Categorie
Cinema

Anteprima del film Rush: La Formula 1 secondo Ron Howard

Antagonismo, passione e fiammante rivalità sono i fili conduttori che tengono in piedi il film Rush di Ron Howard, sicuramente una delle produzioni più attese di inizio stagione incentrata sulla storia dei due più grandi piloti di Formula 1. Dopo aver speso fiumi di inchiostro la leggendaria diatriba tra Niki Lauda e James Hunt si trasforma in pellicola riproponendo la “sanguinaria” sfida del 1976, anno dell’incidente di Lauda a Nurburgring.

Il film, che arriverà nelle sale italiane il 19 settembre, è stato presentato in anteprima all’Auditorium Conciliazione di Roma con tanto di 1800 invitati; tra i presenti Lucas Montezemolo, una rappresentanza di piloti e la magnifica Ferrari P33 di Lauda in bella vista. La première è stata anticipata in giornata da una conferenza stampa svoltasi nel centralissimo Hotel De Russie, una folla di scalmanati fotografi e cronisti ha accolto gli attori Chris Hemsworth, Daniel Bruhl, Alexandra Maria Lara e Pierfrancesco Favino seguiti dall’acclamato regista.

Proprio Howard ha spiegato l’intento e il fine di questo attesissimo film, in maniera schietta e concisa ha affermato: “Sono partito da due soggetti titanici mettendoci del mio, filtrando, anche perché Rush anteprima Formula 1 secondo Ron Howardnon tutti conoscono la vicenda. Il pubblico ama la verità e la realtà e per questo ho cercato di essere il più possibile fedele a quanto accaduto”.

Rush è dunque un film che riporta a galla la storia di due piloti ma soprattutto di due uomini in perenne sfida; Lauda e Hunt, una McLaren e una Ferrari, due poli opposti che si respingono, due uomini ossimorici dominati da un’ineguagliabile caparbietà. Una sfida all’ultimo sangue ma ad armi pari, una competizione sicuramente da non perdere.

Categorie
Sport

GP Australia 2013: Vettel è ancora il leader, male Alonso e Massa

Chiudono nelle prime due posizioni, del Gran Premio di Australia di Formula 1 del 2013, Sebastian Vettel e Mark Webber, cioé i due piloti RedBull che dimostrano ancora una volta di avere una macchina velocissima e capace di dominare anche questo campionato, visto che gli avversari sono quasi a mezzo secondo. Il gap la Ferrari con Fernando Alonso e Felipe Massa lo accumula soprattutto nel terzo settore del circuito, quello finale dove la Rossa di Maranello non sembra avere una buona trazione, o almeno non all’altezza di quella di RedBull e Mercedes.

Mc_Laren_AustraliaMolto bene i due della Mercedes, soprattutto, nella prima sessione di prove libere dove sono stati vicinissimi alle RedBull, Hamilton e Rosberg ci mettono molto con la loro guida “sportiva”, tanto da finire le prove uno contro le barriere (senza conseguenze), l’altro parcheggiato a bordo pista per un problema elettronico (a quanto è possibile intuire).

Ottimo primo giorno di prove libere per le due Lotus che si sono contraddistinte ancora una volta per l’assetto molto equilibrato e la delicatezza sulle gomme. Così sia Raikkonen che Grosjean sono sempre stati a ridosso delle prime posizioni, anche se staccati di oltre mezzo secondo con le gomme super soft.

Male le due McLaren che non sembrano riuscire a trovare la strada giusta per dare trazione alla macchina sfruttando le gomme, così sia Button che Perez restano fuori dalla top ten. Vedremo domani con le prime prove ufficiali se ci saranno variazioni o se le tendenze di quest’oggi verranno confermate.

Categorie
Sport

Formula1: Sauber prima scuderia al femminile

Peter Sauber, fondatore dell’omonima scuderia, lascia la presidenza del team di F1 nel giorno del suo 69° compleanno.
Lo aveva già annunciato che prima di compiere 70 anni avrebbe ceduto il suo posto di comando, ma nessuno si aspettava che il testimone sarebbe passato ad una donna!
Si chiama Monisha Kaltenborn, 41 anni, di origine indiana, ma naturalizzata austriaca e domenica scorsa ha ricevuto il “volante” della Sauber presso l’autodromo di Mokpo dove sarà disputato il Gran Premio della Corea del Sud.
E’ la prima donna a capo di una scuderia di F1, e Monisha ne è fierissima.
“La Formula 1 non era lo scopo della mia vita – sorride la team principal -. Avevo cinque o sei progetti, e quello che ho realizzato non era neanche il più interessante. Ma ora sono orgogliosa di essere qui: il mio obbiettivo è migliorare i nostri risultati fino a competere con i top team, che però hanno più risorse”.
Monisha è più motivata che mai, e spera di riuscire a coinvolgere un numero sempre maggiore di donne nei piani alti della F1 anche perché, bisogna ammetterlo, con tutti i bei piloti che ci sono in giro non potrebbe esserci ambiente di lavoro migliore!
Categorie
Gossip

Hamilton passa alla Mercedes, mentre Nicole Scherzinger esce con Chris Brown

Per fortuna di Lewis Hamilton domani non dovrà fare le qualifiche per nessun Gran Premio di Formula 1 e avrà forse modo di sbollire la rabbia per le foto che in queste ore stanno facendo il giro del Web e che ritraggono la sua fidanzata Nicole Scherzinger in un locale notturno avvinghiata a Chris Brown.

Sembra proprio che il cantante, già ex di Rihanna, abbia scelto Nicole per consolarsi… Ed anche l’ex Pussycat Dolls sembra essere a proprio agio assieme al cantante, che si definisce solo un amico. Anche se le foto che hanno mandato su tutte le furie il pilota della McLaren, che ha appena firmato per la Mercedes con un sostanzioso aumento di stipendio, ritraggono Nicole che bacia appassionatamente Chris.

Così, anziché festeggiare il nuovo contratto questa mattina Lewis ha dovuto ingoiare il boccone amaro di trovare la sua bella che bacia un altro su tutti i siti di gossip del Mondo. La storia fra la bella e spesso “folle” Nicole Scherzinger e Lewis ha da sempre avuto alti e bassi, sia da una parte che dall’altra, ma ancora non si era arrivati ad avere foto che ritraessero l’uno o l’altra in atteggiamenti così intimi con una terza persona. Staremo a vedere nei prossimi giorni se ci sarà l’annuncio ufficiale della fine del rapporto, oppure, se i due si chiariranno. Anche se fonti vicine al pilota di F1, ritenuto da tutti un giovane con un bel caratterino, molto spesso fumantino, hanno riferito che Hamilton ha preso davvero male la notizia, dando fuori di testa, forse più per la brutta figura planetario che per il tradimeno.