Categorie
Musica & Spettacolo

Patti Smith ricorda e ringrazia Lou Reed

Sono passate più di 24 ore dal tristissimo annuncio della dipartita del magnifico Lou Reed, e dopo aver pubblicato su Facebook una loro foto insieme, solo nelle ultime ore sono state rese pubbliche le parole di Patti Smith, colei che unica, seconda solo al vecchio socio John Cale o la compagna di una vita Laurie Anderson, può parlare di Lou all’indomani della scomparsa.

Sarà per quello stile privo di orpelli e barocchismi che condividevano, e che lei aveva imparato da lui, sarà per quell’amore viscerale verso New York, città di nascita e/o di adozione per entrambi, sarà ancora per quell’amore tenero e generoso verso gli sconfitti, Patti e Lou avevano tanto in comune, oltre ad un’amicizia, e adesso lei dichiara: “Siamo in debito con lui”.

La Smith, “sacerdotessa del rock”, ricorda il suo primo incontro con Reed, nel 1970 al leggendario Max’s Kansas City, durante la fase calante, se così vogliamo definirla, dei Velvet Underground: “Ero così coinvolta dalla sua musica. L’ho studiata a lungo. Era un processo che mi parlava, un processo di fusione della poesia con il ritmo, un loop pulsante”.

Lui la conobbe e le presentò Clive Davis, produttore che mise mano ad “Horses”, album che diede a sua volta notorietà mondiale alla rockeuse. Da lì nacquero due grandi carriere, intrecciatesipatti smith incontra papa francescoa distanza di trent’anni, per un tour che li avrebbe portati in coppia per tutto il mondo e persino da noi. Ad Associated Press Patti Smith racconta: “Walt Whitman, Federico Garcia Lorca o Edgar Allan Poe. Poteva parlare in modo articolato di ogni autore” dichiarandosi felice, per l’onda di commozione che ha attraversato tutto il mondo alla notizia della scomparsa del suo amico.

Tanti di noi – conclude la cantante – hanno tratto beneficio dal lavoro da lui compiuto… Siamo tutti in debito con lui. Un debito che molti di noi non sono molto felici di avere. A volte vorresti immaginare di aver fatto tutto da solo. Ma penso che tutti debbano stare in fila per dire grazie a Lou, a modo proprio”.

 

Categorie
Gossip

Yoko Ono ringrazia Paul McCartney per averla “scagionata”

A distanza di anni anche le ferite più profonde si possono rimarginare. A distanza di quarant’anni Paul McCartney ha dichiarato che Yoko Ono non è stata la causa della rottura dei Beatles; questo accadeva un anno fa, ed oggi, al “Times” la vedova di Lennon ha dichiarato di essere rimasta sconcertata e allo stesso tempo piacevolmente colpita.

Prima ha raccontato della sua reazione alle dichiarazioni di Paul dello scorso anno: “Rimasi sotto shock. Pensai: e lo dice soltanto adesso?”. Poi però Yoko Ono ha specificato di essere molto grata all’ex Beatle, perché “nell’ambiente che il mondo ha creato per noi, non deve essere proprio stato facile affermare una cosa del genere per Paul”.

Un’ammissione importante, che potrebbe, forse, rimarginare una grande ferita nella vita della vedova di Lennon, e forse potrebbe anche mettere l’anima in pace ai tanti fan dei baronetti di Liverpool che ancora imputano alla donna la separazione del gruppo. Per anni infatti Yoko Ono è stata ritenuta responsabile dell’allontanamento Paul McCartney arena di veronadi John Lennon, leader del gruppo, dalla band dei Beatles, allontanamento che ne ha causato lo scioglimento. L’anno scorso invece arrivò la dichiarazione shock di McCartney ad “Al-Jazira”: “Certo non fu Yoko a provocare la rottura. Non penso le si possa imputare nulla, John se ne sarebbe andato comunque”.

Nonostante l’amore di Lennon aiutò tantissimo la cantante e artista giapponese naturalizzata statunitense a raggiungere il successo, sembra che durante tutta la sua vita la donna non abbia mai strumentalizzato un’unione che, così come la vita di John,  troppo presto venne stroncata.

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Taylor Swift vince il Best Female Video e ringrazia Harry Styles?

Dopo aver dichiarato, recentemente, che le sue canzoni sono ispirate alle sue passate storie d’amore, Taylor Swift non può fare a meno di ringraziare i suoi ex, alle sue premiazioni.

E così, la popstar ha ringraziato il cantante dei One Direction, dopo aver ricevuto il premio, per il miglior video musicale, in occasione della trentesima edizione degli Mtv Video Music Awards 2013. La 23enne è stata premiata per il singolo “I Knew You Were Trouble”, che Taylor ha scritto, dopo essere stata lasciata dal rubacuori Harry Styles.

Dopo essere stata presentata da Pharrell Williams e i Daft Punk, la cantante non ha perso l’occasione di attirare l’attenzione del suo ex. Raggiungendo il centro del palco del Barclays Center di Brooklyn, ha dichiarato:

voglio ringraziare i fan, ne ho parlato tanto su Twitter di questo taylor swift canzoni amore folliapremio e lo volevo tanto! Poi voglio ringraziare la persona che ha ispirato questa canzone, perché sa perfettamente chi è”.

Dopo il suo discorso, la telecamera è stata puntata su Harry Styles, che è rimasto impassibile delle parole lusinghiere –  ma chissà cosa avrà pensato?!?

Categorie
Gossip

Karina Cascella: senza Maria De FiIlippi non avrei avuto Ginevra

Anche le persone che possono sembrare più forti e aggressive in realtà nascondono dentro di sé una parte morbida e qualche lacrimuccia. Ne è un esempio la nota opinionista di Uomini e donne Karina Cascella che, in una recente intervista al settimanale Nuovo, ha spiegato come Maria De Filippi sia stata fondamentale per lei per superare il 2012: un vero e proprio anno funesto.

Karina, conosciuta da tutte per essere un’opinionista dai toni spesso molto accessi e sempre pronta a scagliarsi contro tronisti/e o corteggiatori/trici con frasi al vetriolo, nell’intervista ha spiegato come “se non ci fosse stata lei (Maria De Filippi, ndr) sulla mia strada, oggi non avrei Ginevra che è la persona più importante della mia vita”. 

Una vera e propria spalla su cui piangere, karina cascella maria de filippi ginevra uomini e donneaggrapparsi e risalire dal baratro, baratro in cui Karina Cascella era caduta dopo l’estate in cui fu lasciata dal suo ex compagno Salvatore. “Ero davvero a pezzi – continua Karina – lei mi ha richiamata a fare l’opinionista di Uomini e donne. Non smetterò mai di dirle grazie“.

Ecco svelato il ritorno di Karina a Uomini e donne, ritorno che molti non si spiegavano: felici che sia servito per far rinascere una persona… Brava Maria!