Categorie
Musica & Spettacolo

James Blunt torna alle origini con il nuovo album Moon Landing

Si era parlato di ritiro, di necessità di vivere la vita con la donna che ama e di possibilità economica per farlo senza più necessariamente lavorare, e quindi senza più fare musica. Una notizia che ci aveva fatto anche storcere un po’ il naso perché trattava il fare musica come un “lavoro” privo di ispirazione.

E invece James Blunt ha smentito tutti, anche se stesso, e ora torna alle origini. Martedì 22 ottobre uscirà il suo nuovo album che lo riporta alle origini della sua musica, si chiama “Moon Landing” e già dietro al titolo cogliamo le atmosfere desertiche, malinconiche e affascinanti dei suoi primi lavori.

Il lavoro di Blunt, per sua stessa ammissione, è molto molto personale, c’è “un forte ritorno alle origini. Parla di me e di Tom, il produttore, che ripercorriamo la nostra carriera, dall’inizio ad oggi”. Il Tom in questione è Rothrock, lo stesso collaboratore con cui Blunt aveva prodotto il suo primo album, “Back to Bedlam” e che, insieme a Martin Terefe, produce anche questo lavoro del cantautore inglese.

Ryan Tedder, cantante degli One Republic, ha scritto insieme james blunt nuovo album Moon Landinga Blunt “Bonfire Heath”, una ballata decisamente nelle corde di James, che è il primo singolo estratto dall’album ed è in rotazione radiofonica da martedì 15 ottobre, stessa data a partire dalla quale è possibile ascoltare l’album in streaming su iTunes.

Intanto, per chi fosse interessato, James Blunt sta organizzando il suo tour promozionale e arriverà anche da noi, il prossimo anno, il 18 marzo, al Mediolanum Forum di Assago.

Categorie
Musica & Spettacolo

Moon Landing 2014 World Tour: ecco le date del tour di James Blunt

In barba alle passate voci di un prematuro ritiro dalle scene musicali mondiali, James Blunt si sta preparando per il suo nuovo tour, Moon Landing 2014 World Tour, in supporto del suo quarto lavoro discografico, Moon Landing, disco che verrà pubblicato a fine ottobre in uscita world wide.

L’artista inglese arriverà anche in Italia, sul palco del Mediolanum Forum, a Milano, il prossimo 18 marzo 2014. I biglietti per la tappa italiana saranno in vendita, in esclusiva per gli iscritti al fan club del cantante, dalle 10:00 di mercoledì 11 settembre, tramite il sito ufficiale www.jamesblunt.com. La vendita generale partirà alle 10:00 di venerdì 13 settembre, tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it.

Il primo singolo estratto dall’album, ‘Bonfire Heart’, è stato accolto calorosamente dalle radio di tutto il mondo, e descritto dai critici come un grande ritorno. Lo stesso James, parlando del suo James Bluntnuovo album, ha detto: “E’ un disco molto più personale, alla ricerca di dove tutto è cominciato, e dove ci troviamo adesso.È l’album che avrei registrato se ‘Back To Bedlam’ non avesse venduto”.

Blunt ha poi aggiunto: “Sono felicissimo di tornare in tour con la mia band, per suonare dal vivo I nuovi brani, oltre naturalmente alle canzone più vecchie. I miei fan non mi hanno mai deluso, per cui non c’è niente di meglio che esibirmi dal vivo per loro. Mi hanno dato un incredibile supporto in tutti questi anni”.

 

Ecco le date confermate del ‘Moon Landing 2014 World Tour’:

 

2 gennaio       Shanghai, Cina                      Mercedes-Benz Arena

4 gennaio       Pechino, Cina                        Mastercard Center

6 gennaio       Canton, Cina                          Sun Yat-Sen Memorial Hall

8 gennaio       Chengdu, Cina                       Sichuan Gymnasium

10 gennaio    Pechino, Cina                        BTV Spring Festival Global Gala

 

27 febbraio   Killarney, Irlanda                   INEC

28 febbraio   Dublino, Irlanda                    Vicar Street

2 marzo         Amsterdam, Olanda             Heineken Music Hall

3 marzo         Berlino, Germania                O2 World

4 marzo         Amburgo, Germania            O2 World

5 marzo         Oberhausen, Germania      Konig-Pilsener Arena

6 marzo         Francoforte, Germania        Festhalle

8 marzo         Colonia, Germania               Lanxess Arena

9 marzo         Lingen, Germania                 Emsland Arena

10 marzo       Hannover, Germania           TUI Arena

11 marzo       Lipsia, Germania                  Arena

13 marzo       Monaco, Germania               Olympiahalle

14 marzo       Kempten, Germany              Big Box

15 marzo       Norimberga, Germania       Arena

17 marzo       Zurigo, Svizzera                     Hallenstadion

18 marzo       Milano, Italia                           Mediolanum Forum

19 marzo       Salisburgo, Austria               Salzburg Arena

20 marzo       Vienna, Austria                       Stadthalle

22 marzo       Stoccarda, Germania           Schleyerhalle

23 marzo       Amnéville, France                 Galaxie

24 marzo       Ginevra, Svizzera                  Arena Geneva

25 marzo       Paris, Francia                        Zenith

28 marzo       Clermont Ferrand, Francia Zenith

29 marzo       Tours, Francia                      Grand Hall

31 marzo       La Roch Sur Yon, Francia   Vendee Globe

 

1 aprile         Caen, Francia                      Zenith

2 aprile          Bruxelles, Belgio                  Forest National

4 aprile          Mosca, Russia                      Arena Moscow

14 aprile        Edinburgo, UK                      Festival Theatre

15 aprile        Glasgow, UK                         Royal Concert Hall

17 aprile        Manchester, UK                    Apollo

18 aprile        Wolverhampton, UK             Civic Hall

19 aprile        Londra, UK                            Royal Albert Hall

20 aprile        Bournemouth, UK                International Centre

 

Categorie
Musica & Spettacolo

James Blunt dedica Miss America a Whitney Houston

Proprio come Elton John, che ha reso omaggio, attraverso la sua musica, a Marylin Monroe e alla principessa Diana, James Blunt ricorda la grande Whitney Houston, nel nuovo singolo “Miss America”. Nel nuovo brano, che fa parte del suo quarto album “Moon Landing”, James offre una ballata acustica, che tratta della relazione tra i fan e i cantanti, musicisti e band, ma anche dell’accanimento dei media sulle celebrità.

Il video rilasciato mostra Blunt al pianoforte, che fà da accompagnamento alle sue parole.

Le allusioni a Whitney Houston sono chiare sin dalle prime righe del testo, che fanno riferimento all’alcol, “per alleviare il dolore”. L’anno scorso, l’11 febbraio, Whitney Houston è stata trovata priva di sensi e sommersa nella vasca da bagno della sua suite al Beverly Hilton Hotel. Le cause della morte sembrano essere state l’aterosclerotica e la cocaina, secondo il medico legale della contea di Los Angeles, ma si è parlato anche di un mix di alcol ed antidepressivi.

Considerata una delle cantanti più grandi di tutti i tempi, la sua morte è stato un grande lutto, per il mondo intero, che la conosceva “attraverso le sbarre di una canzone” (come Blunt canta).

Discutendo sul nome dell’album, James Blunt ha dichiarato: James Blunt Miss AmericaC’è solo qualcosa di romantico, di antico e solitario… Un nostalgico ricordo di qualcosa di grande che è difficile da credere, quando si raggiunge, e che per qualche triste ragione, non possiamo raggiungere ancora una volta – come il primo amore”.

Il primo singolo “Bonfire Heart”  estratto dal nuovo disco sarà rilasciato il 7 ottobre, mntre l’album sarà disponibile il 21 ottobre.

httpv://www.youtube.com/watch?v=10VHXHZ49b0

 

 

Categorie
Musica & Spettacolo

James Blunt si è ritirato? Macché: ecco il nuovo album Moon Landing!

Sembra proprio che sia diventata un’abitudine, per gli artisti, quella di fare finta di ritirarsi per poi tornare sull’onda del successo. E così ecco che fra i redivivi del mondo della musica riappare il bel James Blunt: e si, proprio lui che meno di un anno fa aveva annunciato il suo addio alla scena musicale, oggi riappare con un nuovo progetto.

E non stiamo parlando di una nuova band o di una partecipazione come guest al disco di qualche altro cantante: James Blunt torna a tutti gli effetti nel mercato discografico con il nuovo album, Moon Landing. A divulgare il cd sarà l’etichetta Atlantic Records e secondo le voci online si prospetta anche un discreto successo per James.

Sul nuovo disco, ovviamente, ancora si sanno poche cose. E a dare le prime indiscrezioni è lo stesso James Blunt che spiega come Moon Landing (suo quarto disco) sarà “un album molto più james blunt nuovo album Moon Landingpersonale, con un forte ritorno alle origini”. Continuando, poi, Blunt ha specificato: “parla di me e di Tom, il produttore, che ripercorriamo la nostra carriera, dall’inizio ad oggi ”.

Non resta allora che attendere il primo singolo estratto da Moon Landing…

Categorie
Musica & Spettacolo

James Blunt si infuria: il Daily Mail ha frainteso le sue parole

Eravamo rimaste scioccate e amareggiate dall’annunciata decisione di James Blunt riguardo l’abbandono della carriera musicale; ma per fortuna, pare sia già arrivata la smentita.

La notizia era stata diffusa dal Daily Mail, famoso giornale britannico, il quale ha pubblicato la seguente dichiarazione del cantante: “Voglio solo prendere un po’ di tempo per me stesso, non ho alcuna intenzione di fare il cantautore, mi voglio rilassare ad Ibiza dove ho una villa”, affermazione che ha subito allarmato tutti i suoi fan.

A tale dichiarazione era, inoltre, stata aggiunta anche la presunta motivazione dell’abbandono, che era in parte da ricondursi alla sua fidanzata: la modella Sofia Wellesley.

Ma, a distanza di pochissimi giorni, la notizia è già stata smentita!

E’ stato James Blunt stesso a rispondere al giornale, tramite un post pubblicato sulla sua pagina Twitter, intitolato “Has James Blunt Quit Music For Good?” (James Blunt ha definitivamente chiuso con la musica?), dove il cantante inglese ha spiegato che si è creato un grande malinteso tra lui e il giornalista del Daily Mail.

Blunt racconta di aver incontrato james bluntil giornalista mentre era alle prese con lo shopping, e di avergli concesso una chiacchierata di pochi minuti; dalle sue parole sarebbe poi stato estrapolato solo “James Blunt lascia per sempre la musica!”, cosa che ormai sappiamo non essere vera.

Il cantante conclude la sua “lettera” scrivendo, riferendosi alla notizia del Daily Mail e rispondendo al titolo del suo post, “Bene, vediamo chi ha ragione, va bene?” e aggiunge “Nota: Sono io. Ho ragione.”.

Categorie
Musica & Spettacolo

James Blunt dice goodbye alla musica. O è un addio?

Come dimenticare l’esordio di James Blunt, nel 2004, con You’re Beautiful; il brano fu un vero e proprio tormentone, e l’album dal quale fu estratta la canzone (Back to Bedlam) ha venduto ben 11 milioni di copie. Ma il cantautore britannico pare abbia deciso di concludere la sua carriera musicale.

A diffondere la notizia è il Daily Mail, al quale il cantante 38enne ha dichiarato, in occasione dell’apertura del Night Club Barbarella (nel quartiere di Fulham, a Londra): “Voglio solo prendere un po’ di tempo per me stesso, non ho alcuna intenzione di fare il cantautore, mi voglio rilassare ad Ibiza dove ho una villa”; molte sono le persone pronte a giurare che il suo è un addio.

Blunt non compare sulle scene dal 2010, anno in cui è uscito il suo ultimo album Some Kind of Trouble, e in cui si è tenuta la sua James Bluntultima tournée mondiale.

Uno dei motivi della sua scelta sarebbe la modella Sofia Wellesley; il cantante avrebbe, infatti, deciso di dedicare più tempo alla sua fidanzata, con la quale, negli ultimi sette anni, solo quest’anno ha potuto godersi la sua prima estate libera.

I fan, ovviamente, sperano in un ripensamento del cantante, ma James sembra essere molto convinto della sua decisione.