Categorie
Musica & Spettacolo

Avril Lavigne cambia stile: dal punk a Prada per la rivista Bello

La vita matrimoniale sembra aver cambiato la principessa del punk rock Avril Lavigne! La cantante 29enne appare una giovane donna di classe nei nuovi scatti, pubblicati sul numero di ottobre di BelloMag.

Nota, in passato, per il suo stile da jeans strappati, extension rosa e scarpe skate, ora Avril Lavigne diventa una sensuale ed elegantissima modella, indossando prima un top e un cappotto Prada color rosa e poi uno stupendo scialle nero, firmato Nina Ricci. Nelle foto, la cantante esibisce i suoi lunghi capelli ondulati, che le danno un tocco glam, stile hollywoodiano.

Quest’estate, Avril Lavigne ha sposato Chad Kroeger, il frontman della rock band canadese, Nickleback. È il secondo matrimonio per la giovane cantante.

Attualmente, la star è impegnata nel promuovere avril lavigne pradail suo nuovo ed omonimo album, che sarà rilasciato il 1° novembre. Il duetto, che Avril Lavigne ha eseguito con il marito, “Let Me Go”, sarà presentato, invece, come singolo il 15 Ottobre.

Nell’intervista, rilasciata alla rivista Bello, la cantante ha dichiarato sulla collaborazione con Chad Kroeger: “è stato molto diverttente. Volevo andare a lavorare ogni giorno. Non vedevo l’ora di svegliarmi, andare in studio e vederlo”. Per quanto riguarda il suo nuovo album, Avril Lavigne ha commentato la scelta del titolo: “non sapevo come intitolarlo. Davvero non riuscivo a trovare un titolo che lo riassumesse” – e, alla fine, ha scelto di dargli il suo nome.

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=sroODIzla2w

 

Categorie
Moda

Da Prada a Gucci: il grande ritorno dello stiletto a punta!

Rimanendo sull’onda dei grandi ritorni, parliamo ora di un trend riportato alla ribalta già dalle collezioni degli scorsi anni e riproposto da molti brand sulle passerelle per la primavera-estate 2013.

La décolleté a punta stretta, si riconferma un must irrinunciabile, adatto soprattutto a soddisfare le necessità delle donne austere ed eleganti.

Anche questa volta un ritorno al passato, piacevole o meno in base alle aspettative di ogni ragazza, pronta ad aprire le scarpiere, rispolverando le calzature che ormai avevamo accantonato in un angolino.

Dallo stiletto anni ’50, allo stivale o al classico boot, purché la punta rotonda, che eravamo ormai abituate a sfoggiare, si appuntisca irreparabilmente diventando affusolata ed aggraziata; la nuova tendenza condiziona anche lo star system, costringendo le celebrità ad optare per la calzatura affusolata che caratterizza un look chic e bon ton.

Già nelle collezioni 2012, Prada aveva proposto lo stiletto nelle nuances pastello; idea ripresa da molti altri brand quali Louboutine e Louis Vuitton.

Molti marchi ideano collezioni borchiate e scarpe tacchi stiletto a punta Prada Guccimodelli glitter, alcuni optano per le versioni più tradizionali e classiche mentre altri, come Salvatore Ferragamo, annunciano l’arrivo di calzature particolari, munite di fascia elastica che accarezzi dolcemente la caviglia.

La tendenza non pare essere di passaggio; stando alle ultime voci che circolano tra le fashion addicted, molti marchi stanno pensando a collezioni, per le stagioni più fredde, che mirino ad accentuare l’attenzione proprio sulla décolleté dal mood sensuale ed affusolato.

Rassegniamoci dunque, accogliendo di buon grado il grande ritorno dello stiletto a punta!

Categorie
Moda

Veglione: che abito scegliere? I consigli più fashion fra paillettes e abiti dorati delle migliori firme della moda

Stanche del solito nero che ci rifilano i commercianti per la notte del 31 dicembre?

Non preoccupatevi, stavolta la moda detta legge: comprate solo abiti in paillettes!! Balmain, D&G, Prada, Armani, sono tutti concordi per una festa scintillante grazie ai loro capolavori sartoriali.

pradaPer uno sparkling style completo e low cost, il marchio londinese Top Shop, propone una vasta gamma di abiti brillanti tra cui il mini-dress colorato, l’elegante monospalla dorato e il classico tubino con manica lunga e collo alto, tutti rigorosamente ricoperti di paillettes. Anche Zara espone abiti, magliette e pochette sbriluccicanti: ottimo il prezzo, meno la varietà di scelta tra colori e modelli.

Salendo di prezzo troviamo i migliori stilisti alla carica. Prada sceglie l’effetto squame per far brillare il 2012 femminile: azzurro, arancio e giallo per un risultato fuori dal comune dedicato a donne che vogliono osare sull’estetica e sui prezzi! Scelta di tessuti lamè è invece, quella di Balmain, che sorprende con uno stile anni ‘80 grazie a pantaloni glitterati e tute slimfit per donne magrissime.

In tema di pret-à-porter: piume, perline, strass e cristalli si aggiungono all’effetto lamè degli abiti Chanel con cappelli al seguito per non passare inosservate! Forme simili sono quelle di Salvatore Ferragamo, ma con un’attenzione in più alla zona del decolleté, ovviamente lasciato scoperto per sedurre.

Cascata d’oro per la donna di Vivienne Westwood, che balmainbigs’ispira al mondo rockettaro sempre in versione brillante. Per Dolce & Gabbana la scelta cade sullo spezzato composto da leggings paiettati in colore fluo, alternati ad una giacca classica e viceversa, per non essere monotoni o troppo vistosi.

Notte di capodanno davvero speciale secondo le migliori firme, ma come reagiranno i clienti vista la crisi?

Ai telegiornali hanno annunciato che gran parte degli italiani rimarrà a casa per la sera del 31 dicembre. Il risparmio non deve, però, scoraggiarvi dall’acquisto di un abito… nella notte di passaggio tra il 2011 e il 2012 si può fare economia su tutto, ma sull’abbigliamento assolutamente no! Proprio perché sarete le regine della casa non potete certo presentarvi in maglione rosso e leggings, sembrereste delle nonne. Così il mio consiglio è: per chi può permetterselo, il bellissimo abito Armani con gonna destrutturata è d’obbligo; per chi invece non vuole far collassare il proprio marito prima ancora dell’inizio del nuovo anno, tanti accessori in paillettes sono la soluzione. Coprispalla, fermagli per capelli e bracciali renderanno la vostra mise unica ed economica: buon 2012 a tutte!!

Categorie
Moda

Moda autunno-inverno 2012: ci aspetta una stagione bollente?!

Moda autunno-inverno 2011. Ormai le stagioni si confondono, il vero caldo è scoppiato a settembre e chissà cosa ci aspetterà per ottobre.

Vediamo allora, come reagiscono a tutto questo le case di moda e cosa ci propongono per quest’autunno che stenta ad arrivare…

Blumarine propone un tubino in panno viola spaventando le amanti della moda classica che sono piuttosto stanche di questo colore in voga da circa 4 anni. Ma quest’anno non sarà così! L’abito di Blumarine è inserito in un contesto di colori fluo e iridescenti come quelli che abbiamo avuto per l’estate. Finalmente i colori scalderanno il nostro inverno a dispetto del solito bianco e nero. Torneranno poi, di moda le paillettes, il tweed e il western, questa volta rivisitato in stile college.
La bellissima notizia è che la donna autunnale sarà sexy e trasparente, ma non volgare, come l’abito di Stella Mc Cartney che lascia intravedere i fianchi e le spalle grazie ad un tulle a pois e, copre con un gioco di forme, il resto del corpo. Non mancherà chiaramente il pizzo scelto da Lanvin e Dolce&Gabbana per l’effetto vedo-non vedo. Meno sexy sarà la donna in velluto di Givenchy: capelli raccolti, felpa extralarge e gonna alle ginocchia, una scelta davvero insolita o, probabilmente rivolta a donne mature. Esattamente il contrario vale per Salvatore Ferragamo che sfrutta il velluto con stile decontestualizzandolo dalla banalità e modellandolo su una donna dandy.
Il classico blu si farà più eccentrico e sarà abbinato con bianco e nero da Balenciaga, con il fucsia da Dior. Torneranno gli anni ‘40 per sfoderare quell’appeal borghese che un po’ si era perso ed insieme ad esso, il golfino della nonna proposto da Paul Smith come alternativa alla giacca da portare sopra il gilet. Fuori da ogni equilibrio ottico sono, invece, gli stivali pitonati verdi e neri di Prada abbinati ad un abito tartan dai colori caldi. Esagera anche Fendi con abbinamenti forti: completo blu scuro con calze marrone e scarpe blu elettrico.
Si conclude con l’hippy dai colori forti, il cappotto, il montgomery, il chiodo, la pelliccia dalle strane forme, l’etnico folk molto elegante e le ormai straviste fantasie fiorate.
A conti fatti, gli stilisti non hanno tenuto conto di un piccolo particolare: per vendere, un buon commerciante, dovrebbe avere la linea primaverile e autunnale tutto l’anno. E’ sempre più diffusa, infatti, la ricerca della manica corta nel periodo invernale. Spesso gli uffici, i centri commerciali e i locali hanno il riscaldamento molto forte ed è così indispensabile vestirsi a strati per non soffrire il caldo.