Categorie
Programmi TV

The Voice of Italy, Battles: eliminati i primi 11 artisti

E’ andata in onda ieri sera su Rai 2 un’altra puntata di The Voice of Italy, il nuovo talent show italiano, già conosciuto però in tutto il  mondo, guidato dai quattro celebri coach Raffaella Carrà, Piero Pelù, Riccardo Cocciante e Noemi.

Dopo le prime quattro puntate dedicate alle Blind Audition, le audizioni al buio in cui i quattro giudici hanno selezionato in totale 64 talenti basandosi solo sulla loro voce, è ora la volta delle Battles, i duetti/scontri sul ring del programma, al termine dei quali solo uno dei due cantanti va avanti all’interno del programma, mentre l’altro va a casa.

Nella puntata di ieri si sono sfidati in tutto 22 concorrenti, di cui 6 del team Cocciante, che è stato affiancato in questa fase da Kekko dei Modà, 6 del team Carrà, affiancato dall’intramontabile Gianni Morandi, 6 del team Pelù, affiancato dal cantante dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano e 4 del team Noemi, affiancato da Mario Biondi.

The Voice of ItalyDella squadra di Raffaelle Carrà sono saliti sul ring: Marianna Barracane vs Stefania Tasca con The edge of glory di Lady Gaga, la sfida è abbastanza equilibrata ma vince Stefania; Matteo Lotti vs Daniele Vit con This love dei Maroon 5, nonostante Daniele abbia già un passato con passaggi da Sanremo e X Facotr, vince Matteo e non manca la polemiche di Vit, che era certo di vincere; Paola Licata vs Denise Faro con Scende la pioggia di Gianni Morandi, vince Paola Licata.

Della squadra di Riccardo Cocciante sono saliti sul ring: Jessica Morlacchi vs Maria Teresa Amato con Total eclypse of the earth di Bonnie Tyler, vince l’ex cantante dei Gazosa, che mostra una maggiora padronanza del brano; Lisa Manara vs Giulia Saguatti con Nothing compares 2 U di Sinead O’Connor, la battaglia è abbastanza equilibrata, ma vince Giulia; Samuele Spallitta vs Donato Perrone con Senza una donna di Zucchero, la sfida è tra due bellissime voci, ma alla fine la spunta Donato.

Della squadra di Piero Pelù sono saliti sul ring: Savio Vurchio vs Danny Losito con Crazy degli Gnars Barkley, viene premiata in questo caso la pazzia e la performance sul palco e vince l’ex volto di Sanremo, DannyRoberta Orrù vs Francesco Guasti con Pigro di Ivan Graziani, entrambi bravi ma con voci totalmente diverse, vince Francesco; Valentina Tramacere vs Marika Lermani con Proud Mary di Tina Turner, entrambe bravissime, la scelta è difficile ma alla fine cade su Marika.

Della squadra di Noemi sono saliti sul ring: Giuliana Danzè vs Paola Gruppuso con Firework di Katy Perry, performance non troppo entusiasmante, vince alla fine Giuliana; Jacopo Sanna vs Flavio Capasso con La differenza fra te e me di Tiziano Ferro, vince Flavio.

 

 

 

 

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Yendry e Nice eliminate al secondo Hell Factor (sondaggio)

Sono rimasti solo in sei i concorrenti di questa sesta edizione di X Factor, la sfida si fa dura e i dotati partecipanti al talent show più amato d’Italia (oddio! se non fosse stato su Sky1 gli ascolti sarebbero stati più alti…) sono sempre più agguerriti.

Ormai le carte si stanno scoprendo una alla volta, senza troppo riguardo verso chi è più fragile, e molto probabilmente i complotti sulla vittoria preannunciata di Chiara non si reggono più in piedi messi a confronto con la sua evidentissima bravura, anche adesso che è saltato fuori, grazie a Morgan, che la talentuosa padovana aveva provato, prima di giungere nella famiglia xfactoriana, a raggiungere la fama tramite il talent di Maria de Filippi: «La cosa assurda è che sei stata scartata ad Amici!», eguale sorte di Arisa che le dà man forte: «Anche io! Anche io sono stata scartata!».

Insomma, tutto lascia presagire che l’edizione di quest’anno sia all’insegna della competenza nel canto e nell’attitudine a saper stare su un palcoscenico. Ma allora, si chiedono alcuni, perché è uscita Nice? e di Yendry ne vogliamo parlare?

Ieri sera quinta puntata, ormai la seconda rinominata Hell Factor, con un meccanismo di doppia eliminazione ad una manche sola, dove tutti i concorrenti si sfidano e gli ultimi tre, meno votati, se la giocano all’ultima nota. E se la sono giocata, alla grande direi, Daniele, Nice e Yendry, ma il pubblico a casa, col il potere “supremo” visto che i giudici hanno votato finendo in parità e mandando per l’ennesima volta il sistema in tilt, ha deciso di salvare in extremis Daniele.

Molto onestamente, fra i tre io avrei eliminato Daniele per primo. per quanto possa avere una voce calda e graffiante, non prende molte note e sono poche le canzoni adatte al suo genere (poi è questione di gusti). La stessa cosa vale per Nice, che è una spanna sopra Daniele, ma, vuoi per la forte emotività che la contraddistingue, vuoi per la scelta sbagliata dei brani assegnatele da Elio, ieri sera non è affatto andata bene. Si è ripresa solo durante la sfida col suo cavallo di battaglia, allora si che è uscita tutta la sua potenza canora. Stessa sorte per Yendry, che io personalmente apprezzo dal punto di vista vocale, e poi esteticamente è una diva, ma ha la personalità pari a quella di una tavola da surf… ma si emoziona? Le è dispiaciuto uscire dalla competizione? mah! Non si è capito…

Ad ogni modo, come anticipato, sono rimasti in sei. Se sono i migliori? Non saprei. Certo, Chiara ha la musica nel sangue, ma non sarà troppo sopravvalutata? Solitamente il primo nome che esce si brucia sempre… E comunque, prima di ogni discutibile sospetto, io avevo pronosticato i finalisti, e lei c’era. C’erano anche Nice e Daniele, ma una è uscita, l’altro ha rischiato…

Settimana prossima la sfida si farà interessante, da non perdere assolutamente. Inoltre come ospite d’eccezione, per la prima volta sul palco di X factor, ci sarà Conor Maynard, 19nne britannico che ha scalato le classifiche internazionali conquistando milioni di fan in tutto il mondo con il suo primo album Contrast.

[formidable id=6]

Scopri chi è il più quotato per la vittoria finale.