Categorie
Musica & Spettacolo

Savages, rock al femminile a fine febbraio in Italia

Arriveranno in Italia a fine febbraio le Savages, rock londinese formatosi nel 2011 e intenzionato a restare sulla cresta dell’onda dopo il buon risultato del primo album pubblicato nel 2013

The band Savages, from left: Fay Milton, Jehnney Beth, Gemma Thompson, Ayse HassanJehnny Beth e compagne saranno in Italia tra il 24 e il 26 febbraio, per tre date imperdibili e purtroppo (per i fan del Sud Italia) concentrate al centro nord. Il 24 le quattro saranno a Milano, al Tunnel; il 25 sarà la volta di Roma, presso il Circolo, mentre il breve ciclo di concerti si chiuderà a Bologna al Locomotiv.

Nell’ottobre del 2011 queste quattro donzelle appassionate di musica si sono incontrate a Londra e hanno deciso di fermarsi lì. Benché infatti non siano tutte inglesi, il gruppo può definirsi pienamente britannico, sia per la scelta della base operativa, sia per stile musicale. La cantante del gruppo Jehnny Beth si chiama in realtà Camille Berthomier ed è francese, e aveva già fatto parte di un gruppo, John & Jehn. Quando però incontra Gemma Thompson, Ayse Hassan e Fay Milton nascono le Savages ed è l’inizio di un successo che farà il giro del mondo. Nel primo periodo della loro attività, le Savages hanno supportato i British Sea Power, e in quella occasione vennero notate dal manager John Best, collaboratore degli Sigur Ros. Dopo i primi brani e singoli doppi, le Savages esordiscono con il loro primo album nel 2013 Silence Yourself, pubblicato su etichetta Matador Records, che fa già capire l’antifona con una nomination ai Mercury Prize 2013. L’album si piazza al 19esimo posto della UK Albums Chart, mentre il gruppo espatria con l’esibizione al Coachella Music and Arts Festival, in California.

Adesso è invece arrivato il momento del tour europeo, che, come detto, toccherà anche l’Italia.

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Ligabue: martedì il nuovo album Mondovisione

Dopo il singolo Il sale della terra arriva martedì il nuovo album di Luciano Ligabue: Mondovisione, con cui il rocker tenta di dare una scossa a questo Paese in cui ci sono persone spietate che fanno di tutto pur di mantenere il proprio posto di potere.

Ligabue_MondovisioneUn album rock, con cui Luciano Ligabue vuole sbattere in faccia alla gente la condizione dell’Italia, di un Paese che lui stesso definisce incapace di reagire e costretto in questo stato da persone spietate, pronte a fare di tutto pur di mantenere la propria rendita di posizione. Insomma, un album impegnato che vede il rocker di Correggio tornare un po’ alle origini con testi più “impegnati” e canzoni arrabbiate. Vedremo come i suoi fan accoglieranno questo nuovo album e, soprattutto, se il tour che partirà a breve avrà il successo che tutti i tour di Ligabue hanno raggiunto.