Categorie
Sanremo 2013

Sanremo 2013: da Mengoni a Elio e le storie tese, il lunedì è ancora del Festival

Sanremo 2013 si è concluso sabato scorso. La kermesse che ha visto sfilare 14 big in gara è terminata intorno all’una di notte di due giorni fa, proclamando vincitore su tutti Marco Mengoni con L’essenziale.

Dietro di lui Elio e le storie tese con La canzone mononota e i Modà con Se si potesse non morire. E all’indomani del fine settimana che ha visto concludersi il Festival della canzone italiana, ecco radio e tv continuare a parlare, incessantemente, di Sanremo. In positivo o in negativo, ma se ne sta parlando… e forse più in positivo.

Le radio propongono a tappeto le canzoni vincitrici e, in particolar modo, si parla di Mengoni ed Elio e le storie tese. Del primo con il ragazzo prodigo dei talent made in mamma Rai, forse il favorito già agli inizi del Festival e forse il favorito perchè proveniente da X Factor.

Fatto sta che la sua canzone piace, piace il suo premio mia martinimodo di cantare e alla fine della kermesse sanremese Marco Mengoni si becca anche i complimenti della Nannini che gli dice di essere grande e di continuare così.

Di altro stampo, invece, lo stile e la canzone degli Elio e le storie tese, che hanno dato una sonora lezione musicale con il loro brano mononota.

Vincitori di ben due premi: premio della critica Mia Martini e premio per il miglior arrangiamento, possiamo davvero definire gli Elii i vincitori di questo Sanremo 2013.

Un plauso va anche ai Modà, bravi ma per questa volta soltanto terzi.

Categorie
Musica & Spettacolo

Classifica finale Sanremo 2013: vince Mengoni. A seguire Elio &Co ed i Modà

Sanremo 2013 è finito ieri sera con il suo ultimo appuntamento in diretta su mamma Rai.

Dopo l’esibizione di tutti e 14 i big in gara, Fazio annuncia i tre cantanti finalisti, senza però indicare quale sia l’ordine effettivo della classifica.

Ecco il terzetto annunciato da Fabio Fazio:

Modà

Marco Mengoni

Elio e le storie tese

E’ quindi il momento di ripetere i brani in gara e di attendere un nuovo verdetto, che arriverà da li a poco.

Fazio ha nuovamente una busta in mano, ma questa volta è quella del vincitore.

Vince la 63esima edizione del Festival di Sanremo (rullo di tamburi)… Marco Mengoni!

A seguire ci sono rispettivamente:

Elio e le storie tese, secondi

ed i Modà sul gradino più basso del podio.

Marco_Mengoni_Sanremo2013

Non resta che lasciarvi col video delle tre canzoni vincitrici.

httpv://www.youtube.com/watch?v=unRjK82bDLw

httpv://www.youtube.com/watch?v=lRq0TzYBris

httpv://www.youtube.com/watch?v=d_PMhFuEnu0

 

Categorie
Sanremo 2013

Mengoni, Modà e Annalisa: sono loro i leader di Sanremo 2013?

La terza puntata di Sanremo 2013 si è conclusa ieri sera con la classifica provvisoria dei big in gara.

Classifica provvisoria che, manco a dirlo, ha generato i consueti “buuuu” del pubblico ad ogni nome proferito da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Primi tre cantanti a posizionarsi sui gradini più alti del podio sono stati: Marco Mengoni, con il brano L’essenziale; i Modà con la loro Se si potesse non morire e infine Annalisa Scarrone con la canzone Scintille.

A parte i Modà, vediamo come il mondo dei talent sia una forte componente in questi tre nomi, che vedono in prima e terza posizione rispettivamente degli artisti usciti da X Factor e Amici di Maria De Filippi.

Questa considerazione ha fatto scoppiare la marco mengonipolemica online: che da un lato ha visto schierarsi coloro che amano i loro idoli e li seguono dal momento in cui sono saliti in auge; e dall’altro chi pensa ad una canzone più impegnata e d’autore e avrebbe voluto vedere in posizioni più alte artisti come: Malika Ayane, Elio e le storie tese, Daniele Silvestri, ecc.

E voi che ne pensate? Siete d’accordo con questa classifica provvisoria? O avreste voluto vedere qualche altro cantante in cima?

Categorie
Sanremo 2013

Sanremo 2013, gli abiti: dal confetto Molinari alla mini di Annalisa

Sanremo, fin dalla prima edizione, ha sempre dettato i must della moda ed i cantanti che partecipano alla manifestazione canora, sono sotto la lente d’ingrandimento non solo per la qualità della loro voce e della musica che portano sul palco del Teatro Ariston, ma anche per come decidono di vestirsi in occasione delle serate di gala.

Naturalmente l’attenzione si focalizza sulle donne, soprattutto sulle vallette. Ma anche gli uomini ci tengono ad apparire al meglio e gli stilisti ormai si perdono per gli abiti confezionati ad hoc per big e giovani.

La Littizzetto quest’anno è seguitissima, ogni sera è vestita da giovani stilisti emergenti, che dimostrano di aver capito alla perfezione lo stile della “presenter”, come si è definita la prima serata. sanremo 2013Anche gli accessori ed i gioielli indossati sono di giovani nomi che hanno raggiunto la fama da poco.

Questa sera toglie il fiato agli uomini la bella e brava Simona Molinari che, avvolta in uno stringatissimo vestito rosa shocking che mette in risalto il decolletè generoso e lo spacco mostra le gambe. Molto brava ma anche tanto sensuale… ed il suo “collega” Peter Cincotti non è da meno, elegante in spezzato grigio, se la mangiava con gli occhi.

chiaraRaffinata è Chiara Galiazzo, con un abito nero screziato, senza maniche, attraversato da linee argentate e trasparenze sul girocollo. La Galiazzo ha preso qualche chilo in questo periodo, ce la ricordiamo un po’ più longilinea ai tempi di X Factor, ma ci piace anche così, un pò più in carne e poi la voce è fenomenale.

Marco Mengoni, in questa terza serata ha doppiato l’abito della prima. In suo completo elegantissimo color vinaccio, che gli sta tanto bene e lo slancia… anche lui segue l’onda della “spending review“?

annalisa 3Altra attenta a quello che indossa, anche se non si direbbe, è la piccola Annalisa. Indossa una blusa con le spalle scoperte, molto luccicante. Abbinata a questa una mini rosa pallido svolazzante, che le sta benissimo e naturalmente alziamo le mani perchè si può permettere questi abitini stringati e risicati.

nazonale mariaElegantissima in corsetto e pantalone a palazzo, la partenopea Maria Nazionale, famosissima, oltre che per la voce coinvolgente, anche per la prosperosa propensione…del balcone. Stasera era davvero in forma, una bellissima donna.

Molto eleganti questa sera gli Elio e le storie tese. Mentre la prima sera si erano adeguati all’attualità e quindi alle dimissioni del Papa, questa volta erano tutti in abito classico, tutti “parruccati” con fronti alte e col fiore all’occhiello. Un grande Rocco Tanica si è fatto notare per la sua precisione al piano.terzo abito

Malika Ayane vestita tutta in nero, bellissima con un trucco minimale che valorizzava gli occhi solo con una forte linea di eyeliner nero. Tutto questo metteva in risalto la sua nuova pettinatura, riccioluta e bionda platino.

Ultimo abito della Littizzetto, un mini vestito brillantissimo, “luminoso come un’anguilla” a dirla con le parole di Fabio Fazio, sempre con lo stile dei primi. Abbinate le scarpe altrissime che ormai la contraddistinguono in questa edizione del Festival.

porcedduAnche i giovani non scherzano. Ilaria Porceddu ha sfoggiato un elegantissimo abito lungo bianco e nero a strisce verticali e corpetto con ruches che richiamano gli stessi colori.

Sicuramente non è l’anno della ricercatezza e dell’estrema eleganza. Sarà la crisi economica o forse i tempi sono cambiati e ognuno indossa quello che più preferisce o ciò che fa sentire a proprio agio. Ma di certo il buon gusto non manca.