Categorie
Cinema

Bridget Jones 3: Colin Firth “morto”, Daniel Craig prenderà il suo posto?

I fan di Bridget Jones non hanno accettato la notizia della morte di Mark Darcy. Il personaggio sarà pur immaginario, ma la scomparsa improvvisa dell’affascinante avvocato e amante di Bridget Jones – interpretato sul grande schermo da Colin Firth – è diventata una notizia da prima pagina.

Ebbene si! La notizia ha talmente scosso tutti, che l’autrice del romanzo, Helen Fielding ha dichiarato recentemente: “ho acceso la tv, per sentire le notizie, e non c’era la crisi siriana, ma lo scoop della morte di Mark Darcy. È davvero straordinario che un personaggio di fantasia venga trattato come una persona in carne ed ossa. E ci credo, tanto di cappello a Colin, perché in realtà lui interpretava quel personaggio”.

Le reazioni dei fan sono il risultato di un successo mondiale del romanzo, in cui Bridget Jones è diventata un archetipo femminile, un simbolo di donna che confessa le sue insicurezze e le sue paure nelle pagine dei suoi diari.

Nel sequel “Bridget Jones: Un Amore di ragazzo”,bridget jones la protagonista è ancora quella donna ossessionata dalle sue calorie e dall’alcol, una vedova 51enne con due piccoli bambini, convinta di non poter trovare nuovamente l’amore.

Helen Fielding ha spiegato la scelta di uccidere il personaggio di Darcy: “il libro, che ho voluto scrivere, non tratta della domesticità o della vita matrimoniale. Ma del rapporto conflittuale che Bridget ha con la vita. È una single Bridget Jones con due bambini in un’età tecnologica, che riscopre la sua sessualità. È una madre persa tra i pannolini e il business. Penso che molte donne passino questo periodo”.

Nel nuovo libro, il sostituto di Mark Darcy sarà il signor Wallaker, un insegnante che lavora presso la scuola del figlio di Bridget Jones. Chi potrebbe interpretare, sul grande schermo, il nuovo amante della protagonista, affianco a Renée Zellweger? L’autrice ha dichiarato sul The Telegraph, che l’immaginario signor Wallaker potrebbe avere qualche associazione con l’attore di James Bond, Daniel Craig.

Categorie
Le tre rose di Eva

Le Tre Rose di Eva 2 anticipazioni 16 ottobre: ecco chi è stato ucciso

E’ andata in onda ieri sera un’altra entusiasmante puntata di Le Tre Rose di Eva 2, che anche questa settimana ci ha regalato fortissime emozioni; forse anche troppe. Ma chi è morto sul finale dell’episodio? Andiamo a scoprirlo subito insieme tramite le anticipazioni della puntata che andrà in onda mercoledì 16 ottobre, sempre su Canale 5, e sempre alle 21:10.

le tre rose di eva logoSembra non esserci più nessuna speranza per la coppia formata da Alessandro e Aurora e i fan da casa, ormai, sperano davvero sia così, visto che Alessandro sta dimostrando di non meritare l’amore della Taviani. Aurora, però, è disposta veramente a tutto pur di riavere sua figlia Eva, e così decide di andare da Edoardo e offrirgli una notte d’amore in cambio di sua figlia. Il cattivo Monforte, però, non si accontenterà di così”poco”, ma vorrà molto di più: Edoardo aiuterà Aurora ad avere Eva solo se lei lo sposerà.

Intanto, mentre Ruggero è sempre più preoccupato per i continui omicidi a Villalba, Mancini indaga sul delitto sul quale ci siamo lasciati alla fine della scorsa puntata. A morire è stato Andrea Sommariva, l’uomo al quale Tessa si stava sentimentalmente legando…

Infine, Veronica inizia a mostrare il cambiamento di cui l’attrice aveva già parlato in un’intervista; ci era stato preannunciato che il suo personaggio sarebbe cambiato per amore e, a quanto pare, questo amore è per Alessandro!

Categorie
Gossip

Bridget Jones 3 anticipazioni: Mark Darcy è morto!

Ecco delle curiose anticipazioni per i fan della più famosa single al mondo, Bridget Jones: il suo compagno Mark Darcy è morto e la protagonista appare come una vedova sfortunata! La rivelazione shock arriva dopo la pubblicazione, sul Sunday Times, di alcuni estratti del nuovo e terzo libro “Mad About a Boy”, scritto dalla nota Helen Fielding.

Quindici anni dopo l’ultimo romanzo della divertente saga, ritorna in scena una matura Bridget Jones ancora più sfortunata nel campo sentimentale e – con due figli!

I due precedenti bestseller e i rispettivi adattamenti cinematografici, che hanno visto sullo schermo Renée Zellweger come Bridget Jones e Colin Firth come Mark Darcy, hanno avuto un grande successo. Rappresentata come l’emblema di una trentenne londinese, ossessionata dal suo peso, dal fumo e dall’ alcol, Bridget Jones ha toccato i sentimenti di tutte le donne della sua generazione.

Il libro originale è stato, infine, votato dai lettori Helen Fieldingcome uno dei 10 romanzi che hanno definito il 20 °secolo , insieme all’opera “1984” di George Orwell e il “Diario di Anna Frank”.

Dopo aver letto il suo ultimo romanzo “Che pasticcio, Bridget Jones!” pubblicato nel 1999, i lettori potranno ritrovare la protagonista come una vedova di 51 anni, ossessionata dalle rughe, ma con la compagnia di un toy boy, Roxter, conosciuto su Twitter. Per chi vuole sapere cosa sia successo all’amore della sua vita, bisognerà aspettare l’uscita di “Mad About The Boy”, il 10 ottobre.

Categorie
Musica & Spettacolo

Addio a Jimmy Fontana, il jazzista della musica leggera

E’ morto Jimmy Fontana, e il mondo della musica italiana è in lutto. Ieri sera a Roma si è spento nella sua abitazione il cantautore, contrabbassista e attore al secolo Enrico Sbriccoli. Avrebbe compiuto a breve 79 anni e conobbe il suo periodo di massimo successo negli anni ’60.

Fontana, noto per il suo grande successo nell’ambito della musica leggera, nasce in realtà come jazzista e anche il suo nome d’arte, Jimmy, fu scelto in omaggio al grande sassofonista Jimmy Giuffre. E così dopo gli inizi nel mondo del jazz, raffinato ma forse un po’ più in ombra rispetto a quello della musica leggera, arrivano gli anni Sessanta e i grandissimi successi: Il mondo e Che sarà su tutti.

Il primo grande successo, Il Mondo, è arrivato nel 1965, e negli stessi anni escono poi La mia serenata, A te e L’amore non è bello (se non è litigarello). Nel 1971 arriva Che sarà, brano che gli apre le porte dell’Europa: infatti la canzone non scala solo le classifiche italaine, ma anche quelle spagnole e quelle apparentemente inaccessibilijimmy fontana dell’Inghilterra, con la versione di Josè Feliciano.

La sua etichetta però, la Rca, decise di far cantare il brano a Sanremo dai Ricchi e Poveri; dopo questo smacco Fontana lascia le scene per diverso tempo, fino al periodo a cavallo tra i Settanta e gli Ottanta.

Le cause della morte non sono al momento note, mentre il figlio Andrea specifica: “Non era malato”.

Categorie
Programmi TV

Anticipazioni Il Segreto: Soledad scopre che Juan è morto

Eccoci… nonostante fremiamo dalla voglia di goderci un meritato fine settimana di relax, durante il quale alcune di noi probabilmente si concederanno un po’ di mare, ci accingiamo ad aspettare l’appuntamento di oggi con la nostra cara soap opera Il Segreto (El Secreto de Puente Viejo) che ci riporta come ogni giorno nelle proprietà della perfida Villa Francisca e a sognare ad occhi aperti e sperare per i due amori impossibili, ovvero quelli di Pepa e Tristan e Juan e Soledad.

La puntata di quest’oggi, proprio per tutti i fan di queste due coppie, è davvero una puntata importantissima! Se da una parte arriva un bellissimo momento per Pepa e Tristan, dall’altra Soledad verrà raggiunta da una notizia tragica. Ma andiamo a Juancapire meglio di cosa stiamo parlando…

Tristan e Pepa, essendo usciti, nonostante la tempesta, per cercare una cura per Soledad, che continua a peggiorare, si ritrovano a passare la notte insieme. I due non riescono a resistere alla passione e così fanno l’amore; anche se all’Alba, però, Soledad dirà a Tristan che quello che è successo non cambierà nulla tra loro due.

Tristan tornato alla villa scopre da Soledad che sua madre ha cacciato ingiustamente la famiglia Castaneda e decide di farla tornare, minacciando Donna Francisca di abbandonare la casa con il resto della famiglia se si opporrà; la donna si vedrà costretta a cedere.

Mentre Soledad, dunque, si farà bella per accogliere il ritorno del suo amato, verrà raggiunta da una tragica notizia: Juan non ce l’ha fatta… è morto!

Categorie
Cinema

Cory Monteith: l’attore di Glee è morto per overdose di eroina e alcool

Si fa finalmente luce sulla morte di Cory Monteith: l’attore di Glee morto all’età di 31 anni (lo scorso 13 luglio) e trovato esanime in una camera del Pacific Rim Hotel a Vancouver (Canada). Effettuata l’autopsia sul corpo di Cory, la polizia canadese ha finalmente fugato ogni dubbio ed è giunta ad una chiara conclusione: Cory Monteith è morto per una overdose.

Secondo le informazioni che giungono dalle’stero, l’overdose fatale sarebbe state con ogni probabilità accidentale e composta da un connubio devastante: eroina e alcool.

Una fine che probabilmente in molti immaginavano, ma a cui certamente non volevano credere, almeno non fino ad oggi. Cory, infatti, aveva un rapporto difficile con alcool e sostanze Cory Monteithstupefacenti, tanto da averlo portato a tentare anche la strada della riabilitazione.

Una morte, questa di Cory Monteith, che ancora una volta pone l’accento sulla difficoltà di molte star di vivere la propria vita tranquillamente e che anche se fuori dal Club 27, si avvicina a quella di altre star note, come Amy Winehouse.

Categorie
Cinema

Morto Tonino Accolla: in attesa dei funerali stasera i Simpson

Dopo la notizia della morte prematura della star di Glee, Cory Monteith, un’altra morte ha sconvolto il mondo del web, ovvero quella del doppiatore Tonino Accolla, celebre principalmente per il doppiaggio italiano di Homer Simpson e per quello dell’attore Eddie Murphy.

Il celebre doppiatore siciliano, Antonino Accolla, conosciuto più comunemente come Tonino Accolla, si è spento ieri all’età di 64 anni, dopo una lunga malattia. La notizia è stata comunicata da fonti molto vicine alla famiglia, che hanno annunciato anche data e luogo dei funerali, che si terranno domani, martedì 16 luglio.

Tonino AccollaLa camera ardente sarà allestita a Roma, nella Chiesa di Santa Maria dei Miracoli a Piazza del Popolo, e le celebrazioni avveranno alle ore 15.

Intanto, in attesa dell’ultimo saluto all’artista, Tonino Accolla questa sera verrà ricordato con una maratona dei Simpson su Italia 2, che inizierà alle ore 21:10. Gli episodi che andranno in onda, per tutta la prima serata, sono: Finalmente se ne vanno (23esima stagione), Papà arrabbiato (22esima stagione), Lisa 10 e lode (decima stagione), Homer (12esima stagione), Il peggior episodio mai visto (12esima stagione).

Ricordiamo che Accola è celebre anche per aver prestato la sua voce anche a Mickey Rourke e a Hungh Grant.

Categorie
Gossip

Morto Cory Monteith di Glee: Lea Michele lo aveva appena lasciato?

Il mondo dello spettacolo è stato devastato da un’improvvisa e prematura morte, ovvero quella di Cory Monteith, l’attore 31enne che ha interpretato il ruolo di Finn Hudson all’interno della celebre serie televisiva Glee.

Vi abbiamo già dato la tristissima notizia ieri: la star di Glee, Cory Monteith, è stata trovata morta lo scorso sabato, 13 luglio, nella camera di un hotel di Vancouver, in Canada. Come già vi abbiamo detto, il corpo di Cory è stato trovato senza vita in una stanza dell’Hotel Fairmont Pacific Rim e al momento non è dato sapere quali siano le cause del decesso; l’unica cosa che sappiamo, per ora, è che l’attore venerdì notte è rientrato Cory Monteith lea Michelein hotel dopo una serata cona amici e che il giorno dopo il personale della struttura, siccome Cory non aveva fatto il check-out all’orario previsto, ha provato a mettersi in contatto con il proprio cliente senza ricevere risposta e trovandolo, infine, esamine nella stanza.

A distanza di un giorno dalla diffusione della notizia, ecco che ora spuntano le prime indiscrezioni, che riguardano in particolar modo la relazione di Monteith con Lea Michele, sua compagna da due anni nella vita oltre che sul set. A quanto pare, secondo le voci di persone vicine alla coppia, i due si sarebbero lasciati pochissimo tempo fa a causa della tossicodipendenza di Cory, non più tollerata da Lea.

Proprio per questo i due al momento della morte dell’attore erano separati; mentre l’attrice, infatti, era fuggita in Messico per reagire alla rottura, Cory era tornano in Canada.

Al momento non si ha nessuna conferma da parte della Michele su tale notizia; l’attrice, contattata dai giornalisti ha solo dichiarato di essere devastata, chiedendo un po’ di privacy.

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Addio a Cory Monteith, star di Glee: trovato morto in un hotel di Vancovuer

Il mondo del cinema e dei musical da oggi l’addio a una delle star più note di Glee: Cory Monteith, trovato morto in una camera di un hotel di Vancovuer, in Canada. Cory Monteith aveva 31 anni ed era certamente nel fiore della sua carriera: salito alla ribalta con la serie tv Glee, nel ruolo di Finn Hudson.

Il corpo di Cory Monteith è stato ritrovato ieri, sabato 13 luglio, in una stanza dell’Hotel Fairmont Pacific Rim e al momento non è dato sapere quali siano le cause del decesso. Per saperne di più si dovrà attendere l’autopsia prevista per domani, lunedì 15 luglio.

Tuttavia online alcuni cominciano ad avanzare delle ipotesi sulla causa della sua morte e per i più questa potrebbe essere legata all’alcolismo. Cory Monteith, infatti, il 1 aprile 2013 era Cory Monteithentrato in un centro di riabilitazione per prevenire l’alcolismo, proprio a causa dei suoi problemi con l’alcol.

La sua permanenza al centro, però, non durò molto dato che ne uscì il 26 aprile.

Non resta che attendere l’esito dell’autopsia per saperne di più…

Categorie
Gossip

Demi Lovato: comunicata su Twitter la morte del padre (#StayStrongDemi)

Il pubblico è solidale con Demi Lovato (Demetria Devonne Lovato), la cantautrice e attrice statunitense, che ha appena perso il padre, Patrick Lovato, morto nella notte tra sabato e domenica.

La scia di successi e il conseguente momento d’oro della cantante amatissima dai giovani, Demi Lovato, è stat bruscamente interrotta dia una preannunciata tragedia familiare. Patrick Lovato, papà di Demi e Dallas Lovato, è morto lo scorso weekend a causa di una malatti aportata avanti per anni. A comunicare la notizia su Twitter è stata Dallas, la sorella di Demi, che sul suo account del social network ha scritto:

“Riposa in Pace papà, ti amo”

Demi LovatoNessuna parola, invece, è stata ancora rilasciata dalla cantante, che non vedeva suo padre dal 2008. Dal momento del divorzio del padre e della madre, Dianna, infatti, l’uomo era completamente uscito dalla vita delle sue figlie (Demi aveva solo 2 anni).

Nonostante, poi, i tentativi di Patrick Lovato di riallacciare i rapporti con Demi, iniziati nel 2011 quando Demi fu ricoverata per problemi sia emotivi che fisici, la cantante non ne volle sapere di farlo entrare nella sua vita e continuò per la sua strade.

I difficili rapporti, però, non hanno impedito a Demi di voler bene a suo padre, cosa che la cantante ha sempre dichiarato, e per questo i fan hanno creato su Twitter vari hashtag, tra cui il più forte è #StayStrongDemi.