Categorie
X Factor

X Factor: strepitoso Michele, bene anche gli Ape Escape #XF7

Dopo i duetti della prima parte della finale di X Factor possiamo dire tranquillamente che Michele e Giorgia hanno dato vita al duetto migliore, secondi in questa classifica Ape Escape ed Elisa, male Aba e Mario Biondi e Violetta che ha sofferto tantissimo Marco Mengoni.

IMG_1344La prova in duetto con un grande artista ha di fatto confermato per alcuni e distrutto per altri il sogno di vincere la finale, perché al di là delle partigianerie, l’unico che ha veramente retto il colpo è stato Michele, così come gli Ape Escape che si sono adattati perfettamente a cantare con Elisa. Mentre Aba e Violetta hanno letteralmente toppato soffrendo gli artisti e le canzoni scelte, entrambe in alcuni punti hanno stonato/steccato, non riuscendo a raggiungere le vette che le canzoni e gli interpreti imponevano.

A nostro avviso la vittoria finale è già nelle mani di Michele a meno di sorprese nella sfida con i singoli inediti, dove probabilmente Aba potrebbe riservare sorprese se riuscisse a tirare fuori tutta la sua meravigliosa voce.

Categorie
Sanremo 2013

Sanremo 2013: stasera duetti a rischio. Ci sarà Emma Marrone?

Sanremo 2013 giunge oggi alla sua quarta serata e in base a quanto si legge sul programma ufficiale, oggi, è la giornata o meglio la serata dedicata a Sanremo Story.

E, facendo un po’ il gioco delle scatole cinesi, Sanremo Story è quella serata del festival dedicata ai duetti e i duetti dovrebbero vedere i big duettare con degli ospiti ad hoc. Bene, chiarito questo ecco il problema: sembra che i duetti non si faranno… o meglio si possono fare, ma non è detto che ogni big in gara decida di farsi affiancare da un altro cantante.

La scelta, infatti, sembra sia facoltativa e quindi si saprà solo in diretta se Mengoni, Annalisa, Modà, Silvestri ecc, scenderanno dalla scala con un accompagnatore o un’accompagnatrice.

E sentita la notizia i fan sui social cominciano a lamentarsi,emma marrone annalisa scarrone sanremo 2013 duetto specialmente chi aspettava questa sera per vedere il duetto di Annalisa Scarrone ed Emma Marrone. Tuttavia, come vi abbiamo già detto ieri, Emma sembra essere già a Sanremo e quindi la sua esibizione non dovrebbe essere a rischio.

Staremo a vedere questa sera cosa accadrà…

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Sanremo 2012 – Top 10 del peggio e del meglio (Video)

Abbiamo resistito a ben 4 nottate all’insegna del Festival di Sanremo ed escludendo la serata di giovedì, non è stato affatto semplice. In attesa che il buon Adriano Celentano torni sul palco del Teatro Ariston, per far rialzare gli ascolti, con un altro monologo causa polemiche (sarà poi vero???); forse ci si dovrebbe chiedere perché quest’anno ci sono stati meno spettatori davanti alla TV. Forse perché semplicemente le canzoni non erano all’altezza? Visto che la serata dedicata ai duetti cui hanno partecipato molte vere star della musica internazionale è piaciuta sia alla critica che al pubblico? Morandi ha già annunciato che l’anno prossimo non sarà del Festival, vedremo se sarà vero o meno, resta comunque una grande responsabilità della RAI che non ha saputo gestire questo evento reso pesante e monotono. L’attenzione è cresciuta solo per due momenti: il monologo di Celentano della prima serata che il giorno dopo ha scatenato un putiferio e l’ormai notissima domanda che ha scosso milioni di italiani, oltre la farfalla Belen aveva o no le mutande? Sembra un po’ poco per quello che ieri sera la Ferilli ha descritto come un evento di valore internazionale!

Proprio per questo in attesa di rimanere stupiti stasera da non si sa cosa, abbiamo fatto una piccola classifica dei 10 TOP e dei 10 FLOP del Festival di Sanremo 2012. A voi gli spezzoni più discussi di quest’anno…

TOP

10) Loredana Berté che canta Almeno tu nell’universo di Mia Martini (la sorella)
httpv://www.youtube.com/watch?v=4Dpi0nrRsNE

9) Adriano Celentano
httpv://www.youtube.com/watch?v=bxD6DmWTnwM

8) Emma Marrone
httpv://www.youtube.com/watch?v=sH86V8vu1zE

7) Luce e Paolo
httpv://www.youtube.com/watch?v=2G503UmrmRo

6) Rocco Papaleo nel monologo di venerdì sera
httpv://www.youtube.com/watch?v=GjjBGbr61gA

5) La Foca
httpv://www.youtube.com/watch?v=N0x4zzqvg9o

4) Patti Smith
httpv://www.youtube.com/watch?v=vZQKcb040x0

3) Pier Davide Carone con la sua Nanì
httpv://www.youtube.com/watch?v=qc4iwBwflHI

2) Brian May
httpv://www.youtube.com/watch?v=MlicJlsgQ0I

1) La Farfalla di Belen (ovviamente)
httpv://www.youtube.com/watch?v=KjCfBefIcWA

 

FLOP

10) Marlene Kuntz (ma che ci facevano a Sanremo?!)
httpv://www.youtube.com/watch?v=NI_gngyGMSQ

9) La risata di Ivana Mrazova
httpv://www.youtube.com/watch?v=Uoiz-S-7Grs

8) Celentano
httpv://www.youtube.com/watch?v=OIB2WFi33Yg

7) Platinette con i Matia Bazar
httpv://www.youtube.com/watch?v=PFyrReqGcm4

6) Morandi dopo le 23, completamente nel pallone…
httpv://www.youtube.com/watch?v=-UeiKa6NROc

5) Morandi e il suo inglese
httpv://www.youtube.com/watch?v=ql6CGhXD3qM

4) I Soliti Idioti
httpv://www.youtube.com/watch?v=JlhmvMqgddw

3) Gigi D’Alessio e Loredana Berté versione discoteca
httpv://www.youtube.com/watch?v=gLhZbORlLdY

2) Federica Pellegrini e i blocchi di partenza
httpv://www.youtube.com/watch?v=voNvy8bULPc

1) Ballando con le stelle sulle macerie di Sanremo
httpv://www.youtube.com/watch?v=-UeiKa6NROc

 

Categorie
Musica & Spettacolo

Sanremo quarta serata – In diretta gli aggiornamenti dall’Ariston 17-02

Ore 00.45 – La giustizia divina colpisce a metà…
Gli eliminati tra i big sono i Matia Bazar e la Civello (troppo sconosciuta ai più per essere salvata), insomma anche stasera dovremo sorbirci per la quinta volta il duo Berté D’Alessio… Speriamo non arrivi in finale, perché poi sarebbero possibili brutte sorprese. La Top 5 a mio avviso: Carone, Emma, Arisa-Nina Zilli-Noemi, e infine temo grazie al loro pubblico il diabolico duo. Buona notte e all’ultima diretta!

Ore 23.45 – Parte la gara dei giovani…
Adesso cinque minuti per sentire le canzoni dei giovani! Giusto il tempo per far vincere Casillo! Perché così sarà…

Ore 23.40 – Adesso sono nati per l’amicizia…
Ma Morandi ci fa?! O c’è proprio?! Perché dopo le 23 inizia a dare i numeri e a sbarellare alla grande. One Direction nati per l’amicizia? Certo così come i giornalisti dell’Inter in sala sono convinti che Ranieri stasera sarà riconfermato per amicizia da Moratti. 

Ore 23.35 – Mixa un po’ di BSB, un pizzico di Ultra e un po’ di colorante Blue
Ed ecco questi One Direction, una manica di bimbi belli made in Londra, che non fanno altro che replicare movenze e ritmi delle tante boyband succedutesi negli anni. Mi ricordano gli Ultra gruppo di fine anni ’90, e se non sapete chi siano, avete capito cosa voglio dire…

Ore 23.30 – Rocco Papaleo: “La vita è mettere la nota giusta in un’armonia”
Tocca dire, meno male che c’è Papaleo con i suoi monologhi “educati” e ricchi di passione e coscienza, tratti tipici di chi ha fatto tanta gavetta; e arrivato all’apice decide di non fare la star, ma di godersi tutto come un bambino che ha voglia solo di “recitare la sua parte”.

Ore 23.15 – E’ finita triplice fischio…
Francesco Renga chiude le performance dei 12 big, tra questi due verranno eliminati insindacabilmente incrociando il televoto aperto dalle 21 con il voto dell’orchestra. Solo quest’ultimo può salvarci dal far approdare alla finale D’Alessio e i Matia Bazar…

Ore 23.10 – Come farsi molto male…
Capisco che c’è bisogno di appoggi di peso, ma i Matia Bazar che cantano Sei tu con Platinette proprio no… Siamo al festival della canzone italiana, non ai Raccomandati; dove l’importante è avere amici influenti per fartelevotare tanta gente.

Ore 23.10 – Tutti in un’unica direzione quella del letto
Spalle pesanti, torcicollo, fame ecco i sintomi della sanremite acuta che colpisce tutti al quarto giorno di Sanremo. Speriamo gli One Direction portino un po’ di energia, sinceramente non li ho mai sentiti, ma se anche loro deludono, abbandono tutto e vado a nanna…

Ore 23.00 – #OccupySanremo in realtà sono gli Amici di Maria
Ecco chi doveva occupare Sanremo stasera, i ragazzi del talent targato Mediaset-De Filippi. Sul palco Emma con Alessandra Amoroso, insomma le punte di diamante della scuderia di Maria. Comunque, nel confronto almeno possiamo misurare la potenza delle due voci e sembra proprio che Emma domini incontrastata, anche perché alla voce abbina una carattere non indifferente. 

Ore 23.00 – Io non ho capito niente
La spontaneità di Ivana è disarmante…

Ore 22.15 – L’Italia per me è come il mare: indivisibile
Almeno la chiusura di Alessandro Siani è degna di un comico intelligente come lui sa essere: poi se scende nella sua essenza di napoletanità, beh esagera nu poco.

Ore 22.50 – Siani vai… vai… a casa
Non sentivo tutte queste ovvietà e queste battute scontate dal 1902, sono le undici ancora ci sono due ore di Festival, non si può continuare così. E soprattutto, adesso ci sarà l’accozzaglia dei giovani che essendo minorenni non possono cantare dopo mezzanotte? 

Ore 22.45 – Sadness…
Tutto ma non le battute sul nonno… Capisco che il Festival non deve “offendere” le diverse sensibilità, ma così è troppo anche per stomaci forti come i nostri!

Ore 22.40 – Forza Siani, siamo tutti con te: rianimaci
La sua parlata unica e il suo talento comico possono forse risvegliare il nostro spirito dal torpore, speriamo non cada in banalità e tiri qualche frecciatina avvelenate delle sue. Ottima la prima sugli italiani in mutande e Belen che non ha nemmeno quelle! 

Ore 22.35 – Arisa… non batte Nanì
Con Mauro Pagani e Mauro Ermano Giovanardi la canzone di Arisa acquista più corpo, ma non è in grado di avvicinare le emozioni che regala Nanì. Merita un buon voto, così come la sua scelta stilistica stasera, ma non l’eccellenza.

Ore 22.25 – Nina sotto una Palma a sorseggiar tequila
Nina Zilli non tradisce ennesimo abito fuori dagli schemi tradizionali e pettinatura total AmyWinehous, ma devo dire che le sta davvero bene. Si presenta sul palco con Giuliano Palma, speriamo che almeno loro ci regalino cinqur minuti di musica godibile.

Ore 22.20 – Il Napoli vince 2-0, il Bologna affonda l’Inter
Per farvi capire l’attenzione di tutti verso questa serata ci sono interisti in lacrime che attendono l’esonero di Ranieri e napoletani che si godono i goal di Cavani a Firenze… Tutto il resto è noia.

Ore 22.15 – Peppe Servillo ed Eugenio Finardi
Adesso mi metto ad urlare! Basta!!! Stasera Sanremo sta prendendo una piega davvero triste… :'( Ridateci Patti Smith, anche in registrata va bene1!

Ore 22.10 – Ed ancora è presto…
Volti distrutti dopo tre giorni di Festival e ancora di più dopo l’intervista alla Ferilli. Confidiamo in una sfuriata comica di Siani, sperando che non venga anestetizzato dall’aria dell’Ariston.

Ore 22.00 – Un Bersani alla genovese, giusto per far male al PD
Samuele Bersani pagato da Feltri porta sul palco Un pallone in duetto con Paolo Rossi, il comico genovese. E se di questi tempi metti assieme Bersani e Genova, non è che sia proprio qualcosa di divertente per il Partito Democratico

Ore 22.00 – Ahhhhhhh era una telepromozione…
Ok scusatemi tutte! Non avevo capito che dovevano fare tutto sto panegirico per arrivare a fare la reclame della nuova serie in cui recita la Ferillona bella nostra! 

Ore 21.55 – Ahò anvedi a sociologa co’ e tette
Ecco l’esclamazione dei romani quando ascoltano le disamine della Ferilli sulla situazione sociale italiana, mentre esce da un negozio di via Condotti con in mano un cadeau di qualche migliaia di euro… e poi… Il Calendario del duemila, di cui vi mostriamo una diapositiva. E per finire: la televisione italiana è la migliore… per cosa??? Dimmi per cosa Sabrina!!! 

Ore 21.50 – Totò con le tette sarebbe stato troppo…
Allora lo dico chiaro e tondo, perché perdere 20 minuti di una serata dedicata alla musica per fare un’intervista sul vuoto pneumatico ad una bella donna, che però non è che abbia fatto dei capolavori nella sua vita! E’ la Ferilli non Sofia Loren. Vangate di populismo e di patriottismo spicciolo e un po’ di tetta morbida in bella mostra, giusto per non notare il viso tipo natura morta. 

Ore 21.45 – Beato chi so fa il sofà
Torna a Sanremo, Sabrina Ferilli, che ha partecipato sotto l’ala protettrice di Pippo Baudo al Sanremo del ’96 nei panni della bruna giunonica, affiancata dall’eterea Valeria Mazza. La performance di quell’anno non è che sia stata memorabile, speriamo che non faccia la fine della Pellegrini, fagocitata dal nulla intorno. Vestito blu elettricista con scollatura generosa, e ovviamente canzuncella romana per farla entrare, ma il microfono sembra non voler assecondare questo momento… Se ci vogliamo soffermare su altri dettagli, il viso della Ferilli non è che sia molto dissimile da quello della Berté o di Brigitte Nielsen, ha un liscio innaturale che la rende davvero “inguardabile”. Basterebbe accettare l’avanzare dell’età, più che farsi “tirare” il viso fino all’inverosimile, anche perché alla fine i maschi preferiscono le morbide e non badano tanto alle rughe… soprattutto se hai quasi 50 anni e lo charme della Ferilli. 

Ore 21.40 – Civello e Michelin due pianoforti e…
…qualcosa di già visto,  l’immagine dei due pianoforti posti di fronte si ripropone ad ogni Sanremo, non si può duettare in maniera elegante in un altro modo?! Sembra proprio di no… La Civello e Francesca Michelin alla prima apparizione importante dopo il successo di X-Factor, avvolgono il teatro con le loro voci suadenti e raffinate, ma è la canzone a non dir nulla e sprecare il talento di queste due belle voci made in Italy. 

Ore 21.35 – Re-re-re-remix…
Di solito il remix si fa qualche mese dopo l’uscita di una canzone per renderla più “appetibile”, ma Gigi D’Alessio e Loredana Berté hanno preferito risparmiare e fare in una sera remix, registrazione del video della canzone, visto il massiccio uso di effetti e di un corpo di ballo, oltre che di DJ Fargetta, capaci di dare una scossa all’Ariston: 10 alla coreografia e al balletto, 8 a Fargetta, 6 alla canzone, 2 allo stile di Loredana Berté, 0 a quello di Giggino che sembrava un membro dei Village People

Ore 21.25 – Momento di ghiaccio
Morandi “stimola” Ivana, ma la bella dell’est non ha certo l’acume e le capacità linguistiche per reggere un bel dialogo, così tutto finisce in un momento che lascia tutti impietriti e infreddoliti.

Ore 21.25 – Che Ivana Mrazova stasera…
Beh, che dire la luce dell’est come la chiama Gianni Morandi, non ha bisogno di spacchi esagerati per bucare lo schermo, camicia e pantalone e grande eleganza, ma si ostina a ridere mostrando le gengive ed emettendo lo stesso suono di un fon rotto! 

Ore 21.25 – 20 minuti “infocati
Il refrain di Morandi per la serata sono i 20 minuti tra Patti Smith e la Foca di Rocco Papaleo, che hanno raccolto 16 milioni di telespettatori. Come se il talento e il carisma di Patti Smith fosse una cosa intangibile, anche in sala stampa in quei 20 minuti nessuno scriveva ed erano tutti in estasi… così come a casa. 

Ore 21.20 – Look & Feel…
In questa quarta serata, finora almeno, sembra che tutti gli artisti abbiano acquisito maggior gusto nello scegliere il proprio abbigliamento, eccetto che per la cravatta di Max Gazzé e la camicia di Curreri… Ah questi duettanti che abbassano la media di charme delle due “big ladies del festival”.

Ore 21.15 – Senza note, sono solo parole…
Nanì me la sono voluta godere appieno per capire se fosse vero amore o un innamoramento temporaneo, ebbene, anche con l’intrusione di Gianluca Grignani, la canzone resta la mia preferita. La voce di Pier Davide Carone non è affatto male, il testo lascia un po’ a desiderare ma nel complesso è una canzone che ti lascia dentro qualcosa. Subito dopo una coppia davvero difficile da descrivere: Dolce Nera e Max Gazzé, potente come sempre la prima, impalpabile il romano…

Ore 21.00 – Sobrietà alla Monti…
Arriva sul palco Rocco Papaleo che porta cravatte azzurri e cappotti governativi a tutti in segno di sobrietà! Poi via al mantra alza lo share abbassa lo spread. Ma arriva subito un po’ di musica a risollevarci l’animo! Sul palco Noemi e Gaetano Curreri in Sono solo parole. Stasera la rossa scarlatta del Festival di Sanremo è vestita in maniera quasi “decente”, ma ci pensa la giacca mimetica anni ’70 di Curreri a rovinare il momento… 

Ore 20.55 – Perché rovinare tutto parlando degli ascolti?
Morandi si sofferma sugli ascolti, sottolineando che il momento più visto è quello de La foca di Rocco Papaleo. Il bello della scorsa serata non sono stati gli ascolti ma il contenuto, perché la qualità paga sempre!

Ore 20.50 – Comincia la quarta serata…
Una ballerina senza braccia un violinista rock ecco come si apre questa quarta serata, la scelta di far ballare questa ragazza sicuramente non passerà priva di strascici polemici, forse è una leggera forzatura, mostrare un’immagine così per i bambini che possono essere davanti alla TV a quest’ora… Si chiama Simona Atzori, e il coraggio che ha deve essere d’esempio per tutti coloro vivono momenti di difficoltà, uno schiaffo all’ipocrisia giustissimo questo, ma forse all’ora sbagliata…

Ore 20.40 – Comincia l’anteprima…
Tutto as usual…  Ma niente anteprima in realtà…

Ore 20.35 – Sostiene Mollica IV
Ivana Mrazova scoop vietato ariston kiss kiss facchinetti radioNessun accenno al possibile blitz di Occupy Sanremo, in rete il video sta girando parecchio e la “minaccia” sembra seria, anche se a me personalmente sa di bufala targata “ricerca di notorietà” (potrebbe essere una trovata di Mascia ex popolo viola). Vedremo se arriveranno i dipendenti de teatro di Roma, oppure, chi altri si presenterà a Sanremo per occupare l’Ariston. Sul balconcino con Mollica ci sono Ivana Mrazova e Gianni Morandi che ripensa alla splendida serata di ieri, dove ha trionfato la musica. E poi via col servizio per i 60 anni di musica di Gianni, in cui tutti canticchiano un pezzo della storia morandiana

Ecco il video “minaccia” di Occupy Sanremo… Teaser della RAI!?
httpv://youtu.be/SEe8NI7BmXM

Ore 20.25 – Spazio ai giovani
Stasera si eleggerà il vincitore tra i 4 giovani rimasti e a supportare la linea verde di questa sera saranno gli One Direction, boyband adorata dai teenager inglesi, che ha esordito in Italia da qualche settimana con l’album Up all night, balzato subito in testa alla classifica FIMI. Anche se nella categoria giovani sembra che il vincitore sia già la star Alessandro Casillo, noto al grande pubblico per la sua partecipazione ad Io Canto, vedremo se alla fine il pubblico sovvertirà questo pronostico.

Ore 20.20 – Tra Siani e realtà…
Il lato divertente di questa sera sarà rappresentato da Alessandro Siani, il comico campano che dopo tanta gavetta è arrivato al successo, grazie soprattutto al film Benvenuti al Sud. Con quell’aria da guascone che nasconde bene l’emozione, certamente Alessandro questa sera ci regalerà qualche sorriso. 

Ore 20.15 – Tutte le anticipazioni sulla quarta serata del Festival di Sanremo
Nell’anteprima per il Tg1 Mollica lancia la serata presentando Sabrina Ferilli super ospite di stasera. Vedremo se ci regalerà qualche emozione extra all’altezza di quelle regalate da Belen. Di sicuro, ci sarà un duetto con Rocco Papaleo. Altro ospite della serata a quanto sembra sarà l’animatore delle polemiche del giorno successivo alla prima puntata cioé Adriano Celentano. Dopo la serata interamente imperniata sulla buona musica di ieri con duetti storici, stasera si ritornerà alla monotonia dei primi due giorni di Festival? Quello che è certo che i numeri dell’Auditel vanno in netto contrasto con la qualità espressa dalla serata di ieri, la migliore rispetto a quelle precedenti. Non resta che attendere qualche altra ora per scoprire se stasera sarà un ritorno al passato, oppure sarà in continuità con ieri sera e con quella qualità (emozionante).

Categorie
Musica & Spettacolo

Sanremo terza serata – In diretta gli aggiornamenti dall’Ariston 16-02

Ore 01.30 – Mi gioco l’ultima…
Con l’esclusione della Fornaciari da domani anche i diabetici potranno guardare tutta una serata di Festival… 

Ore 01.25 – M’illumino di meno…
Buona notte a tutti e ricordate che la giornata appena cominciata è quella del risparmio energetico, votata alla campagna M’illumino di meno, quindi oggi attenzioni a luci, tv e PC accesi inutilmente, risparmiamo energia e salviamo il nostro pianeta. Io, m’illumino di meno 😉

Ore 01.25 – Ivana porta la busta e manda tutti a nanna!
L’Ariston aspetta la busta con all’interno l’esito del televoto. Arriva Ivana con la busta, che però Gianni Morandi decide che non serve! Ed ecco la bella notizia, bentornata Nanì! E ovviamente la seconda riammessa è quella di Giggino, perché quando lui chiama tutta Napoli risponde. Beh, 50 e 50… non ci si può lamentare, l’importante era riportare in gara Carone

Ore 01.20 – The winner is… Patti Smith
Eh beh, quel ciondolare ritmato di teste sulle note di Because the night era un chiaro segno di assenso per Patti Smith, più che per i Marlene Kuntz, sarà che i giornalisti in media sono abbastanza vetusti e Patti Smith è il loro idolo dell’infanzia…

Ore 01.15 – Il vuoto del televuoto…
Che sà da fà per portare a termine questa puntata andata avanti alla grande fino a mezzanotte e mezza, Rocco e Gianni non sanno più che inventarsi. Vediamo Rocco Papaleo che ci racconta… La vita che mi piace fare non è stare qui a giudicarsi, a giudicare…

Ore 01.05 – Un giusto ricordo per Whitney Houston
Morandi ricorda il fantastico bis concesso all’Ariston da Whitney e scatta automatico l’applauso. Andiamo verso la chiusura della serata, tocca ai Marlene Kuntz e tra poco sapremo chi saranno i due ripescati e i due affondati, oltre a conoscere “l’eletto” che mandato in brodo di giugiole la sala stampa.

Ore 01.00 – Gli uccellini, il prato e la figlia dei fiori…
E’ l’una in punto ed E’ grande mistero, come siamo ancora tutti belli svegli e arzilli, sapere che gli ultimi sono i Marlene Kuntz ci tranquillizza. Vediamo se alla Fornaciari è rimasta in canna un po’ di grinta rockkeggiante!

Ore 00.55 – Puoi deglutire tu per me?!
Davanti a questa pubblicità sala stampa in visibilio e lacrime agli occhi…

Ore 00.50 – Non so perché ma sono certa che si salveranno sti due…
Certo sono due grandi nomi della musica italiana, che lo si voglia accettare o meno, ma Respirare non è una canzone da finale di Sanremo: Giggino ci mette la sua voce da ex scugnizzo, Loredana la grinta e un look originale come sempre. Ma forse tra le quattro Carone e Fornaciari meritano maggiore fortuna, spazio ai giovani dunque… Capito televotanti!?

Ore 00.50 – Prima che i Marlene e D’Alessio rovinino tutto vi dico una cosa…
Stasera è stata una bella serata, una serata da Festival della Canzone, con la C maiuscola! Buona musica, grandi ospiti, accoppiate originali e spesso fuori dalla piatta norma musicale cui siamo stati abituati in questi tre giorni. Quindi, magari gli ascolti non saranno un granché ma mentre ieri sera a quest’ora stavo per sentirmi male, stasera sono qui che mi diverto.

Ore 00.45 – Ripescate il soldato Morandi
Arrivato a quest’ora Gianni mostra evidenti segni di cedimento, certo tre sere di Sanremo hanno ammazzato noi qui davanti al PC, figuriamoci chi deve portare avanti lo spettacolo comunque vada… Si parte con il televoto per salvare due degli eliminati di ieri sera. Speriamo Carone abbia una seconda possibilità, Nanì merita davvero!

Ore 00.40 – Una plastica Ivana
La Mrazova sarà pure bella, simpatica, ecc. ecc. ma ballare non è proprio il suo forte… Certo per gli uomini poco importa come si muove, la cosa importante è che sia sul palco. Chi ha capito che ha interpretato con i ballerini il gatto a sette code… riferimento volutamente erotico?!

Ore 00.35 – A chi sarà Affidato il premio?
Gran giurì della sala stampa… Patti Smith o Brian May?! O forse Noa la napoletana? Beh stasera scegliere è proprio dura! Ma il mio amore per i Queen non può che far urlare Brian May forever! E magari ci fa pure Don’t stop me now!

Ore 00.25 – Oh my god…
Dopo la farfalla di Belen, mi sa che dovremmo parlare delle bocce fuori norma di Sarah Jane con la voce da megafono della FIOM, Landini e la Camusso potrebbero assumerla le loro dimostrazioni. Va beh… se mi fa Tracy Chapman, poi mi commuovo che mi ricordo le estati passate in una 126 con la cassetta di Fast Car a palla andando a mare con gli amici (in 7 in una  126 con 40 gradi fuori… non so se rendo l’idea). Lacrimuccia.

Ore 00.25 – Papaleo ti dà sempre una mano
Stasera sul palco c’è un Papaleo più padrone della scena, quasi quasi piacevole… oltre che un po’ ossessivo! Arrivano Noemi e Sarah Jane Morris, o meglio qualcosa di simile al cappellaio matto di Alice nel Paese delle Meraviglie e qualcos’altro di simile a me tra una ventina d’anni, solo che io non ho quella voce da uomo nero che abita in un armadio! Inquietante… 

Ore 00.15 – Sanremo the never ending night
Vedere Dolce Nera sul palco è davvero difficile tanto è magra, vediamo assieme al rapper Professor Green come se la caveranno con la Vita spericolata del buon vecchio Vasco. Nota a margine: la fidanzata del Professore deve essere una che morde, guardate che cicatrice sulla guancia…

Ore 00.10 – Noa canta Murolo
Se non la si conoscesse si potrebbe dire, ascoltandola cantare, che sia nata nei quartieri spagnoli per come interpreta la canzone napoletana. Abbiamo scoperto una nuova Noa stasera a Sanremo.

Ore 23.55 – Noa torna a Surriento…
Con Eugenio Finardi per interpretare Ton’a’Surrient, c’è Noa che si produce in un napoletano da opera con in più la sua consueta forza vocale arricchisce ogni canzone. Finardi tira fuori il suo spirito rokkettaro e si fa una bella cantata all’americana. Evviva la canzone italiana…

Ore 23.55 – Ovazione dell’Ariston per la Berté
Loredana visibilmente commossa per il ricordo della sorella è acclamata dall’intero Teatro e anche Gianni Morandi sottolinea il saluto a Mia Martini. Poi si passa ad un trietto con Macy Gray, che cerca di scappare alla fine… Ma no si deve assumere la responsabilità di quello che ha fatto!

Ore 23.45 – Gray che ci fai lì ti chiederei…
E com’è giusto che sia Loredana Berté rende omaggio a Mia Martina, con Almeno tu nell’universo sicuramente la Berté ci metterà l’anima, confidiamo in Macy Gray e speriamo che Giggino si aggreghi. D’Alessio una canzone non si distrugge così, meno male che ce lo togliamo subito davanti… Forza Loredana, sicuramente Macy ti darà una bella mano!

Ore 23.40 – Il riff di Papaleo guida l’Ariston
Ed in quel caso solo, tu tornerai dal polo… foca… Ritorna a casa foca. Rocco ricogliat’a casa su… La cosa triste è che l’Ariston sembra il Polo Nord!

Ore 23.35 – Rocco-Rocco-Rocco… E Rocco canta!
Papaleo canta il suo capolavoro “Come vivere“. Ma ecco l’uscita di finezza di Gianni, Rocco canterà la foca… Beh, ci manca solo l’entrata trionfale di Belen e dopo il livello sarebbe quello altissimo di una serata da Oscar!

Ore 23.35 – Alle porte del venerdì 17 di un anno bisestile
Si avvicina la mezzanotte e domani per gli scaramantici non sarà semplice anche soltanto uscire di casa, chissà se proprio a Gigi D’Alessio toccherà cantare dopo la mezzanotte… E soprattutto, lo farà o passerà volentieri la mano? 

Ore 23.30 – Dopo 10 ospiti a Sanremo si ricordano di avere una traduttrice…
Brian May lasciato scappare così senza una vera intervista, altri ospiti letteralmente ignorati e alle 23.28 la Rai manda all’Ariston una traduttrice… Wow che tempismo! Because the night… and they sleep…

Ore 23.25 – Patti Smith… è ho detto tutto, altro che Impressioni di settembre
Se i Marlene Kuntz non danno man forte a Patti Smith giuro che cancello il loro numero dal televoto! Anche se il volto di Patti mette un po’ soggezione, la voce è sempre quella della sua Because the night. E dopo vogliamo People have the power! Altrimenti #occupyAriston!

Ore 23.20 – La Mrazova ricorda Laetitia Casta
Una splendida Ivana Mrazova appare sul palco dell’Ariston con una abito Ferré davvero splendido, che lascia ben poco all’immaginazione. Con i suoi 19 anni, quel sorriso e quell’aria un po’ fuori dal mondo, ricorda la Casta che ha affiancato Fabio Fazio nel 1999. Certo Ennio Morriccione non si può sentire, così come la risata e il vocione che a volte tira fuori Ivanka!

Ore 23.15 – E adesso chiudete i microfoni un minuto di silenzio…
Che nessuno osi cancellare questo momento dalle nostre orecchie, adesso Morandi proclama un minuto di silenzio oppure chiudi qui la serata… E comunque… Una domanda in più a Brian May falla!!! Lo paghiamo noi col canone l’interprete, persino volentieri quando ne vale la pena! 

Ore 23.10 – Fornaciari commossa e standing ovation dell’Ariston
Fornaciari in lacrime dopo l’acuto conclusivo e l’assolo di Brian May, certo cantare con un membro di una delle band che hanno scritto la storia della musica mondiale non è cosa da tutti i giorni. Se poi ci regalano un We will rock you… beh… vien giù l’Ariston preceduto dalla sala stampa… 

Ore 23.05 – Mi sa che è finito lo zucchero…
La Fornaciari jr la preferisco in questa interpretazione grintosa, certo deve averla svegliata il fatto di avere alle spalle il chitarrista dei Queen, anche se è inquietante come Telespalla Bob per via dei capelli, che non passano certo inosservati. Brian May con la sua chitarra è imbattibile e I Who Have Nothing è una bella rivisitazione…

Ore 23.00 – Ad ognuno il suo…
E’ previsto un intervento di Napolitano in difesa della canzone napoletana, è palese ha detto il Presidente della Repubblica che questo storpiare le canzoni napoletane è opera di qualche facinoroso leghista!

Ore 22.50 – Al galoppo verso la vittoria Pier Davide!
A Carone e Lucio Dalla assieme al danese Mads Langer, tocca misurarsi con Anim’e Core, che speriamo non si tramuti in Anime e cozze… Lucio Dalla quando si tratta di canzone napoletana è preciso come un orologio svizzero, Carone zoppica un po’, il danese fa la (brutta) copia di Michel Bublé… Mads You’re not alone, ringraziann’a’Dio. Questa canzone non si può sentire così, si segnalano rivolte a Napoli, anche De Magistris sta protestando in maniera vibrante e tutti i pizzaioli del mondo hanno abbassato le saracinesche in segno di lutto…

Ore 22.50 – Rocco ha voglia di cantare… Ricominciamo?
Papaleo butta lì un assolo ed è subito sera… Morandi fa il professore di musica, mostrando come si mette la bocca e sottolinea che adora i gay, perché si sono un po’ incavolati… Bravo Papaleo! Il Festival sono quelle mille persone che dietro le quinte si fanno un culo così, cioè le persone normali!

Ore 22.45 – Avanti il prossimo… Renga lascia!!! Su… su…
Allora spogliati… lo stanno gridando dietro le quinte i vertici Rai ad Ivana, per far alzare lo share e dare alle eminenti testate di gossip della carta stampata e del Web un motivo per parlare della serata di stasera del Festival di Sanremo. Ma Ivana dov’è finita?!

Ore 22.35 – Scarface, tocca a Francesco Renga e Dalma…
El Mundo di Renga e Dalma gira… riempie l’Ariston con acuti e gozzovigliamenti di Renga, mentre Dalma ha quella voce spagnola un po’ da fumatore consumato, un po’ da torero che ha fatto il pieno di testosterone. Certo è che questa canzone in spagnolo e con questa voce ruvida, a tratti da rocker, sembra davvero qualcosa di nuovo. 

Ore 22.30 – Se la Pellegrini prende il sopravvento!
Cioè, questa serata stava prendendo una bella piega, buona musica, qualche ospite di spessore… Invece, adesso siamo incollati qui da 20 minuti a parlare di quello che “non si dice, che porta male” e per vedere trasformato in discoteca il palco dell’Ariston su cui la Pellegrini ha l’eleganza di un bradipo col morbillo…

Ore 22.25 – Allagate l’Ariston!
Sono apparsi i blocchi di partenza, si parla di gare ed Olimpiadi, siamo tornati alla Domenica Sportiva! Forse se si allagasse l’Ariston, Federica sarebbe a suo agio, ma sarebbe certamente il male minore…

Ore 22.20 – Sanremo stile libero…
Compare, finalmente con un vestito degno di una bella ragazza e con corpo di ballo attorno, Federica Pellegrini la campionessa di nuoto. Certo che quest’anno Morandi sta ‘ngrifato proprio! Lei è abituata ad avere tanta acqua e poca gente e a sentire poco… A spalle e braccia Federica rivaleggia con Ivana. Se adesso fanno ballare la Pellegrini svengo… se balla con Morandi abbandono Sanremo!

Ore 22.10 – José facci sognare…
Sentire José Feliciano che fa la sviolinata a Gianni Morandi, non è una scena bellissima, ma poi attacca con l’arpeggio, l’Ariston canta… C’è una bella atmosfera stasera, Morandi se la canta volentieri, Arisa si eclissa e Feliciano guida la truppa. Eh ratatatatatataatata…

Ore 22.05 – Il ripescaggio… salverà Carone?
Stasera, più tardi, si potranno salvare due dei quattro eliminati di ieri sera. Chissà se Nanì ce la farà, certo è che nelle radio sta spopolando e la critica unanime la giudica una bella canzone, e questa volta voglio proprio unirmi alla critica. Spunta Arisa… sexy! Che novità questa sera! Vestitino corto da far impallidire la farfalla di Belen! Meno male, che per cantare non ci vuole buon gusto, Jose Feliciano non può vedere Arisa… ha la fortuna di poterla solo ascoltare cantare. Che sarà… che sarà… che sarà…

Ore 22.00 – Eh zompettiamo un po’… 
Dopo la monotonia delle scorse serate, stasera sembra quasi una serata da MTV Music Awards, artisti che cantano senza banali interruzioni e siparietti. Gary Go ci dà dentro ed Emma gli sta dietro alla grande. Wonderful

Ore 21.55 – Emma ha tolto solo la giacca?
Emma si presenta sul palco con Gary Go  e con il top che aveva ieri sotto la giacca, se non erro… La coppia dovrebbe essere compatibile, vediamo se Il Paradiso ci farà restare in estasi, di fronte a quella che sarà la vincitrice di Sanremo almeno a sentire i giornalisti che di musica ne capiscono e i ragazzini che l’hanno portata al successo. Dirà grazie Amici con la statuetta in mano!? Ops, Emma ha sbagliato il tempo, colpa della pettinatura che fa interferenza… 

Ore 21.55 – Per un attimo ho visto papi sul palco dell’Ariston
Lo dico senza malizia, se possibile, Al Jarreau e le sue attenzione per la bella Ivana mi hanno ricordato alcuni atteggiamenti del nostro ex-premier… Tutta colpa del vestito rosso, della scollatura e di tutto il resto… 

Ore 21.50 – Cosa accadrà? Co-sa-accadrà?
Parafrasando una splendida canzone italiana, La stella della Senna, cosa accadrà stasera? Possibile che domani tutti saranno costretti semplicemente a parlare di musica? La farfalla è volata via, il molleggiato va oleato in attesa di sabato e chi farà la gaffe gisuto per alimentare il dibattito domani?! 

Ore 21.45 – Morandi s’impappina, ma è tutto un Amarcord

Morandi non sa se mandare un SMS o telefonare per sostenere le popolazioni colpite dall’alluvione , nel frattempo gli stacchetti impazziscono e arrivano i Matia Bazar con Al Jarreau, sarà sicuramente un’interpretazione elegante. Ok, la canzone si chiama Speak Softly Love, ma la cantante dei Matia Bazar l’ha presa proprio alla lettera. Mentre la voce di Al Jarreau impreziosisce questo momento. 

Ore 21.40 – Grandi voci…
Dopo l’esibizione di Goran Bregovic, l’arrivo sul palco di Nina e Skye ha chiuso questi 10 minuti di ottima musica, e il Festival ne sta guadagnando anche a livello di ritmo, quando si dice che la musica parla… E adesso godiamoci questa versione di Rome wasn’t build in a day tutta per noi italiani da parte di Skye… You&me… Walking free in harmony… 

Ore 21.35 – Nina metti un po’ di pepe a Sanremo!
Chissà se alla fine di questa performance potremo gridare che queste due artiste sono state Grande, grande, grandeNina Zilli e Skye dei Morcheeba in Never, never, never, le due voci legano alla grandissima e sentire Nina Zilli ricorda non poco la voce di Mina. Voci potenti e calde che si intrecciano quelle di queste due anime soul. Certo il look di entrambe non è il massimo, ma se chiudiamo gli occhi e ci lasciamo cullare dalle loro voci… Beh… questa è buona musica…

Ore 21.20 – Romagna mia… la regina delle canzone da balera
Parola d’ordine tagli, da tre donne ad una, tagliamo le corde dell’arpa e poi anche qualche falange a Morandi, Papaleo ognitanto sa far ridere e riflettere. Tocca a Samuele Bersani che canterà con Goran Bregovic, ascoltando le note della colonna sonora de “il Postino” come non pensare al grande Massimo Troisi?! E via con la canzone da balera di Casadei. Questa versione molto balcanica, quasi “zigana” è piacevole, almeno ci fa divertire un po’!

Ore 21.10 – Apre la serata Io che non vivo di Pino Donaggio… remix
Sul palco salgono Shaggy con petto in vista e camicia bianca assieme a Chiara Civello in vestito rosso niente male, con tanto di scollatura vertiginosa. Si comincia con You Don’T Have To Say You Love Me, che all’inizio sembra proprio Boombastic e poco altro… Non vorrei che abbiano approfittato di Sanremo per storpiare le canzoni storiche della musica italiana. No sembra fosse solo una sorta di intro… Ed ecco partire la versione di Io che non vivo… rivisitata in cui Shaggy grugnisce meglio di un cinghialetto appena svezzato… brrr La vera star sembra proprio la Civello! Donaggio, secondo me, non è che gradisca molto…

Ore 21.05 – Cosa non si farebbe per una copertina?
Papaleo chiede ai giornalisti cosa deve fare per guadagnarsi una copertina e si dice pronto a fare qualsiasi cosa, ma la gag non entusiasma nessuno. Ivana indossa uno splendido vestito rosso con spacco alla Belen, potremmo dire, che mette in mostra lo splendido fisico della giovane Ceca. 

Ore 21.00 – Viva l’Italia nel mondo… se canta bene
Un premio del maestro orafo Affidato di Crotone, sarà il premio per la coppia che la critica intenderà premiare, ringraziamento per tutte le case discografiche che hanno contribuito a questa serata, davvero eccezionale visti i nomi che saliranno sul palco. E poi spazio a Rocco Papaleo e alla statuaria Ivana Mrazova. Rocco si presenta finalmente senza cappotto e tira fuori un’edizione speciale del Taim con in copertina il faccione di Rocco: Can this man save Sanremo? La risposta è dentro di te, e però è sbagliata direbbe il grande Corrado Guzzanti

Ore 20.55 – Viva l’Italia nel mondo… se canta bene
Morandi con un po’ di emozione ricorda Bigazzi e Claudio Villa, oltre al suo Sanremo vinto assieme a Tozzi e Ruggeri con Si può dare di più! Poi “coccodrillo” dei quattro che sono stati eliminati ieri dalla giuria demoscopica. E via verso la musica di questa serata, che sembra avere uno spirito differente, meno spettacolo, meno parole e più musica…

Ore 20.45 – Apre la serata la protagonista del Festival: la musica italiana
Noti da grandi canzoni italiane ed ecco che appare e canta Gianni Morandi, al centro della serata la grande musica italiana e il mattatore di Sanremo non si tira indietro duettando persino con Frank Sinatra (virtualmente). E poi eccolo esibirsi in un medley di canzoni che parlano del nostro Paese… Beh sembra che l’aria sia  cambiata!

Ore 20.40 – Comincia la serata della Musica
No, la maiuscola non è un refuso per questa serata che vedrà protagonisti artisti internazionali di grande spessore. Video di apertura affidato a Rocco Papaleo che chiama la mamma, che purtroppo non guarda Sanremo e preferisce andare a ballare! Le clip sembrano la brutta copia di quelle di Zoro

Ore 20.40 – Chi sarà ad aprire le danze in questa terza serata?
Cresce l’attesa per questa terza serata, soprattutto per capire come inizierà, perché non essendo “programmati” comici, almeno l’anteprima questa sera non sarà allineata con quella delle altre serate, guidata da Luca e Paolo e da I soliti idioti

Ore 20.30 – Alle porte di una serata, che potrebbe essere degna di esser gustata
Mollica presenta Federica Pellegrini, che esordisce a Sanremo, ma la vera notizia è quella che anche stasera assieme a Ivana ci potrebbero essere (a sorpresa) sia Belen che Elisabetta Canalis. E se ce ne fosse stato bisogno anche la Pellegrini fa il tifo per la super favorita Emma Marrone. Domanda di rito sulla preparazione per le Olimpiadi, che prevede minimo 20 vasche sul palcoscenico dell’Ariston! Almeno Federica promette di non cantare perché completamente stonata!

Ore 20.20 – Sostiene Mollica…
Anche questa sera il TG1 dopo una valanga di notizie politiche, tra cui spicca l’introduzione dell’ICI per gli esercizi “commerciali” della Chiesa, dà ampio spazio e lancia la terza serata del Festival di Sanremo. Annuncio ufficiale che sabato sul palco ci sarà di nuovo Celentano. Mollica da vero uomo d’azienda tira la volata al suo direttore e a Marano super commissario del Festival e alle loro dichiarazioni di rito. Tutti giocano sulla presenza di Celentano come ancora di salvezza, siamo messi bene. Morandi canterà Modugno e Bigazzi a quanto pare, quindi farà quello che sa far meglio! Insomma, stasera potremmo assistere ad una vera saluta di musica. 

Ore 19.20 – Tutte le anticipazioni sulla terza serata del Festival di Sanremo
Stasera si preannuncia una serata eccezionale dal punto di vista musicale, così come dovrebbe essere ogni sera in un evento come il Festival di Sanremo. Grandi canzoni reinterpretate, grandi ospiti internazionali che sicuramente regaleranno performance memorabili e poi tutti i big che abbiamo visto nelle precedenti serate. Al momento, non sono trapelate informazioni su ospiti “di spettacolo”, per intenderci niente comici alla Luca e Paolo. Sul palco salirà la nuotatrice Federica Pellegrini, senza il suo amato Magnini, ma non si sa ancora cosa farà all’Ariston, sembra ci sarà anche la mamma… Vedremo se sarà una morbosa intervista sul suo iper chiacchierato e ormai noto amore con Magnini, oppure, se la nuotatrice ci regalerà qualcosa di imprevisto. Stasera il palcoscenico sarà quasi totalmente delle zinne di Ivana, ops, volevo dire di Ivana Mrazeva che dopo aver messo le cose in chiaro ieri sera, cercherà di farsi valere e di far dimenticare Elisabetta Canalis, ma soprattutto la farfalla di Belen, che ha fatto parlare di sé per tutta la giornata, facendo passare in secondo piano gli ascolti in calo rispetto non solo alla prima serata da record, ma alla passata edizione del Festival della canzone. Come avevamo detto nel corso della diretta di ieri sera “lo slip” forse a conchiglia c’era, quello che è certo, è che Belen sfidata dalla statuaria bellezza dell’est ha voluto mostrare (per la gioia degli uomini) proprio tutto il meglio di sé. Non ci sarà nemmeno Adriano Celentano, che ha annullato la sua conferenza stampa di domani, in cui doveva essere scortato da Morandi e Mazza e probabilmente messo in mezzo per delle “scuse indirette”, ma il molleggiato che non è fesso ha declinato il gentile invito. 

Ore 19.15 – Elenco dei duetti della terza serata
Ecco tutti i duetti che ascolteremo questa sera all’Ariston di Sanremo. Sicuramente la terza serata del Festival è una delle più attese, visti i big internazionali che affiancheranno gli artisti che abbiamo ascoltato mercoledì e martedì, per delle interpretazioni uniche di alcuni pezzi che hanno fatto grande la canzone italiana.

Que Serà Arisa e Josè Feliciano

My Sweet Romagna Samuele Bersani e Goran Bregovic

You Don’T Have To Say You Love Me Chiara Civello e Shaggy

My life is mine Dolcenera e Professor Green

Flame Gigi D’Alessio Loredana Berté e Macy Gray

Anema e core Lucio Dalla Pier Davide Carone e Mads Langers

Surrender Eugenio Finardi e Noa

I Who Have Nothing Irene Fornaciari e Brian May

The World Became The World Marlene Kuntz e Patti Smith

If Paradise Is Half As Nice Emma Marrone e Gary Go

Speak Softly Love Matia Bazar e Al Jarreau

To Feel In Love Noemi e Sarah Jane Morris

El Mundo Francesco Renga e Sergio Dalma

Never Never Never Nina Zilli e Skye (Morcheeba)