anche l’appoggio della famiglia. Nascerà anche una bambina ma non potranno mai sposarsi, la piccola così verrà affidata a Karenin affinché venga riconosciuta e gli venga garantito un futuro.

Tra Anna e Aleksej tutto finisce e lai si avvierà verso un crudele destino… quello di un amore profondo e struggente, ma così insostenibile che ti toglie tutto, anche la vita.

L’Anna Karenina di Wright uscirà domani, 21 febbraio nelle sale italiane e già fioccano le prenotazione online dei posti al cinema.

 

http://www.youtube.com/watch?v=qSwTmyExUX0