Categorie
Moda

Moda e stile: consigli sul look da sfoggiare per una giornata di mare!

Finalmente, pare che qualcosa nell’aria si sia smosso e che molto presto potremmo assaporare la prima giornata di mare. Anche in questo caso è importante essere preparate e scendere in spiaggia con il giusto look in modo da lasciare il segno prima di un tuffo in acqua. Quando, se non ora è necessario ripescare i tanti  pareo riposti accuratamente nell’armadio lo scorso anno?

giornata di marePer chi si trova già nei pressi della spiaggia e deve fare solo un breve tragitto per poterci arrivare, il pareo è un’ottima soluzione: colorato e dalle mille fantasie, vi basterà attorcigliarlo sui fianchi oppure annodarlo a mo’ di vestitino, improvvisandovi stiliste per la prima volta.

Per chi invece, il mare dovrà raggiungerlo in macchina, in treno o in pullman, ma non vuole rinunciare ad un look super trendy, con una gonna lunga abbinata ad un top a fascia ed un cappello che fa tanto Saint-Tropez, guadagnerete il posto delle meglio vestite on the beach.

Se invece non volete rinunciare alla comodità e praticità di uno shorts, potrete sfoggiarlo abbinato ad un top a fantasia in cotone oppure ad un cropped top che lasci in bella mostra l’ombelico. Sarete trendy e alla moda anche qualche minuto prima di immergervi nelle fresche acque marine!

Categorie
Bellezza & Salute

Voglia d’estate: consigli per un’abbronzatura impeccabile!

Purtroppo quest’anno il sole non vuole proprio saperne di scaldare le nostre giornate, ma noi speranzose ci prepariamo alla tintarella estiva con qualche consiglio su come avere un’abbronzatura impeccabile! Il desiderio di ragazze e ragazzi, è quello di tornare dalle vacanze estive, più neri che mai.

Sappiamo che molti sono i contro di un’esposizione costante ai raggi solari ma, se usiamo qualche accortezza, i rischi saranno sicuramente ridotti. L’abbronzatura intensa e superdark è possibile ma è altrettanto importante ricordare di schermare la pelle con una lozione ad alta protezione.

Chi lo dice che le pelli chiare non possono raggiungere una tintarella da far invidia alle più scure? È bene sapere che le scottature sono nemiche dell’abbronzatura e per questo, bisogna fare in modo di evitarle. Spalmate uno schermo Spf50 su tutto il corpo e non fatevi ingannare da quel leggero rossore momentaneo poiché ben presto la pelle si desquamerà lasciando spazio ad un colorito poco uniforme. Al ritorno dal mare è sempre consigliato idratare le eventuali scottature e prima di andare a letto ripetete l’applicazione.

Chi presenta già un colorito scuro, non deve assolutamente esporsi al sole in modo selvaggio, illudendosi di partire avvantaggiata e di non essere esposta a rischi. Di certo non ci si scotta, ma estate cura pelle protezione abbronzatural’invecchiamento della pelle e la comparsa di macchie cutanee, sono tra i primi sintomi della pericolosità dei raggi UV.

Per evitare infiammazioni è consigliato esporsi al sole con una crema Spf30 mentre, per il resto del corpo, bisogna sempre partire da uno schermo Spf30 per i primi giorni, per poi passare ad una crema solare che prevede una protezione ridotta. Abbiate cura della vostra pelle e non siate frettolose nel voler un’abbronzatura momentanea; per una tintarella ottimale e a lunga durata, proteggetevi costantemente, così la vostra pelle si colorerà gradualmente e sarete dei cioccolatini anche nella stagione autunnale!

Categorie
Casa

Casa al mare: idee d’arredo per renderla unica con poco

La casa al mare è un privilegio, ma spesso chi ce l’ha, la trascura, trattandosi di un’abitazione che resta disabitata per la maggior parte dell’anno. C’è chi non ci fa caso, chi la usa solo come “appoggio” durante le vacanze estive che, si sa, si passano più volentieri in spiaggia che al chiuso, e chi invece cerca di renderla accogliente anche soltanto per quel mese all’anno che ci trascorre.

L’idea principale per arredare una casa è quella di scegliere un tema, che per quanto riguarda una casa al mare può essere, appunto, il mare, e quindi la predominanza di un colore piuttosto che di un altro. Nei nostri suggerimenti pensiamo che il blu in tutte le sue sfumature possa essere la scelta adatta ad ogni decorazione che popolerà la vostra casa al mare.

L’idea di fondo deve essere quella che la casa debba casa al mare arredoavere una uguale tonalità cromatica in tutti gli ambienti, per cui se la casa è al mare e la scelta tematica ricade sull’azzurro, questo si può accompagnare con il bianco e con il color legno chiaro, colori che a loro volta ricordano il mare, il cielo e la spiaggia.

Tessuti per i divani, tende e applicazioni alle pareti possono fare la differenza in ambienti piccoli che non riservano molto spazio per mobili a tema, e per le decorazioni, ovviamente, stelle marine, barchette e velieri sono un must per una casa d’a … mare.

Categorie
Gossip

Heidi Klum sfida le onde per salvare il figlio in mare

Non è stata di certo una Pasqua tranquilla quella dell’ex modella e conduttrice televisiva Heidi Klum, che di fronte ad imminente pericolo si è prontamente gettata in acqua per aiutare suo figlio che era stato improvvisamente risucchiato da un’onda.

Il fattaccio è successo la scorsa domenica alle Hawaii, sulla spiaggia di  Oahu e sarebbe stata la stessa Heidi Klum a raccontarlo a Us Weekly. Durante una tranquilla giornata di sole in spiaggia insieme al suo compagno, Martin Kristen, ai suoi quattro figli,  Henry, Johan, Leni e Lou e le due tate, Henry, di soli 7 anni e le baby sitter, sarebbero stati improvvisamente travolti da un’onda.

Heidi KlumLa Klum non ci ha pensato un attimo a tuffarsi in mare, seguita dal suo fidanzato body guard, per soccorrere il figlio e le tate, che rischiavano di annegare perché risucchiati dall’acqua e per fortuna alla fine sono tornati tutti sani e salvi a riva.

La conduttrice, non considerando il suo come un gesto eroico, ma come il semplice istinto di una mamma, ha affermato a riguardo:

“Siamo stati spinti nell’oceano da un’onda gigantesca. Naturalmente, come madre, mi sono molto spaventata per lui e per le baby sitter, ma tutti siamo riusciti ad uscire dall’acqua in sicurezza”.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene!

Categorie
Cucina

Vacanze al mare: ecco come organizzare il pranzo da spiaggia!

Arriva agosto e arrivano le ferie, cominciano a prospettarsi all’orizzonte le vacanze e per qualcuno le giornate al mare dalla mattina fino alla sera. Quando però si sta sulla spiaggia tutto il giorno, come ci si organizza per il pranzo?

Cosa conviene fare? Rivolgersi ai ristoranti sulla spiaggia spesso è costoso e poco conveniente, anche da un punto di vista qualitativo, optare per uno spuntino al bar può essere allo stesso modo controproducente se la scelta ricade su cibi molto salati o grassi (come salatini o patatine fritte).

L’ideale è quindi la colazione a sacco.

pranzo cibo spiaggia mareQuali sono le cose indispensabili per essere attrezzati ad ogni evenienza? Una borsa frigo, dove tenere in fresco cibo e bevande, è il must. In secondo luogo bisogna scegliere cosa mangiare; panini e insalate sono le cose più gettonate e possono essere conditi e farciti come più si preferisce: pomodori, insalata verde, olive e mozzarella, ma anche tonno e mais, oppure insalata di pollo.

Evitare l’uovo sodo che spesso si utilizza per farcire sandwich e soprattutto non condire il pomodoro dalla mattina perché l’effetto del sale ne accelera la decomposizione, costringendoci poi a mangiare, ad ora di pranzo, qualcosa che era pomodoro ma che è diventato un ammasso rosso e molliccio.

Per quanto riguarda invece l’idratazione, mangiare spiaggia pranzoevitare rigorosamente bibite dolci e gassate, optando per succhi di frutta e acqua non troppo fredda. La frutta è un’ottima scelta ma forse al mare è scomoda da pulire. Allo stesso modo anche un gelato può offrire un pasto adeguato per una giornata al mare, ma così si corre il rischio di ritrovarsi a sera con un enorme voragine nello stomaco e ingurgitare qualsiasi cosa a cena.

Condizione fondamentale per mangiare bene al mare è un ombrellone, per quanto riguarda le stoviglie sarebbero meglio quelle di porcellana, tuttavia il peso e la praticità di quelle di plastica fanno pendere drasticamente la bilancia dalla loro parte, per cui vada per le stoviglie usa e getta, ma attenzione a dove vengono buttate!