Categorie
Cinema

Rai e Airc unite per la lotta al cancro

Rai e Airc (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) si uniscono anche quest’anno, come di consueto, per rinnovare il loro impegno congiunto nella lotta contro il cancro: una settimana, precisamente da lunedì 7 a domenica 13 novembre, di appuntamenti e di dibattiti sullo stato dell’arte e della ricerca contro uno dei mali che affligge maggiormente la popolazione mondiale, per il quale purtroppo non esistono ancora cura efficaci al 100 %. Madrina d’eccezione dell’edizione 2011, Antonella Clerici.

AircRicchissima, in tal senso, la programmazione Rai durante l’arco della giornata. Si parte con la rubrica fissa di Unomattina e La vita in diretta, fino ad arrivare al sostegno di alcune trasmissioni tramite le informazioni di divulgazione ai telespettatori: è il caso di L’Italia sul 2, Occhio alla spesa, Linea verde, I fatti vostri, Geo&Geo, Agorà, Apprescindere, per arrivare ai programmi di access prime timeL’Eredità, I Soliti Ignoti –, di prime time quali Verdetto finale e Chi l’ha visto?, e di seconda serata con Porta a Porta.

Interessanti, inoltre, le iniziative mirate di alcune trasmissioni, prima fra tutte La prova del cuoco, che presenterà agli spettatori dei menù anti-cancro, un misto di educazione alimentare e sensibilizzazione alla tematica oggetto della raccolta fondi. Anche la Radio, infine, si occuperà di porre l’accento sull’attività dell’Airc e degli istituti che fanno regolarmente ricerca sul cancro, dando spazio ai protagonisti all’interno dei palinsesti di Radio1, Radio2 e Radio3 ed Isoradio.

Durante la Giornata per la ricerca sul cancro, infine, non sarà solo la madrina Clerici a prestare il volto alla manifestazione, ma ci saranno anche quelli di altrettanti volti noti del mondo dell’entertainment e dell’agonismo.

Appuntamento, dunque, in tv e nelle decine di centri specializzati in Italia, importanti luoghi di incontro per rendere la prevenzione la migliore cura possibile contro il cancro.

Categorie
Bellezza & Salute

Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno

E dopo il mese della vendemmia e del vino che ci fa così tanto bene, è arrivato il momento di ottobre, mese importantissimo per la salute di noi donne.

prevenzione tumore senoCome tutte sapete, ottobre è il mese della prevenzione totale. I controlli odontoiatrici sono gratuiti, le visite oculistiche sono aperte a tutti e, quel che più ci riguarda, in questo mese ci si dedica con molta energia alla prevenzione del cancro al seno. Tra le associazioni da sempre più impegnate nel sottolineare quanto la prevenzione sia importante, c’è la LILT, Lega Italiana Lotta Tumori. Con 395 punti di prevenzione diffusi su tutto il territorio italiano, la LILT anche quest’anno mette un numero verde a disposizione di quante vogliano fare un controllo alle mammelle. Chiamando l’800.998877, potete infatti prenotare la vostra visita gratuita con un senologo che effettuerà gli esami e i controlli più adatti alla vostra età.

Infatti, per ogni età è prevista una tipologia di esame. Mentre per le più giovani è sufficiente una semplice ecografia, alle donne più mature, a partire dai 50 anni, è vivamente consigliata la mammografia da ripetere ogni due anni, fermo restando che chi ha avuto casi di tumore al seno in famiglia deve sottoporsi a questo esame già intorno ai 40 anni.

I controlli medico-scientifici non possono essere sostituiti da esami fai da te, magari approssimati e veloci, ma senza dubbio l’autopalpazione del seno è un metodo per testare se qualcosa non va, e se il proprio seno ha subito nel tempo cambiamenti significativi.

Sul sito www.nastrorosa.it, promosso dalla cancro senoLILT per sensibilizzare sulla prevenzione del cancro al seno, ci sono tutte le informazioni per una corretta autopalpazione, oltre a utili consigli e piccoli accorgimenti per allontanare il rischio di malattia.

Per esempio: lo sapevate che allattare i figli aiuta a combattere il tumore? O che prediligere il pesce è più salutare che mangiare altre proteine animali? E ancora: rape, rucola, cavolfiore, ravanelli, cavolo e altri alimenti della famiglia delle crucifere sono ottimi alleati degli ormoni sani, e dunque della prevenzione del cancro.

Uno stile di vita sano non può prescindere dallo sport, e non a caso quest’anno la campagna di sensibilizzazione alla prevenzione vede come testimonial la pluricampionessa di nuoto Federica Pellegrini.
Direi un simbolo perfetto della donna moderna: dinamica, sportiva, sana, bella, impegnata e attenta a preservare tutte queste sue ricchezze. Con la conoscenza e la prevenzione, semplicemente scegliendo una vita sana.