Categorie
Bellezza & Salute

Maniglie dell’amore: no agli esercizi addominali, si a corsa e bici

Ognuno distribuisce il grasso corporeo in diversi punti e ciò dipende dalla genetica: l’eccesso di adipe può concentrarsi sulla pancia, cosce, glutei o sui fianchi, dando origine alle cosiddette  e imbarazzanti “maniglie dell’amore”.

Fortunatamente, non è complicato sbarazzarsi di loro: ciò richiede tempo e dedizione. Ecco dei semplici consigli da seguire:

  1. porre attenzione alla propria alimentazione: prendi nota di quello che mangi in una settimana normale; un registro dietetico ti renderà più consapevole del tuo stile di vita e ti aiuterà a migliorarlo. Le maniglie dell’amore non scompaiono, così, da un giorno all’altro: un cambiamento nell’alimentazione è la giusta soluzione;
  2. biciclettacomprare alimenti ipocalorici e con pochi grassi: le calorie in eccesso si tramutano in grasso localizzato;
  3. fare attività fisica regolarmente: focalizzarsi, soprattutto, su esercizi aerobici, come la bicicletta e la corsa. Gli esercizi anaerobici, come quelli per gli addominali, sono mirati ai muscoli, ma non al grasso;
  4. bere tè verde giornalmente: questa bevanda deve sostituire eventuali bibite gassose o zuccherate. Non solo il tè verde è ricco di antiossidanti, ma anche di catechine, ottimi per ridurre i depositi di grasso;
  5. prendere 2 cucchiai di aceto di sidro di mele al giorno, durante gli allenamenti, e come componente di una dieta ipocalorica. Questo espediente vi aiuterà a sopprimere l’appetito, in modo sano, contrastando più facilmente le tentazioni.
Categorie
Bellezza & Salute

Corsa ed asma: 6 consigli per gli asmatici che vogliono fare footing

La corsa e l’asma sembrano due cose totalmente separate, ma Paula Radcliffe, che mantiene il record mondiale nella corsa, è la prova evidente che è possibile per gli asmatici fare sport intensivi come la corsa, dal momento che sin da piccola soffriva di asma.

Bill Roberts, direttore medico della scuola medica all’Università del Minnesota a St. Paul, offre sei consigli preziosi per i corridori, come lui, che soffrono di asma:

  1. bisogna essere sicuri che sia asma: solo perché si tossisce o si respira affannosamente, non significa che si abbia l’asma. Il dottor Roberts afferma: “ci sono varie cose che possono somigliare all’asma, la più comune è la disfunzione delle corde vocali”. Bisogna avere la diagnosi di uno specialista, prima di seguire il giusto trattamento;
  2. prendere le proprie medicine: i giusti medicinali per l’asma rilassano i muscoli della via respiratoria. Quando i muscoli sono contratti, gli asmatici presentano il respiro affannoso, tosse e difficoltà respiratorie. Roberts afferma che i medicinali a rapido sollievo, come gli inalatori, possono essere efficaci nella prevenzione di attacchi d’asma. Prima di correre è raccomandabile prendere una dose del medicinale. Se si ha l’asma cronica, si ha bisogno di steroidi inalatori;
  3. scaldarsi prima di correre: la chiave è scaldarsi asma consigli corsa prevenire attacchi primavera pollineabbastanza bene prima di correre. Roberts suggerisce che bisogna correre per pochi minuti e fare diversi scatti brevi e faticosi;
  4. proteggersi dal polline: l’allergia al polline può causare i sintomi dell’asma, perciò è meglio allenarsi la mattina presto, quando il polline nell’aria è in bassa quantità.
  5. coprire il viso: gli asmatici spesso tossiscono quando corrono con fredde temperature. Respirare aria fredda e secca causa un broncospasmo. Roberts suggerisce di coprire il naso e la bocca mentre si corre, così l’aria umida che si espira aiuterà ad umidificare l’aria che si aspira;
  6. essere intelligenti: bisogna portare con sé, sempre, il proprio inalatore; parlare con il dottore e seguire con lui un programma che permetta di correre senza preoccupazioni.
Categorie
Bellezza & Salute

Footing: un toccasana per il fisico e per il nostro benessere

Aiuta la circolazione, abbassa la quantità di zuccheri nel sangue, incrementa il buon umore e fa perdere peso; sono questi i lati positivi riscontrati in chi, almeno un’ora al giorno, si dedica alla “corsetta”.

Le temperature primaverili permettono di passare maggior tempo all’aria aperta, saremo così incentivati a smaltire i chili di troppo accumulati durante la stagione fredda e a mantenere ben allenato il nostro corpo.

Organizzarsi con un’amica può rendere il tutto ancora più motivante; trascorrere delle ore fuori, per dedicarsi insieme alla silhouette, aiuta a rafforzare il rapporto e a distendere i nervi. I risultati sono da subito evidenti. Per chi è fermo da un po’ e consigliabile iniziare con delle camminate a passo celere e aumentare poco a poco il ritmo, intervallando la corsa con lo stretching e con qualche serie di respirazione libera e tranquilla.

Quest’ultima è fondamentale per chi pratica il footing, non bisogna mai trattenere il respiro in quanto il sistema respiratorio è direttamente  collegato a quello  della circolazione. La posizione assunta dal corpo deve permettere una corretta respirazione ed è anche per questo che una buona ossigenazione attenua lo stato di tensione dell’atleta.

È scientificamente provato che la corsa, footing corsetta mantenersi in forma corsacosì come tutte le attività che prevedono il dispendio di ossigeno da parte dei muscoli, migliori l’efficienza dell’apparato cardiovascolare. Si riscontra un immediato incremento della ventilazione e del volume d’aria introdotto nei polmoni; i muscoli entrano in iperattività grazie al movimento e il cuore aumenta la sua portata per via della massiccia richiesta di ossigeno da parte di tutta la muscolatura del corpo.

Ricordate inoltre di dedicare, almeno i dieci minuti antecedenti all’allenamento, allo stretching preparando così i muscoli alla corsa e se avete intenzione di superare la mezz’ora di allenamento, abbiate l’accortezza di portarvi dietro una bottiglietta d’acqua, poiché sarete costretti ad un eccessivo dispendio di liquidi.

Il footing è una vera e propria filosofia di vita; allenarvi costantemente 2-3 volte a settimana vi aiuterà a tonificare il corpo, a perdere i chili di troppo e a mettervi di buon umore!