Categorie
Cinema

Cinema ad agosto: Apache, Open Grave e Kick Ass 2 i film in uscita

Certo il mese d’agosto è, da che mondo è mondo, segnato da relax, mare, spiaggia, feste sui lidi più esclusivi, falò e cose del genere. Ma per gli amanti del cinema, quelli che proprio non possono fare a meno di passare qualche ora davanti al grande schermo e saggiare qualche nuova pellicola, ecco che ferragosto segna l’arrivo di tre nuovi titoli cinematografici: Apache, Open Grave e Kick Ass 2.

Tre film che ricalcano tre stili e generi differenti.

Il primo, Apache, è un film che porta la firma di Thierry De Peretti e narra la storia di cinque ragazzi in cerca di svago in Corsica. Svago che però si trasformerà presto in una difficile e problematica guerra tra bande…

Il secondo film, Open Grave, si dichiara immediatamente essere una pellicola horror che porta la firma del maestro Gonzalo Lopez-Gallego. Open Grave incentra la sua storia sulle vicende di Jonah, cinema film uscita fine settimanache si sveglia drasticamente senza ricordi e in un luogo che non riconosce: una fossa ricolma di cadaveri…

L’ultimo titolo che chiude il trittico è Kick Ass 2: il film, a firma di Jeff Wadlow, è (come è facile capire) il seguito di Kick ass. Una commedia decisamente più leggera degli altri due film e che vedrà susseguirsi le avventure dei giovani idoli per teenagers…

Categorie
Cinema

The Canyons e Lindsay Lohan: sbranati dalla critica!

Probabilmente Lindsay Lohan avrà, nuovamente, un brutto colpo emotivo ora che sembra abbia finito il periodo di riabilitazione e dopo che il suo nuovo film “The Canyons”  è stato definito dalla critica come “imperfetto” e “noioso”, in occasione della premiere a New York.

Il thriller erotico, scritto dall’autore di “American Psycho”, Bret Easton Ellis, è stato proiettato lunedì  al Film Society del Lincoln Center di Manhattan.

Lindsay Lohan non ha potuto partecipare, lunedì sera, all’evento da red carpet, poiché era al centro di riabilitazione, in California; e, sicuramente, ora non sarà contenta di leggere e sentire le recenti recensioni del film.

Todd McCarthy di The Hollywood Reporter ha etichettato il film come “un’imperfetta e noiosa rappresentazione unidimensionale di personaggi della Hollywood periferica, che non sono degni nè di essere visti sullo schermo nè di essere considerati nella vita reale”, un film ricco di “cliché melodrammatici” e personaggi con “mancanza di personalità”.

David Denby, del New Yorker, scrive: “Lohan è una Lindsay Lohan nuovo ragazzo Avi Snowvera attrice, ma in questo film lei è sbuffante, affaticata ed imprecisa, e piange molto .. Non si capisce se piange per interpretare il ruolo del personaggio, se si lamenta per dover partecipare ad un film di così basso livello, o è in lutto per i suoi problemi”.

Eric Kohn di Indiewire.com ha criticato, in maniera particolare, le prestazioni sessuali della Lohan: “Lohan è come se fosse blanda e immobile come un oggetto”, aggiungendo, “il suo aspetto robotico congela ogni situazione”.

 

Categorie
Cinema

12 Years A Slave: anche Brad Pitt nel film sulla storia di Solomon Northup

È stato già additato come un potenziale film da premio Oscar. E nel trailer di “12 Years A Slave”, Brad Pitt interpreta un abolizionista, che si pone contro uno spietato proprietario terriero, interpretato da Michael Fassbender.

Il film è diretto da Steve McQueen e il videoclip mostra il personaggio di Pitt, che appare con i capelli lunghi e la barba, il cui compito è aiutare un uomo, ingiustamente schiavizzato, Solomon Northup, interpretato dall’attore britannico Chiwetel Ejiofor.

Il film ha un cast carico di celebrità, che include Paul Giamatti, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Michael K. Williams, Quvenzhane Wallis.

La trama di “12 Years A Slave” racconta la storia vera di Solomon Northup, un newyorkese di colore, che viene rapito e venduto come schiavo nel 1841, prima di essere liberato 12 anni più tardi. 12 years slave brad pittNel trailer, Northup si trova a fronteggiare la crudeltà di un ricco e spietato agricoltore, proprietario di una piantagione, ma viene supportato dal personaggio canadese di Brad Pitt e da altri schiavi.

Il pubblico viene trasportato all’epoca della schiavitù, nella metà del 19° secolo, e riflette tutta la crudeltà, che abbondava in quel periodo.
Brad Pitt – che ha anche prodotto il film – spera che il film sarà tra i contendenti agli Oscar, per il prossimo anno.

http://www.youtube.com/watch?v=iiw1cYXQw4g

Categorie
Cinema

Julianne Moore: lunghi capelli biondi per il film Maps to the Stars con Robert Pattinson

È famosa per i suoi bellissimi capelli rossi. Ma Julianne Moore ha dovuto cambiare look per il suo nuovo film. Lunedì, la 52enne si è presentata con lunghi capelli biondi sul set di “Maps to the Stars” a Toronto. Il film è diretto da David Cronenberg ed è una ghost story in cui Julianne Moore sarà affiancata da John Cusack e Robert Pattinson.

La storia di fantasmi è descritta come “un feroce attacco alle celebrità di Hollywood, ossessionate dalla fama” e lo stesso regista ha presentato Hollywood come “un mondo affascinante e repellente allo stesso tempo e questa combinazione la rende potente”.

Nel frattempo, Julianne è il nuovo volto della griffe di lusso, Reed Krakoff – manifestando tutto il suo splendore e la sua giovinezza, nonostante sia una donna di mezz’età.

Julianne ha, recentemente, dichiarato alla rivista “Dujour” julianne moore film capelli biondiche l’invecchiamento è un grosso problema per la carriera di attrice e ha aggiunto: “La nostra paura di invecchiare è, in realtà, la paura di morire, l’invecchiamento è una manifestazione fisica di decadimento, e penso che, per questo motivo, è così sconvolgente per la maggior parte delle persone”.

Categorie
Cinema

Ben Affleck e Justin Timberlake: insieme nel thriller “Runner, Runner”

Si divertono, appassionatamente, nel gioco d’azzardo, nel nuovo film “Runner, Runner”. Sul web, sono stati rilasciati i poster del film, in cui Ben Affleck, 40 anni, e Justin Timberlake, 32 anni, sembrano due perfetti uomini d’affare. Gli affascinanti attori appaiono in abiti neri e, sullo sfondo, vi è uno scenario esotico, per promuovere il film drammatico, che valorizza il mondo sfarzoso e pericoloso del gioco d’azzardo online.

Timberlake guarda intensamente verso l’obbiettivo della fotocamera, con uno yacht di lusso visibile sullo sfondo; invece, Affleck, guarda verso il cielo, apparentemente, in procinto di imbarcarsi su uno jet privato.

Nel film, Timberlake interpreta uno studente del college, che ha un talento per il poker online, mentre Affleck interpreta il ruolo di un ricco e corrotto boss di un sito internazionale di gioco d’azzardo. L’ attore di “Great Gatsby”, Leonardo DiCaprio, è uno dei produttori del film.

Affleck sta, attualmente, lavorando al suo prossimo runner runner Ben Affleck Justin Timberlakeprogetto come regista, l’adattamento cinematografico del romanzo “Live by Night”, di Dennis Lehane.

Timberlake sarà, invece, protagonista del tanto atteso film dei fratelli Coen, “Inside Llewyn Davis”, che uscirà a dicembre.
“Runner, Runner” farà il suo ingresso nelle sale americane il 26 settembre!

Categorie
Cinema

The Lone Ranger: la recensione del film dei “pirati” nel vecchio West

Il film “The Lone Ranger”, diretto da Gore Verbinski e interpretato da Johnny Depp e Armie Hammer, combina le buffonate di un cartone animato di azione con scene di violenza. Il “Cavaliere Solitario”, tanto solo non è: nelle scene, è sempre accompagnato da Tonto, il suo aiutante nativo americano e il suo destriero bianco, Argento.

Dopo l’uscita del film il 3 Luglio, arrivano già le critiche sul web:

1. i pirati si sono spostati dai Caraibi al vecchio West: alla regia c’è Gore Verbinski, l’autore della trilogia iniziale dei Pirati dei Caraibi. È presente anche la Disney ed anche il produttore del franchise Jerry Bruckheimer.

Il traino principale è sempre l’attore Johnny Depp, che interpreta Tonto, un pazzo che girovaga nel deserto; indossa un uccello morto in testa e appare con un trucco e costume elaborato. the lone ranger recensione film cinemaLa sua recitazione non appare tanto divertente, di come vorrebbe esserlo realmente: le sue facce buffe da giullare e da Jack Sparrow non sono più una novità;

2. é tutto ben reso, ma privo di passione: i colpi di scena sono telegrafati, in maniera così evidente.

Sullo schermo è possibile notare i tanti milioni spesi per “The Lone Ranger”, i vari set perfettamente elaborati, acrobazie folli, creazioni al computer, vetri che esplodono, motori ruggenti di treni. È tutto molto ben reso e privo di passione. La durata di oltre due ore rende il film noioso e fiacco.

Categorie
Cinema

Star Trek Into Darkness, J.J. Abrams torna al cinema (recensione)

L’ultimo capitolo di Star Trek: Into Darkness arriva al cinema, prima del passaggio di J.J. Abrams a Star Wars, con tanto di intuibile relazione tra Spock e Kirk. Ecco la recensione del film, in cui non mancano i colpi di scena.

star-trek-into-darkness_recensioneNon sappiamo se sarà l’ultimo capitolo della saga, cominciata ormai quasi 50 anni, curato da Abrams, quello che è certo che questo Star Trek farà discutere e non poco. Non solo per i sentimenti “oscuri” che contiene, come la vendetta, ma anche per il continuo richiamo a quelli positivi. Per non parlare di una possibile “relazione gay” interrazziale tra il Capitano Kirk e il vulcaniano dalle orecchie a punta Spock.

Già… non vi sveliamo la scena ma i due sembra proprio che abbiano un certo feeling. Un buon film, forse scontato in alcune parti, ma la qualità degli effetti rende il tutto un vero e proprio viaggio interstellare. Per gli amanti della serie e per chi vuole vivere l’emozione dello spazio è un appuntamento da non perdere, per chi invece conosce poco di Star Trek potrebbe essere un buon momento di svago e nulla più.

Categorie
Cinema

Recensione film al Cinema: da Star Trek Into Darkness a L’Uomo d’Acciaio

Altro fine settimana ricco di cinema, quello che ci aspetta prossimamente. Il film della settimana è senza dubbio Star Trek Into Darkness, che il prossimo giovedì avrà sicuramente pochi rivali in sala, se non forse il bel tempo che comunque resta timido in tutto il Paese. L’Enerprise si trova ad affrontare una minaccia pericolosa e oscura, che ha a che fare con un misterioso terrorista e con una vendetta.

Tornano nel cast del film, diretti da JJ Abrams, Chris Pine, Zachary Quinto e Zoe Saldana. A loro si unisce il fascino e il talento inglese di Benedict Cumberbatch, attore famoso per la serie Sherlock e qui impegnato nei panni del cattivo. Ma non solo sci fi. In attesa del grande arrivo de L’Uomo d’Acciaio al cinema, sono molte le alternative leggere che il cinema ci presenta: potremmo andare a Las Vegas con Rebecca Hall, nel film commedia Una Ragazza e Las Vegas, cinema recensioni filmoppure potremmo scoprire gli oscuri segreti di una casa misteriosa insieme a Jennifer Lawrence, protagonista di House at the end of the street.

Anche del cinema impegnato per questo giovedì 13 giugno: Il fondamentalista riluttante racconta la storia di un pakistano in America nel periodo post 11 settembre; il misterioso La Leggenda di Kaspar Hauser, che narra di un giovane disperso alle prese con un potere superiore e maligno; Il Caso Kerenes mette invece il pubblico di fronte al sentimento più violento e autentico che c’è sulla terra, l’amore di una madre per un figlio.

La scelta rimane vasta e la qualità interessante, le sere d’estate sembrano essere finalmente arrivate, ma non per questo bisogna lasciare indietro il divertimento del cinema!

Categorie
Cinema

Cinema, i film in uscita nel fine settimana: da After Earth a The Bay

Giornata particolarmente intensa per il cinema, dal momento che esce finalmente un titolo atteso dai più fedeli cinefili del cinema di M. Night Shyamalan. Chi non conoscesse di nome costui, ha per certo visto i suoi film, trai quali ricordiamo Il Sesto Senso. Il regista di origine indiana torna sul rande schermo con After Earth, uno sci fi che indaga le dinamiche tra padre e figlio in un contesto catastrofico e post apocalittico.

Ma niente, paura, chi non ama la fantascienza avrà comunque l’imbarazzo della scelta, a cominciare dal Libro della Giungla! Ebbene si, il classico Disney ritorna al cinema in versione restaurata, per la gioia dei più piccoli e per quella dei loro genitori che sono cresciuti con quei film.

Ma anche il cinema nuovo offre uno sguardo alle favole, si tratta di Quando meno te lo Aspetti, una bellissima rielaborazione delle fiabe classiche in salsa comica in cui è il principe a perdere la scarpetta e Cenerentola a raccoglierla. Ma se quello che volete è ridere con intelligenza, vi consigliamo Paulette, una commedia cinema film in uscita settimanabrillante in cui la protagonista, una donna anziana che a mala pena riesce a vivere con la sua pensione, decide di dedicarsi al traffico di droga!

Se i viaggi onirici d’autore sono la vostra passione invece, non potrete fare a meno di andare a vedere Holy Motors, mentre se il vostro è un palato da horror The Bay è il film che fa per voi. Basta uscire, guardare i programmi dei cinema vicino casa e decidere quale storia farsi raccontare!

Categorie
Cinema

Star Trek Into Darkness: la recensione del secondo capitolo firmato JJ Abrams

Uscirà al cinema il prossimo 12 giugno Star Trek Into Darkness, la seconda avventura del regista JJ Abrams a bordo dell’Enterprise. Nel film ritroviamo tutti i personaggi che hanno fatto la fortuna del franchise della Flotta Stellare, interpretati dagli attori che abbiamo già visto nel film del 2009, Star Trek, sempre diretto da Abrams.

Chris Pine è di nuovo il Capitano Kirk, avventato, passionale e spericolato, si contrappone alla logica vulcaniana del misurato Spock, Zachary Quinto. Accanto a loro c’è la bellissima Uhura interpretata da Zoe Saldana: altezzosa, elegante e quando necessario decisiva; ma ancora, torna in Star Trek Into Darkness tutto l’equipaggio che ha fatto la fortuna di Star Trek 2009: Simon Pegg è di nuovo l’isterico Scotty, Anton Yelchin l’insicuro e servizievole Chekov, Karl Urban lo spassoso Bones e Jhon Cho l’impassibile Sulu.

Ma vera perla di tutto il film è Benedict Cumberbatch, protagonista della serie BBC Sherlock e qui nei panni del super villain John Harrison/Khan. Cumberbatch sveta per prestazione e imponenza fisica, mescolando il suo aplomb british con la forza bruta e la sovraumana intelligenza del suo personaggio: Star Trek Into Darkness recensione film cinemail risultato è eccezionale!

Il vero artefice del film però è JJ Abrams: regista perfetto, abile narratore che ci racconta una storia condita di azione, sentimenti, humor e divertimento assicurato. Stra Trek Into Darkness è un capolavoro del genere sci-fi che rende giustizia alla bravura del cast e della crew che ci ha lavorato e soprattutto regalerà ai trekker di tutto il mondo un’altra stratosferica avventura a bordo della USS Enterprise.