Categorie
Bellezza & Salute

Dieta e prova costume? Come bruciare calorie senza andare in palestra!

Può essere difficile trovare il tempo per andare in palestra o per fare una corsa di prima mattina, quando l’aria è più fresca. Ma è importante rimanere attivi sempre, anche senza spendere un soldo, per essere sempre in forma. Se non riesci a trovare il tempo necessario per fare attività fisica, è bene includere, nel proprio stile di vita, una varietà di attività che aiutano a bruciare calorie, giornalmente. Ecco quali:

Al lavoro:

se sei una persona che lavora mattina e pomeriggio in ufficio o in un altro ambiente lavorativo, e non hai tempo per andare in palestra, è possibile bruciare calorie proprio mentre si è a lavoro. Invece di prendere la macchina o un autobus per andare a lavoro, è bene andare a piedi o in bicicletta, a seconda di quanto lontano si vive dall’ufficio.

Al lavoro, è bene prendere le scale anziché l’ascensore, e, invece di telefonare un collega nell’ufficio, è consigliabile parlare di persona con lui e usare i piedi!

A casa:

è forte la tentazione di sedersi o sdraiarsi sul divano e dieta prova costume esercizio fisicoguardare comodamente la tv, ma è possibile mantenersi attivi in casa e bruciare un significativo numero di calorie, seguendo dei piccoli accorgimenti.

Per esempio, se avete una famiglia, giocate con i vostri figli: non è solo un modo per coltivare un buon rapporto con loro, ma 30 minuti del vostro tempo con loro aiuteranno a bruciare 186 calorie. Le pulizie di casa sono anche un ottimo modo per perdere i grassi!

All’aperto:

se avete un giardino o un piccolo orto, adiacente alla vostra dimora, è bene occuparsene di persona e non delegare un giardiniere o i vostri figli, promettendo loro una paghetta. Rastrellare un prato per  mezz’ora fa bruciare 149 calorie, mentre strappare le erbacce per 30 minuti aiuta a bruciare 172 calorie.

Altro:

le commissioni, che si hanno ogni giorno, sono una necessità ma anche un modo per bruciare calorie e restare in forma, se non si riesce a trovare un po’ di tempo per l’allenamento in palestra.

Ad esempio, se la vostra macchina è sporca, è bene non essere tentati nel portarla subito ad un autolavaggio, ma fare la pulizia del veicolo da sé; lavare la macchina in 30 minuti aiuterà a bruciare 130 calorie.

 

Categorie
Bellezza & Salute

Vuoi un corpo tonico per quest’estate? Comincia a fare le pulizie di primavera

Sta arrivando la stagione dei “bikini” e se fino adesso non c’è stato tempo e volontà, per pensare al peso e alla propria forma, ora c’è da preoccuparsi. Ma sembra che maneggiare l’aspirapolvere e gli stracci possa essere un ottimo modo per tonificare il proprio corpo; una nuova ricerca dimostra che fare le pulizie di primavera sia più utile, per bruciare calorie, che partecipare ad una maratona.

Le casalinghe, che amano la pulizia della loro casa, bruciano tipicamente 3,655 calorie ogni anno, solo nella cura e nel riordinare le loro abitazioni per l’estate – calorie che equivalgono a trenta bicchieri di vino bianco e a venti bigné di cioccolato.

I partecipanti dello studio erano casalinghe, che sono state invitate a monitorare la quantità di tempo,  trascorso nelle pulizie di primavera e nelle attività.

Le attività comuni comprendevano lo spolverare e l’uso dell’aspirapolvere, svuotare e pulire gli armadi, lavare i pavimenti, pulire le finestre e spostare i mobili. La pulizia degli armadi fa bruciare più calorie delle altre attività, perché impiega almeno quattro ore e si bruciano fino a 952 calorie.

Questo comporta svuotare, pulire e il rimettere pulizie primavera perdere peso forma fisicale cose al giusto posto. Spolverare è l’attività meno strenuante, perché si bruciano solo 170 calorie ad ora.

Le pulizie di primavera con le sue 3,655 calorie perse, batte la corsa in una maratona, che in genere, fa bruciare dalle 2,500 alle 3,500 calorie.

Un portavoce per PromotionalCodes.org.uk, che ha condotto lo studio, ha affermato: “i lavori domestici sono un ottimo modo di allenamento. Dopo tutto, così come la casa diventa bella pulita, noi diventiamo tonici, rassodanti e in forma…si fa stretching, sollevamento, cammino e flessione”.

Ecco le calorie che si bruciano per ogni attività:

passare l’aspirapolvere (un’ora) = 238 calorie;

spolverare (due ore) = 340 calorie;

svuotare, pulire e ordinare gli armadi (quattro ore) = 952 calorie;

lavare i pavimenti (un’ora) = 258 calorie;

girare i materassi e fare i letti (un’ora) = 136 calorie;

spostare i mobili pesanti (due ore) = 476 calorie;

pulire le finestre (tre ore) = 612 calorie;

pulire le porte ( un’ora) = 204 calorie;

pulire i bagni (un’ora) = 258 calorie.

 

E allora…Diamo inizio alle pulizie!

Categorie
Bellezza & Salute

Dieta e prova costume? 6 modi per resistere agli attacchi di fame

L’estate di avvicina e chi più o chi meno, siamo tutte in fase dieta. Ci accingiamo a fare le prime rinunce e a controllare giorno per giorno i progressi fatti sulla bilancia. Tuttavia il gran bisogno di un dolcetto o di un goloso snack salato, può essere l’insuccesso di ogni dieta. Come vincere le tentazioni?

Ecco alcuni semplici consigli:

 

1. Sei abituata ad accompagnare il caffè con un pasticcino? Rompi la routine:

Alcune voglie alimentari sono causate dalle abitudini – come prendere il latte e un muffin. Il  naturopata Rachelle Strauss afferma: “per prima cosa, bisogna rompere la routine e porre fine alle fissazioni alimentari”. Se non vuoi rinunciare a qualcosa di dolce, che accompagna il caffè, sostituisci la caffeina con un tè alla frutta;

2. Hai fame tra un pasto e un altro? Mangia “di più”:

La nutrizionista Amanda Hamilton afferma: “mangiare alimenti sostanziosi e pieni di fibre, aiuta a non avere attacchi di fame, fuori pasto. Così, piuttosto di prendere un succo di mele, è preferibile mangiare le mele”;

3. Frena le voglie di formaggio:

Rachelle Strauss afferma: “se si ha ancora attacchi fame dieta consigli linea prova costumevoglia di formaggio, subito dopo averlo mangiato con un panino o un toast, potrebbe essere un sintomo di eccesso di candida albicans. Essa può essere provocata da stress, contraccettivi orali, antibiotici e steroidi, ma è semplice ristabilirla con un cambio nella dieta”;

4. Massaggia il tuo corpo:

Quando hai voglia di uno spuntino pomeridiano, prova ad eseguire acupressione. Essa consiste nello stimolare i punti cutanei sensibili alla pressione usando i polpastrelli. Massaggiare le orecchie, dall’alto verso il basso, usando una costante pressione;

5. Mastica chewing gum:

E’ in arrivo un attacco di fame? Prova a masticare una chewing gum senza zuccheri. Il movimento della masticazione stimola i nervi della mascella, mandando segnali alla regione del cervello connessa al senso di sazietà;

6. Organizza gli zuccheri nella giornata:

Patrick Holford afferma: “per essere sicuri che le quantità di zucchero nell’organismo non diminuiscano, mangia cinque volte al giorno con giuste e piccole quantità di zucchero, senza esagerare. Non bisogna dimenticare che gli zuccheri salutari si trovano nella frutta”.

Categorie
Bellezza & Salute

Prova costume in arrivo? Ecco gli occhiali 3D per dimagrire

Per quanto si rivelino essere sempre i più originali, questa volta i giapponesi hanno davvero alzato il tiro. L’ultima trovata ‘scientifica’ made in Japan sembra infatti un vero scherzo, anche se, come affermano i ricercatori, potrebbe anche effettivamente funzionare.

prova costume occhiali 3dSi tratta della dieta con gli occhiali 3D ingrandenti. Ebbene si, chi ha detto che il senso di spettacolarità si debba provare solo al cinema? I ricercatori dell’Università di Tokyo hanno infatti affermato che l’utilizzo di questi occhiali ingrandenti potrebbero aumentare il senso di sazietà (facendo apparire più grandi le porzioni) e aiuterebbero così a perdere peso.

Il team guidato dal professor Michitaka Hirose ha infatti messo a punto un paio di occhiali atti esattamente a questo scopo, modificare la percezione della porzione di cibo (specialmente di dolci) anche quando si prende con le mani (ad es. un pasticcino). In pratica queste lenti, collegate ad una telecamera, sono capaci di aumentare la dimensione dell’oggetto visto al massimo di 1,5 volte e di ridurla di 1/3. In pratica si tratta di una rielaborazione elettronica delle immagini che vengono poi viste negli occhiali.

La ricerca ha verificato, su 12 persone, che chi mangiava biscotti con gli occhiali raggiungeva la sazietà prima, consumando il 9,3% di biscotti in meno. Chi invece mangiava senza occhiali, consumava il 15% di biscotti in più.

E’ senza dubbio un esperimento interessante e originale, ma quanto può essere ingannato il cervello, e lo stomaco, di un affamato?