Categorie
Gossip

Carla Bruni al mare senza Nicholas Sarkozy: aria di crisi o voglia di vacanze separate?

La bella ex modella ed ex premier dame Carla Bruni è stata fotografata in vacanza a Cap Nègre mentre era in spiaggia con gli amici. La cosa strana, prontamente notata dai tabloid, è che accanto a Carla non c’era traccia del marito, l’ex primo ministro francese Nicholas Sarkozy, anche lui in vacanza ma apparentemente lontano dalla moglie.

Dopo le numerose alterne voci di una crisi di coppia, adesso i due sembrano fare vacanze separate, anche se si può benissimo ipotizzare una giornata al mare sulla spiaggia nella località vicino Saint Tropez per la Bruni, mentre Nicolas è rimasto a casa a riposarsi.

Occhialoni scuri, micro bikini bianco, pinne per fare una bella nuotata e via giù dalle scure rocce vulcaniche per la scaletta nel mare blu della costa francese, la signora Sarkozy è sorridente e rilassata.

Carla appare come al solito in forma: alta, slanciata e Carla Brunielegante sembra non accusare il passare degli anni e soprattutto questa volta mostra un bel sorriso disteso, molto lontano dall’aspetto artificioso che aveva qualche tempo fa, quando appariva tesa e dal volto tirato, forse uscita troppo presto in pubblico dopo un appuntamento con il suo chirurgo e la dose periodica di botox.

Categorie
Gossip

Carla Bruni e Sarkozy: in vacanza insieme ma separati

Siamo già entrati nel mese di agosto e ormai, quasi per tutti, è tempo di vacanze! Ormai, in giro per le spiagge, si trovano facilmente vip, calciatori, politici e quant’altro e sulla Costa Azzurra non si possono non trovare Carla Bruni e Nicolas Sarkozy.

Vacanze al mare anche per l’ex Presidente francese Nicolas Sarkozy e l’ex first lady Carla Bruni, che si stanno godendo relax e sole sulla Costa Azzurra e precisamente a Cap Negre. La coppia, sta passando questi giorni di vacanza insieme, continuando a Carla-Bruni-Sarkozy-31smentire tutte le voci che avrebbero voluto che la Bruni abbandonasse Nicolas dopo la sua non elezione alla presidenza della Francia; nonostante ciò, però, le vacanze vengono condotte da separati, in quanto, a quanto pare, ognuno ha hobby diversi.

Mentre, infatti, l’ex presidente sene va in giro per la Costa in bicicletta, con tanto di tuta e bici professionale, caschetto e scarpette ad hoc, quasi come se si stesse allenando per il prossimo Tour de France, la Bruni preferisce il mare e, armata di pinne e occhialini, con indosso un costume bianco decisamente casto, sguazza nell’acqua ci Cap Negre in compagnia di amici.

E’ anche giusto che ognuno abbia i propri hobby da coltivare con i relativi propri spazi.

Categorie
Sanremo 2013

Luciana Littizzetto e Carla Bruni: il video del duetto a Sanremo 2013

Luciana Littizzetto si dimostra essere forse la vera protagonista di questo Festival di Sanremo (come già vi abbiamo detto qui: Littizzetto regina di Sanremo 2013).

Fra battute, interventi sempre azzeccati e grande ilarità, la Lucianina nazionale in questo Sanremo sta mostrando un’enorme abilità nel condurre accanto a Fazio. Un Festival che per lei arriverà certamente come consacrazione fra i personaggi della Tv italiana e, perchè no, anche come presentatrice.

E fra tanti momenti del Festiva di quest’anno che stanno facendo girare la testa agli italiani e di cui tutti stanno parlando, al centro c’è certamente il duetto con Carla Bruni. Il brano cantato ieri sera con l’ex premier dame sta facendo il giro non solo d’italia, ma del Web intero, riscontrando pareri positivi sia sui social network che sui blog.

E allora perchè anche qui non parlarne luciana littizzetto carla bruni duetto sanremo 2013a piene lettere? Beh… a noi l’irriverente canzone di Luciana Littizzetto è piaciuta e, a dirla tutta, anche più di quelle cantate dalla stessa Carlà… ma questa, infondo, è un’altra storia.

E allora non resta che lasciarvi al video del duetto firmato Luciana Littizzetto e Carla Bruni… buon ascolto!

httpv://www.youtube.com/watch?v=aq-pFpEk1CY

Categorie
Sanremo 2013

Luciana Littizzetto su Carla Bruni: ha più culo che anima! Ma poi parte il duetto

Sanremo 2013 in questa seconda puntata è pienamente nel segno dell’irriverenza con la brava Luciana Littizzetto.

E fra le tante battute sugli ospiti, è forse con Carla Bruni che la Littizzetto dà il meglio di sé (almeno per ora), sfoggiando una serie di battute da compilation e da record.

Una volta terminata la presentazione e la prima canzone di Carlà, Luciana si avventura in una serie di paragoni fra la normale vita di una donna e quella della bella ex modella. E proprio al termine dei suoi mille e uno paragoni, la Littizzetto chiude dicendo: “ha più culo che anima“.

Beh… certamente Carla Bruni è una donna che ha avuto molta fortuna nella vita, ma chissà come verrà presa domani dai giornali questa sua affermazione… staremo a vedere. Certo duetto carla bruni littizzettola Littizzetto è stata molto simpatica e a noi è piaciuta molto.

Tuttavia al termine del botta e risposta, come se nulla fosse accaduto, Luciana e Carlà si siedono sul palco e insieme iniziano un duetto.

Grande Luciana… ancora una volta… grande Luciana!

Categorie
Gossip

Carla Bruni rivela: con Sarkozy sesso di qualità

L’ex premiere dame, Carla Bruni, a distanza di quasi 7 mesi torna sulle scene e lo fa conquistando la copertina del mensile Vogue.

Da quando il 6 maggio Francois Hollande ha preso il posto di Nicolas Sarkozy alla presidenza della Repubblica francese, la stampa e i riflettori hanno trascurato la cantautrice italo-francese; fino a questa settimana però. Carla Bruni ha, infatti, deciso di raccontarsi in un’intervista concessa al celebre magazine, rivelando anche non pochi particolari sulla sua vita privata.

La Bruni racconta il suo primo incontro con il suo Nicolas e parla di un vero e proprio colpo di fulmine; “è stato un colpo di fulmine. Il fatto che fosse presidente era irrilevante… Quello che mi ha colpito erano le sue mani, come si muoveva, il suo modo di parlare”, le testuali parole. Carla aggiunge, poi, di essere diventata una vera donna proprio grazie a suo marito, affermando “Sono felice con il mio Carla Bruniuomo. È sicuramente un uomo con il quale sono diventata molto più donna. Perché ha divorato il piccolo ragazzo che era in me”.

Ma ecco che l’intervista, ad un certo punto, si fa un po’ più piccante e l’ex premier dame ci parla anche del sesso tra lei e suo marito, definendolo “di qualità”. La Bruni racconta “il piacere, non solo del sesso, quello della vita, migliora con l’età. È più sofisticato. Non è tanto legato alla quantità ma piuttosto alla qualità”.

L’ex Presidente francese non può che ritenersi soddisfatto delle parole riserbategli dalla sua compagna.

Categorie
Da DNA a donna

Carla Bruni e il femminismo: Non sono per niente una femminista

Per le donne della mia generazione non c’è stato bisogno del femminismo … Ci sono state delle pioniere che hanno aperto la strada per noi. Non sono per niente una femminista. Al contrario, sono una vera borghese”. Una provocazione? Una frase buttata lì a caso? Un pensiero ragionato? Non sappiamo cosa abbia voluto dire di preciso con questa frase, ma è certo che Carla Bruni stia facendo discutere e in alcuni casi anche arrabbiare.

La pietra dello scandalo la dichiarazione di cui sopra rilasciata a Vogue Francia di questo mese, su cui Carla campeggia in tutto il suo (ritoccato o meno) splendore. E se una volta si partiva da casa con la propria cassettina di pomodori marci per andare ad inveire contro i “potenti” adesso il mezzo privilegiato per esprimere il proprio dissenso è diventato Twitter.

Tantissimi commenti di disprezzo e disaccordo sono stati cinguettati sul popolare social network su iniziativa del gruppo femminista francese “Osez le feminisme!” che ha invitato il pubblico a commentare la dichiarazione della Bruni tramite l’hashtag #ChereCarlaBruni (Cara Carla Bruni). Tanti i commenti duri e decisi, qualcuno offensivo della persona, qualche altro solamente lucido e terribile, come “75.000 donne stuprate nelle metropoli di Francia in un anno sono sufficienti per convincermi che la mia generazione ha bisogno del femminismo”.

Fatto sta che la Bruni ha fatto di nuovo Carla Bruni femminismo twitterparlare di sé, e non in maniera lusinghiera! Un polverone così alto che anche Najat Belkacem-Vallaud, portavoce del governo francese e ministro dei diritti delle donne, si è sentita in dovere di commentare la dichiarazione affermando che il femminismo non è più l’affermazione di un sesso sull’altro, ma una lotta per l’uguaglianza e la parità, concezione che forse non è del tutto accettata né da una parte né dall’altra.

Ovviamente la risposta ufficiale di Carla non si è fatta attendere, e così la cantante/attrice/premiere dame/modella ha prontamente dichiarato a Elle, stando a quanto riporta Rainews24.it, che la sua affermazione non era volutamente offensiva, semplicemente con essa palesava il suo pensiero di non “sentire la necessità di essere femminista”. Tutto ciò che vuol dire il femminismo per lei è semplicemente la libertà della donna, cosa che per lei sembra funzionare alla grande.

Per cercare di compensare una gaffe fatta forse inconsapevolmente, la Bruni ha poi dichiarato di essersi impegnata da tempo in altre campagne umanitarie, come la lotta contro l’Aids e il sostegno all’accesso alla cultura per tutti. Come a dire, se faccio del bene in altri ambiti, non posso occuparmi anche delle lotte del femminismo!

Categorie
Arte e Cultura

Statue: dalle cere di Madame Tussauds a quelle erotiche di Rosario Dawson

E’ cosa nota l’importanza simbolica delle statue nella storia, e molte hanno contraddistinto epoche e popolazioni. Tant’è che ancora molte le ammiriamo e siamo disposti a fare lunghe file pur di vederle. Così sull’onda dell’affaire Carla Bruni, abbiamo deciso di fare una ricerca su alcune discusse statue “edificate” negli ultimi anni. In modo particolare ci siamo interessate alle statue che raffigurino star o ideate da personaggi famosi. Ecco a voi una carrellata di quanto abbiamo scoperto…

Carla Bruni

carla bruni statua parigiE’ polemica accesa in un paese della provincia parigina. Infatti, il sindaco di Nogent-sur Marne, Jacques JP Martin, membro dell’Ump (il partito del presidente Sarkozy), ha avuto l’idea di immortalare la “premiere dame de France” Carla Bruni, con una statua in bronzo alta più di 2 metri, e chiedere ai locali contribuenti di finanziare il progetto per la modica cifra di 40.000 euro (il valore complessivo è il doppio).

La statua è affidata alle mani sapienti della scultrice Elisabeth Cibot, e riprenderebbe l’affascinante Carlà nelle insolite vesti di un’operaia, con tanto di tuta da lavoro. Tutto questo in memoria delle “plumassieres”, le vecchie materassaie del luogo, in gran parte di origine italiana, che lavoravano le piume a Nogent-sur-Marne.

Proprio a pochi mesi dalle prossime presidenziali forse non era il caso di alzare tutta questa polvere, ma Sarkozy punta ad essere rieletto quindi ha provato la carta dell’attaccamento alla patria ed alle sue patriote. Carta che al momento gli si sta ritorcendo contro.

Marilyn Monroe

statua marilyn monroeUna gigantesca statua di Marilyn Monroe la troviamo nella Pioneer Court di Chicago.

La Monroe è nella sua famosa posa, in piedi sopra una grata della metropolitana disegnata sulla base della statua, con la gonna che vola come nello storico film del 1955 Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder.

La scultura è stata creata da Seward Johnson, col nome “Forever Marilyn”, rimarrà in mostra fino a primavera 2012. Pesa 15 tonnellate, è fatta in acciaio e alluminio, ed è alta 9 metri.

Manuela Arcuri

PORTO CESAREO- MANUELA ARCURIUn paio di anni fa, la statua della bella attrice di Latina, era stata rimossa da Porto Cesareo (Salento, Puglia) perché si vociferava che le donne del posto erano stufe di sopportare gli sguardi trasognanti dei mariti ogni volta che passavano davanti la scultura.

La scorsa estate, invece, è stata riportata al suo posto e la giunta comunale ha organizzato una seconda inaugurazione (con la speranza che sia più fortunata della prima).

Per l’occasione, un pasticcere della zona, si è sbizzarrito tra creme e decorazioni, ed ha creato una torta dedicata al lato “b” della burrosa Manuela, che lo ha assaggiato senza farselo ripetere due volte trovandolo squisito.

Rosario Dawson

Misting Vagina by Rosario DawsonLa star Hollywoodiana, Rosario Dawson, nel 2011 ha partecipato per la sua quinta volta ormai, al “Burning Man”, il festival alternativo dedicato alla creatività e alla libera espressione, che si svolge nel Black Rock Desert, nel Nevada.

La sensuale Rosario è un’appassionata di sculture erotiche, e proprio in quell’occasione ha presentato una delle sue opere. Porta il nome di Misting Vagina ed è un’enorme vagina, con tanto di spermatozoi ed in cui le persone possono entrare e fare un breve tour, da cui fuoriesce una leggera nebbia aromatizzata alla rosa.

Avrebbe voluto creare anche uno scivolo gigante a forma di pene che schizzasse direttamente le persone in tour nella vagina, ma era troppo complicato…

Kate Moss

KATE MOSSLo scorso ottobre è stata venduta la statua dorata raffigurante la modella Kate Moss, in una posa a dir poco stravagante. Il tutto per la modica cifra di 900.000 dollari.

L’asta è stata organizzata da Sotheby’s a Londra, e gli esperti del settore avevano stimato la statuetta dell’artista Marc Quinn, che prende il nome di “Microcosmos (Siren)” tra i 777 mila ed 1 milione di dollari.

La statua è certamente originale, non c’è che dire, chissà che ne penserà la stessa Kate…

Barbie

barbieBusti e mezzibusti non solo di personaggi reali. Anche la bambola più famosa al mondo ha ottenuto il suo posto dorato nella storia dell’arte.

Non solo ha preso il posto della Statua della Libertà, proprio nel 2011 che quella originale ha compiuto la bellezza di 125 anni, ma per il 50° anniversario della bambola, l’artista francese Jocelyn Grivaud, ha creato una vera e propria collezione che porta il nome di “Barbie Poupée” composta da riproduzioni di sculture, scatti fotografici, dipinti e scene di famosissimi film, tutte riportanti il celebre corpicino di plastica.

Madame Tussauds

Madame Tussauds Unveils Its Latest Figure - Taylor LautnerFibrillazione e file lunghissime alla presentazione dell’attesissima statua di Taylor Lautner al famoso museo di Madame Tussauds a Londra, tenutasi soltanto il mese scorso. Tantissime fan si sono accalcate fin dalle prime ore del mattino solo per ammirare il loro idolo, scattare una foto e… votare il preferito.

Infatti, la statua di Lautner è posizionata proprio accanto a quella del collega e rivale in amore (sono al cinema) Robert Pattinson, e Madame Tussauds ha lanciato un vero e proprio concorso che le fans non si sono lasciate sfuggire: chi sarà tra i due, colui che guadagnerà il titolo di “Re di Cuori”?

L’attore che si aggiudicherà il titolo tanto ambito, avrà la possibilità di restare nell’area VIP per tutto il 2012, mentre all’altro verrà trovata una nuova collocazione.