Categorie
Bellezza & Salute

Integratori dannosi per i fumatori?

I ricercatori temono che la vitamina E ed altri integratori possano incrementare il rischio di tumore al polmone. Hanno scoperto che le pillole antiossidanti comuni potrebbero accelerare, piuttosto che prevenire, la crescita e la diffusione di tumori

en-giGli esperimenti sono stati eseguiti sui topi, ma i ricercatori svedesi credono che possano avere lo stesso risultato sugli esseri umani. Cancer Research UK ha, recentemente, affermato che dovremmo cercare di assumere tutte le vitamine, di cui abbiamo bisogno, attraverso una sana alimentazione, senza ricorrere agli integratori. Gli antiossidanti, come le vitamine A, C ed E hanno la funzione di proteggere da una serie di malattie, compreso il cancro. Tuttavia, studi recenti hanno suggerito che, in alcuni casi, gli integratori possono alimentare la malattia.

Quando i ricercatori dell’università di Gothenburg hanno somministrato la vitamina E ai topi, nei primissimi stadi del tumore al polmone, la malattia si è diffusa più rapidamente e gli animali sono morti due volte più velocemente. Esperimenti su cellule umane hanno confermato il risultato. Un secondo antiossidante, un farmaco usato per il trattamento di malattie polmonari legate al fumo, ha avuto un effetto simile.

Si pensa che la vitamina E e gli altri antiossidanti migliorino la salute, eliminando le molecole nocive, note come radicali liberi, che sono talmente instabili e altamente reattivi che, nei tessuti animali, possono danneggiare le cellule. Ma si pensa che, se il tumore ha già iniziato a svilupparsi, gli antiossidanti possono effettivamente alimentare la malattia, spegnendo le difese naturali del corpo.

I ricercatori credono, comunque, che ci sia bisogno di ulteriori prove, che attestino gli effetti collaterali delle vitamine nella diffusione di altri tumori.

Categorie
Bellezza & Salute

Perché mangiare noci e arachidi? Allungano la vita e migliorano la memoria

Dimenticate i costosi integratori multivitaminici e le bevande salutari poco gustose – il segreto per una lunga vita sana potrebbe trovarsi in un’umile dose di noci. Una nuova ricerca ha dimostrato che le persone, che, regolarmente, fanno uno spuntino a base di arachidi, noci e pistacchi vivono più a lungo rispetto a coloro che non lo fanno.

Non si tratta di uno studio effettuato sui topi di laboratorio, ma è stata una ricerca, durata 20 anni, condotta sugli stili di vita di oltre 119.000 persone.

I ricercatori hanno dimostrato che chi ha mangiato frutta secca, sette volte a settimana, aveva un quinto in meno di possibilità di decedere, durante il periodo dello studio. Per le persone, che consumavano frutta secca, solo una volta alla settimana, è stato dimostrato un calo del 7% del tasso di mortalità.noci-arachidi

La frutta secca è ricca di antiossidanti anticancro, minerali essenziali, quali il rame, lo zinco, il ferro e magnesio, che aiutano nella memoria, e manganese: ingredienti che, nel complesso, sono necessari per un corretto funzionamento degli organi. Inoltre, la frutta secca è un’ottima fonte di vitamine E e B e acidi grassi omega 3, che controllano i livelli di ormoni dello stress, come l’adrenalina.

Sioned Quirke, della British Dietetic Association, raccomanda di consumare una regolare porzione di frutta secca mista, per avere i massici benefici per la salute. E c’è di più: è consigliabile mangiare anche la sottile buccia delle mandorle, perchè è densa di sostanze nutritive.

Categorie
Bellezza & Salute

Esercizio fisico, dieta e integratori: quali prendere e quali evitare

Le vitamine e i sali minerali sono essenziali in ogni dieta e come la ricerca scientifica suggerisce, essi possono aiutare a prevenire il cancro e malattie cardiache, per non parlare di altri problemi di salute. Se si segue una dieta ricca di frutta, verdura e alimenti salutari, probabilmente l’organismo ha tutto ciò che gli serve. Ma gli integratori offrono, facilmente, un’ ulteriore sicurezza sanitaria.

Di seguito, un breve resoconto di nutrienti essenziali per l’organismo:

1. betacarotene: si trova, principalmente, in carote, patate dolci e peperoni verdi; questo antiossidante è convertito nell’organismo in vitamina A ed è importante per la salute degli occhi, per un buon sistema immunitario e per la pelle. Ma, secondo una ricerca effettuata nel 2004, gli integratori di questo tipo possono aumentare il rischio di cancro al polmone, se il paziente è un fumatore. Perciò, se siete fumatori, evitate di assumere integratori di betacarotene e cercate di assumere questo nutriente, mangiando frutta e verdura;

2. calcio: è un minerale, che si trova in diversi alimenti, quali latte, yogurt e formaggio, ed è utile per mantenere la salute delle ossa e per prevenire l’osteoperosi. Gli integratori non sono una cattiva idea, se odiate i latticini, ma si consiglia di evitarli se siete soggetti a calcoli renali o se siete donne ultra settantenni. Uno studio, effettuato nel 2010, ha scoperto che gli integratori di calcio incrementano il rischio di attacco cardiaco nelle donne anziane, in menopausa;

3. acido folico: questa vitamina, che previene i difetti salute benessere forma fisicadel tubo neurale come la spina bifida nei neonati, si trova nei cereali rinforzati, verdure verde scuro, legumi, agrumi, succhi di frutta, pane e pasta. La giusta dose di assunzione giornaliera è di 400 microgrammi, e se siete in gravidanza o in allattamento, conviene aumentare la dose di 600;

4. ferro: questo minerale è fondamentale, per il corretto funzionamento dei globuli rossi e, di conseguenza, per la prevenzione di anemia. Il ferro si trova in alimenti, quali carni magre, pesce, noci e verdure a foglia verde. È necessario un supplemento, se si è anemici ed è consigliabile per quelle donne, che sono in gravidanza o hanno le mestruzioni;

5. multivitaminico: ci sono poche prove sull’efficacia dei multivitaminici nella prevenzione del cancro al seno. Non sono una cattiva idea se si è sempre in movimento, ma non bisogna aspettarsi grandi benefici salutari e “salva vita”;

6. potassio: può abbassare la pressione sanguigna, contrastare gli effetti del troppo sodio e regolarizzare il ritmo cardiaco. Si trova in alimenti, quali banane, uva, verdure a foglia verde, arance, e latte. L’eccesso di potassio può essere dannoso per le persone anziane e per chi soffre di malattie renali;

bere acqua limone mattina vitamine7. selenio: il corpo ha bisogno solo di piccole quantità di questo antiossidante, che si trova nella carne, pesce, uova e pane. Non bisogna contare sul selenio, se si vuole diminuire il rischio di cancro; è consigliabile assumere tale nutriente, cibandosi dei giusti alimenti;

8. vitamina C: si trova negli agrumi, frutti di bosco, broccoli e peperoni verdi. Uno studio ha suggerito che l’assunzione di vitamina C potrebbe ridurre la durata di un raffreddore di un giorno. Bisogna cercare di ottenere abbastanza vitamina C attraverso la dieta. È bene prendere un integratore, soprattutto se si è un fumatore o se si è spesso esposti al fumo passivo;

9. vitamina D: aiuta il corpo ad assorbire il calcio ed è necessaria per la salute delle ossa. Poca vitamina può contribuire all’osteoporosi e al rachitismo nei bambini. Dal momento che molti alimenti sono ricchi di questa vitamina, le carenze sono insolite; gli integratori sono un’ottima idea, se non vi piace esporvi al sole, siete ultra 50enni o avete la pelle scura;

10. vitamina E: i ricercatori hanno pensato che questo antiossidante potrebbe proteggere il cuore, ma uno studio del 2005 ha scoperto che l’uso di integratori non ha né abbassato il rischio di infarto o ictus e né risultato utile, per la prevenzione del cancro. Dimenticate gli integratori e cercate di ottenere le giuste quantità di vitamina E dal cibo ( arachidi, uova, cereali fortificati, frutta e verdure a foglia verde).

Categorie
Katy Perry

Katy Perry super salutista: su Twitter la foto con integratori e vitamine

Katy Perry è una popstar sanissima! Lo dimostra una foto, postata su Twitter dalla stessa cantante, che la ritrae con tre sacchetti a chiusura lampo, pieni zeppi di integratori e vitamine, che assume tre volte al giorno. I sacchetti sono etichettati “sveglia”, “colazione” e “cena”; Katy sembra non badare a spese e a mezze misure, per seguire un regime alimentare sano.

Postando la foto, la cantante scrive: “sono tutta integratori e vitamine LYFE!”.

Katy è sempre stata abbastanza attenta a seguire una dieta e uno stile di vita sano, raccontando anche a People Magazine, che il suo menù tipico quotidiano è ricco di sostanze nutritive:

quando sono stata in viaggio, prendevo sempre una zuppa leggera, pollo alla griglia, e un pò di quinoa con asparagi alla griglia, per cena. Per me, è molto importante seguire una dieta equilibrata, per assicurarmi di avere le giuste energie, per ogni due ore di spettacolo”.

Recentemente, è stato riportato che la popstar katy perry salutista twittersia una grandissima  fan di funghi. La nutrizionista delle donne e giornalista salutare, Jeannette Jackson, ha dichiarato:

la dieta a base di funghi, come la stessa forma del fungo, mantiene il peso nel punto desiderato della parte superiore del corpo e fa perdere peso sotto il bacino. Non è certo una sorpresa che sia la dieta preferita dalle celebrità, che sono sempre perfette”.

Categorie
Bellezza & Salute

I funghi possono essere ottimi integratori di vitamina D, ma solo se esposti al sole

Uno studio ha scoperto che i funghi, esposti sotto i raggi solari, possono essere ottimi integratori di vitamina D. I ricercatori hanno raccomandato ai pazienti di lasciare i funghi, esposti al sole, per una mezz’ora, prima di mangiarli. Come la nostra pelle, i funghi trasformano i raggi ultravioletti del sole in vitamina e tale processo continua anche dopo la raccolta.

La sostanza nutritiva è essenziale per il sistema immune, rafforza le ossa e i denti e l’assorbimento di calcio. Durante lo studio, 30 adulti hanno preso una capsula al giorno, per 12 settimane, contenente ognuna 2000 mg. di vitamina D, o funghi, esposti al sole, con alti livelli del nutriente.

Alla fine della sperimentazione, non vi è stata una significativa differenza di livelli di vitamina D nei partecipanti; l’autore della ricerca, Dr Michael Holick ha affermato: “questi risultati sono la prova che i funghi, che sono esposti ai raggi ultravioletti e contengono vitamina D2, sono una buona fonte di vitamina D, funghi secchi vitamina de appongono la giusta quantità nell’organismo. Inoltre, abbiamo scoperto che i funghi con vitamina D2 sono efficaci,  nell’incrementare e mantenere i livelli di vitamina D, nell’organismo. È come ingerire un integratore, che contiene sia vitamina D2 che vitamina D3”.

Le scoperte sono state presentate al meeting di American Society for Biochemistry and Microbiology, a Boston e pubblicate sulla rivista Dermato-Endocrinology.

Dr Holick afferma che i funghi continuano a produrre la sostanza nutritiva, anche dopo essere stati raccolti, purché siano esposti al sole.
Ai consumatori è stato consigliato di porre i funghi sotto i raggi del sole, tra le 10:00 e le 15:00 per più di 60 minuti, durante la primavera inoltrata e i mesi estivi. Agli adulti è raccomandato di assumere massimo 2000 mg. della sostanza nutritiva al giorno, secondo i ricercatori.

Una porzione di funghi, esposti alla luce solare, forniscono 400 mg., ma una grande consumazione potrebbe aumentare i livelli di vitamina, proprio come un integratore.