Categorie
Gossip

Paris Hilton: vacanze ad Ibiza con il modello River Viiperi

L’ereditiera più famosa, chiacchierata e criticata del mondo si è finalmente decisa a partire per le vacanze. Meta prescelta quest’anno è l’Europa, o meglio l’isola della festa e del bivacco per eccellenza, Ibiza. La più famosa isola delle Baleari ha ospita, a partire da ieri, Paris Hilton, che insieme al fidanzato, il modello spagnolo River Viiperi, si è fatta fotografare dalla terrazza dell’appartamento del suo albergo di super lusso.

Qualche coccola, un sorriso per i paparazzi e poi subito via, a prepararsi per la prima serata delle sue vacanze, che Paris ha trascorso all’Amnesia, celeberrima discoteca dell’isola e locale più in di tutto l’arcipelago delle Baleari.

Certo sembra difficile immaginare che la cara Paris abbia bisogno di una vacanza, dal momento che la vacanza consiste in genere in un periodo di riposo in cui si ci distacca dall’attività quotidiana e frenetica di tutti i giorni. Sarà forse che l’ereditiera ha avuto un intensa stagione primaverile, soprattutto perché in questi mesi è Paris-Hilton-in-lacrime-durante-la-visione-di-The-Bling-Ringarrivato in USA il il The Bling Ring, in cui si racconta dei furti da parte di un gruppo di ragazzi in ville di vip a Los Angeles, storia tratta dalla realtà.

Trai vip rapinati c’è stata anche lei, Paris, che ha raccontato che durante la visione del film ha pianto, e si è sentita violata nella sua parte più intima, la sua villa. Un duro colpo che sicuramente la vacanza ad Ibiza la aiuterà a superare.

Categorie
Lavoro

Agenzia Entrate: nuovi F24 per IMU e altri tributi locali da luglio

Dal primo luglio prossimo cambiano i modelli F24, F24 accise ed F24 semplificato. E’ quanto si apprende dal provvedimento del 19/06/13, prot. n. 2013/ 75075 dell’Agenzia delle Entrate. La modifica sostanziale riguarda la sezione Imu e tributi locali.

L’aggiornamento del modello unificato di versamento F24 prevede la modifica, nella sezione Imu e tributi locali, del campo previsto per il codice tributo locale, il quale viene integrato, nello spazio dell’intestazione “motivo del pagamento”, un’area destinata all’identificativo operazione, in cui inserire il codice identificativo che sarà fornito dai singoli Municipi.NUOVO MODELLO F24

Il nuovo modello di versamento sarà reperibile dall’1 luglio direttamente online sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, oppure, in copia cartacea, presso gli istituti di credito e presso le Poste Italiane.

vecchi modelli restano validi fino al 30 aprile 2014. Naturalmente dal primo luglio 2013 potranno essere utilizzati solo per versamenti che non richiedono la compilazione dei nuovi campi.

L’Agenzia delle Entrate si mossa in tal senso ed ha introdotto queste novità, per rispondere direttamente ad una precisa richiesta dei Comuni, i quali hanno riscontrato la necessità di associare con precisione i tributi a loro destinati alle posizioni debitorie dei contribuenti.
Categorie
Moda

Andrej Pejic: il modello “dal doppio sesso” pronto a sfilare come donna e uomo

Guardate questa modella, non è forse bellissima? Eppure ha un segreto, è in realtà un uomo, a tutti gli effetti. Si chiama Andrej Pejic ed è un modello australiano che nell’ultimo anno ha buttato un po’ nello scompiglio i benpensanti, proprio a causa dei suoi tratti androgini.

Andrej Pejic modella sesso maschile femminile donna uomoQuesta sua caratteristica davvero impressionante lo mette in condizione di sfilare senza alcun problema in abiti maschili e in abiti femminili, tanto che nel 2011 ha sfilato a Parigi per Mark Jacobs in abiti maschili e per Jean-Paul Gaultier nella sua linea donna. Andrej, 20 anni, è cresciuto in un campo profughi vicino a Belgrado, mentre intorno a lui infuriava la guerra dei Balcani. Eppure lui ricorda un’infanzia molto felice: “Il campo era una comunità. Siamo andati a scuola e ho avuto un sacco di amici – soprattutto ragazze. Giocavamo tutti fuori. I miei ricordi sono molto spensierati”.

Nel 1999 la madre però si sente minacciata e si trasferisce con il piccolo Andrej di 8 anni a Melbourne, dove diventato grande verrà notato in un McDonald’s e comincerà la sua carriera da modello. Una delle cose più incredibili della sua carriera è successa nel 2011, quando il giovane è arrivato 18° nella classifica dei 50 migliori modelli maschi di models.com, e contemporaneamente è stato classificato 98° dalla rivista FHM nelle lista delle 100 donne più sexy del mondo 2011, scelta che non ha mancato di risvegliare grosse polemiche.

Ora Pejic è diventato anche testimonial di una nuova marca di push-up (!), il che sembra ancora più incredibile, se non si pensa alla geniale trovata di marketing che si nasconde dietro a questa scelta: questo nuovo indumento è così efficace da dare l’illusione che anche un petto piatto da uomo può avere un bel seno. Non ci credete? Guadare le foto per credere!

Andrej Pejic modello modella uomo donna

Categorie
Lavoro

129 Euro e la Partita (IVA) è vinta!

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 93 del 21.09.2011, precisa che la chiusura della partita Iva viene effettuata sulla base dei dati indicati nel modello di versamento e che non è necessario presentare la dichiarazione di cessazione dell’attività.

Inizialmente la relazione illustrativa della manovra correttiva faceva intendere la necessità di inviare la dichiarazione di cessazione attività, necessità tuttavia non confermata dalla norma (dal cui testo infatti non era rilevabile l’obbligo di invio della comunicazione).
Poi, con la pubblicazione della circolare n. 41/E del 5 agosto 2011, l’Agenzia delle Entrate smentisce quanto indicato nel Comunicato Stampa affermando che sia necessario, per chiudere spontaneamente la partita Iva,  presentare la dichiarazione di cessazione dell’attività entro il 4 ottobre 2011, unitamente al versamento di 129 €.

Infine, con la risoluzione n. 93 del 21.09.2011, l’Agenzia torna a confermare l’interpretazione fornita nel comunicato stampa dell’11 luglio 2011, smentendo quindi, a ridosso della scadenza per la regolarizzazione, la necessità di inviare la  comunicazione di cessazione dell’attività.

Se il contribuente decide di utilizzare la sanatoria prevista con la manovra correttiva 2011 dovrà versare l’importo di € 129,00 entro il 4 ottobre 2011, senza possibilità di compensazione. Per il pagamento, infatti, deve essere utilizzato il Modello F24 versamenti con elementi identificativi.